Argomento: Altri prodotti dell’allegato I del Trattato

  • 5 gennaio 2018

    Aceto Balsamico di Modena IGP, approvazione modifica Statuto – GURI n. 4

    ITALIA - Approvazione delle modifiche allo statuto del Consorzio tutela Aceto Balsamico di Modena IGP Fonte: GURI n. 4 del 05/01/2018
  • 5 gennaio 2018

    Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, approvazione modifiche Statuto – GURI n. 4

    ITALIA - Approvazione delle modifiche allo statuto del Consorzio tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP Fonte: GURI n. 4 del 05/01/2018
  • 3 gennaio 2018

    Aceto Balsamico di Modena IGP, proposta modifica disciplinare – GURI n. 2

    ITALIA - Proposta di modifica del disciplinare di produzione della indicazione geografica protetta Aceto Balsamico di Modena IGP Fonte: GURI n. 2 del 03/01/2018
  • 3 ottobre 2017

    Skor Thnot Kampong Speu IGP, domanda di registrazione – GUUE C 331

    CAMBOGIA - Pubblicazione di una domanda di registrazione ai sensi dell’articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari Skor Thnot Kampong Speu IGP - Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie ecc.) Fonte: GUUE C 331 del 02/09/2017
  • 15 settembre 2017

    Pefkothymaromelo Kritis DOP – Grecia

    GRECIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 237 del 15/09/2017  è stata registrata la denominazione Pefkothymaromelo Kritis DOP, che, nel comparto Food, è la numero 105 delle DOP della Grecia e la numero 252 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari greche. Grecia – Pefkothymaromelo Kritis DOP Classe 1.4. Altri prodotti di origine animale (uova, miele, prodotti lattiero-caseari ad eccezione del burro, ecc.) Reg. UE 2017/1555 del 12/09/2017 – GUUE L 237 del 15/09/2017 Descrizione del Prodotto: Il «Πευκοθυμαρόμελο Κρήτης» (Pefkothymaromelo Kritis DOP) è una miscela naturale di mieli di timo e di pino prodotta a Creta. È il risultato di una gestione particolare degli alveari e/o della coesistenza naturale del timo a fioritura tardiva e della melata secreta da Marchalina hellenica L., un insetto che vive principalmente sul pino turco (Pinus brutias Ten.) e sul pino di Aleppo (Pinus halepensis Mill.). ...
  • 8 agosto 2017

    Stajerski Hmelj IGP – Slovenia

    SLOVENIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 205 del 08/08/2017  è stata registrata la denominazione Stajerski Hmelj IGP, che, nel comparto Food, è la numero 12 delle IGP della Slovenia e la numero 24 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari slovene. Slovenia-  Stajerski Hmelj IGP Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie ecc.) Reg. 2017/1443 del 07/07/2017 – GUUE L 205 del 08/08/2017 Descrizione del Prodotto: Il luppolo Stajerski Hmelj IGP proviene da varietà di luppolo slovene iscritte nell’elenco delle varietà slovene, le principali delle quali sono elencate di seguito: Savinjski golding, Aurora, Atlas, Ahil, Apolon, Bobek, Buket, Blisk, Celeia, Cekin, Cicero, Cerera, Dana, Styrian gold, Styrian Eureka e Styrian Eagle. Le varietà più diffuse sono Aurora, Bobek, Celeia e Savinjski golding; le varietà Dana e Styrian gold, più recenti, costituiscono solo una percentuale più piccola. Le ...
  • 8 agosto 2017

    Štajerski hmelj IGP, iscrizione denominazione – GUUE L 205

    SLOVENIA - Iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette Štajerski hmelj IGP - classe 1.8 «Altri prodotti elencati nell'allegato I del trattato (spezie ecc.) Fonte: GUUE L 205 del 08/08/2017
  • 1 giugno 2017

    Registrati tre prodotti IGP: salgono a 1.374 le IG Food UE

    Si aggiungono tre nuove Indicazioni Geografiche Food nel registro europeo: usciti nella Gazzetta ufficiale Europea il prodotto Charolais de Bourgogne IGP della Francia appartenente alla Classe 1.1. Carni Fresche (e frattaglie), il Traditional Welsh Perry IGP e il Traditional Welsh Cider IGP del Regno Unito appartenenti alla Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.). EUROPA Con la registrazione dei nuovi prodotti, l’Europa raggiunge quota 1.374 IG Food – di cui 616 DOP, 703 IGP e 55 STG – ai quali si aggiungono i 24 prodotti nei paesi Extra-UE, per un totale di 1.398 denominazioni. Il comparto Food rappresenta una fetta pari al 41,7% delle IG complessive in EU. (STATISTICHE UE >>). FRANCIA La Francia ha in totale 674 denominazioni Food&Wine di cui 456 DOP, 217 IGP, 1 STG e 78 IG Spirits per un totale di 752 denominazioni. Comparto Food: conta 242 denominazioni di cui 99 DOP, 142 IGP e 1 STG. Il prodotto ...
  • 31 maggio 2017

    Traditional Welsh Cider IGP – Regno Unito

    REGNO UNITO – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 140 del 31/05/2017  è stata registrata la denominazione Traditional Welsh Cider IGP che, nel comparto Food, è la numero 40 delle IGP Inglesi e la numero 68 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari del Regno Unito. Traditional Welsh Cider IGP - Regno Unito Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del Trattato (spezie, ecc.) Reg. 2017/923 del 24/05/2017 – GUUE L 140 del 31/05/2017 Descrizione del Prodotto: Il Traditional Welsh Cider IGP (in gallese «Seidr Cymreig Traddodiadol») è un sidro ricavato da succo di prima pressatura di mele da sidro di varietà autoctone e non autoctone coltivate in Galles con metodo tradizionale. Il Traditional Welsh Cider IGP è ottenuto da succo di mela di prima pressatura ricavato da mele di un’unica varietà o di più varietà mescolate tra loro. Il Traditional Welsh Cider IGP è prodotto esclusivamente con il 100 % di puro succo di mela. Le ...
  • 31 maggio 2017

    Traditional Welsh Cider IGP, iscrizione denominazione – GUUE L 140

    REGNO UNITO - Iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette Traditional Welsh Cider IGP - Classe 1.8. Altri prodotti indicati nell’allegato I del trattato (spezie ecc.) Fonte: GUUE L 140 del 31/05/2017
  • 31 maggio 2017

    Traditional Welsh Perry IGP, iscrizione denominazione – GUUE L 140

    REGNO UNITO - Iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette Traditional Welsh Perry IGP - Classe 1.8. Altri prodotti indicati nell’allegato I del trattato (spezie ecc.) Fonte: GUUE L 140 del 31/05/2017
  • 31 maggio 2017

    Traditional Welsh Perry IGP – Regno Unito

    REGNO UNITO – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 140 del 31/05/2017  è stata registrata la denominazione Traditional Welsh Perry IGP che, nel comparto Food, è la numero 39 delle IGP Inglesi e la numero 67 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari del Regno Unito. Traditional Welsh Perry IGP - Regno Unito Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del Trattato (spezie, ecc.) Reg. 2017/922 del 17/05/2017 – GUUE L 140 del 31/05/2017 Descrizione del Prodotto: Il Traditional Welsh Perry IGP (in gallese «Perai Cymreig Traddodiadol») è il nome attribuito al succo di prima pressatura di pere da perry di qualsiasi varietà autoctona e non autoctona coltivate in Galles con un metodo di produzione tradizionale. Il Traditional Welsh Perry IGP è ricavato dal succo di prima pressatura di pere da perry di un’unica varietà o di più varietà mescolate tra loro ed è prodotto esclusivamente con il 100 % di puro succo di pera da perry. ...
  • 23 maggio 2017

    Kopi Arabika Gayo IGP – Indonesia

    INDONESIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 134 del 23/05/2017 è stata registrata la denominazione Kopi Arabika Gayo IGP, che, nel comparto Food, è la prima delle IGP Indonesiane e la prima IG nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari dell’Indonesia. Indonesia - Kopi Arabika Gayo IGP Classe 1.8. Altri prodotti dell’Allegato I del trattato (spezie ecc.) Reg. 2017/870 del 15/05/2017 – GUUE L 134 del 23/05/2017 Descrizione del Prodotto: Il Kopi Arabika Gayo IGP designa il caffè trasformato mediante il tipico metodo «semi lavato Sumatra» noto anche come metodo di «decorticatura per via umida» (in appresso «metodo di decorticatura per via umida») e che presenta le seguenti caratteristiche: gusto uniforme, acidità netta (nessun indicatore, soltanto un effetto sensoriale/organolettico durante la degustazione del caffè), poco amaro, aroma intenso. Nelle montagne di Gayo si coltivano soltanto le varietà Arabica, ovvero: ...
  • 23 maggio 2017

    Registrata una IGP in Indonesia: la numero 24 fra le IG Food extra UE

    Arrivano a 24 le IG Food extra UE grazie alla registrazione del nuovo prodotto indonesiano: il Kopi Arabika Gayo IGP. Si tratta del primo prodotto registrato dall'Indonesia e appartiene alla Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.). (STATISTICHE UE e EXTRA-UE >>). Kopi Arabika Gayo IGP - Indonesia Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.) Reg. Ue 2017/870 del 15.05.2017 - GUUE L 134 del 23.05.2017 Descrizione del prodotto: Il Kopi Arabika Gayo IGP designa il caffè trasformato mediante il tipico metodo «semi lavato Sumatra» noto anche come metodo di «decorticatura per via umida» (in appresso «metodo di decorticatura per via umida») e che presenta le seguenti caratteristiche: gusto uniforme, acidità netta (nessun indicatore, soltanto un effetto sensoriale/organolettico durante la degustazione del caffè), poco amaro, aroma intenso. Nelle montagne di Gayo si coltivano soltanto le varietà Arabica, ...
  • 23 maggio 2017

    Kopi Arabika Gayo IGP, iscrizione denominazione – GUUE L 134

    INDONESIA - Iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette Kopi Arabika Gayo IGP - Classe 1.8. Altri prodotti dell’Allegato I del trattato (spezie ecc.) Fonte: GUUE L 134 del 23/05/2017
  • 17 maggio 2017

    Welsh Laverbread DOP – Regno Unito

    REGNO UNITO – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 124 del 17/05/2017  è stata registrata la denominazione Welsh Laverbread DOP, che, nel comparto Food, è la numero 24 delle DOP del Regno Unito e la numero 66 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari del Regno Unito Regno Unito -  Welsh Laverbread DOP Classe 1.8 Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie ecc.) Reg. UE 2017/829 del 03/05/2017 – GUUE L 124 del 17/05/2017 Descrizione del Prodotto: La Welsh Laverbread DOP è ottenuta dall’ulva (alga marina) raccolta lungo le coste gallesi e quindi sottoposta a cottura. Il nome latino dell’ulva è Porphyra umbilicalis. Si tratta di una piccola alga di color rosso/porpora larga al massimo 20 cm e lunga al massimo 50 cm, dal bordo irregolare. L’ulva è un’alga unica in quanto nessun’altra possiede uno spessore unicellulare. L’ulva è di colore nero corvino con sfumature purpuree e verde scuro, ha consistenza lieve e ...