Argomento: Consortium_00

  • 1 Giugno 2018

    Aceto Balsamico di Modena IGP “autentico all’origine”

    Comunicazione, tutela e miglioramento dei controlli per aumentare la qualità del prodotto L'Aceto Balsamico di Modena IGP è una delle 295 Indicazioni Geografiche italiane riconosciute all’interno del sistema comunitario istituito per garantire e tutelare tanto i produttori quanto i consumatori di tutta Europa. La caratteristica principale dell’Aceto Balsamico di Modena IGP, come di tutte le altre DOP e IGP, è la limitazione geografica dell’area di produzione. Infatti, deve avvenire interamente nel territorio di origine, per mano di soggetti aderenti al sistema e operanti all’int...
  • 1 Giugno 2018

    Una sentenza storica per la Piadina Romagnola IGP

    Cultura, territorio e proprietà intellettuale nella decisione del Tribunale UE     Il Tribunale dell’Unione Europea, con sentenza in data 23 aprile 2018, si è pronunciato in favore dell’IGP “Piadina Romagnola” (caso T­ 43/15, CRM­Commissione Europea, con l’intervento di COPROM e della Repubblica Italiana). La decisione, a prescindere dalle questioni attinenti al caso specifico, sancisce alcuni importanti principi di carattere generale, con particolare riferimento ai rapporti tra territorio, cultura e proprietà intellettuale. Nel provvedimento, infatti, si legge ...
  • 24 Maggio 2018

    EDITORIALE – Spargere i semi buoni

    Editoriale a cura di Mauro Rosati - Direttore Editoriale Consortium Nasce Consortium, un nuovo magazine trimestrale concepito ed ideato per raccontare da vicino le molteplici esperienze del mondo agroalimentare e vitivinicolo dei prodotti ad Indicazione Geografica (IG). Una rivista che ha come focus quello di analizzare e far conoscere le attività dei consorzi di tutela e delle imprese ad essi associate. Espressioni dei territori nelle molteplici articolazioni, i consorzi sono una realtà tutta italiana, che nel corso degli ultimi 25 anni ha supportato con determinazione gran parte dello ...
  • 24 Maggio 2018

    INTERVISTA – Opportunità e futuro delle IG europee

    Intervista esclusiva di Consortium al Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Phyl Hogan Phil Hogan, Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, rilascia un’intervista esclusiva a Consortium in occasione dell’edizione 2018 di Origo, il Forum mondiale delle Indicazioni Geografiche, tenutosi a Parma lo scorso 8 maggio. Semplificazione normativa e regole uniformi per i controlli, fondi di promozione e nuovi accordi bilaterali, rafforzamento delle IG online e sviluppo di pratiche sostenibili sono i temi prioritari sul futuro del settore delle DOP, IGP e ...
  • 24 Maggio 2018

    EDITORIALE – Rinnovare la connessione tra territorio e mercati

    Editoriale a  cura di Paolo De Castro - Presidente Comitato Scientifico Qualivita e vice presidente della COMAGRI UE La rivista Consortium arriva in un passaggio cruciale per lo sviluppo del sistema dei prodotti italiani a Indicazione Geografica. Un passaggio in cui la connessione tra territori rurali e mercati globali va rinnovata e riscritta. I marchi di qualità dell’agroalimentare europeo sono, generalmente parlando, una storia di successo. Dopo una prima fase in cui sono cresciuti, grazie all'impegno e dopo lunghe battaglie dei consorzi, principalmente come dispositivi di tutela e ...
  • 24 Maggio 2018

    EDITORIALE – Le opportunità globali delle IG europee

    Sfide e opportunità per le produzioni a qualità regolamentata Origo, il forum globale per le produzioni a denominazione di origine, nasce da un lavoro condiviso che la Regione Emilia-Romagna ha avviato con la Commissione europea, il Governo italiano, l’Unione Parmense degli Industriali e con le Reti europee AREPO e AREFLH, con OriGIn (l’organismo internazionale delle denominazioni di origine) e, ovviamente, Qualivita. Questa edizione ha visto la presenza del Commissario per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale Phil Hogan, a testimonianza di quanto la Commissione creda nel valore del ...
  • 24 Maggio 2018

    Prosecco DOP, una crescita di volumi e qualità

    Uno sviluppo rapido da gestire con con attenzione. Obiettivo primario il raggiungimento della certificazione di sostenibilità territoriale La Denominazione di Origine Controllata Prosecco comprende l’area del nordest che si espande da Trieste - dove si trova la piccola località Prosecco che nell’antichità diede origine a questo vino - spingendosi fino a Vicenza, passando per Treviso, provincia d’elezione che ha dato i natali al Prosecco nella versione spumeggiante che oggi tutti conoscono e apprezzano. Un territorio ricco di meraviglie ambientali, architettoniche e paesaggistiche ...
  • 24 Maggio 2018

    Il CETA e le opportunità per i Paesi europei

    I primi riscontri sugli scambi UE-Canada sono incoraggianti Dopo essere trascorsi mesi dall'avvio provvisorio dell’Accordo economico e commerciale tra l’UE e il Canada (CETA), gli scambi tra le due parti stanno registrando un andamento positivo: scende l’import dei frumenti canadesi, cresce l’export agroalimentare europeo verso il Paese nordamericano. L’accordo - che prevede, tra le altre cose, la protezione di 41 denominazioni DOP-IGP italiane dalle imitazioni sul mercato canadese - sta iniziando già a mostrare reali vantaggi per il nostro Paese. Grazie alla sua implementazione, ...
  • 24 Maggio 2018

    Il Giappone tutela le IG sul modello europeo

    Nuovo quadro normativo per la difesa della proprietà intellettuale Fondere insieme la consistenza della carne di Kobe con l’aroma fragrante e la splendida buccia dell’agrume Kito Yuzu… In Giappone vi sono numerosi prodotti agroalimentari caratteristici e di alta qualità, che hanno acquisito prestigio grazie alle condizioni naturali delle zone di origine e ai metodi tradizionali di produzione unici. Il Paese ha fondato un modello ad hoc, finalizzato sia a garantire la tutela della proprietà intellettuale dei nomi dei prodotti tipici, sia a preservare la loro unicità. Nel giugno ...
  • 24 Maggio 2018

    Parmigiano Reggiano DOP nuova strategia per il turismo

    “Caseifici Aperti” un perfetto connubio tra prodotto e territorio Il Parmigiano Reggiano DOP vanta uno strettissimo legame con il suo territorio di origine. La produzione del latte e la sua successiva lavorazione avvengono nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna (alla sinistra del fiume Reno) e Mantova (alla destra del Po): in quest’area, con caratteristiche pedoclimatiche uniche, si concentrano sia le 3.500 aziende agricole in cui si produce il pregiato latte utilizzato per il formaggio, sia i 335 caseifici che quotidianamente trasformano questo latte, stagionando il ...
  • 24 Maggio 2018

    La DOP Riviera Ligure investe su Horeca e giovani chef

    Il Consorzio di tutela avvia due PSR negli ambiti ristorazione e formazione professionale   Analizzando il segmento della filiera dell’Olio a Indicazione Geografica a livello nazionale, è possibile osservare come, nonostante l’elevato numero di riconoscimenti, secondo i dati ISMEA-AICIG, la produzione di olio certificato non supera il 2%-3% del totale, che sale di alcuni punti percentuali - stimata intorno al 6% - ragionando in termini di valore. Un dato che testimonia il grande potenziale di mercato inespresso da una delle più celebri filiere produttive del made in Italy. In ...
  • 24 Maggio 2018

    Grana Padano DOP, parola d’ordine sostenibilità

    Progetto UE per l’efficienza ambientale ed economica della filiera     Tra i principi dello statuto del Consorzio per la tutela del Formaggio Grana Padano DOP, acquista sempre più rilevanza la sostenibilità ambientale, perseguita con studi in grado di valutare l’impatto dell’intera filiera produttiva. Nel 2007 fu avviata la prima ricerca sul “Ciclo di vita di 1 kg di Grana Padano DOP”, che dimostrò come i processi produttivi da cui nasce il Grana Padano DOP, basati su metodi antichi e consolidati, non richiedano l’uso di tecnologie dannose per l’ambiente. Nel ...
  • 24 Maggio 2018

    RICERCA – Prodotti tipici e sostenibilità

    Le IG per lo sviluppo ambientale, economico e sociale del pianeta Il punto di vista di professori ed esperti del mondo universitario e della ricerca, con approfondimenti su tematiche prioritarie per il settore agroalimentare e vitivinicolo a qualità certificata DOP IGP. Uno spazio per analizzare lo stato dell’arte attraverso una visuale ampia e riflettere sulle prospettive di sviluppo del comparto delle Indicazioni Geografiche. Il concetto di sostenibilità sta lentamente diventando una componente costante del sistema produttivo e di consumo mondiale passando da una nozione teorica a ...
  • 24 Maggio 2018

    MERCATI INTERNAZIONALI – Il vino negli USA

    Primo importatore al mondo, quarto produttore e sesto esportatore: mercato USA del vino in crescita e sempre più maturo Dati aggiornati e analisi di settore su specifici mercati di riferimento. Un osservatorio per Consorzi, aziende e operatori del comparto IG utile ad approfondire le principali evoluzioni nello scenario degli scambi internazionali e dei mercati più strategici per il Food e Wine certificato made in Italy. In questo numero – a cura dell’Osservatorio Qualivita Wine – un’analisi sul mercato del vino negli Stati Uniti e sul ruolo degli USA nello scenario mondiale del ...
  • 24 Maggio 2018

    FILIERE – Il “potenziale inespresso” dell’olio extravergine DOP IGP

    Rubrica di approfondimento sulle filiere produttive DOP IGP STG, con il contributo di un esperto del settore attraverso dati e numeri aggiornati, analisi sui punti di forza e le criticità del comparto, l’evoluzione e le prospettive per gli operatori. In questo numero – a cura dell’Ismea – un’analisi sulla filiera dell’olio extravergine di d’oliva certificato DOP IGP. L’olivicoltura italiana, nell’ambito dell’agrifood nazionale e internazionale, rappresenta un’eccellenza, non solo per gli elementi di qualità espressi dalla filiera produttiva, ma anche per il ...
  • 1 Maggio 2018

    Salvaguardia dell’ambiente: investimenti e scelte politiche

    Il Vino Nobile di Montepulciano DOP punta a diventare il primo distretto vitivinicolo italiano sostenibile     Territorio Sostenibile: è il macro obiettivo che il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, insieme ad alcuni partner istituzionali e scientifici, sta cercando di raggiungere grazie alle buone pratiche produttive messe in atto dalle proprie aziende. Al termine del progetto sarà possibile determinare il territorio di produzione del Vino Nobile di Montepulciano DOP come il primo distretto vitivinicolo in Italia in grado di poter certificare la sostenibilità ...