News

  • 30 novembre 2018

    Pecorino Toscano DOP a Food&Wine in Progress a Firenze con un workshop e sette chef ai fornelli

    Sabato 1° e domenica 2 dicembre il Pecorino Toscano DOP sarà protagonista, insieme ad altre eccellenze toscane, della due giorni dedicata all’enogastronomia regionale con Food&Wine in Progress, in programma alla Stazione Leopolda di Firenze. Nella prima giornata, sabato 1° dicembre, in particolare, la manifestazione organizzata dall’Unione Regionale Cuochi Toscani e da AIS, Associazione Italiana Sommelier Toscana coinvolgerà il Pecorino Toscano DOP in un workshop della Regione Toscana dedicato alle eccellenze agroalimentari regionali nell’ambito dell’Anno del Cibo Italiano, a partire dalle ore 9, mentre dalle ore 16 alle ore 17 sarà la volta dell’”Experience” che vedrà impegnati contemporaneamente sette chef nella preparazione di piatti e assaggi a base di Pecorino Toscano DOP. Il workshop, intitolato “Il PSR Toscana 2014-2020 a sostegno del cibo di qualità”, fa parte delle iniziative promosse dalla Regione Toscana nell’ambito dell’Anno del Cibo ...
  • 30 novembre 2018

    A lezione di salumi DOP e IGP in Germania Masterclass a Stoccarda nella prestigiosa accademia gastronomica “Paul-Kerschensteiner-Schule”

    L’Istituto Valorizzazione Salumi italiani - grazie al programma Autentico Piacere Europeo (www.europeanauthenticpleasure.eu), la campagna triennale di informazione sui salumi tipici italiani, cofinanziato dall’Unione Europea, che si propone di valorizzare il settore della salumeria europea in Italia e Germania - lo scorso 7 novembre ha tenuto le masterclass sui salumi DOP e IGP presso la scuola di alta cucina Paul-Kerschensteiner di Bad Überkingen, cittadina vicino a Stoccarda. Non è la prima volta che gli studenti tedeschi di una delle più rinomate scuole di cucina della Germania del sud hanno potuto assistere a lezioni sui salumi. A marzo 2018 c’era stata una esperienza analoga sempre nella stessa scuola e che aveva portato ottimi risultati in termini di partecipazione ed entusiasmo da parte dei ragazzi. L’iniziativa, che mira ad aumentare il livello di riconoscimento dei marchi DOP e IGP europei e a migliorare la consapevolezza del loro valore sul piano della ...
  • 30 novembre 2018

    Il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP al Parlamento Europeo per fare il punto sulla PAC

    Al Parlamento Europeo per parlare del futuro della Politica Agricola Comune dell’Unione Europea: lo scorso 27 novembre Federico Desimoni, direttore generale del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP è intervenuto alla high level conference “Organic & Origin”, organizzata dall’On. Jakovčić, con una relazione relativa alla visione e alla strategia comunitaria all’interno della nuova PAC. L’intervento ha evidenziato come la riforma in corso della politica agricola comune sia l’occasione per riflettere, non solo su aspetti tecnici, ma soprattutto per ridefinire le strategie a partire dal modello di agricoltura su cui l’Europa pensa di poter progettare il futuro. In tale contesto, è emerso che i concetti di Biologico e di prodotti a Indicazione Geografica possono costituire degli strumenti e dei valori di fondamentale importanza per la costruzione di una visione in cui l’aspetto qualitativo assuma un ruolo guida rispetto a quello quantitativo...
  • 28 novembre 2018

    Sicurezza Agroalimentare: sequestrate circa 11 tonnellate di prodotti agroalimentari

    L’attività di tutela dei prodotti ad indicazione geografica ha consentito ai Reparti Carabinieri per la Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Torino, Parma e Salerno di accertare, in provincia di Bergamo, Lecco e Torino, numerose irregolarità amministrative riconducibili all’utilizzo di denominazioni d’origine senza la debita autorizzazione dei consorzi di tutela. Si è altresì proceduto al sequestro: - in provincia di Cremona, di 76 pezzi di Coppe e Pancette di Zibello, per complessivi 342 kg. e di 2.556 etichette evocanti il “Culatello di Zibello DOP”; - in provincia di Parma, di 177 pezzi di Coppe e Fiocchi di Zibello, per complessivi 310 kg., nonché di 490 confezioni e di 143.100 etichette indebitamente riferite a “Culatello di Zibello DOP, “Prosciutto di Parma” ed a “Coppa di Parma IGP”; - in provincia di Napoli, di 4.869 kg. di “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” confezionati abusivamente e di 9.139 kg. di pomodorini gialli detenuti in locali ...
  • 28 novembre 2018

    Asiago DOP vince in Messico

    Risultato storico per il Consorzio Tutela Formaggio Asiago, che annuncia il pieno riconoscimento e la tutela della denominazione Asiago in Messico nell’ambito dell’accordo globale tra UE e Messico. Partiti da una situazione oggettivamente difficile nella quale, la mancanza di una tutela legale e un dazio del 120% rendevano di fatto impossibile l’ingresso nel paese, si è giunti, grazie all’incessante attività di tutela e promozione del Consorzio di Tutela, supportata dalle Istituzioni ministeriali italiane, al pieno riconoscimento e protezione del formaggio Asiago in tutto il paese, con l’inserimento della specialità nell’ambito dell’accordo UEMessico e la possibilità di rientrare quindi nella quota di 20 mila tonnellate di prodotto esportabile a dazio zero. Paese con 120 milioni di abitanti ed oltre 10 milioni di consumatori potenziali di prodotti di alta gamma, il Messico già conosce e apprezza il nome Asiago, grazie all’azione del Consorzio di Tutela che, in ...
  • 27 novembre 2018

    Paolo De Castro: con Brexit tutelati scambi alimentari e IG

    “Vorrei rassicurare gli agricoltori italiani ed europei: la bozza di accordo sul 'divorzio' tra l'Ue e il governo britannico conserva lo status quo negli scambi agroalimentari tra le due sponde della Manica, salvaguardando il riconoscimento delle indicazioni geografiche”. Lo ha affermato Paolo De Castro, primo vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo partecipando al forum ''Agriculture & Food Summit 2018'' organizzato da Politico a Parigi. "Se il Parlamento di Westminster validerà la bozza di intesa - ha precisato De Castro - Londra non avrà più voce in capitolo nelle decisioni delle istituzioni europee ma continuerà a far parte del mercato interno all'Ue come avviene oggi. Posizione che manterrà fino al 2020 con la possibilità di estenderla ad una data da definire. In questa situazione Londra non potrebbe concludere accordi commerciali bilaterali”. "La prospettiva di uno scenario di 'no-deal', rischierebbe di essere catastrofica per ...
  • 27 novembre 2018

    Vini Garda DOP: raggiunte 11 milioni di bottiglie

    11 milioni di bottiglie per il Consorzio Vini Garda DOP. Sono questi i numeri di produzione della DOP Garda che con il 2018 ha iniziato a mettere sul mercato la sua prima vendemmia 2017 dopo la grande strutturazione della denominazione. Tra queste 800 mila bottiglie sono della nuova tipologia Spumante Garda Doc, la scommessa del Consorzio che nell’ultimo anno ha scelto solo lo spumante come icona della denominazione. “Una crescita – commenta Carlo Alberto Panont, Direttore del Consorzio – che ci gratifica della scelta strategica fatta dai produttori qualche anno addietro. La DOC Garda è stata riconosciuta nel 1996 ma è solo con la vendemmia 2017 che è iniziato il nuovo progetto di produzione e di brand. Siamo partiti dalla tradizione e l’abbiamo tradotta in un linguaggio nuovo e facile. Ecco quindi lo spumante come tipologia centrale della denominazione che va a riunire le bottiglie che erano già spumantizzate in zona sotto vario nome”. Una crescita totale del ...
  • 27 novembre 2018

    Qualivita e McDonald’s 10 anni di collaborazione per la valorizzazione del Made in Italy

    Nuovi menu per il 2019 con 5 DOP IGP italiane selezionate da Joe Bastianich Dal 2008, McDonald’s Italia con il supporto della Fondazione Qualivita, porta avanti un progetto di valorizzazione delle produzioni italiane di qualità DOP IGP. Qualità e origine delle materie prime sono diventate un punto cardine dell’offerta, in particolare introducendo nei propri menu i prodotti DOP IGP nazionali. Per realizzare questo percorso, McDonald’s ha scelto come partner Fondazione Qualivita, affinché fossero sviluppate progettualità per favorire l’utilizzo dei prodotti DOP IGP nelle diverse tipologie di menu e per valorizzare queste eccellenze italiane presso i consumatori, con adeguate attività di informazione e formazione, utili a metterne in risalto le caratteristiche distintive. “Ricordo molto divertito quando molti anni fa proposi a McDonald's Italia di inserire nei loro menu i prodotti italiani di qualità certificata, sembrava una sfida impossibile – commenta Mauro ...
  • 27 novembre 2018

    Aceto Balsamico di Modena IGP e McDonald’s: si rinnova la collaborazione nei menù My selection

    McDonald's strizza ancora l’occhio alle eccellenze gastronomiche Made in Italy e tra i prodotti DOP ed IGP che saranno inseriti nei nuovi menù della linea My Selection, pensata e realizzata dall’imprenditore italo americano della ristorazione Joe Bastianich, ci sarà anche l’Aceto Balsamico di Modena IGP. Non si tratta tuttavia di una novità, perché la partnership tra il Consorzio dell’ABM e il colosso americano del fast food in realtà ha preso il via nello scorso mese di gennaio e quella che oggi si rinnova, rappresenta la conferma dell’impegno da parte di entrambe le parti di offrire al consumatore tutta la qualità di un prodotto di eccellenza alimentare coniugata al principio della ristorazione veloce. A supporto del Consorzio dell’Aceto Balsamico di Modena IGP in siffatta partnership, continua ad esserci la Fondazione Qualivita, impegnata da oltre dieci anni a fornire alla catena di ristorazione fast tutti gli elementi necessari per valorizzare le caratteris...
  • 27 novembre 2018

    Fondazione Qualivita a “Food blockchain: sicurezza alimentare e oltre”

    Martedì 27 novembre, il direttore generale della Fondazione Qualivita, Mauro Rosati,  parteciperà a Milano, dalle ore 17.30 alle 20.00 a "Food blockchain: sicurezza alimentare e oltre" un evento organizzato dagli Alumni del Topic Finance & Real Estate  presso l'Università Bocconi, aula TBC. Si tratta di un  tavola rotonda con accademici, professionisti di settore e aziende per analizzare l'attuale situazione della tecnologia blockchain, i cambiamenti in atto, e la sua applicazione nell'industria alimentare italiana. La blockchain, in italiano "catena di blocchi", può essere esemplificato come un processo in cui un insieme di soggetti condivide risorse informatiche (memoria, CPU, banda) per rendere disponibile alla comunità di utenti un database virtuale generalmente di tipo pubblico, ma esistono anche esempi di implementazioni private in cui ogni partecipante ha una copia dei dati. La rivoluzione della tecnologia blockchain in atto, pone molti interroga...
  • 26 novembre 2018

    In arrivo nuovi menu Mc Donald’s con prodotti DOP IGP

    Continua l'impegno della Fondazione Quaivita che da oltre 10 anni supporta McDonald’s nell’introduzione dei prodotti italiani DOP IGP nei loro menù, cercando di fornire tutti gli elementi necessari per valorizzare gli elementi distintivi e le caratteristiche degli stessi prodotti nelle campagne marketing che vengono realizzate. Lunedì 26 novembre, a Roma, Fondazione Qualivita sarà presente in Piazza di Spagna, al lancio dei nuovi menu McDonald's 2019 che vedono protagoniste  importanti indicazioni geografiche agroalimentari italiane, alcune delle quali  saranno  anche nella linea  My Selection, i  burger premium selezionati da Joe Bastianich.  Fedele alle proprie origini, l'imprenditore italo-americano, sul successo dei primi burger premium selezionati nel 2018,  ha  provato e scelto nuove gustose combinazioni di ingredienti di alta qualità, fra cui  anche prodotti DOP IGP italiani,  che rendono i nuovi burger ancora più gustosi, con i sapori dell'Italia e ...
  • 26 novembre 2018

    La Lambrusco Valley disegna il suo futuro

    Un gigante da oltre 165 milioni di bottiglie che vuole riscoprire il proprio carattere originario e che strizza l'occhio ai consumatori più esi genti, attraverso il driver della sostenibilità. Il - complesso mondo del Lambrusco emiliano tiene in serbo nuove carte da giocare sui mercati, con il duplice obiettivo di consolidare le proprie posizioni e conquistare la fiducia delle nuove leve. L'operazione svecchiamento, avviata diversi anni fa, sembra completarsi, grazie al lungo lavoro dei due consorzi di tutela. Quella verace origine contadina, che creava tanto imbarazzo tra buyer e distributori, ora è diventata un elemento da spendere e su cui basare un efficace storytelling. In questo nuovo corso, per il vino più venduto nella Gdo italiana, conosciuto nel mondo grazie alla sua particolarità olfattiva e gustativa, i prossimi anni saranno decisivi, considerando le novità in arrivo sia sul fronte agronomico sia su quello più strettamente promozionale. La ricerca di un'identità ...
  • 26 novembre 2018

    Il Consorzio Prosecco DOP in aiuto del territorio martoriato

    "Si delibera di conferire mandato a Stefano Zanette, Presidente del Consorzio di tutela Prosecco DOP al fine di individuare, in accordo con le Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, la realizzazione di uno o più progetti, a vantaggio dei territori delle due regioni colpite da calamità naturali lo scorso mese di ottobre, per un importo massimo complessivo di Euro 100.000,00 (Centomila). Tale importo, in bilancio, sarà escluso dal computo delle attività “erga omnes”. Così recita la delibera disposta stamani d’urgenza nel Palazzo del Prosecco di piazza Filodrammatici, contando sul pronto consenso del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Prosecco DOP, con ciò consentendo la disponibilità immediata di 100.000 € da devolvere, in accordo con la Regione del Veneto e la Regione Friuli Venezia Giulia, a sostegno di specifiche azioni da realizzarsi nei terrori flagellati dal maltempo. “Siamo consapevoli si tratti di un importo modesto rispetto al fabbisogno - ...
  • 26 novembre 2018

    Ceta, boom dell’export in Canada dall’Emilia Romagna

    Dodici sono al momento i prodotti emiliano-romagnoli a indicazione geografica inclusi nell’accordo Ceta tra Ue e Canada. Sette le DOP: Aceto balsamico tradizionale Modena, Culatello di Zibello, Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Prosciutto di Parma, Prosciutto di Modena, Provolone Valpadana. Cinque i prodotti IGP: Aceto balsamico Modena, Cotechino Modena, Mortadella Bologna, Pesca e Nettarina di Romagna, Zampone Modena. Prodotti che rappresentano il 92% del totale dell’export emiliano-romagnolo di prodotti DOP e IGP in Canada. Oltre 106 milioni di euro il valore dell’export agroalimentare emiliano-romagnolo a fine 2017 (+14,3% rispetto al 2016), in crescita nei primi sei mesi del 2018 del 5,7%. Sono i numeri emersi dall'incontro a Ottawa tra l’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli e i ministri dell’Agricoltura e del Commercio internazionale Lawrence MacAulay e Jim Carr, in occasione della missione della Regione Emilia-Romagna in Canada, nell’ambito della ...
  • 26 novembre 2018

    Diritto Alimentare: attivato il master interuniversitario avanzato

    L’Università degli Studi Roma 3, l’Università degli Studi della Tuscia, e l’Università Campus Bio-Medico di Roma, hanno attivato per l’a.a. 2018-2019 il Master Interuniversitario di II livello in Diritto Alimentare – V ed., in collaborazione con l’ AIDA - Associazione Italiana di Diritto Alimentare, ed in cooperazione con l’ ICQRF del Mipaaft– Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari Forestali e del Turismo. Il Master, avviato nell’anno 2014-2015, sviluppa l’analisi e lo studio del Diritto Alimentare nella sua dimensione multilivello, comprensiva della normativa di fonte nazionale, regionale, UE, ed internazionale, nonché delle normative tecniche e di fonte volontaria, tenendo conto delle peculiarità che caratterizzano i contesti organizzativi pubblici e privati. I docenti che costituiscono il Comitato Ordinatore del Master hanno già sperimentato in più occasioni originali moduli didattici, attraverso l’integrazione di competenze giuridiche e ...
  • 26 novembre 2018

    CETA: CIA, cresce export verso Canada, +13% formaggi made in Italy

    Il bilancio a 11 mesi dall'entrata in vigore dell’accordo ci racconta che in una fase di stallo delle esportazioni agroalimentari italiane (a settembre hanno ceduto il 4,7% annuo), il CETA rappresenta un’eccezione positiva, dimostrando che -se ben gestiti- gli accordi di libero scambio rappresentano un’opportunità per le imprese. La lettura degli ultimi dati Istat sul commercio estero consente di tracciare un primo bilancio, trascorsi undici mesi dall’entrata in vigore del negoziato Ue-Canada. Dal confronto tra il periodo “pre Ceta” (ottobre 2016 - agosto 2017) e quello “post Ceta” (ottobre 2017 - agosto 2018), spiega l’Ufficio Studi di Cia-Agricoltori Italiani, risulta evidente la crescita del 7% che ha caratterizzato la dinamica tendenziale dell’export agroalimentare Made in Italy verso il Canada, con un valore assoluto che ha superato i 761 milioni di euro. Nello stesso intervallo temporale, le esportazioni agroalimentari italiane verso il Mondo sono ...