Articoli Stampa

  • 7 marzo 2019

    Pericolo hard Brexit per l’export agricolo

    Se l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue sarà una "hard Brexit", cioè senza accordo, allora l'export agroalimentare italiano correrà più di un pericolo. A lanciare l'allarme è Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura. Ed è un allarme su più fronti: «Il primo, quello più immediato - dice - sarà l'entrata in vigore di tutta una serie di barriere, tariffarie e non tariffarie, che renderanno materialmente complicato il nostro export. E questo a partire dal 1°di aprile, una data ravvicinata per la quale il governo italiano non si è attrezzato con nessun piano di emerge...
  • 6 marzo 2019

    Consorzio Bolgheri chiede alla Regione 190 ettari di nuova superficie DOC

    La Toscana del vino si avvia verso una riapertura degli Albi dei Vigneti delle principali denominazioni regionali. Strumento, quello degli Albi delle Dop enoiche, di cui, peraltro, la Regione Toscana è stata pioniera in Italia. È il rumors intercettato da Winenews.it, dopo che, nei giorni scorsi, il Consorzio di Tutela dei Vini Bolgheri DOP , uno dei territori in maggior spolvero della Regione e d'Italia, ha chiesto ufficialmente alla Regione stessa la «concessione di 120 ettari di nuova superficie rivendicabile destinati alla denominazione Bolgheri tipologie rosso e di 70 ettari destinati ...
  • 6 marzo 2019

    Vini d’Irpinia, Di Marzo resta al vertice

    Stefano Di Marzo (nella foto) è stato riconfermato alla guida del Consorzio di Tutela dei vini d'Irpinia per il triennio 2019-2021 . L'elezione è arrivata al termine del cda che ha confermato come vicepresidente Marianna Venuti. Fonte: Quotidiano Nazionale SCARICA L'ARTICOLO IN PDF
  • 5 marzo 2019

    Il mondo agricolo vuole fare rete con altri settori

    L' esempio virtuoso è sotto gli occhi di tutti: il vino. E questo l'unico prodotto agroalimentare della Toscana che è riuscito a compattare e far crescere l'intera filiera, dai viticoltori ai trasformatori ai distributori, valorizzando la qualità e costruendo un brand d'eccellenza che ha pochi eguali nel mondo (e numeri di tutto rispetto: più di 950 milioni di export nel 2018). Ma - vino a parte - c'è un mondo agricolo toscano fatto di piccoli produttori che soffrono: dai cereali all'olio, dal latte al pomodoro da industria, mancano filiere "forti" in grado di remunerare coltivatori e ...
  • 4 marzo 2019

    L’Unione europea garantisce la Dop all’olio istriano

    Nasce il marchio DOP "Istra", il marchio di denominazione d'origine protetta dell'olio extravergine d'oliva prodotto nell'intera penisola istriana, sia per la parte slovena che per quella croata. Il relativo decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea a conclusione dell'iter durato circa due anni avviato congiuntamente da Zagabria e da Lubiana. Ma c'è un dato che lascia l'amaro in bocca agli appartenenti alla Comunità nazionale italiana: nella dicitura non è rispettato il bilinguismo peraltro sancito sia nella regione istriana in territorio croato che nei ...
  • 4 marzo 2019

    Salumi Beretta teme la Brexit e i tarocchi: stabilimenti dove è difficile l’export diretto

    "Salumi Beretta, tutti ne vogliono una fetta» : guardando le cose dal di fuori dell'azienda, l'impressione è che questa pubblicità abbia reso popolare un marchio già importante ma che fino ad allora non era noto a tutti. E dall'interno dell'azienda la percezione è la stessa? «Sì, lo spot ci ha molto aiutato» risponde il presidente Vittore Beretta «anche se la Beretta era ben radicata in Italia e all'estero da molti decenni. Io rappresento la sesta generazione di un'attività nata a Barzanò, nel cuore della Brianza, addirittura nel 1812, e oggi abbiamo 30 siti produttivi in Italia e ...
  • 4 marzo 2019

    Sul mercato Usa c’è ancora spazio per il vino italiano

    Angeles e New York: sono le tappe del programma di promozione del vino italiano negli Stati Uniti targato Vinitaly International Academy e realizzato in collaborazione con Ice-Italian Trade Agency. Il calendario è molto fitto dopo che si è svolto il primo appuntamento a Los Angeles, tutto dedicato a vini e varietà autoctone made in Italy, segnando il debutto in California dei corsi di formazione e certificazione per Italian Wine Ambassador. La boutique The Line, situata nel cuore di Korea Town (il quartiere trendy della Città degli Angeli), ha ospitato l'11ma edizione del corso di ...
  • 4 marzo 2019

    Piennolo e pellecchielle,quei tesori del Vesuvio

    Pomi e frutti d'oro, formati di pasta fatti ad arte e vitigni le cui radici risalgono alla storia. Alle pendici del Vesuvio la tavola ripercorre storie di famiglia che si intrecciano con quelle della terra. Una terra vulcanica in grado di dare quel quid in più ai sapori nostrani. «Pensate: coltivazioni che crescono in un terreno in collina, ma raggiunte dalla brezza del mare che si trova a due passi da qui. Sembra poesia e invece è un pomodorino del piennolo Vesuvio Dop». A parlare è Pasquale Imperato di Sapori Vesuviani, azienda agricola che si trova nel Parco Nazionale del Vesuvio ...
  • 1 marzo 2019

    Francia: l’arma strategica della qualità in italia

    France 3, il canale televisivo pubblico francese a struttura regionale, il 28 febbraio 2019 ha messo in onda un  lungo servizio video della rubrica  "Avenue de l'Europe" , che mostra  nel dettaglio e con toni estremamente positivi,  alcune fasi di lavorazione di produzione DOP IGP italiane: Pasta di Gragnano IGP, Aceto Balsamico di Modena IGP, Olio Umbria DOP e Parmigiano Reggiano DOP. Oltre alle interviste agli addetti alle varie fasi di lavorazione di queste produzioni, il servizio, mostra anche gli accurati controlli effettuati  dall'ICQRF, il servizio Repressioni Frodi del Mipaaft, ...
  • 1 marzo 2019

    I vigneti toscani valgono più dell’oro

    Per quanto ci si possa perdere tra coefficienti di rivalutazione Istat, cambio storico lira-euro, qualità dei terreni e posizione geografica, un dato è fuori discussione: se aveste puntato 10 milioni di lire nel 1970 acquistando un ettaro di terreno a Montalcino, traducibili in 5mila euro attuali, il vostro investimento oggi varrebbe 900mila euro. Numericamente sono 180 volte in più, se applicate i coefficienti di cui sopra il guadagno sarebbe stato del 4500%. Sono le punte massime e minime, anche se, a dir la verità, le ultime stime parlano addirittura di un milione di euro per ettaro, ...
  • 1 marzo 2019

    Olio extravergine is the new wine, come sceglierlo e poi degustarlo

    Ma quando arriverà il vero rinascimento dell'olio extravergine? Ce lo chiediamo da anni. Ma resta per noi un mistero il motivo per cui un prodotto nobile come l'olio, vanto mediterraneo, non riesca a conoscere il new deal vissuto dal vino - con cui condivide molti aspetti - due o tre decenni fa. Da quel momento abbiamo iniziato a capire che di vino non ne esiste uno soltanto o al massimo quattro (bianco, rosso, rosato e spumante) ma decine di tipi con caratteristiche, prezzi e per momenti e abbinamenti i più vari. Con l'olio ci siamo mossi poco dallo scaffale del supermercato, dove acquis...
  • 28 febbraio 2019

    Provolone del Monaco DOP, De Simone e Ruocco confermati al vertice del consorzio di tutela

    Saranno Giosuè De Simone e Matteo Ruocco, rispettivamente presidente e vicepresidente, a guidare le sorti del Consorzio di Tutela del Provolone del Monaco DOP per il prossimo triennio 2019-2021. Questo il primo dei responsi dell’assemblea ordinaria ospitata nella sede consortile a Montechiaro di Vico Equense, coordinata dal direttore Vincenzo Peretti. Confermate anche le altre figure del direttivo con la presenza dei casari storici Peppe Albano della Verde Fattoria di Monte Comune e Salvatore Russo del caseificio Perrusio. Giuseppe Ferraiuolo in rappresentanza dei caseifici aziendali. ...
  • 28 febbraio 2019

    Il Grana Padano cresce a Est, tra nuovi mercati e grandi fiere

    Da Dubai a Chiaravalle. Due giorni dopo aver partecipato con i big del mondo a Gulfood, la più grande fiera dedicata all'agroalimentare nel vicino Oriente, il ritorno a casa - e alle origini - con l'iniziativa (popolare) "Un giorno da casaro" nell'abbazia milanese dove nel 1135 i monaci realizzarono la prima forma di caseus vetus, per il popolo formai de grana, l'antenato del Grana Padano che con quasi 5 milioni di forme prodotte nel 2018 è il formaggio più consumato al mondo. Tradotto: apertura a nuovi mercati partecipando alle fiere italiane e internazionali da una parte. La valorizzaz...
  • 28 febbraio 2019

    Marchi DOP, Promozione UE per l’Alto Adige

    Presentato ieri a Milano, presso il Sonia Peronaci factory, il piano di promozione (valore circa 4 milioni) dei prodotti DOP dell'Alto Adige cofinanziato dalla Ee: per tre anni numerosi gli eventi in Germania, Olanda e Svezia oltre all'Italia. Quattro i prodotti: vino (5.400 ettari); formaggio Stelvio (oltre 6oo imprese coinvolte); mele (7mila realtà agricole, e 750 milioni di fatturato); speck (29 produttori). Fonte: Il Sole 24 ore SCARICA ARTICOLO IN PDF
  • 28 febbraio 2019

    Nelle terre del Soave, riconosciute dalla Fao come Patrimonio agricolo mondiale

    La pergola veronese, i muretti a secco e i terrazzamenti, l'appassimento e un'organizzazione sociale fatta da tremila viticoltori, riuniti in una cooperazione virtuosa, che ogni giorno con fatica coltivano le uve su suoli vulcanici e calcarei. Sono questi i valori e le antiche tradizioni che hanno consentito alle terre del Soave di diventare il primo paesaggio storico rurale italiano legato alla viticoltura riconosciuto dalla Fao come Patrimonio agricolo di rilevanza mondiale (Giahs). Un club ristretto che comprende 57 straordinari paesaggi in 21 Paesi in tutto il mondo e che in Italia ha ...
  • 28 febbraio 2019

    L’olio istriano ora diventa una DOP UE

    La Commissione europea ha approvato ieri una nuova denominazione al registro delle denominazioni di origine protette. Si tratta dell'olio d'oliva «Istra» DOP (Istria, ndr), comune in Croazia e Slovenia. Dopo lo « Istarski prsut / Istrski prsut», un prosciutto affumicato registrato nel 2015, è la seconda volta che Croazia e Slovenia hanno deciso di condividere una DOP comune. « Istra» è un olio extra vergine di oliva ottenuto da olive raccolte e lavorate nella penisola istriana. Le radici dell'olivicoltura, nella regione, sono antiche e le anfore romane scoperte portavano le ...