Articoli Stampa

  • 7 Febbraio 2020

    Carciofo Romanesco del Lazio IGP, al via progetto di promozione

    Showcooking e tante attività di comunicazione e valorizzazione nei punti vendita per far conoscere il Carciofo Romanesco del Lazio IGP. E' il nuovo progetto di promozione presentato al Fruit Logistica di Berlino. "L'Italia è il primo produttore di carciofi al mondo", ha ricordato il presidente del Cso Italy, Centro servizi ortofrutticolo, Paolo Bruni, "un prodotto in grado di garantire al nostro Paese un elevato livello di distintività grazie alle sue diverse denominazioni che lo rendono particolarmente noto e apprezzato". Il Carciofo Romanesco del Lazio Igp prodotto nelle province di ...
  • 6 Febbraio 2020

    I francesi amano il Prosecco DOP: nel 2019 export a +8%

    Il rapporto con i cugini d’Oltralpe non si può certo semplificare in un semplice “Italia contro Francia”, perché non renderebbe giustizia alle somiglianze culturali che ci legano storicamente e, soprattutto a livello di consumi, non fotograferebbe la realtà dei fatti. Sì, perché l’Esagono, patria di grandi vini e delle prestigiose bollicine dello Champagne, è anche amante sfegatato del Prosecco DOP, le bollicine italiane più famose nel mondo: dopo averlo inserito, quasi un anno fa, nel celebre Le Petit Robert, il più celebre dizionario francese, la Francia è diventato il ...
  • 6 Febbraio 2020

    Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo si prepara al grande salto: intervista a Valentino Di Campli

    Il primo tema da sviluppare è la valorizzazione del territorio. “Purtroppo i terremoti e le tragiche vicende degli ultimi anni hanno influenzato il nostro modo di vivere, e l’immagine stessa dell’Abruzzo”, spiega Di Campli, alla guida dell’ente che rappresenta l’85% della produzione vinicola regionale. “Oggi i vini abruzzesi sono apprezzati e conosciuti nel mondo. Sfortunatamente non si può dire lo stesso della loro terra d’origine”. Il territorio entra nei disciplinari di produzione Come si traduce nella pratica questo intento? “Stiamo portando avanti alcune ...
  • 5 Febbraio 2020

    Una Maremma Toscana DOP giovane, con grandi potenzialità e tanta voglia di crescere

    Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana nasce nel 2014 dopo il conferimento della DOC con l'obiettivo di promuovere la qualità dei suoi vini e garantire il rispetto delle norme di produzione previste dal disciplinare, dedicandosi, inoltre, alla tutela del marchio e all'assistenza ai soci sulle normative che regolano il settore. Oggi il Consorzio conta 312 aziende associate - delle quali circa 90 vinificano le proprie uve e imbottigliano i propri vini - per un totale di oltre 5,9 milioni di bottiglie prodotte all'anno. Il Consorzio opera nell'intera provincia di Grosseto, una vasta ...
  • 5 Febbraio 2020

    Timore dazi: in USA vola l’import per Barolo DOP e Brunello di Montalcino DOP

    Di fronte al rischio dazi, tremano anche i prodotti più blasonati. Certo, nel commercio e nella politica internazionali può capitare di tutto, ma l'eventualità di ulteriori gabelle su alcuni dei migliori prodotti agroalimentari nostrani, mette all'erta tutti. Anche grandi nomi come quelli di vini d'eccellenza: primi fra tutti il Brunello di Montalcino DOP e il Barolo DOP. E un segnale inconfutabile dell'agitazione del comparto, arriva dalla corsa ad accaparrarsi il prodotto prima dello scattare dei dazi. Ad indicare il fenomeno in Italia è l'agenzia specializzata WineNews.it che in una ...
  • 5 Febbraio 2020

    Radicchio Rosso di Treviso IGP, prodotto certificato a +78% negli ultimi 4 anni

    Per la stagione 2019/2020 sono state richieste, finora, 1,5 milioni di confezioni, che possono variare da 0,5 a 5 chilogrammi. La qualità è stata la chiave di volta degli ultimi assetti produttivi delineando un trend di crescita in forte aumento: se confrontiamo la stagione 2018/2019 con la stagione 2014/2015 si evidenzia una crescita delle superfici del 57% in quattro anni (da 245 a 386 ettari) e una produzione di prodotto certificato cresciuta del 78% nel medesimo periodo. Tra le nuove iniziative di promozione lanciate dal Consorzio di Tutela, il Radicchio Rosso di Treviso IGP sarà ...
  • 4 Febbraio 2020

    Ruchè di Castagnole Monferrato DOP, nuova frontiera con la “Riserva”

    Si potrebbe definire la "nuova frontiera" per il Ruchè di Castagnole Monferrato, che diventa "adulto" e si inserisce a pieno titolo tra i grandi vini del Piemonte. La DOP infatti si arricchisce della tipologia "riserva". Non è solo questione di etimologia come chiarisce Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato: «La definizione della tipologia "Riserva" è il coronamento di un percorso di maturità. Da questa nuova e interessante declinazione partono incoraggianti scommesse per il futuro di tutta la denominazione». Arrivato a un passo dal milione di ...
  • 4 Febbraio 2020

    “A rischio la filiera del food italiano” Importatori Usa contro i nuovi dazi

    Per gli operatori inevitabili la chiusura di molte aziende o rincari per i consumatori. In 24mila hanno espresso il loro parere rispondendo a una consultazione online. No a nuovi dazi su prodotti food & wine italiani, dopo quelli addizionali del 25% applicati dal 18 ottobre scorso su formaggi, salumi e liquori (rincarati rispetto a quelli già applicati su alcuni beni, come i formaggi) e in previsione di una possibile nuova estensione delle tariffe doganali paventata entro il 15 febbraio. Gli americani che lavorano orgogliosamente con prodotti made in Italy chiedono a gran voce al ...
  • 4 Febbraio 2020

    Dazi USA sul vino: più aiuti dall`UE

    Una misura di emergenza da parte della Commissione europea per la promozione nel settore vitivinicolo. Con l`aumento dal 50% al 60% per le misure di informazione e promozione dei vini. Questo perché l`aumento dei dazi all`import, deciso dagli Usa, incide negativamente su tutti i vini dell`Unione. Non solo sui vini fermi, originari dei quattro stati membri colpiti. Le ricadute sono negative sulla reputazione e sugli scambi di tutti i vini europei presenti sul mercato statunitense. Per questo, un regolamento Ue del 30 gennaio 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale europea del 31 gennaio ...
  • 3 Febbraio 2020

    Lugana DOP una denominazione in continua crescita

    Cresce il Lugana DOP nei mercati mondiali e chiude l’ultima campagna di commercializzazione con un +27% sull’anno precedente, raggiungendo le 22 milioni di bottiglie vendute. La DOC conferma ancora una volta il proprio primato dell’export, con oltre il 70% di imbottigliato che oltrepassa il confine e quote maggioritarie da attribuire ancora una volta alla capolista Germania e agli Stati Uniti. Ma sono soprattutto gli USA a mostrare per la DOC performance senza precedenti, con un +15% di bottiglie importate rispetto al 2018, e a confermarsi quindi come mercato di maggior potenziale e ...
  • 3 Febbraio 2020

    Ancora più qualità per l’Amarone della Valpolicella DOP: così cambia il disciplinare

    Una strategia della qualità per l'Amarone della Valpolicella DOP. Può sembrare una tautologia considerato che l'Amarone della Valpolicella DOP è uno dei simboli del vino italiano di qualità, ma è proprio ciò che si accinge a mettere in piedi il Consorzio di tutela vini della Valpolicella (8.30o ettari, 2.300 produttori e un giro d'affari di 600 milioni di euro). Una strategia per alzare ancora di più l'asticella della qualità ma anche per gestire l'offerta futura. Un lavoro ambizioso e che passa da una serie di modifiche tecniche al disciplinare di produzione. «La qualità non è ...
  • 3 Febbraio 2020

    Il Consorzio della Barbera tutela molte piccole grandi DOP dell’enologia piemontese

    Il Consorzio della Barbera d'Asti e vini del Monferrato  tutela anche una dozzina di eccellenze dell`enologia piemontese: dallo storico Grignolino al rampante Ruché. E' l`astigiano la terra promessa per le piccole grandi DOP. E' un viaggio che non può (non dovrebbe) mancare, nell`itinerario di un vero enoturista. Anche perchè, a differenza di altri territori, può essere portato a termine anche in una sola giornata, o più comodamente in un week end. L`Astigiano, tra Monferrato e Langa, propone la suggestione di un percorso collinare tra una dozzina di "piccole"DOP , senza contare ...
  • 3 Febbraio 2020

    Mipaaf, per il Vino Nobile di Montepulciano DOP approvato obbligo ‘Toscana’ in etichetta

    Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha approvato all’unanimità a Roma, il 30 gennaio, il cambio di disciplinare che determina la dicitura obbligatoria per il Vino Nobile di Montepulciano che nell’etichetta dovrà inserire “Toscana”. L’approvazione arriva da un lungo percorso intrapreso dapprima con la Regione Toscana che lo scorso 8 luglio aveva approvato le modifiche al disciplinare della prima Docg italiana che da oggi avrà, tra le prime della regione, l’obbligatorietà di indicare la dicitura “Toscana”. Delibera che accoglie la richiesta unanime ...
  • 31 Gennaio 2020

    delle Venezie DOP Pinot grigio: l’imbottigliato cresce del 34% nel 2019

    Nonostante la situazione congiunturale complessa in coda a una campagna caratterizzata da un calo produttivo del 25% sull’anno precedente, delle Venezie DOP Pinot grigio mette a segno una crescita importante nel 2019. La denominazione triveneta – che riunisce gli operatori della filiera produttiva del delle Venezie DOP del Friuli-Venezia Giulia, della Provincia Autonoma di Trento e del Veneto – a dicembre 2019 si posiziona tra le DOP più performanti a livello nazionale, con un +34% e un aumento di quasi 58 milioni di bottiglie vendute sul 2018. Raggiunge così i 223 milioni di bottig...
  • 31 Gennaio 2020

    La stagione complicata dell’Asparago di Cantello senza IGP

    L'Asparago di Cantello ha ottenuto l'IGP, ovvero l'Indicazione Geografica Protetta, nel 2016. Ma ad oggi e, probabilmente, fino al 2022, non potrà usare questo marchio destinato soltanto ai migliori prodotti alimentari dell'Unione Europea. Il motivo? A seguito di un controllo, non è arrivato il via libera, perché non si rispettavano alcune norme del disciplinare, vale a dire l'insieme di regole sulla coltivazione, la zona di raccolta, la lavorazione, eccetera. Di conseguenza questo documento è stato modificato e ora bisognerà attendere, nuovamente, l'iter di approvazione. Una storia ...
  • 31 Gennaio 2020

    Report ICQRF “Cantina Italia”: meno di 60 milioni di ettolitri di vino “di scorte”

    Alla data del 15 gennaio 2020, negli stabilimenti enologici italiani erano presenti 59 milioni di ettolitri di vino, 8,3 milioni di ettolitri di mosti e 2 milioni di ettolitri di vino nuovo ancora in fermentazione. A comunicarlo è il report “Cantina Italia” dell’Icqrf (Ispettorato Controllo Qualità e Repressioni Frodi) su dati del registro telematico. Il mese precedente nelle cantine italiane erano a dimora 53,4 milioni di ettolitri di vino, 10,6 di mosti e 8,5 di vino nuovo ancora in fermentazione. Situazione comunque migliore rispetto ad un anno fa quando la quantità di vini ...