Argomento: vino

  • 9 Marzo 2016

    Vini del Molise, riconoscimento del consorzio – GURI n. 57

    ITALIA - Riconoscimento del Consorzio di tutela e valorizzazione dei vini DOP e IGP del Molise, in Campobasso e attribuzione dell'incarico a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'articolo 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per le DOC «Molise», «Biferno», «Tintilia del Molise» e «Pentro» e per le IGT «Osco o Terre degli Osci» e «Rotae». Fonte: GURI n. 57 del 09.03.2016
  • 8 Marzo 2016

    Toscana, nei vini l’unione fa il “consorzio di consorzi”

    Passsare dalla valorizzazione delle specificità a un reale gioco di squadra è forse la prova più evidente della maturità di un settore. È quanto sta facendo il comparto del vino della Toscana, un settore di primo piano nell'economia regionale. Domani verrà presentata l'associazione dei vini toscani (A.Vi.To.), un "consorzio di consorzi" al quale faranno riferimento (al momento) 21 diversi organismi di tutela dei vini DOP (su un totale regionale di 28), secondo quanto indicato dal consorzio del Chianti Classico DOP, il quale calcola che la nuova struttura rappresenterà oltre 5.1oo ...
  • 8 Marzo 2016

    Bianco di Custoza DOP o Custoza DOP, conferma incarico al consorzio – GURI n. 56

    ITALIA- Conferma dell'incarico al Consorzio tutela vino Custoza DOC, in Municipio di Sommacampagna a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'articolo 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per la DOC «Bianco di Custoza o Custoza». Fonte: GURI n. 56 del 08.03.2016
  • 8 Marzo 2016

    Vini Venezia, conferma incarico al consorzio – GURI n. 56

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio Vini Venezia, in Sestriere San Marco, a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'articolo 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per le DOC «Lison-Pramaggiore», «Piave», «Venezia» e le DOCG «Lison» e «Malanotte del Piave». Fonte: GURI n. 56 del 08/03/2016
  • 7 Marzo 2016

    Vino, evoluzione giapponese

    Pur non facendo parte della cultura gastronomica del Paese, il successo del vino in Giappone arriva da lontano, dagli anni Settanta. Da allora, tra alti e bassi, la crescita dei consumi enoici nel Paese è stata costante, fino al picco clamoroso del 1998, cui sono seguiti diversi anni di assestamento. Fino al 2010, quando la ripresa economica è coincisa con la ripresa del mercato del vino, che ha portato i consumi a quota 317 milioni di litri nel 2014, con le importazioni che, nel 2015, hanno toccato i 205 milioni di litri. Numeri che fanno del Giappone un mercato appetibile, ma c’è da ...
  • 4 Marzo 2016

    Gavi DOP, i droni “aiuteranno” i contadini a coltivare le vigne

    Si chiama «innovazione virtuosa» quella che potrebbe portare i droni di ultima generazione nelle vigne del territorio del Gavi DOP. Dall'applicazione militare a quella meramente ludica, i piccoli oggetti volanti radiocomandati stanno per fare il loro ingresso in agricoltura. Esempi di applicazioni, in altre province d'Italia, ce se sono già diverse: dalle risaie ai campi di grano. Il progetto che ha presentato la Cia, confederazione italiana agricoltori, insieme con l'azienda Deloitte, ai vignaioli del Consorzio del Gavi potrebbe essere il primo in zona, anche con la partecipazione ...
  • 2 Marzo 2016

    Vino e Mercati esteri: su gli USA, delude la Cina

    Il vino europeo il più amato dai consumatori di tutto il mondo. L'anno scorso l'export ha stabilito il record storico con circa dieci miliardi di euro e sette di saldo commerciale. Gli Usa si confermano il primo mercato, ma la sorpresa è rappresentata dal balzo della Cina (+26%), dove però il vino italiano strappa solo il terzo posto dopo Francia e Spagna. Nel complesso (compresi i flussi intraeuropei) nel 2015, l'export francese è balzato del 6,4% a 8,3 miliardi, seguito dall'Italia con il +3,7% a 5,4 miliardi e dalla Spagna con +2,7% a 2,6 miliardi. A parità di quantità, il vino ...
  • 2 Marzo 2016

    Montefalco Sagrantino, una DOP sostenibile

    I produttori di Montefalco Sagrantino DOP s'apprestano a confermare la loro vocazione a una viticoltura sostenibile. In occasione della prossima assemblea del Consorzio di tutela vini di Montefalco, prevista per metà mese, è quasi scontato che tutti soci aderiranno al progetto GrapeAssistance, partito lo scorso anno con l'adesione di 15 cantine e che ha visto il supporto scientifico dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza. Nel primo anno di monitoraggio dello sviluppo di patologie della vite nelle aree in cui insisteva ciascuna delle 15 stazioni meteorologiche installate e ...
  • 2 Marzo 2016

    Reggiano DOP, Colli di Scandiano e di Canossa DOP, conferma incarico al consorzio – GURI n. 51

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio per la tutela e la promozione dei vini DOP Reggiano e Colli di Scandiano e di Canossa, in Reggio nell'Emilia, a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'art. 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61, per le DOP Reggiano e Colli di Scandiano e di Canossa. Fonte: GURI n. 51 del 02/03/2016
  • 26 Febbraio 2016

    Vino: attacco UE ai piccoli viticoltori

    Sospeso il dossier sulla liberalizzazione dei vitigni a Bruxelles si apre un altro fronte critico per il vino italiano. Allo studio l'ipotesi di azzerare agevolazioni doganali e fiscali per chi produce meno di mille ettolitri. Si alza lo scontro tra i viticoltori italiani e Bruxelles. Rinviata a un secondo momento su proposta della Commissario UE Hogan, la questione della possibile liberalizzazione dei nomi dei vitigni in etichetta, ecco che si apre un nuovo capitolo che vede una vera e propria offensiva di Bruxelles nei confronti dei piccoli produttori di vino. E' quanto emerso nei giorni ...
  • 23 Febbraio 2016

    Pinot grigio delle Venezie. Si farà il marchio DOP unico

    Accordo tra Veneto, Friuli e Trentino per un nuovo disciplinare. Moretto (Mostra dei Vini): «Previsto un aumento del 50% della produzione». Una vera e propria rivoluzione nel mondo e soprattutto nel mercato dei vini. Nasce infatti il Doc denominato "Pinot grigio delle Venezie". Con questo marchio si riconosceranno i produttori di Pinot di Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Verranno aggrediti i mercati americano, russo e cinese, in particolare; ma l'"assalto" riguarderà tutto il mondo. Si è calcolato che il potenziale produttivo potrebbe toccare quota 200 milioni di botti ...
  • 20 Febbraio 2016

    Sebino IGP, integrazione al consorzio Franciacorta – GURI n. 42

    ITALIA - Integrazione dell'incarico al Consorzio per la tutela del Franciacorta, in Erbusco a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'art. 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per l'IGT Sebino. Fonte: GURI n. 42 del 20/02/2016
  • 20 Febbraio 2016

    Valcalepio DOP e Terre di Colleoni DOP, conferma dell’incarico al consorzio – GURI n. 42

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio volontario per la tutela dei vini a DOP Valcalepio, in San Paolo D'Argon a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'art. 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per la DOC Valcalepio ed integrazione dell'incarico al Consorzio volontario per la tutela dei vini a DOP «Valcalepio» a svolgere le funzioni di cui all'art. 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per la DOC Terre di Colleoni o Colleoni. Fonte: GURI n. ...
  • 19 Febbraio 2016

    Brunello di Montalcino DOP d’oro, in mezzo secolo il valore all’ettaro è salito del 2.474%

    Il "signore" dei vini toscani è anche "signore" degli investimenti. Sarà difficile, guardandosi intorno nelle Borse del mondo e nei paradisi immobiliari, trovare impieghi di denaro che nel lungo periodo abbiano aumentato di valore quanto quelli spesi in viti di Brunello di Montalcino. Dal 1966 ad oggi l'incremento di prezzo di un ettaro di vigneto a Brunello è del 2.474%. Lo stima un'analisi di www.winenews.it, sito cult per gli amanti del buon bere. Aver scommesso cinque decenni fa su una vigna a Montalcino, è roba da broker campionissimi, considerando anche quello che è il trend di ...
  • 19 Febbraio 2016

    Nobile di Montepulciano DOP, un “patrimonio” a cinque stelle

    Il Nobile di Montepulciano DOP celebra i 50 anni della denominazione nel miglior modo possibile, con le “cinque stelle” assegnate all’annata 2015, nella giornata dedicata all’Anteprima 2016, che ha presentato l’Annata 2013 e la Riserva 2012 del vino poliziano (www.consorziovinonobile.it). Un risultato che fa da propellente al “patrimonio” del Nobile, che vale qualcosa come 500 milioni di euro: in 200 milioni di euro è stimato il valore patrimoniale delle aziende agricole enoiche, 150 milioni è il valore patrimoniale dei vigneti (in media un ettaro vitato costa sui 150.000 ...
  • 17 Febbraio 2016

    La filiera del vino traina l’export con 4,3 miliardi. Agroalimentare: formaggi e salumi valgono 5,5 miliardi

    Wine I vini DOP e IGP contano 523 riconoscimenti, una superficie iscritta a pari a 464mila ettari e una produzione che, pur non esprimendo tutte le sue potenzialità, arriva intorno al 50% del totale in volume. La produzione di DOP e IGP nel 2014 è stata di quasi 23 milioni di ettolitri, di cui 21 milioni imbottigliati per un totale di 2,8 miliardi di bottiglie (+2% rispetto al 2013). Il valore alla produzione complessivo si attesta intorno ai 7 miliardi di euro, mentre l’export, che ha raggiunto un volume complessivo di 13,5 milioni di ettolitri (+3% rispetto al 2013), raggiunge i 4,3 ...