Follie del sistema inglese a semaforo: prodotti tipici penalizzati e consumatori ingannati