Tag: formaggi

  • 7 January 2013

    L’Imperatore della bassa

    Lo chiamano re dei formaggi ma è un imperatore. È unico e assoluto (come bontà), regale (un sontuoso spicchio sulla tavola ha qualcosa di maestoso e stimola un "irrispettoso" appetito), uno dei pochi formaggi capace di sopportare stagionature lunghissime.
  • 7 January 2013

    Il pecorino DOP della solidarietà

    Pecorino DOP per Albinia. Nella sede della proloco lagunare è possibile ordinare dell'ottimo formaggio toscano in confezione sottovuoto di circa un chilo. Per ogni pezzo venduto 2 euro saranno destinate alle aziende agricole alluvionate di Albinia.
  • 7 January 2013

    La rivincita sui cinesi? Formai a 245 euro al chilo

    L'Eco di Bergamo Bitto storico di Mezzoldo venduto a Hong Kong a un prezzo record ne parla la CNN: «E il più caro al mondo». Lo incorona pure Obama. La Cina ci propina qualsiasi cosa? Da pessimi capi d'abbigliamento fino alla pietra per fare le fontane? Beh, ora ci prendiamo una bella rivincita col formaggio nostrano, inimitabile e insuperabile, in qualità e... prezzo: vendendolo proprio ai cinesi, a peso d'oro. Parliamo del Bitto storico orobico (da non confondere con il Bitto DOP della Valtellina per la cui produzione si fa uso di mangimi e fermenti), ormai protagonista dei media di mezzo mondo. Questa volta il gioiello caseario prodotto sull'alpeggio di Mezzoldo dal casaro valtellinese Carlo Duca sta conquistando il continente asiatico. A febbraio una prima fornitura, costituita da una forma di 20 chili del 1997 (con una invecchiatura, quindi, eccezionale, di 15 anni)
  • 5 January 2013

    Yasmina la bufala

    il Manifesto Dopo il parmigiano reggiano e il grana padano, viene la mozzarella di bufala; il bestiame degli allevamenti per la produzione del latte di questi formaggi è affidato al governo di Sik indiani del Punjab, e nessuno può farci niente. Ci affidiamo a loro, stanno lì silenziosi, sorridenti e malinconici. Chi lo avrebbe mai detto che «Mala lenga» (uno dei tanti nomi dati alle bufale dai bufalari nostrani) oggi si sarebbe cambiato in Yasmina. Il latte ha lo stesso gusto, ci vogliono sempre quattro litri per fare un chilo di mozzarella; però... Siamo a Eboli, nel cuore della Piana ...
  • 11 December 2012

    Scudo anti-contraffazione per il paniere griffato

    Diffondere il consumo nei ristoranti e far conoscere al pubblico il patrimonio caseario italiano.
  • 11 December 2012

    Queso Camerano DOP – Spagna

    Con il Queso Camerano DOP cresce la già numerosa famiglia dei formaggi spagnoli iscritti nel registro europeo delle DOP/IGP.
  • 11 December 2012

    Bufala campana Dop: nel 2012 tengono la produzione e l’export

    Agrisole - Il Sole 24 oreLa mozzarella di bufala campana DOP si appresta a chiudere un anno positivo. In un quadro di consumi stagnanti, infatti, la Dop campana conferma il fatturato dello scorso anno che aveva raggiunto i 500 milioni di euro. Insomma, appare evidente che la corsa ai consumi, scattata a partire dal 2010, ancora non si è arrestata. Anzi, si è estesa anche ai mercati esteri. Proprio nel 2011, infatti, e il trend è confermato anche negli ultimi dodici mesi, l'export di mozzarella di bufala campana ha raggiunto il 25% della produzione totale, rispetto al 20% registrato a fine 2010: ben 10 milioni di chili esportati, pari a 80 milioni di mozzarelle Dop. Causa del successo anche i piani di rilancio del Consorzio di tutela che a Roma ha presentato l'edizione 2013 delle «Strade della Mozzarella» a Paestum dal 6 all'8 maggio.
  • 23 November 2012

    Se è una bufala è una gran mozzarella

    Sette - Corriere della SeraPiace ed è versatile: la mozzarella sí è imposta da tempo sulle tavole. Ma c'è prodotto e prodotto, dunque è importante selezionare. I caseifici seri ci sono e offrono servizi su misura per il consumatore. Parliamo qui di una Mozzarella di Bufala campana dop, certificata dal Consorzio di Tutela e, inoltre, la prima con certificazione halal, per una linea speciale dedicata ai consumi dei musulmani nel rispetto delle leggi islamiche. La produce il caseificio La Baronia, dal nome di una valle della Campania. Luca e Alfonso Cutillo, già allevatori bufalini, nel 1990 decisero di passare alla produzione del formaggio tipico per offrire, in competizione con gli altri caseifici, un prodotto di qualità molto elevata, fatto esclusivamente con latte di bufala, con un`attenzione particolare agli allevamenti che forniscono la materia prima.
  • 21 November 2012

    Latte: alimento completo con i suoi gustosi derivati

    L'ArenaIl latte è tra gli alimenti più completi ed indispensabili per il nostro organismo, tanto da non dover mancare nella dieta quotidiana dei piccoli, ma anche degli adulti. Il latte è un elemento fondamentale per la sana crescita dei bambini, ma dovrebbe rientrare nell'alimentazione quotidiana ad ogni età, anche attraverso i suol derivati, dal formaggio allo yogurt, fino al gelato. Tra i derivati del latte c`è anche la ricotta, formaggio dal gusto unico e particolare, utilizzato per arricchire numerose ricette, in gustosi abbinamenti con pasta (anche ripiena) e verdure. Prezioso ...
  • 20 November 2012

    Formaggi da record

    Mondo Agricolo Il latte e i formaggi italiani sono, con 24,2 miliardi di euro ai primi posti della classifica dell'agroalimentare Made in Italy, seguiti dal dolciario, dal vino e dai salumi. L'Italia è anche leader nella CE per la produzione certificata di formaggi DOP con oltre 450.000 tonnellate, distanziando ampiamente gli altri principali produttori europei, come Francia (200.000 tonnellate) e Grecia (100.000 tonnellate). Sono record produttivi a cui contribuisce pienamente il mondo agricolo, con 4,7 miliardi di materia prima (14,8 miliardi vanno all`industria), di cui 1`88% di produzione nazionale. L`80% del latte prodotto in Italia è, infatti, destinato alla produzione di formaggi e oltre la metà a quelli DOP: un processo che coinvolge 32 mila aziende agricole e 1.700 imprese di trasformazione. Il trend dell'export caseario, nonostante il perdurare della crisi, continua ad essere positivo nel 2012,
  • 19 November 2012

    Ortofrutta, formaggi e olio DOP la medicina anticrisi è la qualità

    Affari e Finanza Il mercato agroalimentare è in calo, ma i prodotti italiani di qualità protetti dal riconoscimento comunitario (Dop - Denominazione di origine protetta e Igp - Indicazione geografica protetta) resistono meglio alla crisi, soprattutto grazie al traino dell`export. "L`Italia è il primo paese europeo per numero di riconoscimenti conseguiti, che attualmente sono 245", spiegano dall`Ismea. "Il comparto dove sono presenti più riconoscimenti è l'ortofrutta fresca e trasformata, seguita dai formaggi, dagli oli extravergine di oliva e dalle carni". Le Dop guidano la lista: secondo i dati Istat, nel 2011 erano 149 i prodotti riconosciuti (+14% rispetto all`anno precedente), seguite dalle Igp (+6% rispetto al 2010). Le Dop risultano di più negli oli extravergine, nei formaggi, negli ortofrutticoli e cereali e nelle carni;
  • 18 November 2012

    Hi-tech e qualità la zootecnia siciliana unisce le forze

    La SiciliaLe mucche al pascolo, i muretti a secco, le balle di fieno: tutto molto bello. Ma non basta più. Nemmeno in questi altopiani da cartolina, con l'aria già frizzantina che ti penetra nei polmoni e il calore di gente semplice e ospitale. Non basta più. Perché il mondo è cambiato. E nemmeno la qualità allo stato puro riesce più a garantire la sopravvivenza, anche a chi - in questi pascoli, in questi capannoni, nei depositi-forzieri di forme formidabili - c'è già da più generazioni. E se il "modello Ragusa" è in crisi, come testimoniano i numeri prima ancora che gli odori che si annusano e le sensazioni che si avvertono, non rappresenta più un'eccezione nemmeno la zootecnia. Il latte non è più un affarone, anche se resta una delle poche scialuppe di salvataggio nell'agricoltura siciliana che affonda.
  • 15 November 2012

    Formaggi Dop traino al latte di qualità

    Il Sole 24 oreIl fatturato all'origine dei formaggi lombardi supera un miliardo e buona parte del sistema lattiero caseario si regge essenzialmente sul maggior prezzo del latte riconosciuto ai formaggi Dop: il dato è stato fornito ieri da Latteitalia nel corso della seconda edizione di "Carrello dei formaggi Dop" (finanziata dal ministero delle Politiche agricole) svoltasi ieri a Milano. «In Lombardia - ha detto Giovanni Rossi, presidente di Latteitalia - attorno al grana padano, al parmigiano reggiano, al provolone e altre Dop ruota un'economia composta da 8mila addetti, 150 cooperative e centri di raccolta e decine di imprese a capitale privato che esportano». In Italia sono registrati 44 formaggi a denominazione geografica su 246 tutelati. In Lombardia i Dop sono undici: grana padano, parmigiano reggiano, bitto,
  • 14 November 2012

    Con Fiorfiore il meglio è in tavola

    ConsumatoriNoi italiani abbiamo un rapporto con il cibo che va oltre il semplice nutrimento, coinvolge infatti il nostro benessere più complessivo e, soprattutto, per noi mantiene un aspetto importante di convivialità e di piacere. Ne è testimone il successo dei prodotti fiorfiore coop scelti fra le eccellenze della gastronomia. Tutto un pranzo si può preparare dall`antipasto al dolce, con il fiorfiore coop, sia si abbia la voglia e il tempo di partire dalle materie prime, e qui sono di primissimo ordine e di grande qualità, sia il tempo ci sia tiranno e magari la pratica scarsa e si preferisca affidarci a qualcosa di già pronto. Per l`antipasto la terra e il mare sono a disposizione: dalla terra tanti salumi, dal prosciutto di San Daniele Dop al prosciutto di Modena Dop, dal culatello alla coppa, passando dalla mortadella o dal salame di Felino.
  • 6 November 2012

    Provolone Valpadana DOP – Reg Ue 1053 07/11/12

    ITALIA - Approvazione di modifiche non minori del disciplinare della DOP Provolone Valpadana - Regolamento n. 1053/2012
  • 5 November 2012

    Formaggi e vino – International Food

    Speciale della rivista International Food sul comparto dei formaggi e dei vini made in Italy. Il settore lattiero caseario viene esaminato dedicando una particolare attenzione al mondo dei formaggi DOP, IGP e passando in rassegna parallelamente i vini più rinomati provenienti dai medesimi territori regionali. Viene inoltre presentato un quadro di sintesi dei principali indicatori economici del comparto, con un focus sull’export. 20121031_International_Food_Formaggi_e_vino.pdf