Articoli Stampa

  • 21 novembre 2018

    Grana Padano DOP, lezioni di sana alimentazione

    Diffondere i fondamenti della corretta alimentazione per puntare a stili di vita sani da parte dei consumatori. È il leit-motiv di una serie di iniziative avviate negli anni da Grana Padano DOP, Consorzio senza fini di lucro nato per tutelare e promuovere quello che è uno dei formaggi più noti nel mondo. Quindi non siamo di fronte a un produttore o a un'azienda che promuove un brand, bensì al marchio distintivo di un prodotto DOP (denominazione di origine protetta). Precisazioni che aiutano a comprendere meglio l'anima sociale, che tra le altre cose si estrinseca attraverso il programma "Educazione Nutrizionale Grana Padano", che ha come mission quattro obiettivi: contribuire a migliorare la salute dei cittadini di ogni età; divulgare i principi della corretta alimentazione e dell'attività fisica, come forma di prevenzione delle principali malattie; fornire alla classe medica informazioni e aggiornamenti sull'alimentazione; infine fornire a cittadini e pazienti strumenti ...
  • 21 novembre 2018

    Radicchio di Chioggia IGP: Missione Nord Europa

    Il Radicchio di Chioggia IGP punta sui ricchi mercati del Nord Europa. Questa settimana, infatti, in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, il Consorzio di Tutela porta in Finlandia il “Principe Rosso” dei nostri orti per presentarlo in due eventi enogastronomici nella capitale Helsinki. “L’anno scorso siamo stati invitati dall’Ambasciata – spiega il presidente del Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia IGP, Giuseppe Boscolo Palo – e, visto il buon esito della missione, ora ci siamo proposti noi, presentando uno specifico progetto di promozione al Ministero dell’Agricoltura, che ci ha assegnato un contributo per questa missione a Helsinki. Il nostro Consorzio sarà protagonista nella serata di gala di giovedì 22 novembre presso la Residenza dell’Ambasciata italiana a Helsinki, alla quale sono invitati un centinaio di ospiti, tra autorità locali, giornalisti e blogger, operatori commerciali ed esponenti della società civile organizz...
  • 21 novembre 2018

    Sistema Prosecco, aumenta la tutela in Ucraina: doppia sentenza favorevole per l’IG italiana

    Sistema Prosecco, con doppia sentenza innanzi all’Antimonopoly Committee ucraino, ha ottenuto la tutela della Denominazione di Origine Protetta Prosecco contro una società ucraina attiva nel settore vitivinicolo locale che produceva e commercializzava bottiglie di falso Prosecco. I disciplinari di produzione delle denominazioni di Sistema Prosecco stabiliscono che solo i vini prodotti secondo regole precise, nelle aree in essi delimitate comprese fra le regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, possono contraddistinguersi con una delle denominazioni rappresentate da Sistema Prosecco. Si concludono così due procedimenti paralleli instaurati nel novembre 2015 da Sistema Prosecco al fine di ottenere che fossero impedite alla società in questione le attività illecite di produzione e vendita delle bottiglie di falso Prosecco. Le due recentissime sentenze costituiscono un importante risultato nell’ambito dell’intensa attività svolta da Sistema Prosecco per la tutela ...
  • 21 novembre 2018

    Al via la seconda edizione del Festival “Culurgionis d’Ogliastra IGP”

    Promuovere e far conoscere nel mondo i Culurgionis d’Ogliastra IGP, un marchio che rappresenta l’Ogliastra e la Sardegna in tutto il mondo. E’ questo l’obiettivo della seconda edizione del Festival “Culurgionis d’Ogliastra IGP” che si terrà a Lanusei sabato 1 e domenica 2 dicembre. Due giornate ricche di eventi, sapori e profumi che insieme alla pasta e al vino tipici, proporranno ai visitatori le peculiarità del territorio ogliastrino: agroalimentare, cultura, storia, artigianato artistico, archeologia e paesaggi mozzafiato. Nato lo scorso anno con il duplice intento di festeggiare l’ottenimento del marchio IGP e facilitarne la sua promozione, “Culurgionis d’Ogliastra IGP in festival”, quest’anno ha l’obiettivo di bissare il grande successo della scorsa edizione aumentando il numero di visitatori e dei territori coinvolti. Il programma proposto dal Comitato promotore è ricchissimo di eventi. Sabato 1° dicembre, alle 10 presso il cineteatro Tonio ...
  • 16 novembre 2018

    Promuovere l’agrifood, ecco 201,1 milioni da Bruxelles

    Via libera della Commissione europea al programma di lavoro 2019 per la promozione dell'agrifood UE, con uno stanziamento complessivo di 201,1 mln di euro. Il 14 novembre la Commissione europea ha adottato il programma di lavoro per il 2019 delle campagne di promozione, con una dotazione di 201,1 milioni di euro destinati a programmi selezionati per il cofinanziamento dell'UE con un aumento di 12,5 mln di euro rispetto al 2018. Gli inviti a presentare proposte per campagne specifiche saranno pubblicati nel mese di Gennaio 2019. I progetti potranno essere proposti da un'ampia gamma di organismi, come organizzazioni di categoria, organizzazioni di produttori e organismi dell'agroalimentare che si occupano di attività di promozione. Attenzione anche alle campagne che promuovono i diversi regimi di qualità e le etichette, comprese la Denominazione di Origine Protetta (DOP), l'Indicazione Geografica Protetta (IGP) e la Specialità Tradizionale Garantita (STG). Fonte: Italia ...
  • 15 novembre 2018

    OIV: i dati sulla congiuntura vitivinicola mondiale

    L’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV) ha diffuso i dati sulla congiuntura vitivinicola mondiale 2018. Una produzione mondiale di vino molto elevata nel 2018, stimata in 282 Mio hl, dopo un raccolto 2017 particolarmente basso. Con 282 milioni di ettolitri (Mio hl), la produzione vitivinicola 2018 è una delle più elevate dal 2000. In Europa: Italia (48,5 Mio hl), Francia (46,4 Mio hl) e Spagna (40,9 Mio hl) fanno registrare livelli di produzione molto alti. Anche la Germania (9,8 Mio hl), la Romania (5,2 Mio hl), l'Ungheria (3,4 Mio hl) e l'Austria (3,0 Mio hl) prevedono raccolti superiori alle proprie medie quinquennali. Il Portogallo (5,3 Mio hl) e la Grecia (2,2 Mio hl) sono i soli paesi ad aver conosciuto un calo di produzione rispetto al 2017. Il livello di produzione degli Stati Uniti d'America (23,9 Mio hl) si mantiene stabile da tre anni. In Sud Africa, la siccità ha influenzato significativamente la produzione 2018 (9,5 Mio hl). In ...
  • 14 novembre 2018

    Nuovo presidente per il Consorzio del Radicchio Rosso di Treviso IGP e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP

    Andrea Tosatto è il nuovo presidente del Consorzio di tutela del Radicchio Rosso di Treviso IGP e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP. La carica è avvenuta in Consiglio di amministrazione la scorsa settimana dopo che l’assemblea, il 28 ottobre, aveva approvato il bilancio 2017/2018 e rinnovato il CdA. «Ho accettato con piacere l'incarico – dichiara il Presidente Tosatto - il Consorzio negli ultimi anni ha registrato un costante incremento di prodotto certificato sia per il Treviso che per il Castelfranco e quindi l’obiettivo è quello di continuare il lavoro svolto da chi mi ha preceduto (Paolo Manzan, presidente per 9 anni). Le modifiche ai disciplinari di produzione, la registrazione del marchio in alcuni paesi extra UE, l’informazione e la formazione dei soci, la promozione dell’area di produzione anche in chiave turistica, la passione per la qualità e la capacità di proporre anche prodotti aventi alto contenuto di servizio in aggiunta alla prima gamma, ...
  • 14 novembre 2018

    I prodotti agroalimentari toscani alla conquista del Canada, missione con l’assessore Remaschi

    Allargare la presenza dei prodotti agroalimentari toscani in Canada e sostenere la presenza dei nostri Vini DOP IGP sui mercati del Nord America. E' questo lo scopo della missione regionale guidata dall'assessore all'agricoltura Marco Remaschi in programma a Toronto nei giorni 15 e 16 novembre prossimi. Le nostre produzioni di qualità saranno valorizzate nella regione dell'Ontario sia attraverso alcuni eventi ad hoc sia con la partecipazione alla Terza settimana della cucina italiana nel mondo. Da tempo il mercato canadese evidenzia un grande interesse d verso i prodotti toscani, a partire dal vino. Nell'ambito dell'accordo Ceta,che consente l'export senza dazi da Unione europea a Canada per 192 prodotti di qualità europei, oltre ai vini dei nostri Consorzi hanno già trovato spazio il Lardo di Colonnata IGP, il Pecorino Toscano DOP, il Prosciutto Toscano DOP, i Ricciarelli di Siena IGP. Le iniziative in programma nei prossimi giorni hanno il compito di sostenere questo ...
  • 13 novembre 2018

    Agroalimentare, nuovi pericoli all’ONU per il made in Italy

    Allerta massima per il made in Italy agroalimentare. Ieri alla Seconda commissione dell'Assemblea generale dell'ONU è stata presentata la risoluzione introdotta dai sette paesi del gruppo Foreign Policy and Global Health che contiene, tra le altre cose, il contestato paragrafo "ammazza prodotti tipici". Era già stata mitigata nel vertice ONU il 27 settembre la proposta dell'OMS di introdurre tasse, semafori rossi, etichette penalizzanti con giganteschi bollini neri, e restrizioni nel marketing su "cibi e bevande non salutari". Cibi non salutari che, secondo i tecnici dell'Organizzazione mondiale della sanità, sono quelli che superano determinate soglie di sale, grassi e zuccheri. Un'indicazione che, se approvata, penalizzerebbe in maniera sostanziale tutte le eccellenze alimentari italiane: olio extravergine d'oliva, prosciutto, formaggi, pasta, vini e dolci. Nelle prossime settimane cominceranno i negoziati sulla risoluzione per cercare di individuare una posizione comune. ...
  • 13 novembre 2018

    Indicazioni Geografiche: la Commissione UE su etichette sostiene posizione italiana

    La Commissione europea, rispondendo a una interrogazione dell'On. Mara Bizzotto, per bocca del commissario all'agricoltura, interviene sulle questioni delle etichette e delle politiche discriminatorie contro gli alimenti DOP e IGP, a seguito dei tentativi di  forzatura da parte dell'OMS. Il Terzo Forum di Alto Livello sulle malattie non trasmissibili dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 27 settembre 2018 ha adottato la dichiarazione politica che stabilisce impegni per la lotta alle malattie non trasmissibili. Le denominazioni di origine protette e le indicazioni geografiche protette godono di elevati livelli di protezione a norma del regolamento (UE) n. 1151/20121. Il regime è istituito al fine di aiutare i produttori di prodotti legati a una zona geografica, garantendo una giusta remunerazione per le qualità dei loro prodotti, garantendo una protezione uniforme dei nomi in quanto diritto di proprietà intellettuale sul territorio dell'Unione (contro qualsiasi ...
  • 12 novembre 2018

    Il vino made in Italy non sfonda in Cina. Quota di mercato al 6%

    Ad Honk Kong si vende una bottiglia made in Italy contro 20 francesi. E adesso tra i concorrenti è in crescita la Spagna. Vista dalla carta del ristorante Otto e Mezzo di Umberto Bombana, l'unico chef italiano fuori dai confini nazionali che può vantare tre stelle Michelin, l'Italia del vino a Honk Kong sembra scoppiare di salute: 2100 etichette quasi tutte toscane, grande  attenzione ai vini autoctoni con proposte al bicchiere che spaziano dal Verdicchio di Matelica al Nerello Mascalese. Eppure se ci alziamo da tavola e allarghiamo lo sguardo su questa metropoli caotica che fa da crocevia fra Cina e Occidente, e che fino a ieri ha ospitato l'International Wine & Spirits Fair, scopriamo che ci sono anche molte spine. Lo sa bene il direttore di Verona Fiere Giovanni Mantovani, arrivato a Honk Kong con il presidente Maurizio Danese per inaugurare il padiglione italiano gestito da Sol&Agrifood con al presenza di oltre 100 imprese del vino, e per la prima volta anche ...
  • 12 novembre 2018

    Il Pane Toscano DOP sfida il mercato: “Occhio ai prodotti falsi”

    Quella del Pane Toscano DOP è una produzione stabile che si attesta sui 100mila chili all'anno. A lievitazione naturale è ottenuto dalla panificazione di  farina di frumento tenero toscano di tipo '0' che durante la macerazione  mantiene il germe di grano, ormai scomparso nelle farine comuni, lievito naturale, acqua. Nell'impasto e nella lievitazione non vengono aggiunti additivi o coadiuvanti tecnologici. Un alimento sano con proprietà con proprietà nutrizionali e dietetiche fondamentali per mantenere un corretto stile di vita. Del Pane Toscano DOP e delle sue caratteristiche se ne è parlato all'Ospedale Pediatrico Mayer di Firenze in un evento dedicato ai bambini e alle  famiglie. (...) "Stiamo entrando nelle scuole toscane, ci siamo mossi anche su Milano - spiega il direttore del Consorzio di tutela Roberto Pardini - ma i costi sono alti. Per spedire il pane tutti i giorni ci vorrebbe una richiesta più alta". L'obiettivo però è quello di uscire dai confini non solo ...
  • 12 novembre 2018

    II gianduiotto con marchio IGP poteva salvare la fabbrica di Novi Ligure di Pernigotti

    La registrazione a marchio lGP (Indicazione geografica protetta) dei gianduiotto poteva salvare l'azienda dolciaria Pernigotti ed evitare la chiusura dello storico stabilimento di Novi Ligure. Lo sostiene Qualivita, fondazione per la protezione e la valorizzazione dei prodotti DOP, IGP, STG:  "I se non cambiano i fatti, ma se i gianduiotti fossero stati registrati come indicazione geografica, forse oggi la situazione sarebbe molto diversa. Il fatto che il gianduiotto sia incluso tra i prodotti agroalimentari tradizionali (P.a.t.) piemontesi non è sufficiente a garantire il mantenimento della produzione sul territorio, come invece sarebbe stato con le registrazioni Dop e lgp, che vincolano rigidamente la produzione all'area indicata nel disciplinare". Qualivita fa l'esempio del Cioccolato di Modica, dove invece i produttori locali si sono battuti per la registrazione lGP e l'hanno ottenuta la scorsa estate. "Adesso - notano da Qualivita - il Cioccolato di Modica è lGP e ...
  • 6 novembre 2018

    Grana Padano DOP sa mettere d’accordo gusto e benessere

    Ricette, materie prime e abbinamenti: la cucina per noi italiani è una vera passione, e che altro aspettarsi dal Paese della dieta mediterranea, dove trionfano programmi e contest per aspiranti chef? Mettersi a tavola, del resto, è un piacere, ma oggi c'è anche un altro aspetto che suscita il nostro interesse: da ciò che mettiamo nel piatto - o da ciò che "non" ci mettiamo - dipende, infatti, in larga misura il nostro benessere. Intolleranza al lattosio o al glutine, ipercolesterolemia, ipertensione. Fare la spesa sembra essere diventato un lavoro di sottrazione, ma in realtà c'è un alimento che non dovrebbe mancare nel nostro frigo, un jolly dalle infinite virtù: il Grana Padano DOP. Tra i must del made in Italy il Grana Padano DOP è un vero e proprio pezzo di storia: le sue origini risalgono al lontano 1135, quando fu creato dai monaci dell'abbazia di Chiaravalle, a pochi chilometri da Milano. Le sue proprietà, però, lo rendono estremamente "moderno", perchè si sposa ...
  • 6 novembre 2018

    DOP e IGP: tasse e divieti, l’ONU ci riprova

    A volte ritornano. È ancora allarme sul made in Italy agroalimentare. L'Oms torna alla carica per cercare di far passare la proposta di introdurre tasse e bollini di pericolo sulle etichette per i prodotti a maggior contenuto di grassi, zuccheri e sale.  E lo fa attraverso il gruppo dei paesi riunito sotto l'insegna "Foreign la difesa dei prodotti di eccellenza Policy e Global Health" (Fpgh), capitanato dal Brasile ma composto anche da Francia, Indonesia, Norvegia, Senegal, Sudafrica e Thailandia, che ha riaperto un capitolo che no fuori legge i prodotti con alto sembrava chiuso dopo la Dichiarazione politica adottata all'Assemblea generale dell'Onu il 27 settembre durante il Vertice Oms sulle malattie non trasmissibili. La rappresentanza permanente del Brasile a Ginevra in occasione di  meeting dell'Organizzazione mondiale della sanità ha ripresentato la proposta di risoluzione "ammazza prodotti tipici" che va a favore del "cibo di plastica" modificato chimicamente in ...
  • 5 novembre 2018

    Prodotti DOP IGP sempre più gettonati

    I prodotti alimentari made in Italy sono quelli più gettonati dagli italiani: le indicazioni geografiche, le  DOP IGP sono poi delle eccellenze apprezzate non solo nella nostra penisola, ma in tanti altri Paesi del mondo, come dimostrano i dati relativi all'export. Sono le evidenze emerse dalla ricerca Nielsen Global Survey of Brand-Origin, condotta intervistando oltre 30.000 utenti internet in 61 Paesi nel mondo, tra cui l'Italia. In crescita i salumi DOP Piacentini, la coppa, il salame e la pancetta. Il Salame Piacentino DOP ha registrato una produzione di 1.566.420 pezzi, la Pancetta  Piacentina DOP 141.289 pezzi la Coppa Piacentina DOP 448.052 pezzi. Il totale dei salumi DOP piacentini prodotti è  stato di 2.155.761 pezzi per un valore di circa 30 milioni di euro.  Antonio Crossetti, presidente dei Consorzio salumi DOP Piacentini ha sottolineato che è stato l'ennesimo  anno in cui le produzioni non solo hanno tenuto, ma hanno evidenziato anche un discreto aumento. ...