Argomento: McDonald’s

  • 27 novembre 2018

    Qualivita e McDonald’s 10 anni di collaborazione per la valorizzazione del Made in Italy

    Nuovi menu per il 2019 con 5 DOP IGP italiane selezionate da Joe Bastianich Dal 2008, McDonald’s Italia con il supporto della Fondazione Qualivita, porta avanti un progetto di valorizzazione delle produzioni italiane di qualità DOP IGP. Qualità e origine delle materie prime sono diventate un punto cardine dell’offerta, in particolare introducendo nei propri menu i prodotti DOP IGP nazionali. Per realizzare questo percorso, McDonald’s ha scelto come partner Fondazione Qualivita, affinché fossero sviluppate progettualità per favorire l’utilizzo dei prodotti DOP IGP nelle diverse tipologie di menu e per valorizzare queste eccellenze italiane presso i consumatori, con adeguate attività di informazione e formazione, utili a metterne in risalto le caratteristiche distintive. “Ricordo molto divertito quando molti anni fa proposi a McDonald's Italia di inserire nei loro menu i prodotti italiani di qualità certificata, sembrava una sfida impossibile – commenta ...
  • 27 novembre 2018

    Aceto Balsamico di Modena IGP e McDonald’s: si rinnova la collaborazione nei menù My selection

    McDonald's strizza ancora l’occhio alle eccellenze gastronomiche Made in Italy e tra i prodotti DOP ed IGP che saranno inseriti nei nuovi menù della linea My Selection, pensata e realizzata dall’imprenditore italo americano della ristorazione Joe Bastianich, ci sarà anche l’Aceto Balsamico di Modena IGP. Non si tratta tuttavia di una novità, perché la partnership tra il Consorzio dell’ABM e il colosso americano del fast food in realtà ha preso il via nello scorso mese di gennaio e quella che oggi si rinnova, rappresenta la conferma dell’impegno da parte di entrambe le parti di offrire al consumatore tutta la qualità di un prodotto di eccellenza alimentare coniugata al principio della ristorazione veloce. A supporto del Consorzio dell’Aceto Balsamico di Modena IGP in siffatta partnership, continua ad esserci la Fondazione Qualivita, impegnata da oltre dieci anni a fornire alla catena di ristorazione fast tutti gli elementi necessari per valorizzare le ...
  • 26 novembre 2018

    In arrivo nuovi menu Mc Donald’s con prodotti DOP IGP

    Continua l'impegno della Fondazione Quaivita che da oltre 10 anni supporta McDonald’s nell’introduzione dei prodotti italiani DOP IGP nei loro menù, cercando di fornire tutti gli elementi necessari per valorizzare gli elementi distintivi e le caratteristiche degli stessi prodotti nelle campagne marketing che vengono realizzate. Lunedì 26 novembre, a Roma, Fondazione Qualivita sarà presente in Piazza di Spagna, al lancio dei nuovi menu McDonald's 2019 che vedono protagoniste  importanti indicazioni geografiche agroalimentari italiane, alcune delle quali  saranno  anche nella linea  My Selection, i  burger premium selezionati da Joe Bastianich.  Fedele alle proprie origini, l'imprenditore italo-americano, sul successo dei primi burger premium selezionati nel 2018,  ha  provato e scelto nuove gustose combinazioni di ingredienti di alta qualità, fra cui  anche prodotti DOP IGP italiani,  che rendono i nuovi burger ancora più gustosi, con i sapori dell'Italia ...
  • 5 ottobre 2018

    Qualivita racconta le DOP IGP a Ristorazione 2018

    A Milano convegno sui prodotti DOP IGP nella ristorazione commerciale Le case history McDonald’s e Street Food DOP   Si terrà domani venerdì 5 ottobre a Milano, ore 14.30, l’importante convegno organizzato in collaborazione con la Fondazione Qualivita dal titolo “Comunicare la qualità” nell’ambito della decima edizione di “Ristorazione” la mostra convegno che si terrà il 4-5 ottobre 2018 nella location del Centro Convegni “Le Stelline” dove si alterneranno circa 115 relatori davanti ai più di 1.500 partecipanti attesi. L’iniziativa a cui parteciperà il Direttore Generale, Mauro Rosati, sarà l’occasione per raccontare le attività messe in atto dalla Fondazione Qualivita nel settore sella ristorazione commerciale, in particolare con McDonald’s Italia, per introdurre i prodotti DOP IGP nei menu e per comunicarne i valori distintivi. Programma Tavola Rotonda Sala S. Carlo Ore 14.30 – 18.00  Chairman: Alberto Schieppati - ...
  • 12 settembre 2018

    Sempre più qualità e materie prime italiane nei prodotti McDonald’s

    Puntare sull’innovazione e sulla qualità delle filiere agroalimentari italiane è stata la vision che ha accompagnato McDonald’s Italia negli ultimi anni, definendone sempre più il ruolo di partner strategico dell’agricoltura nazionale. Qualità e origine delle materie prime sono diventate un punto cardine dell’offerta facendo incontrare per la prima volta una grande azienda multinazionale con le eccellenze storiche del Food tricolore. Per realizzare questo percorso McDonald’s ha scelto come partner Fondazione Qualivita – dal 2002 impegnata nella valorizzazione dell’agroalimentare di qualità in costante contatto con le filiere – affinché fossero sviluppate progettualità per promuovere e incentivare il consumo dei prodotti a Indicazione Geografica italiani nel proprio canale ristorativo. Una partnership pluriennale che ha permesso a McDonald’s di costruire anche un rapporto con il mondo dei Consorzi di tutela DOP e IGP, da sempre interessati a ...
  • 12 settembre 2018

    Hamburger gourmet per il rilancio del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP

    All’interno delle numerose campagne di promozione delle produzioni tipiche italiane realizzate da McDonald’s negli ultimi anni, ha avuto particolare rilevanza l’iniziativa McItaly lanciata nel periodo 2013-2016 con l’obiettivo di inserire i prodotti a marchio DOP e IGP come ingredienti caratterizzanti di alcuni menù da proporre al consumatore. Una delle eccellenze al centro di questo progetto, nato dalla collaborazione Mcdonald’s-Qualivita, è stato il Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP, in particolar modo la sua pregiata razza Chianina. Dalla efficace partnership con il Consorzio di tutela guidato dal presidente Stefano Mengoli ha preso avvio un rapporto che ha visto impegnati i produttori a reperire le quantità necessarie di prodotto per garantire una campagna di presentazione di ciascun panino su oltre 500 ristoranti contemporaneamente per 21 giorni e McDonald’s a coinvolgere a rotazione negli anni successivi tutte e tre le Razze dell’Indicaz...
  • 12 settembre 2018

    Il panino identitario

    Le trasformazioni che stanno investendo il pianeta assumono un andamento così veloce che tutto cambia - senza sosta - direttamente sotto i nostri occhi. L’esempio delle strategie di McDonald’s è utile per capire i mutamenti in atto. Dopo essere diventato un bersaglio dei No- Global, degli strali di Naomi Klein e di film come “Super Size Me”, l’azienda ha aumentato la propria sensibilità ambientale e sociale: ne è un esempio l’adattarsi a gusti di consumo più consapevoli, con l’introduzione delle insalate nei propri menu. Ma ancora più significativa è stata la rivoluzione – partita dall’Italia – del panino “identitario” (il McItaly) che rappresenta una vera e propria svolta glocal e la possibile declinazione di una strategia vincente per il made in Italy (che non è difendibile con delle situazioni di nicchia, come Slow Food, o con una ludicizzazione del cibo, pensiamo a “Fico”): il made in Italy agroalimentare deve difendersi con una ...
  • 3 aprile 2018

    McDonald’s campione delle DOP al ristorante

    Oltre 8 ristoranti italiani su 10 utilizzano in cucina prodotti DOP e IGP, ma solo 3 ne impiegano più di 10 per confezionare i cibi che servono. Un quantitativo assai limitato se si considera che gli ingredienti utilizzati da uno chef sono alcune centinaia. Il dato è contenuto in uno studio molto interessante della Fondazione Qualivita dedicato proprio al rapporto fra le Indicazioni Geografiche e le attività di ristorazione nel nostro Paese. È aumentata di molto, invece, l'incidenza degli esercizi dediti alla somministrazione di cibo che valorizzano nei menu DOP e IGP. Dichiara di farlo il 39% dei titolari. Questo non significa, però, che le loro carte siano infarcite di alimenti certificati. Ne basta uno perché il ristorante entri nel club delle indicazioni geografiche. Interessante la suddivisione per macrocategorie dei prodotti DOP e IGP di cui si servono gli chef. Ben 9 su 10 sono formaggi e 7 aceti balsamici. Seguono con il 65% i salumi e le preparazioni a ...
  • 27 marzo 2018

    Qualivita e AICIG: il mio panino DOP e IGP

    Una manifestazione per far conoscere i prodotti DOP e IGP agli chef di domani, facendoli provare sul campo, organizzata da Qualivita e AICIG. Protagonisti i giovani allievi degli Istituti Alberghieri Gioberti e Vespucci di Roma, chiamati a inventare un panino innovativo usando solo prodotti a Indicazione Geografica. Fonte: Gambero Rosso
  • 27 marzo 2018

    “Il Mio Panino DOP IGP”: la Rassegna Stampa dell’iniziativa

    Fast food, Street food, Food delivery, in altre parole nuova ristorazione, un settore che in 5 anni è cresciuto dell'8% e con 210mila esercizi ha sorpassato di gran lunga la ristorazione tradizionale che ne conta 120mila. Ma il fenomeno si segnala soprattutto perché punta sempre più alla qualità adoperando prodotti certificati DOP e IGP, i consumi dei quali in 10 anni sono cresciuti in valore del 64%. Ed è così che nell'Anno del cibo italiano, il 2018, la Fondazione Qualivita, Aicig e i Consorzi di tutela DOP e IGP italiani hanno lanciato "Il Mio Panino DOP IGP" un'iniziativa che ha messo a confronto i giovani aspiranti chef con il mondo della qualità agroalimentare riscuotendo grande attenzione anche sulla stampa. SCARICA LA RASSEGNA STAMPA DELL'EVENTO
  • 26 marzo 2018

    “Mio Panino DOP IGP”: le indicazioni geografiche italiane incontrano gli istituti alberghieri

    Grande successo per il contest “Il mio panino Dop Igp” tra istituti alberghieri organizzata oggi, 22 marzo, a Roma da Fondazione Qualivita, Aicig e i Consorzi di tutela Dop Igp nell’ambito del progetto portato avanti in sinergia per valorizzare le eccellenze agroalimentari a qualità certificata nel settore della ristorazione e in particolare all’interno della nuova ristorazione, ovvero street food, ristorazione veloce e food delivery. A preparare il panino di qualità vincitore sono stati gli studenti dell’Istituto alberghiero capitolino Vespucci che hanno voluto racchiudere nella preparazione vari sapori delle regioni italiane e chiamarlo appunto “Km 1300” (i km dal punto più a nord a quello più a sud d’Italia) in omaggio a tutta la tradizione agroalimentare italiana. La squadra del Vespucci si è aggiudicata la sfida sull’altro Istituto romano Gioberti. I quattro team dei due alberghieri hanno comunque tutti dimostrato capacità e impegno nella ...
  • 23 marzo 2018

    Food indicazione geografica protetta, li usano 9 ristoranti su dieci

    Ben nove ristoranti su dieci oggi usano almeno un prodotto DOP IGP nei propri piatti. Ma solo in un ristorante su tre se ne utilizzano più di una decina. A dirlo è un’indagine Qualivita, che mostra come gli chef italiani puntino soprattutto sui formaggi di qualità, gli aceti balsamici, la carne e i buoni salumi. È un modo per dar valore alla cucina. Non si tratta, insomma, di una trovata per farsi pubblicità. Anzi, secondo i ricercatori appena quattro ristoratori su dieci pubblicizzano l’uso dei prodotti IGP nei menù o durante la presentazione del piatto. Se i ristoranti investono sulla qualità, gli italiani investono nei ristoranti. Dal Rapporto Fipe 2017 è emerso che i consumi delle famiglie per mangiare fuori casa sono in crescita (+3,5% dal 2006). Si spendono circa 81 miliardi, sui 227 della spesa alimentare totale, a fronte di un continuo calo di quella domestica (-10,5%). Soprattutto aumenta il numero delle attività di ristorazione veloce. Spuntano di ...
  • 22 marzo 2018

    “Nuova ristorazione”, il successo passa per i prodotti DOP IGP

    Indagine Qualivita: l’86% degli esercizi usa prodotti DOP IGP, solo il 39% ne comunica e valorizza l’utilizzo La testimonianza di McDonald’s che, con 560 ristoranti in Italia, si conferma un efficace canale di promozione e valorizzazione delle DOP IGP Oggi i prodotti DOP IGP sono un must nella ristorazione: secondo un’indagine Qualivita, nel 2018 ben l’86% degli esercizi usa prodotti DOP IGP nelle proprie ricette (ma solo nel 30% dei casi più di 10 prodotti). I formaggi sono i più presenti (91% dei casi), seguiti da aceti balsamici (70%), prodotti a base di carne e salumi (65%), carni fresche (20%), ortofrutticoli (18%) e oli di oliva (15%). Eppure, solo il 39% dei ristoratori intervistati comunica e valorizza l’utilizzo di prodotti DOP IGP presso i consumatori (menù, presentazione, certificati, etc). Insieme ai prodotti a Indicazione Geografica è la ristorazione stessa a crescere. Gli italiani sono sempre più abituati a mangiare fuori casa e lo fanno ...
  • 22 marzo 2018

    Le Dichiarazioni: il “Mio Panino DOP IGP” per formare i giovani chef del futuro

    Aicig e Qualivita incontrano gli studenti degli istituti alberghieri per un confronto sulle produzioni di qualità I Consorzi DOP IGP raccontano il valore dei prodotti DOP IGP per la ristorazione informale Ricade nell’ambito del “2018 Anno del cibo italiano” l’ultima progettualità firmata da Fondazione Qualivita, Aicig e i Consorzi di Tutela DOP IGP italiani per valorizzare le eccellenze agroalimentari a qualità certificata nel settore della ristorazione e in particolare all’interno della “nuova ristorazione” – street food, ristorazione veloce, food delivery – che negli ultimi anni, soprattutto nei giovani e nei nuovi consumatori, rappresenta un successo dovuto essenzialmente a tre fattori: qualità dei prodotti, creatività nelle ricette e capacità di comunicare. Un’iniziativa che mette a confronto i giovani chef - studenti degli istituti alberghieri - e il mondo della qualità agroalimentare dal titolo il “Il Mio Panino DOP IGP” e che segue altri ...