Articoli Stampa

  • 23 aprile 2019

    Export, la guerra dei dazi sconvolge le rotte delle materie prime

    Tra dazi veri e dazi minacciati, i mercati delle materie prime sono tra i principali ostaggi nelle guerre commerciali che da oltre un anno turbano l'economia globale: una centralità che aggiunge sfide ulteriori in uno scenario complesso, che già vede rallentare gli scambi internazionali e il passo della crescita. L'accentuata volatilità dei prezzi delle commodities, troppo spesso appesi agli umori delle trattative Usa-Cina, confonde le aspettative sull'inflazione. Nel frattempo la ragnatela delle tariffe è diventata così estesa da modificare la geografia degli approvvigionamenti: ...
  • 19 aprile 2019

    In Campania è il momento degli agrichef

    Saranno circa 100 mila i visitatori che in Campania si sposteranno dalla città in campagna nel primo lungo ponte di primavera fra Pasqua, 25 Aprile e primo maggio. È quanto emerge da una ricerca di Coldiretti e Terranostra Campania, l'associazione che promuove gli agriturismi aderenti alla rete regionale Campagna Amica. È il numero stimato di cittadini campani e turisti stranieri che passeranno qualche giorno di vacanza in campagna a contatto con la natura e alla ricerca del buon cibo. Un interesse favorito dal calendario di una "Pasqua alta", in primavera avanzata, con i lavori di ...
  • 19 aprile 2019

    L’aceto premium? È balsamico e a Indicazione Geografica

    Purtare sull'Italia con un prodotto italiano, fascia premium. E quello della Penisola è solo l'ultimo mercato da aggredire, visto che fino ad oggi il prodotto è stato sempre esportato con successo: capita a un brand leader internazionale come Mazzetti, al primo posto in numerosi paesi con il suo Aceto Balsamico di Modena IGP a partire dalla Germania, che poi è il primo mercato del settore in Europa, e in Olanda, altra nazione che ha visto un importante sviluppo del comparto aceto negli ultimi anni, fino ad arrivare all'Australia, in cui vanta una consolidata leadership decennale, e dove la ...
  • 18 aprile 2019

    Salumi Piacentini DOP in vetrina al Parlamento Europeo di Bruxelles

    Anche la Coppa Piacentina DOP, il Salame Piacentino DOP e la Pancetta Piacentina DOP sono stati protagonisti dell'esposizione al Parlamento europeo sulle Indicazioni geografiche inaugurata da Paolo De Castro e organizzata dalla Fondazione Qualivita in collaborazione con Aicig e Federdoc. Le tre DOP della salumeria di casa nostra hanno avuto l'onore di essere state selezionate per rappresentare il nostro Paese e fra i 24 pannelli presentati, campeggiando al centro della sala con l'immagine simbolo del Cardinale Giulio Alberoni che fu un grande promotore dei cibi piacentini nelle corti ...
  • 18 aprile 2019

    Toscana, la potenza dei Consorzi: chi si unisce vince sui mercati

    Dal vino all'olio, dal pane al prosciutto, dalla finocchiona al pecorino. Sono solo alcuni dei prodotti tipici toscani, che ogni giorno arrivano sulle tavole italiane e di tutto il mondo. Tesori dell'enogastronomia locale, per la cui produzione sono impegnate centinaia di aziende in tutta la Regione. Una rete, quella dei produttori, fatta di piccole imprese a conduzione familiare e realtà più grandi. Unite dal rispetto della tradizione e delle materie prime. Per valorizzare ancora di più le loro eccellenze e farle conoscere oltre i confini regionali queste aziende hanno deciso da tempo di ...
  • 18 aprile 2019

    L’Unione Europea studia contromisure ai dazi USA

    Il presidente USA, Donald Trump, minaccia nuovi dazi sulle importazioni di prodotti dall'Unione Europea, tra cui prosecco, olio extravergine d'oliva, prodotti lattiero-caseari e pasta. E la Commissione Europea risponde lanciando una consultazione pubblica, aperta fino al 31 maggio 2019, sul tema e su quali contromisure l'Unione europea debba adottare. L'elenco di misure, proposto da Bruxelles in consultazione, copre una vasta gamma di articoli, dagli aeromobili ai prodotti chimici e agroalimentari (tutto compreso, dal pesce congelato, agli agrumi, al ketchup), che nel complesso valgono ...
  • 17 aprile 2019

    Le eccellenze salumiere del Veneto, non solo a base di maiale

    La necessità di conservare la carne per tutto l’anno ha favorito in Veneto, come nel resto d'Italia, la nascita di una produzione salumaia di qualità. Due le specialità DOP tra i salumi, nella Regione: il Prosciutto Veneto Berico-Euganeo DOP e e la Sopressa Vicentina DOP. Il Prosciutto Veneto Berico-Euganeo DOP viene realizzato con cosce di suini pesanti di allevamenti della zona. La salatura dura circa 10-18 giorni a cui segue una lenta stagionatura.  Caratteristica è la legatura con una corda passata in un foro praticato nella parte superiore del gambo. Raggiunto il minimo di ...
  • 17 aprile 2019

    Lambrusco, nei supermercati veneti batte anche il Prosecco. In grande crescita Bardolino e Lugana

    Clamoroso al Cibali, è il Lambrusco il vino più venduto nella grande distribuzione in Veneto, seguito da Cabernet, Merlot, Custoza DOP, Bardolino DOP. Lo riferisce la ricerca dell'istituto di ricerca IRI elaborata in esclusiva per Vinitaly e che in quella sede è stata presentata. In compenso, nella classifica dei vini più venduti in Italia si piazza il Prosecco con 4 milioni e 311mila litri, con un prezzo medio a bottiglia di 4,72 euro. Nella speciale classifica dei vini con maggior crescita a volume troviamo al primo posto il Lugana (prodotto anche nel bresciano), con un balzo del 22,1% ...
  • 17 aprile 2019

    Coldiretti, Prandin: “Sì condizionato al CETA”

    Se il Canada accetterà di tutelare le DOP del Mezzogiorno, cancellare le quote di importazione sul lattierocaseario e stoppare l'export di prodotti fuori legge in Europa, Coldiretti dirà sì al Ceta. Lo ha svelato il presidente Coldiretti, Ettore Prandini, in un'intervista a largo raggio concessa a ItaliaOggi, a margine del Milano Agrifood&Travel Global Summit organizzato venerdì scorso da Class Editori e Il Gambero Rosso. D: Approvata la direttiva Ue contro le pratiche sleali, gli agricoltori avranno più redditività? In Italia esiste già una normativa, che prescrive contratti in ...
  • 17 aprile 2019

    Selezione 2019: ecco le 47 eccellenze dell’olio extravergine toscano

    Sono 47 gli oli extravergini di oliva che rappresentano l'eccellenza della produzione Toscana. I 47 oli sono stati scelti fra i 70 campioni presentati alla "Selezione regionale degli oli extravergini di oliva 2019" promossa dalla Regione Toscana con la collaborazione di Promo Firenze, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze. Gli oli certificati appartengono a tutte le categorie delle certificazioni toscane dell'olio extravergine di oliva: DOP (Chianti Classico, Lucca, Seggiano, Terre di Siena) e IGP Toscano. La Selezione 2019 è stata ufficialmente presentata oggi a Firenze ...
  • 16 aprile 2019

    Parmigiano Reggiano DOP al vertice con un giro di affari da 2,4 miliari al consumo

    Il Parmigiano Reggiano DOP gi si conferma il primo prodotto DOP, con un giro di affari di 1,4 miliardi alla produzione e 2,4 miliardi di euro al consumo, una quota export che supera il 40% (+5,5% crescita avolume rispetto al 2017) e 3,7 milioni di forme prodotte (+ 1,35% vs 2017). Sono questi alcuni dei numeri principali riguardanti il 2018 che sono stati presentati ieri presso la Borsa di Milano dal presidente del Consorzio Nicola Bertinelli, dal vicepresidente Guglielmo Garagnani e dal direttore della Fondazione Qualitiva, Mauro Rosati. Un anno record, quello passato, per la produzione ...
  • 16 aprile 2019

    Il nuovo trend del settore food: allearsi con il nemico

    L'alleanza più famosa è forse quella siglata a ottobre del 2017 tra il colosso italiano Ferrerò e quello anglo-olandese Unilever: un accordo per produrre insieme in Europa gelati col marchio Kinder. Ferrero ci mette la ricetta del cioccolato, Unilever la capacità di fare i gelati e la rete per distribuirli. Ma di alleanze come queste, se ne contano sempre di più nel panorama dell'alimentare europeo. Non si tratta di acquisizioni o di joint venture che hanno l'obbiettivo di ampliare l'offerta di prodotti. Si tratta piuttosto di alleanze incrociate tra imprese che non necessariamente fanno ...
  • 15 aprile 2019

    Cicoria Puntarella, si costituisce il comitato promotore per l’IGP

    Molfetta si prepara a chiedere l'IGP, l'Indicazione geografica protetta, per la Cicoria Puntarella molfettese, varietà di catalogna dalle proprietà nutraceutiche uniche, simili a quelle dell'olio di oliva, molto ricca di antiossidanti che persistono anche dopo la cottura. Il 2 maggio prossimo, presso la sede comunale di Lama Scotella, si costituirà il comitato promotore che intraprenderà l'iter tecnico e amministrativo per ottenere il prestigioso riconoscimento. All'assemblea costitutiva del comitato sono invitati tutti i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli interessati alla ...
  • 15 aprile 2019

    Prosciutto di San Daniele DOP e Montasio DOP, esportazioni tra il 3 e il 17%

    Nella black list di prodotti destinati a restare vittime dei dazi minacciati da Trump non ci sono il Prosciutto di San Daniele DOP e il formaggio Montasio DOP, le due uniche Dop - fatta eccezione per i vini - dell'agroalimentare FVG. I vertici dei rispettivi Consorzi, quindi, prestano particolare attenzione all'evolversi del braccio di ferro tra USA e UE. «Il nostro prosciutto non figura in questa prima lista, ma sappiamo bene di non essere esenti dal rischio di ritorsioni commerciali - ha commentato il direttore del Consorzio del Prosciutto di San Daniele, Mario Cichetti - e per questo ...
  • 15 aprile 2019

    L’origine del vino più forte di marchio e denominazione

    Concluso Vinitaly è tempo di riflessioni e bilanci. Suggerisco di partire dall'indagine Mercato Italia - Gli italiani e il vino, realizzata da Nomisma Wine Monitor con l'Osservatorio Vinitaly. ll ceo di Veronafiere, Giovanni Mantovani, spiega: «Per gli italiani il vino va oltre lo status symbol e rappresenta un tassello fondamentale della cultura tricolore, al contrario di altri Paesi consumatori. E Vinitaly è un brand riconosciuto come bandiera: tre italiani su quattro conoscono infatti la nostra manifestazione, dato che sale al Nord, per l'81%, e tra gli italiani con un alto livello di ...
  • 15 aprile 2019

    Il Chianti Classico DOP traina l’export vitivinicolo toscano

    E' il Chianti Classico a trainare l'export del vino toscano. In un contesto di incertezza globale, nei primi dieci mesi del 2o18 è risalita l'incidenza del mercato americano - più 13,1% in valore rispetto allo stesso periodo del 2017, 34% degli introiti totali delle DOP toscane - mentre la Germania fa registrare una diminuzione forte (meno 23% sia in valore che in ettolitri) e la Russia una performance ancora peggiore (meno 29% in valore, meno 42% in ettolitri), anche se su quest'ultimo mercato fa comunque meglio di altre regioni. Per inquadrare la tendenza genera le, si può rilevare che ...