Latest News

  • 29 January 2019

    Tutela e promozione, è un Chianti mondiale. Bani: “Denominazioni parlino stesso linguaggio a livello internazionale”

    Una grande denominazione enologica toscana presente in tutto il mondo. Oggi il Consorzio del Vino Chianti conta oltre 3mila produttori che interessano più di 15.500 ettari di vigneto per circa 7-800mila ettolitri di Chianti delle varie zone e tipologie. Ma per una Docg così importante, non mancano le difficoltà sul fronte della tutela e non mancano gli impegni da parte del Consorzio nel versante della promozione. Ne abbiamo parlato con il direttore del Consorzio del Vino Chianti, Marco Alessandro Bani. Proprio il Consorzio del Chianti sarà presente a Siena il 4 e 5 febbraio per il Kickoff di Qualivita in cui si farà il punto sulle indicazioni geografiche e sulle opportunità di crescita del sistema delle denominazioni. Direttore Bani, quali sono i programmi per il 2019 e i principali obiettivi da raggiungere per il Consorzio del Vino Chianti? Il Consorzio come tutti gli anni mette in campo una molteplicità di iniziative. Promozione: abbiamo definito al 90 per cento ...
  • 28 January 2019

    Rapporto sul turismo enogastronomico italiano 2019

    Continua la crescita del turismo enogastronomico: +48% di interesse in un anno. Le esperienze enogastronomiche sono un elemento presente nella vacanza di tutte le tipologie di turisti. Forte incremento di interesse da parte dei Millennials Il Rapporto 2019  L’enogastronomia si conferma un importante driver delle vacanze. Se nel 2016 le ricerche avevano evidenziato il 21% degli italiani in viaggio interessati a questo tipo di turismo, con un incremento, nel 2017 al 30%, nel 2018 questo valore è ulteriormente cresciuto. Ben il 45% dei turisti italiani negli ultimi tre anni, ha svolto un viaggio con questa motivazione, con un aumento del 48% rispetto all’anno precedente. Nel corso degli ultimi anni il ruolo dell’enogastronomia nel turismo è profondamente cambiato, sia sul fronte del comportamento dei turisti, sia su quello dell’offerta. Pur essendo una proposta relativamente recente rispetto ai tradizionali segmenti, il turismo legato a cibo e vino è andato rafforz...
  • 28 January 2019

    Al Kick-Off Qualivita presente una delegazione del Ministero giapponese

    Tra i protagonisti del “Geographical Indications Kick-Off Meeting”, che si terrà a Siena il 5 febbraio, sarà presente anche Kenichi Kuroiwa, Capo sezione della Divisione Proprietà Intellettuale, Ufficio Affari Industria alimentare del Ministero dell’Agricoltura, delle Foreste e della Pesca (MAFF). Una presenza importante quella di Kuroiwa in un momento fondamentale per i rapporti commerciali tra Unione Europea e Giappone. Dal 1° febbraio entra infatti in vigore il "Jefta", l’accordo commerciale più vasto mai concluso dall’UE, che prevede la creazione di una zona di libero scambio tra le due parti, attraverso la graduale eliminazione dei dazi sui beni reciprocamente importati e la soppressione di alcuni ostacoli normativi. Un’operazione che interessa 600 milioni di persone e l’eliminazione di oltre un miliardo di euro di dazi pagati ogni anno dall'Europa per esportare nel Paese del Sol Levante. A beneficiare nell’immediato dell’accordo, siglato il 17 ...
  • 26 January 2019

    Lotta alla contraffazione. Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, il direttore Manzi: «Serve un pool di ispettori che girino il mondo»

    Nell’Emilia Romagna, regione che conta più Dop al mondo (44), da quasi mezzo secolo c’è un’associazione che opera per la promozione e per valorizzazione del patrimonio vinicolo: l’Enoteca Regionale Emilia Romagna. Proprio l’Enoteca Regionale Emilia Romagna sarà presente a Siena il 5 febbraio per il Kickoff di Qualivita in cui si farà il punto sulle indicazioni geografiche e sulle opportunità di crescita del sistema delle denominazioni. Come si è chiuso il 2018? «L’anno appena concluso è stato senza dubbio positivo; svolgiamo un’attività completa per i nostri 210 associati e non solo. In una logica di sistema abbiamo stretto le maglie di collaborazione con tutti i consorzi nell’intento comune di rafforzare lo stato di salute del brand di riferimento» Quale sarà la sfida principale per il 2019? «Senza dubbio la sostenibilità; l’Emilia Romagna è sinonimo di terra del buon vivere e dobbiamo riuscire a declinare questo concetto anche in termini ...
  • 24 January 2019

    Cresce l’agroalimentare veneto, nel 2018 sfiorati i 6,5 mld di euro

    Presentato da Veneto Agricoltura il Report con le prime valutazioni sull'andamento dell’agroalimentare veneto nel 2018. Il vitivinicolo spinge la produzione lorda agricola regionale a 6,4mld/€, +8% sul 2017. In generale il primario tiene bene, con i soliti alti e bassi: male cereali autunno-vernini, barbabietole e colza; bene soia e girasole. Colture orticole in chiaroscuro; frutticole, ok mele e kiwi. Stabile la produzione di latte, bene i formaggi, carne in altalena. “L’agricoltura sottostà all'andamento meteo delle stagioni, che non sempre è favorevole, ma negli ultimi anni si ritrova a fare i conti anche con i cambiamenti climatici. Ciononostante, il valore complessivo della produzione lorda agricola veneta nel 2018 sfiora i 6,4 miliardi di euro (6,393), in deciso aumento rispetto all'anno precedente (+8%)”. L’Assessore regionale all'Agricoltura, Giuseppe Pan, intervenuto oggi alla conferenza stampa di presentazione delle prime stime elaborate da Veneto ...
  • 21 January 2019

    Video maker di tutta Italia fatevi sotto: è arrivato il concorso che fa per voi!

    “Pubblicitario per un giorno”: il contest video su salumi e carne suina rivolto agli studenti delle scuole superiori di II° grado e delle Università, premierà i mini-video più originali e creativi  Coinvolte circa 3000 scuole superiori e 80 Università Milano 18 gennaio 2019 – Siamo al rush finale per ‘Pubblicitario per un giorno’, il contest promosso dall’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI), in collaborazione con l’Unione Nazionale Consumatori (UNC), che si rivolge agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia e alle Università e che termina il 15 febbraio. In cosa consiste? Gli studenti dovranno realizzare un mini-video pubblicitario della durata massima di 2 minuti che dovrà affrontare i messaggi chiave della campagna che sono: Qualità e sicurezza della filiera suinicola; Tradizione e gusto in tavola; L'importanza dell'equilibrio fra alimentazione e attività fisica; Carne suina e salumi nella dieta mediterranea. L’iniziativa ...
  • 20 January 2019

    A 2019 of growth. Origin Italia, President Baldrighi: “With new statute open doors to meats and cheeses”

    A constant comparison between Consortiums to encourage the homogeneous development of geographical indications. It is one of the objectives that also in 2019 will be at the center of Origin Italia's mission (former Aicig) which, thanks to the change in the statute of last November, aims to welcome new members from the world of cured meats and cheeses. Origin Italia will be present in Siena on 5 February for the Qualitita Kickoff where the point will be made on geographical indications and on the growth opportunities of the denomination system. At agricultura.it we talked about it with the president Nicola Cesare Baldrighi. What is the 2018 budget? «2018 marked progress for the PDO PGI, both as the number of EU registrations (with the latest in terms of the PGI Lucanica del Picerno, which follows the PGI Cioccolato di  Modica the Italian denominations PDO, PGI, TSG are 299 , on the EU total of 1441) - both as market data. Value: to production: 6.96 billion euros (with wines ...
  • 18 January 2019

    Frascati DOP : vendemmia 2018 Quantità contenuta a fronte di un aumento di qualità e consumi

    “L’annata del Frascati DOP 2018 è stata particolarmente impegnativa per la produzione delle uve atte a diventare Frascati Doc, Frascati Superiore Docg e Cannellino di Frascati Docg. Ma le consolidate capacità dei produttori e dei tecnici del territorio a gestire le altalenanti condizioni climatiche e le loro ripercussioni sulla vendemmia, hanno contribuito ad una raccolta di uve di qualità buona e in molti casi ottima, anche se in quantità sensibilmente inferiori rispetto alla nostra produzione media”. Questa la comunicazione ufficiale del presidente del Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati, Paolo Stramacci, impegnato a smentire voci su un raccolto molto abbondante, diffuse in modo nebuloso e forse strumentale a fini di speculazioni commerciali. “Diffondere numeri gonfiati sulla vendemmia 2018 non fa bene ai produttori e al territorio” continua Stramacci “e compito del Consorzio è quello di tutelarli. I dati sulla quantità di prodotto disponibile nelle ...
  • 18 January 2019

    Consortium Aceto Balsamico di Modena PGI, DG De Simone: «Urgent quality leap to tell our excellence»

    Strumenti sempre più adeguati alle esigenze del mercato e degli operatori per promuovere e valorizzare eccellenze del territorio italiano, come l’Aceto Balsamico di Modena IGP, rinomato in tutto il mondo per le sue peculiarità ma anche molto imitato. E proprio per evitare questi spiacevoli “inconvenienti” che il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena è da anni impegnato in battaglie, anche legali, a cui si affiancano attività di comunicazione e promozionali in Italia e all’estero per raccontare un prodotto che racchiude in sé la storia e le tradizioni di un’intera terra.. Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena sarà presente a Siena il 5 febbraio per il Kickoff di Qualivita in cui si farà il punto sulle indicazioni geografiche e sulle opportunità di crescita del sistema delle denominazioni.  Ad agricultura.it il direttore generale Federico Desimoni Quale è il bilancio per l’anno del 2018? «Il 2018 è iniziato all’insegna di una grande ...
  • 17 January 2019

    Vernaccia di San Gimignano DOP, Campatelli: «Consumatori sempre più consapevoli, come IG bisogna dare di più

    Consumatori sempre più attenti a ciò che bevono con un occhio di riguardo per l’ambiente. Archiviato un 2018 un po’ sottotono a causa di siccità e gelate tardive, il Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano è pronto a nuove sfide, tra il consolidamento della presenza nei mercati del centro Europa e la promozione e la valorizzazione del “Vernaccia di San Gimignano Wine Experience La Rocca”, la struttura inaugurata nel centro storico della città delle torri. Quale è il bilancio del Consorzio dell’annata 2018? «Il 2018 è stato un anno relativamente difficile a causa dell’andamento dell’annata 2017 che ha avuto una produzione ridotta del 26% in quantità a causa della gelata tardiva e delle siccità. Nel 2018 il numero di bottiglie è pertanto diminuito da 5.300.000 prodotte in media negli ultimi cinque anni a 4.600.000 nel 2018. Questa situazione era ampiamente attesa ma ovviamente tutto è stato più complicato». Cosa vi attende nel 2019? «Negli ...
  • 17 January 2019

    Parmigiano Reggiano “On Air” nei Paesi del Golfo

    Il Consorzio del Parmigiano Reggiano lancia una campagna pubblicitaria su larga scala in Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Kuwait. L’iniziativa si inquadra in un piano di investimento pluriennale che punta a sviluppare le potenzialità di mercato nell’area del Golfo. La campagna, sviluppata da Hirux International (leader nei mercati del Medio Oriente nel settore distribuzione e comunicazione), è basata su uno spot televisivo da diffondere sulle principali emittenti satellitari dei Paesi target. La direzione dello spot, articolato nei format 3, 5, 6, 15 e 30 secondi, è stata affidata al libanese Salim El Turk con il supporto di Pomedia Agency. La strategia del Consorzio punta a educare i consumatori arabi alle specificità del Parmigiano Reggiano, un formaggio che si distingue per la selezione degli ingredienti migliori e 100% naturali e il rispetto della stessa ricetta da mille anni. Una ricerca Hirux/Nielsen commissionata ad hoc ha evidenziato come i consumatori ...
  • 17 January 2019

    Patrimonio dell’umanità: il Soave DOP fa scuola

    Presentato il 14 gennaio il primo master al mondo dedicato alla formazione di manager per i patrimoni agricoli dell’umanità. 25 studenti da 18 paesi verranno a Soave a vedere uno dei siti agricoli meglio conservati e imparare la sua salvaguardia. L’alta formazione alla base della conoscenza dei territori agricoli e della loro preservazione; questo l’intento del primo Master dedicato ai patrimoni agricoli di rilevanza mondiale GIAHS che si terrà a Firenze dal 15 gennaio, supportato dalla FAO, Regione Toscana, Convention on Biological Diversity, World Bank, Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo e Università di Firenze. Un percorso importante quello dei 25 studenti provenienti da 4 continenti che acquisiranno attraverso il master gli strumenti per creare modelli di sviluppo agricolo sostenibile dei territori rurali che, secondo il programma FAO, devono diventare un esempio di come l’ambiente agricolo si possa integrare con la vita delle comunità assicura...
  • 17 January 2019

    Brexit: “Minimizzare impatto drammatico di un no-deal per agroalimentare”

    Il Parlamento europeo non è disposto ad aprire un secondo negoziato nella procedura di divorzio tra l’Ue e il Governo britannico ( Brexit ), se non alla condizione di migliorare l’attuale accordo a favore dei cittadini, degli agricoltori e dell’intera filiera agroalimentare europea. Siamo consapevoli che entriamo in un periodo di grande incertezza e stiamo già riflettendo come ‘parare’ l’impatto rovinoso di un ‘no-deal’. Personalmente, ritengo che sia necessario trovare nel bilancio Ue post-2020 i fondi necessari per tener sotto controllo tutte le possibili perturbazioni di mercato e continuare a garantire il reddito degli agricoltori Ue. Sostegni che l’attuale proposta di bilancio agricolo non permetterebbe. Ricordo che l’accordo tra Bruxelles e Londra, respinto ieri dal Parlamento britannico, permetteva di conservare lo status quo negli scambi agroalimentari tra le due sponde della Manica, salvaguardando il riconoscimento di tutte le nostre indicazioni ...
  • 17 January 2019

    Al via “School of Cheese” il contest creativo che porta in classe quattro DOP e forma i consumatori di domani.

    Al via “School of Cheese” il contest creativo per alunni delle scuole primarie, che porta in classe quattro DOP e forma i consumatori di domani. È dedicato ai bambini dagli 8 ai 10 anni, il concorso ideato dai Consorzi per la tutela dei formaggi DOP Asiago, Gorgonzola, Pecorino Sardo e Taleggio. Giocando impareranno a riconoscere le denominazioni di origine, apprezzare i prodotti DOP e trasformare quanto appreso in un elaborato artistico. Scuola di formaggi, “School of cheese”. È il nome del concorso ideato dai consorzi per la tutela dei formaggi DOP Asiago, Gorgonzola, Pecorino Sardo e Taleggio, rivolto agli alunni delle classi terza, quarta e quinta elementare di sette regioni italiane: Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte, Veneto, Trentino Alto-Adige e Sardegna. Attraverso queste eccellenze del territorio, tutti prodotti DOP, ovvero a Denominazione di Origine Protetta, i bambini, con l’aiuto degli insegnanti, saranno coinvolti in un contest che, dopo aver dato ...
  • 16 January 2019

    Doc Sicilia: dal 1 gennaio 2021 il contrassegno di Stato sulle bottiglie

    I vini della Doc Sicilia, dal 1 gennaio 2021, saranno garantiti anche dal contrassegno di Stato, la fascetta numerica che consentirà di tracciare tutte le fasi della vita di una bottiglia. La decisione di introdurre la fascetta rilasciata dalla Zecca di Stato è stata presa dal cda del Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia, che ha accolto le diverse richieste arrivate dai produttori. Pur essendo consapevole che l'iniziativa avrà un costo per le aziende, il cda della Doc Sicilia con questa decisione ha privilegiato gli indubbi benefici che si avranno, anche sulla base delle esperienze già avviate da tante altre Doc italiane. La scelta di programmare con largo anticipo l'adozione della fascetta per le bottiglie consentirà alle aziende di dotarsi dei macchinari necessari. Il contrassegno di Stato, obbligatorio solo per le Docg, è ormai patrimonio delle più importanti Doc italiane e consentirà di concludere il percorso dei controlli anti contraffazione, offrendo una ...
  • 16 January 2019

    Lardo e Pancetta DOP : una ricetta contro il freddo

    Pochi alimenti hanno il potere di darci conforto quando le temperature si abbassano: una minestra calda, una tisana, o un piatto di quei salumi che ci fanno tanta “gola” come il lardo o la pancetta. Secondo un’idea ampiamente condivisa, d’inverno sarebbe meglio mangiare di più e scegliere gli alimenti più ricchi di grassi, specialmente quando il termometro precipita sotto lo zero. Il principio di una dieta ricca in inverno risale a tempi lontani, segnati dall’assenza dei comfort moderni (riscaldamento, auto, trasporti pubblici ...) e la necessità per molti di svolgere un lavoro all’aperto qualunque fossero le condizioni meteorologiche. “Oggi, per la maggior parte di noi, sia che si tratti di estremo freddo o di estremo caldo, il dispendio energetico giornaliero complessivo rimane più o meno lo stesso e non è necessario compensare con un apporto supplementare di calorie. Se però le attività professionali o sportive si svolgono all’aperto o se si ha l’abitudine ...