Tag: NUOVE IG

  • 31 October 2018

    Nel registro delle IG dell’UE entra a far parte la Lucanica di Picerno IGP

    La notizia arriva direttamente da Bruxelles: la salsiccia Lucanica di Picerno è ufficialmente iscritta nel Registro comunitario delle Denominazioni e Indicazioni geografiche protette. Lo rende noto la Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea e sarà applicabile in tutti gli Stati membri a partire dal prossimo 18 novembre. La lucanica, è il primo prodotto registrato appartennente alla classe 1.2, "Prodotti a base di carne" che ha ottenuto l'indicazione geografica protetta riservata al prodotto di salumeria, concepita, come si evince dal documento di Fondazione Qualivita «con i tagli di carne di maiale di spalla disossata e snervata, collo, sottospalla, pancetta, punta di filetto e triti di prosciutto, con l'aggiunta di sale peperoncino dolce o piccante semi di finocchio selvatico e pepe nero. La zona di produzione della Lucanica di Picerno IGP ricade nei territori di Picerno, Tito, Satriano di Lucania, Savoia di Lucania, Vietri di Potenza, Sant'Angelo le Fratte, Brienza, ...
  • 29 October 2018

    Salgono a 299 le DOP IGP Food italiane. Registrata la Lucanica di Picerno IGP

    Si aggiunge una nuova IG Food italiana nel registro europeo: uscito nella Gazzetta ufficiale Europea il prodotto Lucanica di Picerno IGP appartenente alla Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.   EUROPA Con la registrazione del nuovo prodotto, l’Europa raggiunge quota 1.413 IG Food – di cui 626 DOP, 728 IGP e 59 STG – ai quali si aggiungono i 26 prodotti nei paesi Extra-UE, per un totale di 1.439 denominazioni. Il comparto Food rappresenta una fetta pari al 42,2% delle IG complessive in EU (STATISTICHE UE>>). ITALIA L’Italia ha in totale 825 denominazioni Food&Wine di cui 575 DOP, 248 IGP, 2 STG e 38 IG Spirits per un totale di 863 Indicazioni Geografiche. Comparto Food: conta 299 denominazioni di cui 167 DOP, 130 IGP e 2 STG. Il prodotto registrato è il primo (in Italia e nel mondo) appartenente alla Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.) (STATISTICHE ITALIA>&...
  • 29 October 2018

    Lucanica di Picerno IGP – Italia

    ITALIA - Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 270 del 29/10/2018 è stata registrata la denominazione Lucanica di Picerno IGP che, nel comparto Food, è la numero 130 delle IGP dell’Italia e la numero 299 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane. Italia - Lucanica di Picerno IGP Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati) Reg. 2018/1615 del 22/10/2018 – GUUE L 270 del 29/10/2018 Descrizione del Prodotto: L’Indicazione Geografica Protetta della Lucanica di Picerno è riservata al prodotto di salumeria prodotta con i tagli di carne di maiale di spalla disossata e snervata, collo, sottospalla, pancetta, punta di filetto e triti di prosciutto, con l’aggiunta di sale peperoncino dolce o piccante semi di finocchio selvatico pepe nero. Aspetto e Sapore:La Lucanica di Picerno IGP ha una forma caratteristica ad “U”. Il peso del prodotto varia da 250 g a 350 g. Il diametro varia da 3,0 a 3,6 cm, mentre ...
  • 16 October 2018

    Qualivita festeggia il riconoscimento IGP del Cioccolato di Modica

    È il Cioccolato di Modica IGP il primo prodotto al mondo registrato nella Classe merceologica definita dall’Unione Europea per Cioccolato e prodotti derivati. Questa registrazione rappresenta il coronamento di un percorso complesso che la Fondazione Qualivita ha seguito e supportato da anni, contribuendo alla presentazione di questo particolare cioccolato, per farne conoscere le caratteristiche peculiari, in occasione di numerosi eventi istituzionali nazionali e internazionali, come il V Forum europeo sulla qualità alimentare di Bruxelles del 2011. “Abbiamo seguito sin da subito – dichiara Mauro Rosati direttore generale della Fondazione Qualivita – la richiesta di riconoscimento della Indicazione Geografica Cioccolato di Modica IGP, perché rappresentava una vera innovazione nel comparto delle DOP IGP europee. Oggi che c’è stata la registrazione ufficiale, possiamo dire che è stata aperta una nuova strada, che può essere utile ad altri distretti per ...
  • 15 October 2018

    Cioccolato di Modica IGP – Italia

    ITALIA - Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 257 del 15/10/2018 è stata registrata la denominazione Cioccolato di Modica IGP che, nel comparto Food, è la numero 129 delle IGP dell’Italia e la numero 298 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane. Italia - Cioccolato di Modica IGP Classe 2.2. Cioccolato e prodotti derivati Reg. 2018/1529 del 08/10/2018 – GUUE L 257 del 15/10/2018 Descrizione del Prodotto: La denominazione Cioccolato di Modica IGP designa esclusivamente il prodotto ottenuto dalla lavorazione della pasta amara di cacao con zucchero. Aspetto e Sapore: La forma del Cioccolato di Modica IGP deve essere a parallelepipedo rettangolare con i lati rastremati a tronco di piramide di peso non superiore a 100 gr. La pasta è di colore marrone con evidente granulosità per la presenza di cristalli di zucchero all’interno del prodotto. Visibile eventuale affioramento del burro di cacao sulla superficie esterna. Al gusto ...
  • 15 October 2018

    Cioccolato di Modica IGP: è italiano il primo cioccolato IG al mondo

    Si aggiunge una nuova IG Food italiana nel registro europeo: uscito nella Gazzetta ufficiale Europea il prodotto Cioccolato di Modica IGP appartenente alla Classe 2.2. Cioccolato e prodotti derivati.   EUROPA Con la registrazione del nuovo prodotto, l’Europa raggiunge quota 1.412 IG Food – di cui 626 DOP, 727 IGP e 59 STG – ai quali si aggiungono i 26 prodotti nei paesi Extra-UE, per un totale di 1.438 denominazioni. Il comparto Food rappresenta una fetta pari al 42,2% delle IG complessive in EU  (STATISTICHE UE>>). ITALIA L’Italia ha in totale 824 denominazioni Food&Wine di cui 575 DOP, 247 IGP, 2 STG e 38 IG Spirits per un totale di 862 Indicazioni Geografiche. Comparto Food: conta 298 denominazioni di cui 167 DOP, 129 IGP e 2 STG. Il prodotto registrato è il primo (in Italia e nel mondo) appartenente alla Classe 2.2. Cioccolato e prodotti derivati (STATISTICHE ITALIA>>). SICILIA La Sicilia ha in totale 64 denominazioni ...
  • 14 September 2018

    Marrone di Serino IGP – Italia

    ITALIA - Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 231 del 14/09/2018 è stata registrata la denominazione Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP che, nel comparto Food, è la numero 128 delle IGP dell’Italia e la numero 297 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane. Italia - Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati Reg. (UE) n. 2018/1234 del 12/09/2018 – GUUE L 231 del 14/09/2018 Descrizione del Prodotto: Il Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP designa i frutti allo stato fresco, pelati, essiccati in guscio ed essiccati sgusciati interi, provenienti dalla specie «Castanea Sativa Miller» o «Castagna europea», varietà «Montemarano» detta anche «Santimango» o «Santomango» o «Marrone di Avellino» o «Marrone avellinese» e varietà «Verdola» o «Verdole». Aspetto e Sapore: Il Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP generalmente ...
  • 14 September 2018

    Agkinara Irion IGP – Grecia

    GRECIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 231 del 14/09/2018 è stata registrata la denominazione «Αγκινάρα Ιρίων» Agkinara Irion IGP, che, nel comparto Food, è la numero 31 delle IGP della Grecia e la numero 107 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari greche Grecia - Agkinara Irion IGP - (Αγκινάρα Ιρίων) Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali freschi o trasformati Reg. (UE) n. 2018/1235 del 12/09/2018 – GUUE L 231 del 14/09/2018 Descrizione del Prodotto: Con l’indicazione geografica protetta «Αγκινάρα Ιρίων» (Agkinara Irion) si intendono i capolini di carciofo della varietà locale nota come Prasini tou Argous o Argitiki appartenente alla specie Cynara scolymus L. della famiglia delle asteraceae. Aspetto e Sapore: All’aspetto l’Agkinara Irion IGP si presenta con i capolini compatti di forma cilindrica con una caratteristica apertura sulla parte superiore; di altezza minima 10 cm e ...
  • 5 September 2018

    Rucavas Baltais Sviests IGP – Lettonia

    LETTONIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 224 del 05/09/2018 è stata registrata la denominazione Rucavas Baltais Sviests IGP, che, nel comparto Food, è la numero 2 delle IGP della Lettonia e la numero 6 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari lettoni. Rucavas Baltais Sviests IGP – Lettonia Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio ecc.) Reg. (UE) n. 2018/1213 del 28/08/2018 – GUUE L 224 del 05/09/2018 Descrizione del Prodotto: Il Rucavas Baltais Sviests IGP è un burro «metà» dalla consistenza omogenea, morbida e plastica.. Aspetto e Sapore: Al sapore il Rucavas Baltais Sviests IGP è moderatamente acidulo, leggero, con gusto e aromi di burro appena zangolato, ha un aroma puro, caratteristico delle materie grasse del latte, senza sapori o aromi estranei. Il colore varia da bianco a giallo, notevolmente disomogeneo, ha una consistenza molle, spumosa. Ha una durata di conservazione di tre giorni dalla preparazion...
  • 29 August 2018

    Il limone dell’Etna prosegue l’iter verso l’IGP

    Si appresta ad affrontare l'ultimo step, l'associazione "Limone dell'Etna" per ottenere il riconoscimento IGP, stabilito nel regolamento dell'Unione europea n°1151/2012 e nel decreto del 14 ottobre 2013. La convocazione di una riunione di pubblico accertamento è stata prevista per l'11 settembre nell'aula consiliare del Palazzo di Città ad Acireale. Durante la riunione verrà letta la proposta di disciplinare di produzione, alla presenza dei rappresentanti del Mipaaft per consentirgli di verificare la rispondenza della disciplina proposta, dei metodi costanti e leali previsti dal regolamento dell'Unione europea, al fine di ottenere l'indicazione geografica protetta "Limone dell'Etna" riservata ai limoni che rispondono alle condizioni e ai requisiti contenuti nel disciplinare, considerato che già nel 2017 ha ottenuto il parere favorevole dall'assessorato regionale all'Agricoltura. Alla riunione sono stati invitati i Comuni di Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci ...
  • 3 July 2018

    Cidre Cotentin DOP – Francia

    FRANCIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 166 del 03/07/2018 è stata registrata la denominazione Cidre Cotentin DOP, che, nel comparto Food, è la numero 104 delle DOP della Francia, la numero 9 della Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.) e la numero 249 nel totale delle denominazioni agroalimentari francesi.   Cidre Cotentin DOP - Francia Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.) Reg. Ue 2018/939 del 26.06.2018 - GUUE L 166 del 03.07.2018 Descrizione del prodotto: Il Cidre Cotentin DOP è un sidro effervescente, non pastorizzato e non gassificato, ottenuto da puro succo di mele da sidro di particolari varietà tradizionali. Aspetto e sapore: Il Cidre Cotentin DOP è caratterizzato da un colore tra il giallo paglierino e il giallo-arancio e da un’effervescenza delicata. Al naso si distingue per la finezza dei suoi aromi con frequenti note di burro e di erba essiccata, ...
  • 3 July 2018

    Choucroute d’Alsace IGP – Francia

    FRANCIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 166 del 03/07/2018 è stata registrata la denominazione Choucroute d'Alsace IGP, che, nel comparto Food, è la numero 144 delle IGP della Francia, lanumero 56 della Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati e la numero 248 nel totale delle denominazioni agroalimentari francesi.   Choucroute d'Alsace IGP - Francia Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati Reg. Ue 2018/938 del 20.06.2018 - GUUE L 166 del 03.07.2018 Descrizione del prodotto:La Choucroute d’Alsace IGP è un ortaggio trasformato, ottenuto per fermentazione lattica anaerobica naturale di foglie di cavolo (Brassica oleracea L.) previamente tagliate a strisce e messe sotto sale in recipienti di fermentazione. Esistono due modalità di presentazione: - choucroute cruda - choucroute cotta, in cui la cottura segue la fermentazione. In tal caso, la choucroute può essere cotta eventualmente accompagnata ...
  • 3 July 2018

    La Pitina è ufficialmente IGP: via libera dall’Europa

    La Pitina è Indicazione Geografica Protetta: il tradizionale salume a base di carni ovicaprine o di selvaggina ungulata, conservata grazie a un processo di affumicatura e a uno strato protettivo di farina di mais, è diventato prodotto IGP riconosciuto dall'Unione europea. La comunicazione ufficiale, da parte di Bruxelles, è giunta ieri, per la gioia di tutti gli artigiani del Pordenonese che la producono, secondo un'antica ricetta. Si tratta del 296esimo prodotto italiano a entrare nel registro della qualità UE: l'Italia è il Paese che gode del maggior numero di prodotti iscritti al registro (statistiche Italia), il Friuli Venezia Giulia ne contempla 9 in tutto: 5 nel solo territorio regionale (Prosciutto San Daniele DOP, Prosciutto di Sauris IGP, Pitina IGP, Tergeste DOP, Brovada DOP), 1 il cui areale si estende anche in Veneto (Montasio DOP) oltre alle 2 STG nazionali (statistiche Friuli Venezia Giulia). La pitina è un salume e secondo il protocollo adottato, la si ...
  • 2 July 2018

    Salgono a 296 le DOP IGP Food italiane. Registrata la Pitina IGP.

    Si aggiunge una nuova IG Food italiana nel registro europeo: uscito nella Gazzetta ufficiale Europea il prodotto Pitina IGP appartenente alla Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.).   EUROPA Con la registrazione del nuovo prodotto, l’Europa raggiunge quota 1.403 IG Food – di cui 625 DOP, 720 IGP e 58 STG – ai quali si aggiungono i 26 prodotti nei paesi Extra-UE, per un totale di 1.429 denominazioni. Il comparto Food rappresenta una fetta pari al 42,1% delle IG complessive in EU (STATISTICHE UE>>). ITALIA L’Italia ha in totale 822 denominazioni Food&Wine di cui 575 DOP, 245 IGP, 2 STG e 38 IG Spirits per un totale di 860 Indicazioni Geografiche. Comparto Food: conta 296 denominazioni di cui 167 DOP, 127 IGP e 2 STG. Il prodotto registrato appartiene alla Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.) che raggiunge quota 42 denominazioni (STATISTICHE ITALIA>>). F...
  • 2 July 2018

    Pitina IGP – Italia

    ITALIA - Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 165 del 02/07/2018 è stata registrata la denominazione Lenticchia di Altamura IGP, che, nel comparto Food, è la numero 127 delle IGP dell’Italia e la numero 296 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane. Italia - Pitina IGP Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.) Reg. 2018/930 del 19/06/2018 – GUUE L 165 del 02/07/2018 Descrizione del Prodotto: La Pitina IGP è un prodotto a base di carni ovicaprine o di selvaggina ungulata, conservata grazie a un processo di affumicatura e a uno strato protettivo di farina di mais, è ottenuta da un impasto costituito da: — una frazione prevalentemente magra di carne di una delle seguenti specie animali: ovino, caprino, capriolo, daino, cervo, camoscio; — una frazione prevalentemente grassa di pancetta o spallotto di suino. La Pitina IGP può essere messa in commercio non prima che siano trascorsi 30 giorni ...
  • 2 July 2018

    Il Panpepato diventa barretta e chiede l’IGP

    Il Panpepato di Terni prende altre forme, pur mantenendo anche quella originale, rimane dolce di Natale ma diventa pure prodotto tipico da proporre tutto l'anno, si trasforma in alimento e, soprattutto, chiede l'IGP. Un'iniziativa complessa, fortemente voluta dalla Camera di commercio di Terni in collaborazione con le associazioni di categoria, il Comune di Terni e l'Accademia della Cucina Italiana, per valorizzare un prodotto d'eccellenza legato fortemente a Terni, città dai molti volti, ricca di storia, arte, tradizioni, d'interesse turistico oltre che d'industria. L'idea nuova è quella di produrre con l'impasto del panpepato delle barrette energetiche, che però quanto a ingredienti e sapore siano simili al dolce classico, che rimarrebbe comunque nella sua classica forma rotonda. La richiesta dell'IGP mira a destagionalizzare la produzione e a non relegare la vendita al periodo natalizio. La documentazione per il disciplinare di produzione è stata completata e inviata ...