Tag: territorio

  • 20 December 2018

    “Per la Pernigotti una svolta è possibile”

    La proposta lanciata da Fondazione Qualivita nelle scorse settimane per salvare l'azienda Pernigotti attraverso il sistema dei marchi di qualità, è stata recepita dal sistema delle imprese del territorio che l'ha fatta propria, per rilanciare l'attività sul territorio, creando un Consorzio che valorizzi il marchio di qualità e le materie prime. «Le imprese del territorio potrebbero essere una soluzione per il problema della Pernigotti», lo dice chiaro Luigi Serra, vicepresidente esecutivo della Luiss e amministratore delegato della Serra, azienda del distretto dolciario del Novi Ligure specializzata nella produzione di caramelle. «A Novi Ligure e nel basso Alessandrino ci sono aziende pronte a farsi carico delle lavorazioni e magari di gran parte dei dipendenti della Pernigotti. Se il distretto si candida con forza è perché qui abbiamo le caratteristiche per tutelare il marchio e la qualità di una realtà come Pernigotti, per esempio sulla produzione di giandu...
  • 5 December 2018

    Al via il primo “ChocoModica” col marchio IGP

    Quattro giorni al cioccolato. Al via il primo "ChocoModica" col marchio IGP. Musica e street food per assaggiare il territorio. Ieri la conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2018 di ChocoModica, in programma nella città del cioccolato dal 7 al 9 di dicembre, ospitata dalla sede centrale di Union Camere a Roma. La conferenza si è svolta nella Capitale per volontà delle Tre Camere di Commercio riunite (Ragusa, Siracusa e Catania), il cui contributo è stato importantissimo per l'organizzazione dell'evento, «per far sì - è stato detto - che ChocoModica diventi un modello da esportare in tutta Italia». «L'edizione che sta per cominciare sarà, probabilmente, la più importante nell'ormai decennale storia di ChocoModica. Essa cade solo dopo poche settimane dall'ottenimento del marchio IGP, unico cioccolato al mondo a potersene fregiare», ha ricordato il sindaco di Modica Ignazio Abbate. Il presidente del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, ...
  • 5 December 2018

    Sinergia tra cultura, turismo e enogastronomia

    Il pranzo organizzato in occasione del convegno "L'arte del gusto, il gusto dell'arte" si è svolto ieri al Santa Maria della Scala, quale evento conclusivo dell'anno del cibo in Toscana. Occasione di approfondimento della sinergia tra arte, turismo e enogastronomia che in questi ultimi anni ha favorito un forte impulso economico alla regione. "Il turismo enogastronomico ha fatto passi da gigante nei diciotto anni di esperienza di Qualivita - ha sottolineato il direttore generale della Fondazione nata proprio a Siena, Mauro Rosati - che ha allargato la gamma dei prodotti DOP e IGP creando una vasta rete internazionale. Il forte legame che si è venuto a creare fra turismo, cultura e cibo ha prodotto valore economico e sociale. "Basti pensare ai nuovi musei (anche aziendali), ad eventi come 'Cantine aperte', alla formazione, al capitolo sagre e festival, all'informazione digitale, alla vendita diretta, alle strade dei sapori e alla sinergia multi-ambito quando si lega il ...
  • 23 November 2018

    Consorzio Tutela Vini della Maremma, obiettivo 60 milioni

    Le denominazioni dei vini della Maremma generano oggi un fatturato intorno ai 100 milioni e di questi i vini del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana rappresentano circa 30 milioni, una produzione annua intorno ai 6 milioni di bottiglie. «L'obiettivo è arrivare nel medio periodo ai 10 milioni di bottiglie, possibilmente aumentando anche la marginalità», spiega Francesco Mazzei, da poco nominato presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana. L'obiettivo di Mazzei, tradotto in numeri, implica quindi quasi un raddoppio del fatturato in un arco temporale di 3-5 anni. «Le potenzialità ci sono», spiega ancora il presidente. «L' obiettivo a lungo termine è quello di portare il vino a essere uno dei principali motori dell'economia del territorio». Quanto alla crescita «la chiave è partire dal far crescere la presenza del Consorzio a livello locale», spiega Mazzei, «per poi passare a un presidio nazionale. Mentre per quanto riguarda l'estero, il ...
  • 23 November 2018

    Marchi privati del food e il pericolo delle delocalizzazioni in Italia

    Editoriale di Mauro Rosati. In Italia il caso della chiusura della Pernigotti ha riaperto il dibattito su quali strumenti giuridici si possono attivare per trattenere le aziende a produrre nei territori di origine. Forse in questo caso se ci fosse stata la registrazione IGP del Gianduiotto Piemontese si sarebbe evitata la delocalizzazione. Il fatto che il gianduiotto sia incluso tra i prodotti agroalimentari tradizionali (P.A.T.) non è sufficiente a garantire il mantenimento della produzione sul territorio, come invece sarebbe stato con le registrazioni DOP e IGP, che vincolano rigidamente la produzione all'area indicata nel disciplinare. Anche il vicepremier Di Maio è intervenuto sulla questione annunciando una proposta di legge che lega i marchi italiani al territorio. Ma la questione è molto più ampia e complessa, frutto di un cambiamento dei consumi a livello mondiale che negli ultimi anni ha fatto aumentare le scelte per i prodotti alimentari con un'origine di ...
  • 21 November 2018

    Al via la seconda edizione del Festival “Culurgionis d’Ogliastra IGP”

    Promuovere e far conoscere nel mondo i Culurgionis d’Ogliastra IGP, un marchio che rappresenta l’Ogliastra e la Sardegna in tutto il mondo. E’ questo l’obiettivo della seconda edizione del Festival “Culurgionis d’Ogliastra IGP” che si terrà a Lanusei sabato 1 e domenica 2 dicembre. Due giornate ricche di eventi, sapori e profumi che insieme alla pasta e al vino tipici, proporranno ai visitatori le peculiarità del territorio ogliastrino: agroalimentare, cultura, storia, artigianato artistico, archeologia e paesaggi mozzafiato. Nato lo scorso anno con il duplice intento di festeggiare l’ottenimento del marchio IGP e facilitarne la sua promozione, “Culurgionis d’Ogliastra IGP in festival”, quest’anno ha l’obiettivo di bissare il grande successo della scorsa edizione aumentando il numero di visitatori e dei territori coinvolti. Il programma proposto dal Comitato promotore è ricchissimo di eventi. Sabato 1° dicembre, alle 10 presso il cineteatro ...
  • 16 November 2018

    Fattore comune a Recco: il contributo del Consorzio di Tutela dell’Olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure

    Il 16 novembre si svolge a Recco la seconda edizione di “Fattore Comune”. Nel territorio della Focaccia di Recco col formaggio, IGP radicatissima nel suo territorio di creazione, si dipana una manifestazione che pone al centro dell’attenzione le eccellenze gastronomiche contraddistinte da un legame ad un territorio limitato, spesso ad un solo Comune. La partecipazione italiana è importante, dato che saranno presentati prodotti DOP e IGP da Trentino, Emilia Romagna, Toscana, Piemonte e Lombardia. E ovviamente Liguria. Il Consorzio di tutela dell’olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure è presente con una testimonianza viva di esperienza in campo. Ne è portatore Antonino Trifiletti, titolare dell’Azienda Agricola “La Favola della Mìgnola”, protagonista di un recupero territoriale in quel di Lavagna e dunque effettivo testimone del fecondo legame tra prodotto di eccellenza come l’olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure e i benefici che ne ...
  • 14 November 2018

    Consorzio Focaccia di Recco: seconda edizione del progetto “Fattore Comune”

    Il Comune di Recco e il Consorzio della Focaccia di Recco col formaggio, con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, di Regione Liguria e dei Comuni di Recco, Camogli, Sori e Avegno, presentano “Fattore Comune”. La seconda edizione di Incontri fra DOP e IGP sarà ospitata dal Teatro Comunale di Sori, a partire dalle 14,30 di venerdì 16 novembre. Il Consorzio della Focaccia di Recco col formaggio, che ha ottenuto nel 2015 il marchio di tutela comunitario IGP, ha promosso nel 2017 la prima edizione di “Fattore comune”, un evento che mira a creare contatti tra eccellenze eno-gastronomiche, un costruttivo dialogo tra i Consorzi e le Amministrazioni locali coinvolte che hanno in comune una DOP e IGP che porta il nome del Comune da cui prendono origine. Dopo la partecipazione dello scorso anno di prodotti della Valle d’Aosta, Piemonte, Marche, Umbria e Lazio, in arrivo quest’anno le esperienze di prodotti DOP e ...
  • 12 November 2018

    II gianduiotto con marchio IGP poteva salvare la fabbrica di Novi Ligure di Pernigotti

    La registrazione a marchio lGP (Indicazione geografica protetta) dei gianduiotto poteva salvare l'azienda dolciaria Pernigotti ed evitare la chiusura dello storico stabilimento di Novi Ligure. Lo sostiene Qualivita, fondazione per la protezione e la valorizzazione dei prodotti DOP, IGP, STG:  "I se non cambiano i fatti, ma se i gianduiotti fossero stati registrati come indicazione geografica, forse oggi la situazione sarebbe molto diversa. Il fatto che il gianduiotto sia incluso tra i prodotti agroalimentari tradizionali (P.a.t.) piemontesi non è sufficiente a garantire il mantenimento della produzione sul territorio, come invece sarebbe stato con le registrazioni Dop e lgp, che vincolano rigidamente la produzione all'area indicata nel disciplinare". Qualivita fa l'esempio del Cioccolato di Modica, dove invece i produttori locali si sono battuti per la registrazione lGP e l'hanno ottenuta la scorsa estate. "Adesso - notano da Qualivita - il Cioccolato di Modica è ...
  • 9 November 2018

    L’indicazione geografica poteva salvare la Pernigotti

    La registrazione IGP del Gianduiotto Piemontese avrebbe potuto frenare la delocalizzazione: i se non cambiano i fatti, ma se i gianduiotti fossero stati registrati come indicazione geografica,  forse oggi la situazione sarebbe molto diversa. Il fatto che il gianduiotto sia incluso tra i prodotti agroalimentari tradizionali (P.A.T.) piemontesi non è sufficiente a garantire il mantenimento della produzione sul territorio, come invece sarebbe stato con le registrazioni DOP e  IGP, che vincolano rigidamente la produzione all’area indicata nel disciplinare. “Penso come esempio a Modica, dove da tempo avevano capito l’importanza della registrazione - afferma Mauro Rosati direttore generale della Fondazione  Qualivita – I produttori e le istituzioni locali si sono battuti per anni per ottenere l’IGP del Cioccolato e finalmente l’hanno ottenuta. Adesso il Cioccolato di Modica è IGP e  potrà essere prodotto solo nel comune di Modica, in provincia di Ragusa. ...
  • 23 October 2018

    La poesia scritta tra i vigneti celebra l’uva targata Unesco

    Con oltre il 90% della superficie coltivata a uva moscato, Castiglione Tinella, nel Cuneese, è fra i comuni più vitati d'Italia. Questo «oro» della terra, insieme con il lavoro dei vignaioli che da secoli modellano colline di una bellezza struggente, viene celebrato con le poesie . Soltanto che i versi non sono riportati su carta: ad ospitarli è il vigneto, anima e corpo di una forma letteraria. Con il progetto «Versi in Vigna», Castiglione Tinella diventa il paese dell'uva che diventa lavagna. Così, sei antichi vigneti, scelti per posizione e pendenza su diversi versanti, custodiscono altrettante poesie composte in cinque versi liberi da Lorenzo Dulevant, poeta nato in questo paese nel 1929, e dall'attuale sindaco Bruno Penna. Le poesie appaiono attraverso 489 lettere bianche a caratteri cubitali fissate su reti antigrandine che «abbracciano» il corpo del filare. Un esempio di versi? «Rubano perle/alle siepi d'oro dei moscati/mani svelte/ bianche del mattino/ro...
  • 23 October 2018

    Camminata tra gli olivi, viaggio nel paesaggio italiano dell’olio

    Un passo dopo l’altro, alla scoperta di piante secolari e di un mondo antico, dove l’eccellenza di un prodotto modella l’identità stessa del paesaggio. La Camminata tra gli olivi vuole essere tutto questo e nell’Anno del Cibo Italiano riportare alla ribalta, con la seconda edizione in scena domenica 28 ottobre, la qualità e il valore dell’olio extravergine, degli olivicoltori e dei territori. La manifestazione è stata presentata nei giorni scorsi a Roma, al Ministero dei Beni Culturali, dal direttore generale Francesco Palumbo e da Enrico Lupi, presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio. “La nuova edizione è la conferma di una scelta e la responsabilità di un percorso che intreccia il valore delle coltivazioni e dei prodotti e la preziosa passione dei loro custodi, gli olivicoltori - afferma il presidente delle Città dell’olio Enrico Lupi – Chi cura e chi visita questi luoghi rappresenta ugualmente un investimento per il futuro ...
  • 12 October 2018

    Il Consorzio Salame Felino IGP sostiene il Rugby del territorio

    Un’altra eccellenza enogastronomica del territorio parmense, il Consorzio di tutela del Salame Felino IGP, si lega ad una realtà sportiva, lo Zebre Rugby Club, per diffondere il proprio marchio in Italia e all’estero. Dopo il Consorzio di Tutela della Coppa di Parma IGP, infatti, anche il logo del celebre salame apparirà sulla manica destra della maglia delle Zebre nelle gare internazionali che si giocheranno in Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Russia, Scozia e Sudafrica. Fonte: Alimentando.info
  • 29 September 2018

    Parmigiano Reggiano DOP: il 29 e il 30 settembre torna Caseifici aperti

    Foodies, appassionati di enogastronomia e famiglie, sono tutti invitati alla nuova edizione di Caseifici Aperti  del Parmigiano Reggiano DOP che si terrà sabato 29 e domenica 30 settembre. Un’occasione unica per assistere alla produzione della DOP recentemente incoronata da Ipsos come “la più influente per gli italiani”. Questa volta saranno oltre 50 i produttori che apriranno le porte dei propri caseifici per permettere ai visitatori di assistere alla nascita del Parmigiano Reggiano DOP, passeggiare nei suggestivi magazzini di stagionatura e acquistare il formaggio direttamente dalle mani di chi lo produce. Un autentico viaggio nel tempo alla scoperta del metodo di lavorazione artigianale, rimasto pressoché immutato da oltre nove secoli. Partecipare a Caseifici Aperti è diventato ancora più semplice grazie al sito web www.parmigianoreggiano.it. Accedendo all’apposita sezione, in pochi click sarà possibile consultare la lista dei caseifici aderenti, ...
  • 12 September 2018

    Le Vie della Zagara, gli agrumeti siciliani diventano itinerari turistici

    Sei percorsi di turismo relazionale nati dalla sinergia tra i Consorzi per valorizzare gli agrumi di Sicilia e i loro territori Turismo e produzioni agrumicole d’eccellenza sempre più legati. Il Distretto Agrumi di Sicilia – nell’ambito delle attività istituzionali di marketing territoriale – vuole favorire la crescita di una proposta turistica e territoriale di qualità, attraverso il turismo relazionale integrato con le tendenze del mercato, con le peculiarità della Sicilia e della sua storia, valorizzando l’intera filiera agrumicola siciliana. Da qualche anno, infatti, grazie alla firma di un protocollo d’intesa con l’associazione Gusto di Campagna e i Consorzi di tutela delle produzioni di qualità, coinvolgendo trasversalmente anche le produzioni biologiche, il Distretto ha promosso il progetto “Le Vie della Zagara”, un circuito di sei itinerari di turismo relazionale integrato nelle aree di produzione agrumicola d’antica e recente costituzione per ...
  • 28 April 2018

    Caseifici Aperti: il Parmigiano Reggiano DOP spalanca le sue porte

    Torna l’appuntamento con Caseifici Aperti, l’iniziativa che sabato 28 e domenica 29 aprile invita tutti gli appassionati del Re dei formaggi a visitare i caseifici e la zona d’origine. I caseifici di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Mantova apriranno le porte ai Foodies che avranno la possibilità di toccare con mano la naturalità e la genuinità del Re dei formaggi, partecipando al rito della nascita della forma e alla visita degli affascinanti magazzini di stagionatura nei quali il Parmigiano Reggiano riposa almeno un anno prima di raggiungere le tavole dei consumatori. Partecipare è semplicissimo! Nel sito www.parmigianoreggiano.it sarà pubblicata a breve la lista dei caseifici aderenti, orari di apertura ed eventi proposti. Saranno presenti inoltre alcuni consigli per soggiornare e per degustare i piatti tipici della zona al fine di rendere l’esperienza sul territorio completa e indimenticabile. Caseifici Aperti è un’occasione per scoprire che il ...