Argomento: sicurezza alimentare

  • 19 Marzo 2014

    Mozzarelle di Bufala Campana DOP tracciate passo passo

    Un sistema di tracciabilità, gratuito, per la Mozzarella di Bufala Campana DOP, e utilizzo soltanto di latte da area Dop per tutti i tipi di formaggio. È questa la base dell'accordo raggiunto da Cia, Coldiretti e Confagricoltura di Caserta.
  • 13 Marzo 2014

    Terra dei Fuochi, Martina: “Distrutti tutti i prodotti vietati”

    Il Mattino«La visita a Castelvolturno testimonia la mia vicinanza alla Campania, a quei cittadini che lavorano ogni giorno per far ripartire l'economia sul territorio e si battono nell'onestà e nella legalità. I dati che abbiamo presentato martedì sono il risultato del lavoro delle istituzioni che per la prima volta hanno fatto sistema per individuare i rischi per la popolazione, una tappa che ci permette di avviare le prime azioni concrete per la salvaguardia della salute dei cittadini e per la tutela delle produzioni di qualità della regione, come spiegheremo nel convegno "Oltre la terra dei fuochi per una Campania felix". Il governo c'è e fa la sua parte fino in fondo»
  • 20 Dicembre 2013

    Operazione “Natale Sicuro” sulla filiera agroalimentare

    Operazione “Natale Sicuro” sulla filiera agroalimentare Controlli straordinari dei Nuclei Antifrodi Carabinieri sulla tracciabilità a tutela dei consumatori Sequestrate oltre 7 mila tonnellate di prodotti alimentari irregolari per violazioni sulla tracciabilità e sulla etichettatura.
  • 17 Dicembre 2013

    Scandalo carne di cavallo in Francia

    The Wall Street JournalLa Francia è stata colpita da un nuovo scandalo sulla carne di cavallo, Lunedi la polizia ha fatto irruzione tra commercianti e grossisti arrestando 21 persone con l'accusa di vendere carne di cavallousata prima nella produzione di medicina e poi finita illegalmente sui piatti dei consumatori. "Le autorità giudiziarie francesi stanno cercando nel circuito del traffico di carne chi avrebbe falsificato i documenti per far passare i cavalli come idonei al consumo alimentare" ha detto lunedì Brice Robin, procuratore della città Marsiglia nel sud della Francia. Mr. Robin ha cercato di sedare i timori di un nuovo allarme sanitario, dicendo che non ci sono prove che affermano che chi avrebbe mangiato la carne di cavallo sia a rischio.
  • 13 Dicembre 2013

    Altro che veleni. La bufala scagionata dai test all’estero

    Il GiornaleLa Mozzarella di Bufala Campana DOP si prende la sua rivincita. Accostata in maniera geograficamente incongrua alla Terra dei fuochi (che si estende tra il Volturno e i Campi Flegrei, prevalentemente nella provincia di Napoli, mentre le due aree tradizionali di produzione sono il Casertano e il Salernitano), la bianca regina dei latticini mostra la sua fedina penale più che pulita. Niente diossina, niente mercurio, niente arsenico: solo tanto inarrivabile sapore. Con il retrogusto, questo sì amaro, lasciato dall'ennesima dimostrazione di autolesionismo da parte di noi italiani. A «scagionare» la Mozzarella di bufala Campana DOP è stata l'operazione trasparenza ideata dall'apposito consorzio di tutela in collaborazione con quattro associazioni dei consumatori.
  • 13 Dicembre 2013

    Le nuove armi della crociata anti-Ogm

    Sette Lo scorso agosto, un gruppo di 400 militanti ambientalisti ha distrutto un campo sperimentale di Golden Rice nelle Filippine. Questo è un riso geneticamente modificato con l'introduzione di geni beta-carotene: è stato sviluppato per scopi umanitari da un'organizzazione non-profit, International Rice Research Group, con lo scopo di fornire un cibo fortificato in aree del mondo in cui ogni anno muoiono tra i sei e i settecentomila bambini sotto i cinque anni per carenza di vitamina A. La preoccupazione dei 400 era che il Golden Rice potesse fare male alla salute e intaccare la biodiversità. Che lo scopo del campo sperimentale fosse proprio quello di testare gli effetti del riso ingegnerizzato non li ha trattenuti.
  • 11 Dicembre 2013

    Vero o Falso: come differenziarsi dalle agro-piraterie

    La particolare attenzione alla sicurezza agroalimentare e alla tutela dei prodotti di qualità, che hanno fatto grande l'immagine dell'Italia nel mondo, saranno al centro dell'iniziativa "Vero o Falso: come difendersi dalle agropiraterie" organizzata dal Corpo forestale dello Stato,in collaborazione con alcuni dei principali Consorzi di Tutela, a Roma il 12 dicembre dalle ore 19.00 alle ore 22.00 presso la Sala del Tempio di Adriano in Piazza di Pietra.
  • 9 Dicembre 2013

    Consorzio Grana Padano: «Istituzioni tutelino la qualità, vero sinonimo di sicurezza alimentare»

    Libertà Piacenza"I prodotti certificati DOP e IGP sono il vero traino del settore agroalimentare italiano e il loro fatturato è in costante crescita. In questo panorama siamo orgogliosi di essere, in assoluto, il prodotto DOP al primo posto per fatturato al consumo, con una cifra che raggiunge quasi 3 miliardi di euro, tra Italia ed estero". Lo afferma Stefano Berni, direttore generale del Consorzio Grana Padano DOP, commentando i risultati del Rapporto 2013 Qualività Ismea sulle DOP e le IGP. I dati del Rapporto evidenziano che il volume complessivo prodotto da questo settore è pari a 1,3 milioni di tonnellate, di cui il 32% viene esportato per un valore di circa 2,5 miliardi di euro, con un aumento del 4,6%.
  • 6 Dicembre 2013

    Mozzarella di Bufala Campana DOP: operazione trasparenza

    Una vera e propria operazione trasparenza sulle Mozzarelle di Bufala Campana DOP quella a cui aderisce l'Unione nazionale consumatori insieme con altre associazioni come Adusbef e Federconsuinatori.
  • 4 Dicembre 2013

    Terra dei Fuochi, bruciare i rifiuti è reato

    La StampaIl governo ci prova sul serio a invertire la rotta nella Terra dei Fuochi. È di ieri un decreto che in quattro mosse prepara la riscossa dello Stato contro chi sta massacrando i campi tra Caserta e Napoli: classificazione di quali siano i suoli coltivabili e quali no; finanziamento e semplificazione delle procedure per eseguire le bonifiche; nuovo reato di combustione illecita di rifiuti, punibile da 2 a 5 anni se sono rifiuti generici, da 3 a 6 anni se vengono incendiati rifiuti pericolosi, e sequestro dei mezzi utilizzati per il traffico di rifiuti; flusso delle informazioni dalla magistratura agli enti locali per mettere in sicurezza nuovi terreni di cui si scopra la contaminazione.Ci sarà anche la possibilità di usare i militari.
  • 22 Novembre 2013

    La Terra dei Fuochi pesa sul made in Italy

    Il mercato alimentare risente delle paure legate ai rifiuti tossici. Necessari interventi immediati.
  • 22 Novembre 2013

    La Terra dei Fuochi pesa sul Made in Italy

    L'UnitàMentre a Bruxelles si approva la PAC per dare stabilità e prospettive all’agricoltura europea e Milano è concentrata ad organizzare l’EXPO 2015, sarebbe giusto guardare con ottimismo al futuro dell’Italia agroalimentare. Ma così non è perché la vicenda della Terra dei Fuochi rischia di portare il nostro Paese nel caos. Il tutti contro tutti che si sta vivendo in queste ore lascia sul terreno di battaglia morti e feriti. E a farne le spese, a gioco lungo, rischia di essere tutto il Made in Italy del comparto agroalimentare, asset fondamentale per l’economia nazionale. Sarebbe auspicabile un intervento rapido e deciso da parte delle Istituzioni, soprattutto quando si tratta di un Paese che sull’agroalimentare di qualità ha puntato molto.
  • 21 Novembre 2013

    SOS Mozzarella: “Travolti dalla psicosi”

    La Repubblica Il numero del disastro è meno 40. In questa percentuale è stato calcolato il calo della domanda dallo scorso ottobre perla Mozzarella di Bufala Campana DOP, travolta dal ciclone "Terra dei fuochi". Un crollo che coinvolge tuttii produttori e che si può arginare soltanto con una precisa mappatura dei terreni a rischio. E quanto hanno chiesto alcune settimane fa alla Regione Campania il Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, ma anche l'Associa co Raimondo - permetterebbe alle nostre 115 aziende del casertano e del salernitano, ma anche Basso Lazio e Foggia, di certificare anche con analisi fatte all' estero che non c'entrano nulla con la "Terra dei fuochi".
  • 21 Novembre 2013

    Di Martino: Pastai solidali ma indenni dalla bufera mediatica

    Il MattinoLa filiera della Pasta di Gragnano IGP non risente degli allarmismi sui prodotti campani. «Devo essere sincero -dice il presidente del Consorzio Giuseppe Di Martino al momento non abbiamo registrato alcun problema». Né disdette di ordini e neanche richieste di ulteriori certificazioni. «Agli amici produttori di Mozzarella di Bufala Campana DOP e Pomodoro San Marzano dell'agro-Sarnese Nocerino DOP va comunque tutta la nostra soidarietà perché l'allarmismo ingiustificato rischia di colpire proprio il marchio regionale». Ma come mai la pasta è indenne da questa bufera? «Probabilmente il motivo va ricercato nel fatto che siamo identificati come Penisola Sorrentina e non come Campania, ma é solo una ipotesi, non abbiamo riscontri scientifici».
  • 20 Novembre 2013

    Protocollo legalità nella distribuzione

    È stato siglato ieri al Viminale, a Roma, il Protocollo d'intesa per la prevenzione delle attività criminose negli esercizi della Distribuzione moderna organizzata. A sottoscriverlo il sottosegretario all'Interno, Domenico Manzione e il presidente della Federdistribuzione, Giovanni Cobolli Gigli.
  • 18 Novembre 2013

    Sicurezza alimentare e difesa dell’autenticità delle produzioni nazionali

    "Sicurezza alimentare e difesa dell’autenticità delle produzioni nazionali" è l'argomento del seminario che si terrà a Torino il 19 novembre a partire dalle ore 9 con lo scopo di analizzare le soluzioni applicative per la sicurezza alimentare.