Argomento: giovani

  • 27 Ottobre 2015

    Il Prosecco “giovane” che crede nel futuro

    Occupazione giovanile al 46,5% e titolari e co-titolari di azienda under 40 pari al 32,9% del totale. Parlano chiaro questi numeri di una recente indagine del Consorzio di tutela del vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG relativi all'area della produzione DOCG. Giancarlo Vettorello, direttore del consorzio, parla di numeri significativi che mostrano quanto oltre agli investimenti sulle strutture siano fondamentali quelli sulle persone. "Nelle aziende sono entrate nuove figure professionali in particolare nei ruoli commerciali e di marketing, senza contare i nuovi occupati invece ...
  • 26 Ottobre 2015

    Linea verde Rai 1 – Speciale giovani e startup ad EXPO

    Nella puntata di Linea Verde – RAI 1 di domenica 25 ottobre, ore 12,20, Mauro Rosati, direttore generale di Fondazione Qualivita e il conduttore Patrizio Roversi, sono ad Expo Milano 2015 per parlare dell’evento “Terra Madre” che ha radunato 25000 giovani agricoltori da tutto il mondo per mostrare i tanti volti dell'agricolura e parlare dei grandi temi delle Esposizione.
  • 25 Ottobre 2015

    Rai 1 Linea Verde – Speciale EXPO,“Nuove startup agricole”

    Nella puntata di Linea Verde – RAI 1 di domenica 25 ottobre, ore 12,20, Mauro Rosati, direttore generale di Fondazione Qualivita e il conduttore Patrizio Roversi, sono ad Expo Milano 2015 per parlare dell’evento “Terra Madre” che ha radunato 25000 giovani agricoltori da tutto il mondo sui grandi temi delle Esposizione. Saranno raccontate le loro storie e le loro esperienze alla ricerca di modelli e best practictes per la fase di startup delle ‘imprese under’ con il grande obiettivo di un modello globale di sviluppo sostenibile nel settore agricolo. Nel corso della puntata, ...
  • 29 Settembre 2015

    Dalla Bei 50 mln per i giovani agricoltori

    Stanziati dalla Banca europea degli investimenti 50 milioni di euro a favore dei giovani agricoltori italiani. Un'importante linea di eredito, con tempi di restituzione fino a vent'anni, per il finanziamento di iniziative start-up e ampliamento di imprese agricole da parte di imprenditori under 40. Il ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto con una nota del 24 settembre che il consiglio di amministrazione della Banca europea degli investimenti ha autorizzato la concessione all'Ismea di una prima linea di credito di 50 milioni di euro. La somma deliberata dalla ...
  • 27 Luglio 2015

    Linea verde Rai 1 – EXPO, Investire in Agricoltura

    Nella puntata di Linea Verde – RAI 1 di domenica 26 luglio Mauro Rosati, direttore generale di Fondazione Qualivita e la conduttrice Daniela Ferolla, sono a Expo 2015, per parlare del futuro dell’agricoltura, in particolare con un focus sui Giovani sempre più impegnati a rilanciare e rinnovare questo settore.
  • 26 Luglio 2015

    Domenica ore 12.20 appuntamento con Linea Verde Rai 1 sul tema Giovani in Agricoltura

    Domenica 12 luglio, Qualivita vi aspetta a Linea Verde - Rai 1 con il suo  direttore generale Mauro Rosati che in compagnia della conduttrice Daniela Ferolla, direttamente da Expo 2015, parlerà del futuro dell’agricoltura, in particolare di quello legato ai Giovani italiani, sempre più impegnati a rinnovare questo importante settore di eccellenza nazionale.
  • 24 Luglio 2015

    Linea verde – Rai 1, Investire in Agricoltura

    Nella puntata di Linea Verde – RAI 1 di domenica 26 luglio Mauro Rosati, direttore generale di Fondazione Qualivita e la conduttrice Daniela Ferolla, sono a Expo 2015, per parlare del futuro dell’agricoltura, in particolare con un focus sui Giovani sempre più impegnati a rilanciare e rinnovare questo settore. Con una significativa crescita nell’occupazione giovanile (+14%), infatti, l’agricoltura è rimasto uno dei pochi settori in grado di offrire prospettive lavorative reali e concrete, così come finanziamenti ed agevolazioni rivolti soprattutto alle giovani generazioni. Sono ...
  • 24 Luglio 2015

    Street food, così l’Italia torna a mangiare in strada

    In un periodo in cui l’economia italiana stenta a ripartire c’è un settore che non conosce crisi, anzi, è in netta crescita: si tratta del cibo di strada, meglio noto come street food. Quella del mangiare in strada è una cultura che affonda le radici nell’Antica Roma, quando i romani erano soliti trascorrere fuori casa tutta la giornata e rifocillarsi ai mercati della capitale, e che, sopravvissuta nel corso dei secoli, oggi interessa all’incirca 2,5 miliardi di persone al mondo, che, secondo stime diffuse dalla FAO, ogni giorno scelgono di consumare un pasto veloce piuttosto che ...
  • 20 Luglio 2015

    La sfida dell’agricoltura del futuro

    Fino a non molto tempo fa, Giovani, Innovazione e Startup erano concetti culturalmente piuttosto distanti dal settore primario poiché, nell’immaginario collettivo, la terra e i contadini costituivano il simbolo di quanto più arretrato potesse esistere. Complice la crisi economica e anche la presenza di un Ministro delle politiche agricole di soli 37 anni, Maurizio Martina, la situazione nel nostro Paese è a poco a poco cambiata: l’agricoltura italiana sta ‘ringiovanendo’ in maniera significativa e questo nuovo corso ha contagiato tutta la società, fino al punto che la ...
  • 12 Maggio 2015

    Agevolazioni giovani, da Ismea le regole per le domande

    Otre alla specifica misura del Psr, la quale peraltro, nella programmazione 2014-2020 ha subìto importanti cambiamenti rispetto al settennio precedente, una opzione alternativa per finanziare i progetti di primo insediamento dei giovani agricoltori di età inferiore ai 40 anni è messa a disposizione da Ismea con una particolarità. Il regime di aiuto non si concretizza con la concessione di un contributo a fondo perduto iniziale, erogato per il solo fatto che è nata una nuova impresa agricola condotta da un giovane alla prima esperienza imprenditoriale, ma si manifesta a fronte di una ...
  • 2 Ottobre 2014

    Ragazzi terra terra

    Style - Corriere della Sera «La terra è bassa» si diceva una volta, quando campagna era sinonimo di miseria e i contadini barattavano zappa con un posto fisso in fabbrica. Bassa: faticosa, povera. Nel frattempo la crisi, non solo economica ma pure di valori, ha trasformato il lavoro nei campi in un'opportunità per i giovani e per chi vuole cambiar vita, L'hanno capito anche i politici (il Governo ha annunciato lo sblocco di 5,500 ettari di terreni demaniali inutilizzati) e le televisioni (l'anno prossimo Sky trasmetterà il reality show Farmer wants a wife) . Nel 2013 il settore Ila ...
  • 30 Settembre 2014

    La crisi fa lievitare il lavoro del pane

    L'AvvenireIl panettiere è un mestiere difficile e affascinante allo stesso tempo. Sono tanti i giovani in cerca di lavoro che si stanno avvicinando all'arte bianca. In Italia sono circa 30mila i forni artigianali, 150 quelli industriali e 400mila le persone che di notte impastano e modellano filoni, pagnotte, panini. Quello del pane in Italia è un repertorio di eccezionale e inaspettata ricchezza. Con prodotti tipici che hanno ottenuto perfino il Dop o l'Igp: Pane di Altamura DOP, Coppia Ferrarese IGP, focaccia di Recco, Pane Casereccio di Genzano IGP, Pane di Matera IGP, Pagnotta del Dittaino DOP, piadina romagnola. Rispetto al 2009, anno in cui ebbe inizio la crisi, però, è in forte calo la richiesta
  • 15 Settembre 2014

    Il falso made in Italy taglia 300mila posti

    Il Sole 24 OreNella «mostra degli orrori» dei falsi made in Italy, il top viene raggiunto da un kit inglese per fare la mozzarella in casa. Una scatola con tanto d'istruzioni d'uso, acquistabile per la modica cifra di 25 sterline, circa 3o euro, e garanzia di ricompensa in caso di insuccesso. Una «Mozzarella Cheese», cui si aggiunge una sequela di prodotti agroalimentari taroccati: dalla «Pomarola » del Brasile, all'olio «Pompeian » del Maryland, dalla «Zottarella » venduta in Germania, ai pelati San Marzano prodotti e confezionati in California, fino alla scamorza Salerno del Canada e il salame Napoli del Nordamerica. Un elenco che sembra non finire - in barba alla «Dieta Mediterranea» che da quasi quattro anni è patrimonio dell'umanità dell'Unesco - su cui la Coldiretti ieri ha acceso i riflettori ad Acciaroli (Salerno), nell'ambito della prima Summer School sul Made in Italy, promossa in collaborazione con Giovani Impresa e l'Osservatorio sulla criminalità agroalimentare.
  • 5 Giugno 2014

    Agricoltura green volàno per i giovani

    Il Sole 24 OreColdiretti torna alla carica per sfatare - numeri alla mano - una convinzione diffusa nelle vecchie e nuove generazioni: quella secondo cui il lavoro in campagna non "paga" e non piace. Grave errore, ribadisce l'associazione agricola che ieri mattina, in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente proclamata dall'Onu, ha riunito migliaia di coltivatori al Mandela Forum di Firenze per presentare un dossier ('Lavorare e vivere green in Italia") che stima centomila nuovi posti di lavoro dal business "agri", spinti (anche) dalle nuove abitudini di consumo delle famiglie.
  • 2 Giugno 2014

    Agricoltura: una chiave per cambiare il volto della societa’ italiana

    L'Unità Guardare oltre l’ostacolo, saper indicare una direzione, dare prospettive di futuro; ecco, in sintesi, i motivi del boom agricolo dei giorni nostri testimoniato dall’ultimo rapporto Censis-Cia (Confederazione Italiana Agricoltori). L’agricoltura si è ri-conquistata uno spazio centrale nella società, ma anche nella vita e nei valori delle persone. Conoscendo l’impoverimento della cultura rurale italiana dei passati decenni, credo sia naturale chiedersi i motivi di questa trasformazione epocale. Le nuove politiche agricole protagoniste di un ”Italia che cambia verso”.
  • 30 Maggio 2014

    Agricoltura: una chiave per cambiare il volto della societa’ italiana

    Guardare oltre l’ostacolo, saper indicare una direzione, dare prospettive di futuro; ecco, in sintesi, i motivi del boom agricolo dei giorni nostri testimoniato dall’ultimo rapporto Censis-Cia (Confederazione Italiana Agricoltori).