day : 12/09/2014

  • 12 Settembre 2014

    Domanda di registrazione Genepì delle Alpi o Génépi des Alpes – GU 212 12/09/2014

    ITALIA - Richiesta di registrazione della indicazione geografica Genepì delle Alpi o Génépi des Alpes. Fonte: GU 212 del 12/09/2014
  • 12 Settembre 2014

    Approvazione scheda tecnica Liquore di Limone Costa d’Amalfi – GU 212 12/09/2014

    ITALIA - Attuazione dell'articolo 17 del Regolamento (CE) n. 110/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2008, concernente la definizione, la designazione, la presentazione, l'etichettatura e la protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose - Scheda tecnica del Liquore di Limone della Costa d'Amalfi o Liquore di Limone Costa d'Amalfi. Fonte: GU 212 del 12/09/2014
  • 12 Settembre 2014

    Iscrizione registro DOP/IGP Pescabivona IGP – GUUE L 271 12/09/2014

    ITALIA - Regolamento di esecuzione (Ue) N. 962/2014 della Commissione del 29 agosto 2014 recante l'iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette: Pescabivona IGP. Fonte: GUUE L 271 del 12/09/2014
  • 12 Settembre 2014

    Iscrizione registro DOP/IGP Zázrivské vojky IGP – GUUE L 271 12/09/2014

    SLOVACCHIA - Regolamento di esecuzione (Ue) N. 963/2014 della Commissione del 29 agosto 2014 recantel'iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette: Zázrivské vojky IGP. Fonte: GUUE L 271 del 12/09/2014
  • 12 Settembre 2014

    Modifica disciplinare Toma Piemontese DOP – GUUE C 310 12/09/2014

    ITALIA - Pubblicazione di una domanda di modifica ai sensi dell’articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari riguardante la denominazione Toma Piemontese DOP. Fonte: GUUE C 310 del 12/09/2014
  • 12 Settembre 2014

    Pescabivona IGP – Italia

    Italia - Nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea L 271 del 12.09.2014 è stata registrata la denominazione Pescabivona IGP che è la numero 104 delle IGP italiane e la numero 266 nel totale delle denominazioni.
  • 12 Settembre 2014

    I nuovi scenari Ue sugli Ogm

    Italia Oggi Su 28 Paesi Ue sono 19 quelli contrari alle colture biotech Usa, ma ora la titolare del Commercio viene dalla Svezia (pro-Ogm). Insieme alla democrazia, gli Stati Uniti hanno sempre avuto la fissazione di esportare anche gli Ogm (Organismi geneticamente modificati). Risultati? Fallimentari per la Casa bianca, ma ottimi per le multinazionali Usa delle sementi biotech. Un caso da manuale è stato l'Iraq del dopo Saddam Hussein. Era il 2003. Paul Bremer, appena insediato dal presidente George W. Bush come plenipotenziario del nuovo Iraq «democratico», emanò una serie di leggi che cambiarono in modo drastico l'intero paese. Licenziò circa 500 mila dipendenti dello Stato, privatizzò le 200 aziende pubbliche
  • 12 Settembre 2014

    La carne dei poveri che è diventata un cibo alla moda

    SetteL'unico italiano a non essersi lamentato dell'estate fredda e troppo piovosa è il Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese IGP: per il legume della vallata bellunese si prospetta infatti un'annata migliore rispetto alle precedenti. Fortuna meteorologica che si assomma alla buona stampa: il fagiolo è vegano e dunque di moda, è gluten-free e dunque bipartisan, è fotogenico e dunque si presta a essere immortalato dagli smartphone e postato sui social media. Inoltre è un Super Food - come vengono definiti i cibi che fanno bene alla salute -, in particolare utile per la prevenzione di alcuni tumori e delle malattie cardiache.
  • 12 Settembre 2014

    Guida alla spesa. Come riconoscere i prodotti di qualità

    F - EFFE Fare la spesa può essere un'impresa più complicata del previsto. E non parliamo solo delle gravi truffe alimentari che si leggono sui giornali. A tutte noi sarà capitato di comprare un prodotto spacciato per fresco, ma che fresco non era. Nei casi più allarmanti deve intervenire la legge. In altri, più quotidiani, dobbiamo tutelarci da sole. Come? Costruendoci una cultura alimentare e imparando a riconoscere a occhio (e a naso) la qualità dei prodotti che compriamo. «Primo elemento da valutare è, ovviamente, la freschezza», spiega Roberta Schira, critico gastronomico che sul tema ha scritto un libro. «Per frutta e verdura è il grado di maturazione. Per la carne, il tempo di frollatura. Quindi, chiedete informazioni ai negozianti»
  • 12 Settembre 2014

    Troppa pioggia e poco sole. La vendemmia sarà una sfida

    Sette Nel Nord-Ovest piove, nel Nord-Est piove molto, nel Centro va un po' meglio, nel Sud c'è tempo buono. L'Italia sembra divisa in quattro, più che in due, e anche se manca almeno un mese alla fine delle vendemmie e gran parte dei vitigni a bacca rossa sono ben lungi da poter essere raccolti, le prospettive sono come minimo piene di chiaroscuri. Di sicuro si deve sperare in un settembre meno piovoso di quanto non siano stati luglio e agosto, e questo per far sì che le bucce soprattutto delle uve rosse possano diventare più spesse e possano accumularsi quelle sostanze coloranti che determinano in gran parte la qualità e la longevità dei vini. Per i bianchi è diverso, conta molto la tecnologia di cantina, la bravura dei vinificatori, e soprattutto nel Centro-Sud avremo sicuramente vini interessanti. In ogni caso quella del 2014 verrà ricordata come una vendemmia difficile, anomala, dove l'esperienza dei produttori, il valore dei vigneti, in termini di esposizione
  • 12 Settembre 2014

    I fagioli di Sorana e un tesoro di settanta quintali

    Corriere Fiorentino Sono conosciuti persino oltre oceano: Siro Maccioni al suo ristorante Le Cirque di New York serve solo Fagioli di Sorana IGP. Il fagiolo tipico del paesino del pistoiese conquista i grandi chef grazie al suo «sapore eccezionale» spiega Mauro Carreri, coltivatore amatoriale e presidente dell'associazione «II Ghiareto» che riunisce piccoli produttori di questo prodotto tradizionale di Pescia (www.fagiolodisorana.org). «Il Fagiolo di Sorana IGP viene seminato in un terreno povero di calcio, ha una buccia sottilissima che quasi non si sente così ne se apprezza ancora di più il sapore», racconta Carreri. Il fagiolo di Sorana, tenero e delicato, ha una buccia sottile e liscia che dopo una cottura adeguata diviene impercettibile