Tag: etichettatura

  • 11 January 2019

    Domande di protezione delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e delle menzioni tradizionali nel settore vitivinicolo – GUUE L 9

    ITALIA - Regolamento delegato (UE) 2019/33 della Commissione del 17 ottobre 2018 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le domande di protezione delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e delle menzioni tradizionali nel settore vitivinicolo, la procedura di opposizione, le restrizioni dell'uso, le modifiche del disciplinare di produzione, la cancellazione della protezione nonché l'etichettatura e la presentazione. Fonte: GUUE L 9 dell'11/01/2019
  • 28 November 2018

    Sicurezza Agroalimentare: sequestrate circa 11 tonnellate di prodotti agroalimentari

    L’attività di tutela dei prodotti ad indicazione geografica ha consentito ai Reparti Carabinieri per la Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Torino, Parma e Salerno di accertare, in provincia di Bergamo, Lecco e Torino, numerose irregolarità amministrative riconducibili all’utilizzo di denominazioni d’origine senza la debita autorizzazione dei consorzi di tutela. Si è altresì proceduto al sequestro: - in provincia di Cremona, di 76 pezzi di Coppe e Pancette di Zibello, per complessivi 342 kg. e di 2.556 etichette evocanti il “Culatello di Zibello DOP”; - in provincia di Parma, di 177 pezzi di Coppe e Fiocchi di Zibello, per complessivi 310 kg., nonché di 490 confezioni e di 143.100 etichette indebitamente riferite a “Culatello di Zibello DOP, “Prosciutto di Parma” ed a “Coppa di Parma IGP”; - in provincia di Napoli, di 4.869 kg. di “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” confezionati abusivamente e di 9.139 kg. di pomodorini gialli detenuti in ...
  • 13 November 2018

    Agroalimentare, nuovi pericoli all’ONU per il made in Italy

    Allerta massima per il made in Italy agroalimentare. Ieri alla Seconda commissione dell'Assemblea generale dell'ONU è stata presentata la risoluzione introdotta dai sette paesi del gruppo Foreign Policy and Global Health che contiene, tra le altre cose, il contestato paragrafo "ammazza prodotti tipici". Era già stata mitigata nel vertice ONU il 27 settembre la proposta dell'OMS di introdurre tasse, semafori rossi, etichette penalizzanti con giganteschi bollini neri, e restrizioni nel marketing su "cibi e bevande non salutari". Cibi non salutari che, secondo i tecnici dell'Organizzazione mondiale della sanità, sono quelli che superano determinate soglie di sale, grassi e zuccheri. Un'indicazione che, se approvata, penalizzerebbe in maniera sostanziale tutte le eccellenze alimentari italiane: olio extravergine d'oliva, prosciutto, formaggi, pasta, vini e dolci. Nelle prossime settimane cominceranno i negoziati sulla risoluzione per cercare di individuare una posizione ...
  • 13 November 2018

    Indicazioni Geografiche: la Commissione UE su etichette sostiene posizione italiana

    La Commissione europea, rispondendo a una interrogazione dell'On. Mara Bizzotto, per bocca del commissario all'agricoltura, interviene sulle questioni delle etichette e delle politiche discriminatorie contro gli alimenti DOP e IGP, a seguito dei tentativi di  forzatura da parte dell'OMS. Il Terzo Forum di Alto Livello sulle malattie non trasmissibili dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 27 settembre 2018 ha adottato la dichiarazione politica che stabilisce impegni per la lotta alle malattie non trasmissibili. Le denominazioni di origine protette e le indicazioni geografiche protette godono di elevati livelli di protezione a norma del regolamento (UE) n. 1151/20121. Il regime è istituito al fine di aiutare i produttori di prodotti legati a una zona geografica, garantendo una giusta remunerazione per le qualità dei loro prodotti, garantendo una protezione uniforme dei nomi in quanto diritto di proprietà intellettuale sul territorio dell'Unione (contro ...
  • 6 November 2018

    DOP e IGP: tasse e divieti, l’ONU ci riprova

    A volte ritornano. È ancora allarme sul made in Italy agroalimentare. L'Oms torna alla carica per cercare di far passare la proposta di introdurre tasse e bollini di pericolo sulle etichette per i prodotti a maggior contenuto di grassi, zuccheri e sale.  E lo fa attraverso il gruppo dei paesi riunito sotto l'insegna "Foreign la difesa dei prodotti di eccellenza Policy e Global Health" (Fpgh), capitanato dal Brasile ma composto anche da Francia, Indonesia, Norvegia, Senegal, Sudafrica e Thailandia, che ha riaperto un capitolo che no fuori legge i prodotti con alto sembrava chiuso dopo la Dichiarazione politica adottata all'Assemblea generale dell'Onu il 27 settembre durante il Vertice Oms sulle malattie non trasmissibili. La rappresentanza permanente del Brasile a Ginevra in occasione di  meeting dell'Organizzazione mondiale della sanità ha ripresentato la proposta di risoluzione "ammazza prodotti tipici" che va a favore del "cibo di plastica" modificato chimicamente in ...
  • 6 October 2018

    Revoca etichettatura transitoria dei vini DOP e IGP – GURI n. 233

    ITALIA - Revoca del decreto 2 agosto 2018, recante la proroga del termine di cui all'articolo 1 del decreto 23 dicembre 2015, concernente la data di entrata in vigore degli specifici decreti di autorizzazione all'etichettatura transitoria dei vini DOP e IGP, ai sensi dell'art. 72 del regolamento (CE) n. 607/2009 e dell'art. 13 del decreto 7 novembre 2012, limitatamente alle produzioni derivanti dalla campagna vendemmiale 2018/2019. Fonte: GURI n. 233 del 06/10/2018
  • 26 September 2018

    Ismea, una consultazione sull’etichettatura degli alimenti

    Avviata e disponibile fino al 30 novembre la seconda consultazione pubblica sul tema dell'etichettatura dei prodotti alimentari. Lo rendono noto il Mipaaft e l'Ismea in occasione della dodicesima edizione del Salone del gusto di Torino, durante la conferenza stampa a cui hanno preso parte il Capo Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare e della pesca del Mipaaft Andrea Comacchio, il Direttore Generale dell'Ismea Raffaele Borriello, Stefano Masini di Coldiretti e Silvia de Paulis del Comitato esecutivo di Slow Food Italia. Dopo il sondaggio del 2015, che ha visto la partecipazione di oltre 26.500 cittadini e i cui risultati sono stati alla base dei successivi provvedimenti normativi riguardanti l'etichettatura di origine di alcuni alimenti come pasta, latte e conserve di pomodoro, l'Ismea, su indicazione del Ministero, ha messo a punto un analogo questionario da sottoporre nuovamente all'opinione pubblica. Le domande sonderanno l'opinione ...
  • 12 September 2018

    Un riferimento unico per la tracciabilità

    Paolo Aielli, AD IPZS, spiega il valore dei contrassegni dei vini DOC e DOCG (DOP) per tutela e immagine nazionale Il valore del prodotto agroalimentare è nella specificità, nella qualità e nella riconoscibilità, sintesi della cultura, della cura, della tradizione ma anche dell’innovazione e della creatività. Ma non basta, il valore del prodotto agroalimentare italiano ha qualche ingrediente in più. Primo tra tutti l’impegno delle comunità, che si esprime in modo diretto ed efficace nel modello dei Consorzi di tutela. È il riflesso della specificità della storia italiana, costruita sulla vitalità delle tante tradizioni locali che continuano ad arricchire la cultura nazionale. C’è poi l’impegno dello Stato, che da decenni lavora al riconoscimento delle produzioni locali e che fornisce strumenti pubblici di governance con i quali costruire, difendere e diffondere il valore della qualità. Costruire il valore della qualità è la magia che gli operatori di ...
  • 5 September 2018

    Produzione biologica e etichettatura prodotti biologici – GURI n. 206

    ITALIA - Disposizioni per l'attuazione dei regolamenti (CE) n. 834/2007 e n. 889/2008 e loro successive modifiche e integrazioni, relativi alla produzione biologica e all'etichettatura dei prodotti biologici. Abrogazione e sostituzione del decreto n. 18354 del 27 novembre 2009. (Decreto n. 6793). Fonte: GURI n. 206 del 05/09/2018
  • 16 August 2018

    Etichettatura transitoria dei vini DOP e IGP, proroga del termine dell’entrata in vigore – GURI n. 189

    ITALIA - Proroga del termine di cui all'articolo 1 del decreto 23 dicembre 2015 concernente la data di entrata in vigore degli specifici decreti di autorizzazione all'etichettatura transitoria dei vini DOP e IGP, ai sensi dell'articolo 72 del reg. (CE) n. 607/2009 e dell'articolo 13 del decreto 7 novembre 2012, limitatamente alle produzioni derivanti dalla campagna vendemmiale 2018/2019. Fonte: GURI n. 189 del 16/08/2018
  • 13 August 2018

    Piave DOP, Lison-Pramaggiore DOP e Lison DOP, autorizzazione etichettatura transitoria – GURI n. 187

    ITALIA - Autorizzazione all'etichettatura transitoria per le proposte di modifica dei disciplinari di produzione dei vini Piave DOP, Lison-Pramaggiore DOP e Lison DOP Fonte: GURI n. 187 del 13/08/2018
  • 6 August 2018

    Colli Euganei Fior d’Arancio DOP e Colli Euganei DOP, autorizzazione etichettatura transitoria – GURI n. 181

    ITALIA - Autorizzazione all'etichettatura transitoria delle proposte di modifica dei disciplinari di produzione dei vini Colli Euganei Fior d'Arancio DOP o «Fior d'Arancio Colli Euganei» e Colli Euganei DOP Fonte: GURI n. 181 del 06/08/2018
  • 4 August 2018

    vini DO e IG, proroga autorizzazioni etichettatura transitoria – GURI n. 180

    ITALIA - Comunicato relativo alla pubblicazione del decreto 18 luglio 2018 concernente la proroga delle autorizzazioni di etichettatura transitoria, rilasciate ai soggetti interessati di alcuni vini DO e IG, nei riguardi delle produzioni derivanti dalla vendemmia 2018 e successive. Fonte: GURI n. 180 del 04/08/2018
  • 4 August 2018

    Roero DOP, Basilicata IGP, Trevenezie IGP, autorizzazione etichettatura transitoria – GURI n. 180

    ITALIA - Comunicato relativo alla pubblicazione dei decreti concernenti l'autorizzazione per consentire l'etichettatura transitoria nei riguardi delle proposte di modifica dei disciplinari di produzione dei seguenti vini: Roero DOP, Basilicata IGP, Trevenezie IGP/ Tri Benečije IGP Fonte: GURI n. 180 del 04/08/2018
  • 3 August 2018

    Bevande Spiritose IG, modifica regolamento etichettatura – GUUE L 197

    UNIONE EUROPEA - Regolamento (UE) 2018/1098 della Commissione del 2 agosto 2018 che modifica e rettifica l'allegato III del regolamento (CE) n. 110/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla definizione, alla designazione, alla presentazione, all'etichettatura e alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose. Fonte: GUUE L 197 del 03/08/2018
  • 24 July 2018

    Contraffazione IG: sequestrati prodotti per un valore di 19.900 euro

    I Carabinieri dei Reparti della Tutela Agroalimentare (Re.T.A.) proseguono l'azione di monitoraggio e controllo nella filiera agroalimentare finalizzata alla lotta alla contraffazione e alla tutela dei consumatori. In provincia di Pisa i militari del Re.T.A. di Parma hanno sequestrato 1.853 kg di formaggio pecorino e 6.100 etichette, perché evocavano, senza le previste autorizzazioni dei Consorzi di Tutela, le denominazioni protette Bolgheri DOP e Formaggio di Fossa di Sogliano DOP, comminando al legale rappresentante sanzioni per 9.000 €. I Carabinieri del Re.T.A. di Salerno, invece, nel corso di ulteriori accertamenti presso l'azienda dove già avevano sequestrato 2100 kg di pomodori pelati e denunciato il titolare dell'azienda all'Autorità Giudiziaria, hanno sequestrato ulteriori 330 barattoli del medesimo prodotto, per 825 kg, poiché riportavano in etichetta mendaci indicazioni riguardo l'origine Nocerino-Sarnese dei pomodori, in realtà provenienti ...