Argomento: sviluppo rurale

  • 12 Settembre 2018

    Le misure PSR a sostegno dei prodotti DOP IGP

    Analisi ISMEA della programmazione regionale e delle prospettive del settore Le politiche di settore per la qualità hanno acquisito nel tempo un’importanza crescente, anche se ancora i fondi PSR sono pochi e non in grado di dettare un orientamento del settore. L’architettura della futura PAC lascia intravedere maggiori margini ai Paesi e alle Regioni per raggiungere gli obiettivi condivisi e per orientare risorse dello sviluppo rurale al settore dei prodotti a qualità certificata. Vecchia e nuova programmazione La differente architettura organizzativa della programmazione 2007-13 e ...
  • 5 Aprile 2017

    Regione Toscana, terza Conferenza dell’agricoltura e dello sviluppo rurale

    L'assessorato dell'Agricoltura e sviluppo rurale della Regione Toscana ha organizzato la terza Conferenza regionale "Agricoltura di qualità, innovazione e sviluppo intelligente delle aree rurali" che si terrà a Lucca, presso il Real Collegio (piazza del Collegio 13), mercoledì 5 (dalle 14 alle 18,30) e giovedì 6 aprile (dalle 9,30 alle 18,00). Le autorità comunitarie europee, nazionali  - tra cui Fondazione Qualivita con il Direttore generale Mauro Rosati -  e regionali, così come gli attori regionali in rappresentanza del mondo agricolo, forestale e dello sviluppo rurale, saranno ...
  • 21 Ottobre 2014

    Il Biologico cresce in tutta Europa

    Terra e Vita L'Unione europea deve offrire sostegno allo sviluppo dei settore biologico in Europa per raggiungere un sistema agricolo sostenibile a beneficio delle popolazioni e del pianeta, l'indicazione emersa all'8° congresso europeo del biologico organizzato a Bari da Ifoam Eu (Federazione internazionale dei movimenti di agricoltura biologica - Europa), Istituto di Bari del Ciheam (Centro di alti studi agronomici mediterranei), Presidenza italiana del Consiglio UE e il Mipaaf, col patrocinio del Parlamento europeo e di Expo Milano 2015. Un congresso i cm punti chiave sono stati i nuovi ...
  • 10 Settembre 2014

    Bio, la proposta di regolamento UE non convince gli operatori

    Terra e Vita Se gli uffici della Commissione intendevano promuovere una forte unione tra gli operatori biologici, le loro organizzazioni e gli organismi di controllo in tutti i Paesi dell'Unione europea, la missione è senz'altro compiuta: la bocciatura della proposta di regolamento sulla produzione biologica - Coni (2014) 180 final - presentata a marzo è unanime. I commenti espressi nelle 24 lingue in uso nell'Unione lamentano che la proposta è una semplice cornice; infatti la quasi totalità dei dettagli qualificanti è rinviata a successive determinazioni di Bruxelles. «La bozza di regolamento è una cambiale in bianco. Per di più, non coglie l'obiettivo di semplificare la burocrazia» commenta Andrea Bertoldi, DG di Brio Spa e presidente di AssoBio.
  • 3 Settembre 2014

    Lavoro ed export, le misure per l’agricoltura

    Corriere della Sera Undici obiettivi in mille giorni. Il ministero delle Politiche agricole ha fissato l'elenco delle misure che riguarderanno l'agricoltura e l'agro-alimentare, indicandole nel sito passodopopasso.italia.it. L'operazione punta a creare posti di lavoro (6o.ooo imprese giovani), valorizzando le start up. Atro obiettivo è il traguardo di 50 miliardi di export agroalimentare entro il 2020 (oggi vale 33 miliardi). Tra i punti segnalati ci sono pure gli interventi per l'Expo 2015. Oltre che il progetto Terrevive per affittare e vendere 5.500 ettari di terreni dello Stato. Seguono ...
  • 1 Agosto 2014

    Mipaaf: CdM approva documento su riforma della pac

    ll Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali comunica che è stato approvato il documento “La nuova PAC: le scelte nazionali – Regolamento (UE) n. 1307/2013” nel corso del Consiglio dei Ministri che si è tenuto ieri a Palazzo Chigi.
  • 11 Luglio 2014

    Ricerca, Martina: in Italia sviluppiamo iniziative di grande portata, mettere in connessione pubblico e privato

    Comunicato StampaIl Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che si è svolto a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, il convegno di presentazione del “Piano strategico per l’innovazione e la ricerca nel sistema agricolo alimentare e forestale”. Il convegno è stato aperto dall’intervento del Sottosegretario alle Politiche agricole, Giuseppe Castiglione, che poi ha presieduto i lavori. All’evento è intervenuto anche il Ministro Maurizio Martina, a cui sono affidate le conclusioni della sessione mattutina. “Sia in campo vegetale che in campo animale – ha detto il Ministro – in Italia sviluppiamo ricerca e iniziative di innovazione di grande portata. Dobbiamo proseguire su questa strada, rilanciando con nuove energie e impegnando maggiori risorse. Bisogna identificare quali sono gli obiettivi di medio termine, rendicontare e cercare di mettere in connessione pubblico e privato. Penso che serva riorganizzare le nostre strutture, in modo da potenziarle, massimizzare le competenze e mettere tutti in condizione di fare in modo efficace il proprio lavoro.
  • 2 Luglio 2014

    L’Ue: fondi alla promozione del vino? Non è detto che servano

    Italia Oggi Il sostegno alla promozione e agli investimenti nel settore vitivinicolo europeo non è gestito in modo adeguato e «non è chiaramente dimostrato» che serva davvero alla competitività delle imprese. Queste le conclusioni cui è giunta la Corte dei conti europea dopo audit realizzati in Francia, Spagna, Italia, Portogallo e Austria. Il giudizio duro dei revisori si basa su una situazione generale di scarsa trasparenza nell'impiego dei fondi, in cui è difficile tracciare le ,ricevute e il-controllo degli stati membri sulla spesa non è adeguato. Sulle misure di investimento, inoltre, la Corte rilevai rischio di doppio finanziamento in quanto «tale sostegno»,. si legge in una nota, «esiste già nell'ambito della politica di sviluppo rurale».
  • 12 Giugno 2014

    Arrivano 81,5 mln per gli agricoltori

    Italia OggiArrivano 81,5 milioni di euro per i pagamenti agli agricoltori della Politica agricola comune. Alla fine si è sbloccata in tempo la situazione di stallo sui pagamenti dei premi comunitari 2013 che Agea avrebbe dovuto corrispondere ai produttori nei mesi scorsi, ma che erano stati bloccati dalle indagini della Guardia di finanza nell'inchiesta che ha riguardato i Caa, centri di assistenza agricola. Terminate le attività di controllo sulle domande presentate ai Caa, ieri, Agea ha disposto l'erogazione agli agricoltori di oltre 81 mld di euro: di questi 65 milioni andranno a 6.000 aziende per il pagamento della domanda unica 2013 mentre altri 16,5 saranno corrisposti a 2.550 aziende per le domande sullo sviluppo rurale.
  • 27 Maggio 2014

    OCM Vino, sostegno all’innovazione

    Terra e Vita La nuova organizzazione comune dei mercati ha previsto cambiamenti sul fronte delle misure di sostegno al settore vitivinicolo. A fianco delle azioni confermate come la ristrutturazione dei vigneti e la promozione che assorbono il 70% del budget, fa infatti il suo esordio la nuova misura dell'«innovazione». Una nuova possibilità per le imprese vitivinicole che intendono migliorare la propria competitività. Con qualche criticità dovuta alla parziale sovrapposizione con la misura degli investimenti e con le iniziative analoghe contenute nei Psr regionali.
  • 8 Aprile 2014

    La Casciotta d’Urbino DOP scommette sui nuovi piani di sviluppo rurale

    Agrisole. E' la più antica Dop delle Marche - riconosciuta nel lontano 1982 - e punta ora a un forte rilancio, chiedendo spazio e sostegno alla nuova programmazione 2014-2020 del Psr. Parliamo della Casciotta di Urbino DOP, una caciotta che si presenta in forme variabili tra gli 800 e i 1.200 grammi, dove la «s» - che ne dà originalità al nome - più che una semplice inflessione dialettale racchiude l'identità di una produzione fortemente radicata nella provincia di Pesaro. Una filiera che vede protagonisti 48 allevamenti (36 ovini e 12 bovini) e 3 caseifici, per 550 addetti compreso l'indotto, dove la produzione annuale si attesta sulle 220 tonnellate che garantiscono un fatturato di circa 4 milioni, di cui 1 generato dai soci alla produzione e i restanti 3 dai soci al consumo. «Piccoli numeri, ma potenzialità sicuramente importanti - osserva il coordinatore del Consorzio di Tutela, Paolo Cesaretti.
  • 20 Gennaio 2014

    Pac, I fondi UE premiano il Nord

    Il Sole 24 Ore Accordo Stato-Regioni sulla ripartizione del budget 2014-2020 per lo sviluppo rurale. Più risorse a Emilia-Romagna e Lombardia. Il 40% del plafond al Sud. Governo e regioni hanno raggiunto nei giorni scorsi l'intesa sulla ripartizione dei fondi comunitari per lo sviluppo rurale per il periodo 2014-2020. Un budget che da 9,4 sale a oltre 18,6 miliardi con il cofinanziamento nazionale dei programmi regionali. La quota a carico della Ue varierà dal 43,12% delle regioni dell'obiettivo competitività al 60,5° delle regioni «convergenza».
  • 15 Novembre 2013

    Greening un altro sviluppo è possibile

    I cambiamenti climatici, come confermato anche dall'ultimo rapporto Ipcc (Intergoverninentalpanelon climate change), costituiscono una delle più gravi minacce di questo secolo, per la rapidita' con cui le attivita' umane stanno alterando gli equilibri degli ecosistemi naturali e per la gravita' delle sue conseguenze.
  • 15 Novembre 2013

    Greening: un altro sviluppo è possibile

    L'Unità I cambiamenti climatici, come confermato anche dall'ultimo rapporto Ipcc (Intergoverninentalpanelon climate change), costituiscono una delle più gravi minacce di questo secolo, per la rapidità con cui le attività umane stanno alterando gli equilibri degli ecosistemi naturali e per la gravità delle sue conseguenze. Sono quindi al centro del dibattito internazionale, europeo e nazionale, al fine di individuare azioni di mitigazione volte alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (Ghg) da parte dei principali settori industriali responsabili. Per il nostro Paese in particolare, un ambito strategico, anche se di minor impatto complessivo (produce il 18,8% del totale delle emissioni nazionali), rappresentato dal settore agroalimentare.
  • 25 Luglio 2013

    Il riso Dop di Baraggia è un’eccellenza da portare a Expo 2015

    La Provincia di Biella Gentile Direttore, ho letto sull'edizione di sabato le strategie di sviluppo turistico impostate per il territorio Biellese. Su queste gradirei esprimere due riflessioni costruttive. La prima una difesa serrata della bontà della realizzazione della Pedemontana, cosa questa invece apparsa come ininfluente per lo sviluppo del nostro distretto. La seconda riflessione è di tipo imprenditoriale-strategico per affermare il nostro territorio all'esterno Nel piano di sviluppo si è parlato anche di valorizzazione dei prodotti tipici locali. Bene. Il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP coltivato dal nostro territorio è un'eccellenza che può e deve essere inserita nel circuito di EXPO 2015
  • 2 Maggio 2013

    Quali opportunità per le aree rurali – Accademia dei Georgofili

    Si terrà presso la sede accademica lunedì 6 maggio l'incontro dal titolo "Una nuova stagione della politica di coesione territoriale: quali opportunità per le aree rurali", organizzato Laboratorio di studi economici dello sviluppo rurale - GAIA.