News

  • 19 novembre 2012

    Prodotti tipici, Puglia terza per gradimento

    La Gazzetta del Mezzogiorno Nella percezione che i consumatori italiani hanno dei prodotti tipici di qualità la Puglia è terza in Italia per gradimento. Il dato emerge da uno studio promosso dalla Regione Puglia e condotto dall'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari del Ciheam in collaborazione con Nomisma, presentato a Valenzano nella sede dello Iamb. Ai primi due posti dell'indagine (rivolta ad un campione di consumatori italiani rappresentativi della popolazione, composto da 843 intervistati) si sono classificate Emilia-Romagna e Toscana. L'indagine ha permesso di rilevare alcuni elementi utili alla strategia regionale di valorizzazione delle produzioni tipiche attraverso il marchio d'area «Prodotti di Qualità Puglia». Il marchio potrebbe trainare le produzioni Dop e Igp pugliesi grazie alla facilità di riconoscibilità da parte del consumatore.
  • 19 novembre 2012

    Acqua, olio e vino: l’oro liquido del Vulture

    Il Sole 24 Ore Non inganni la Basilicatashire, una successione di estensioni di grano che senza soluzione di continuità si alternano a uliveti, boschi, terreni di pascolo e vigne incendiate dai colori dell`autunno: quello del Vulture. Lucania non più felix, è il primo e unico distretto "liquido" italiano. Non solo nel senso baumaniano (un distretto incerto con una legge regionale che ne faceva uno strumento burocratico con tanto di Cda in eterno regime di prorogatio e i finanziamenti azzerati), ma soprattutto in senso letterale: latte, olio (ha appena ricevuto la Dop), vino (promosso al rango dí Docg), sei fonti di acque minerali e cento chilometri più in là, in Val d`Agri, l`oro nero. La parola chiave è Vulture, un`area vulcanica dominata dal severo profilo del monte omonimo, 1.326 metri sul livello del mare. Qui cresce l`uva aglianico.
  • 18 novembre 2012

    Il vino biologico a Linea Verde Orizzonti RAI 1

    Linea Verde Orizzonti Una buona notizia per i consumatori di biologico. Da quest’anno anche il vino potrà essere etichettato con il logo bio europeo. Con l’introduzione del nuovo regolamento che ha definito le regole per la trasformazione in cantina delle uve, si potranno finalmente imbottigliare vini cento per cento biologici. L’Italia è una delle prime nazioni ad adeguarsi alla nuova normativa che è frutto di una discussione durata oltre 20 anni. Il nostro Ministero delle politiche agricole ha dato un forte contribuito per la definizione delle nuove regole comunitarie, che rappresentano un buon compromesso ma soprattutto un buon inizio. Lo spiega Francesco Giardina, dirigente SINAB, Sistema di informazione in agricoltura biologica del Mipaaf. Questa puntata di Linea verde Orizzonti è stata realizzata a Provaglio d'Iseo, in provincia di Brescia.
  • 18 novembre 2012

    Il vino biologico – Linea Verde Orizzonti 18 Novembre ore 10.00

    Linea verde Orizzonti - Rai Uno - domenica 18 novembre - ore 10,00. Nella trasmissione di Linea Verde Orizzonti, nello spazio del Ministero delle Politiche agricole, si parlerà del nuovo regolamento europeo sulla produzione di vino biologico.
  • 18 novembre 2012

    Il vino biologico – Linea Verde 18 novembre ore 10.00 Rai Uno

    Domenica 18 novembre, alle ore 10.00 su Rai Uno andrà in onda la seconda puntata di Linea Verde Orizzonti in cui si parlerà del nuovo regolamento europeo sulla produzione di vino biologico. 
  • 18 novembre 2012

    Hi-tech e qualità la zootecnia siciliana unisce le forze

    La SiciliaLe mucche al pascolo, i muretti a secco, le balle di fieno: tutto molto bello. Ma non basta più. Nemmeno in questi altopiani da cartolina, con l'aria già frizzantina che ti penetra nei polmoni e il calore di gente semplice e ospitale. Non basta più. Perché il mondo è cambiato. E nemmeno la qualità allo stato puro riesce più a garantire la sopravvivenza, anche a chi - in questi pascoli, in questi capannoni, nei depositi-forzieri di forme formidabili - c'è già da più generazioni. E se il "modello Ragusa" è in crisi, come testimoniano i numeri prima ancora che gli odori che si annusano e le sensazioni che si avvertono, non rappresenta più un'eccezione nemmeno la zootecnia. Il latte non è più un affarone, anche se resta una delle poche scialuppe di salvataggio nell'agricoltura siciliana che affonda.
  • 17 novembre 2012

    Al via la IV edizione di “Vinicibando”

    Il salone del vino e del cibo di eccellenza della provincia da Latina con il Patrocinio di Arsial, il 17-18-19 novembre al Grand Hotel Villa Irlanda di Gaeta.
  • 17 novembre 2012

    La terra: dal campo alla tavola – Radio 1 – 17 novembre ore 10.35

    Alla trasmissione La terra, in onda su Radio uno sabato 17 novembre alle ore 10.35, interverrà Mauro Rosati, Direttore Generale della Fondazione Qualivita.
  • 17 novembre 2012

    Le grandi eccellenze della tradizione casearia

    Il Giornale di Vicenza Un'altra tradizione radicata nel Vicentino, è quella casearia. Grazie alle origini contadine, alle numerose malghe, all'amore di molti casari, che vogliono continuare a lavorare come hanno imparato dai loro avi. La produzione si distingue fra formaggi riconosciuti, come l'Asiago o il Padano, e altre proposte di nicchia. L'Asiago è stato uno dei primi prodotti tipici italiani a ottenere il riconoscimento comunitario della Denominazione di Origine Protetta (Dop). Riconoscimento dovuto poiché, per unanime consenso, è uno dei grandi protagonisti della casearia italiana. Erede del Vezzena di antica tradizione è l'Asiago d'allevo (stagionato), semigrasso a pasta compatta, di sapore più o meno spiccato a seconda della maturazione: "mezzano" dopo 120-180 giorni;
  • 16 novembre 2012

    Lettera di Mario Guidi – Presidente di Confagricoltura

    Lettera di Mario Giudi, presidente di Confagricoltura al direttore generale della Fondazione Qualivita, Mauro Rosati, per esprimere apprezzamento sulla Lettera aperta a Roberto Saviano uscita sull'editoriale Food Politics dell'Unità venerdì 9 novembre. Prot.n.235_Mauro_Rosati.pdf
  • 16 novembre 2012

    I grandi vini italiani al supermercato. Un brindisi nel carrello

    Il Venerdì - La Repubblica  Un gran vino? Si compra anche al supermercato. Le principali catene italiane, infatti, hanno aperto nei loro punti vendita raffinate enoteche dove trovare, tra le altre, anche bottiglie di alta qualità. Tra le tante etichette spiccano quelle con marchio legato al supermercato. I vini Assieme, per esempio, nascono dalla collaborazione tra Coop e sei tra le maggiori cantine cooperative italiane che propongono al consumatore un prodotto di qualità a prezzo contenuto.Quattordici etichette a filiera corta, vinificate contenendo l'uso dei solfiti, ...
  • 16 novembre 2012

    In vetrina il gusto doc della castagna

    Un evento che da trent'anni presenta una tappa immancabile negli appuntamenti d'autunno per la Campania.
  • 15 novembre 2012

    Salon International du Livre Gourmand

    Si terrà a Périgueux dal 16 al 18 novembre 2012 il Salon International du Livre Gourmand.
  • 15 novembre 2012

    Fast food etico. Basta cibo nocivo e a prezzi stracciati

    Velvet - La Repubblica Una moralità alimentare analizza pure lo sfruttamento nei ristoranti e nelle catene.Il cibo, si sa, è ora uno dei "laboratori" delle nuove idee per cavalcare la crisi (e/o aggirarla per sopravvivere).E così, nel settore, qualche paradosso della contemporaneità rischia di diventare edificante. Come quello del fast food etico e "buono" in tutti i sensi, che, detto così, parrebbe una contraddizione in termini. Succede, come spesso queste cose, negli States, Paese che ha dato divulgazione smart anche alle nostre ossessioni gastronomiche e alle ristoinvenzioni. La ...
  • 15 novembre 2012

    Qualivita a Big&Small – Restart the System (2012)

    Restart the System - Ripensiamo lo sviluppo si terrà il 15 e 16 Novembre a Roma, tra gli ospiti Mauro Rosati, Direttore Generale della Fondazione Qualivita.
  • 15 novembre 2012

    VI Simposio Nazionale di olivicoltura

    Il 15, 16 e 17 Novembre inizierà il VI convegno Nazionale di olivicoltura, come da programma allegato. 20121114_Programma.pdf