Argomento: Xylella

  • 30 Ottobre 2018

    Etichette DOP, xylella, clima, le tre spine del Made in Italy

    Pochi i produttori che esibiscono etichette DOP. Raccolto dimezzato. Tra le stime sulle olive, quella della Cia-Agricoltori italiani è la più pessimistica: dall'indagine eseguita da Italia Olivicola - l'associazione di settore nata dalla fusione del Cno, Consorzio nazionale degli olivicoltori, con il consorzio Unasco emerge una previsione di produzione di poco superiore alle 215 mila tonnellate contro le 430 mila tonnellate dello scorso anno. Le rilevazioni Ismea si attestano invece a un calo del 38%. Lo scenario appare comunque drammatico. La campagna 2018 è un'annata di "scarica": con ...
  • 18 Dicembre 2017

    Puglia – Olio DOP Terra d’Otranto: produttori pronti al reimpianto ma con regole precise

    Produttori pugliesi pronti al reimpianto di cultivar di ulivo tolleranti al batterio della xylella fastidiosa. "Ma servono regole precise e un coordinamento regionale - sottolinea il presidente del Consorzio Olio DOP  Terra d'Otranto" Presto il decreto ministeriale con le procedure da applicare.  All'indomani della pubblicazione delle modifiche della Decisione di esecuzione europea che autorizza al reimpianto , l'attenzione si sposta  da Bruxelles all'Italia, chiamata, attraverso un decreto ministeriale, a recepire quanto prima la nuova Decisione Ue. In realtà, come spiega anche ...
  • 21 Luglio 2015

    Emergenza xylella, via agli indennizzi per gli olivicoltori

    L'alternativa al taglio degli ulivi infettati non c'è. E fino ad allora al Governo non resterà che muoversi sul doppio binario delle ulteriori eradicazioni, dove necessarie, e degli indennizzi agli olivicoltori salentini colpiti. Per questo il piano del commissario straordinario Silletti - taglio a raso delle piante infette nei focolai nella provincia di Lecce e di quelli infetti e di quelli vicini nel raggio di 100 km nella zona di Oria, nel brindisino - è coerente con le indicazioni dell'Unione Europea e va applicato perché la battaglia contro la xylella non è semplice. E' un'emer...
  • 15 Luglio 2015

    Caso Xylella: malato soltanto l’1,8% degli ulivi

    Il sipario va alzandosi. E la scena via via è sconfortante. Che nemmeno il 2 per cento (quasi l'1,8) del campione degli ulivi salentini analizzati sia risultato positivo alla Xylella ha dovuto adesso metterlo nero su bianco il governo italiano, nella sua relazione ufficiale consegnata una settimana fa alla Commissione europea. Eppure annota anche la "notevole criticità per la gestione di questa emergenza fitosanitaria, unica per la sua specificità" e, addirittura, una "situazione di emergenza che, per intensità ed estensione, non è fronteggiabile con mezzi e poteri ordinari." N...
  • 8 Luglio 2015

    Batterio Xylella, Martina: il territorio italiano è indenne

    L'operazione a Oria, nel brindisino, è partita nel giorno stesso in cui è stata recapitata a Bruxelles la relazione del Ministero delle politiche agricole sullo stato degli interventi di attacco del batterio Xylella. L'Italia ha fornito ampie garanzie alla Commissione Ue sulla serietà e tempestività delle misure di contrasto all'emergenza e allo stesso tempo ha cercato di allentare la tensione. Con l'obiettivo preciso di sgombrare definitivamente il campo dal "terrorismo" nei confronti degli oliveti italiani. Il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, infatti, ha tenuto ...
  • 7 Luglio 2015

    Ulivi, Lecce dovrà tenersi la Xylella

    Per la gestione dell'emergenza Xylella fastidiosa, tra il 2014 e il 2015, sono state portate a termine quasi 33.600 ispezioni. In base a cui, «l'intero territorio italiano ufficialmente indenne da Xylella fastidiosa ad eccezione delle aree delimitate delle Province di Lecce e Brindisi». In particolare, per la zona infetta della provincia di Lecce sono previste speciali misure contenitive visto che «è ritenuta zona in cui non è più possibile eradicare la Xylella fastidiosa». Sono parole contenute nella relazione sullo stato di attuazione delle misure di contrasto alla Xylella in ...
  • 3 Luglio 2015

    Via alle misure anticrisi per il latte e l’emergenza olio

    Dopo un ultimo animato dibattito che ha comportato il rinvio dell'approvazione, ieri ha tagliato il traguardo al Senato (voto favorevole della maggioranza e astensione delle opposizioni) Il decreto legge 51 corale norme per il rilancio dei settori in crisi (olio Blatte) e la razionalizzazione delle strutture ministeriali. Tra gli interventi portanti, uno stanziamento di 32 milioni per l'olivicoltura e maggiori garanzie contrattuali per il latte per aiutare gli allevatori a sostenere l'impatto del dopo quote che ha compresso i listini italiani.È stato infatti «ritoccato» l'articolo 62 della ...
  • 21 Maggio 2015

    Ulivi malati, si muove il Parlamento UE

    Aiuti agli agricoltori colpiti, maggiori controlli alle frontiere e potenziamento della ricerca. Sono i principali punti della risoluzione comune sulla Xylella fastidiosa (il batterio che sta flagellando gli ulivi del Salento) approvata ieri a larga maggioranza dal Parlamento UE e firmata da Popolari, Socialistie Democratici, Conservatori e Liberaldemocratici. Al primo punto quindi della risoluzione degli europarlamentari la richiesta alla Commissione e agli Stati membri di definire in tempi rapidi sostegni per ricompensare i coltivatori colpiti dagli espianti degli ulivi malati con consegu...
  • 11 Maggio 2015

    Il piano olivicolo a caccia di fondi

    L'emergenza Xylella ha accelerato l'approvazione del decreto per la ristrutturazione del settore. Come accade spesso in Italia per sbloccare riforme incagliate da tempo occorre un'emergenza. Ed è quanto è accaduto anche nella difficile vicenda della Xylella fastidiosa, il batterio killer degli ulivi del Salento, che insieme a una difficilissima annata dell'olio d'oliva (il Coi stima un -49%io per la produzione Made in Italy) ha "sbloccato" la realizzazione del piano olivicolo nazionale. Un progetto da almeno 20 anni nei cassetti ministeriali, che non mancava mai di essere citato nei ...
  • 30 Aprile 2015

    Mipaaf, per la Xylella attivato il Fondo di solidarietà

    Il Ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina, oltre ai 130 milioni di dotazione, ha aggiunto 11 milioni peri produttori danneggiati dal batterio killer degli ulivi. Attivazione del Fondo di solidarietà nazionale (che ha una dotazione complessiva di 130 milioni di euro) e stanziamento di 11 milioni aggiuntivi a favore degli agricoltori e dei vivaisti danneggiati dal batterio killer degli ulivi. Non si è fatto attendere l'intervento del ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina per far fronte all'epidemia di Xylella fastidiosa che sta colpendo gli uliveti del Salento. Così, ...
  • 28 Aprile 2015

    L’UE: “L’Italia deve abbattere tutti gli ulivi infetti da Xylella del Salento”

    Giù tutti gli ulivi infetti del Salento: un milione e mezzo. E giù tutti quelli vicini alle piante malate sino a 100 metri di distanza. Sentito il parere scientifico dell'Efsa l'Autorità per la Sicurezza Alimentare -, la Commissione ha proposto agli stati dell'UE due mosse decise per espiantare migliaia di fusti e scongiurare il propagarsi della Xylella fastidiosa, il batterio che sta soffocando i più sacri fra gli alberi pugliesi. I colpi di scena sono sempre possibili, ma il voto che i governi esprimeranno stamane pare scritto. La Francia e gli altri Paesi mediterranei temono il ...
  • 9 Aprile 2015

    Xylella, in Puglia arriva Martina

    Ora tocca all'Europa mobilitarsi: rafforzi le misure di tutela. Ministro Maurizio Martina gli agricoltori leccesi protestano perché gli interventi i protezione sul patrimonio forestale le attacca dalla Xylella fastidiosa dicono siano rimasti lettera morta. L'Europa ci schiaffeggia e si mette dalla parte della noia che blocca l'importazione di 102 specie arboree. Che sta accadendo? «Dev'essere chiaro che tutti vogliamo salvaguardare l'olivicoltura del Salento che è un patrimonio nazionale. Ci troviamo a gestire un'emergenza fitosanitaria complessa e per questo abbiamo prima creato un ...