Argomento: Toscano IGP – Olio EVO

  • 11 Dicembre 2013

    Olio toscano, si rafforzano le vendite dirette

    Agrisole La Regione finanzia il progetto integrato di filiera (Pif) per valorizzare la produzione con 4,5 milioni. Al piano collaborano il Terre di Siena DOP e il Toscano IGP, 40 aziende, 3 frantoi e 3 università. Migliorare la qualità dell'extravergine prodotto in Toscana, in provincia di Siena in particolare, dando la possibilità di attivare o potenziarne la vendita diretta. Sono queste le finalità del progetto integrato di filiera (Pif) che la Regione Toscana ha finanziato e che prende il nome evocativo di «Un filo d'olio». Una iniziativa che nasce per volere dell'assessorato all'Agricoltura della Provincia di Siena in stretta collaborazione con i due consorzi di riferimento del territorio, quello della DOP Terre di Siena e quello dell'IGP Toscano.
  • 28 Novembre 2013

    Il “Giro d’Olio” in tre giorni

    Giro d'Olio Toscano IGP in piazza Strozzi a Firenze: tre giorni per l'eccellenza organizzati dal Consorzio Salute, gusto, difesa del territorio, impresa e cultura. Il buon olio è tutto questo e Firenze gli dedica una tre giorni di manifestazioni ed appuntamenti che partiranno venerdì 29 novembre.
  • 20 Novembre 2013

    Oliogustando, Oro verde a tavola

    Dal 21 novembre, prenderà il via la nuova edizione di Oliogustando, per un invito a cena con l'Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP Colline di Arezzo. Fino al 1o aprile, nei sedici ristoranti selezionati di Arezzo e provincia, si potrà così apprezzare questo prezioso nettare attraverso proposte e menù interamente dedicati.
  • 13 Novembre 2013

    Olio toscano, l’export vale 500 milioni di euro

    QN L'obiettivo è il record: sono aumentate del 18,3% le esportazioni dell'Olio Toscano IGP nel primo semestre del 2013, con 258 milioni di valore esportato rispetto al semestre dell'anno prima. Se continua così, l'oro verde toscano esportato all'estero supererà i 500milioni di curo in valore, quasi il doppio rispetto al 2003. Sulle tavole straniere finiranno tra gli 80-90 mila quintali di olio tracciato e certificato (IGP e DOP) dei 160mila quintali previsti dalla campagna olivicola confermando un trend in crescita. Con paradosso: solo 3 bottiglie di olio certificato su 10 saranno consumate nel nostro Paese, tutto il resto, 7 su 10 quindi, sarà esportato. Ergo:lo straniero apprezza e acquista di più l'extravergine di qualità.
  • 7 Novembre 2013

    Il Consorzio dell’Olio Toscano IGP sostiene la ricerca antitumorale

    Il Dipartimento di Scienze della Vita dell’ Università di Siena riceve il sostegno dal Consorzio dell’Olio Toscano IGP per accelerare la ricerca su una molecola d’olio con dimostrata attività farmacologica.
  • 5 Novembre 2013

    Olio toscano, sipario su un’annata da celebrare

    QN Dopo i vini toscani, che hanno battuto per vendite all'estero i rivali francesi, si apre la stagione dell'oro verde e si annuncia un'altra annata trionfale. Soprattutto perché è la prima campagna dopo l'entrata in vigore della legge salva-olio, con le ferree norme anticontraffazione e l'innalzamento dei parametri di qualità, volute da Coldiretti, che puntano a valorizzare il prodotto Made in Italy. Il teatro dell'alzata di sipario sul 2013 dell'olio in Toscana è stato il podere Carraia, a Petroio, nel territorio di Trequanda, una delle città dell'olio più note. A officiare il Benvenuto all'olio nuovo del 2013, oltre al padrone di casa Franco Bardi, presidente del consorzio Terre di Siena DOP
  • 25 Ottobre 2013

    Gioco di squadra per l’Olio Dop

    Dossier Toscana L'olio certificato individua una leva per lo sviluppo del settore olivicolo-oleario italiano. Servono però maggiori sinergie, come rileva Silvano Ferri, presidente di Federdop. Degli oli di qualità riconosciuti dall'Unione europea, il 40 per cento batte bandiera italiana. Con 42 DOP e una IGP, il nostro Paese precede Grecia e Spagna, confermando anche per l'olio il suo primato sul fronte delle produzioni alimentari certificate. Federdop Olio, la federazione nazionale dei consorzi di tutela dell'olio extravergine di origine protetta, a metà 2013 ha allargato la sua squadra, ratificando l'ingresso dei consorzi Valle dei Belice DOP e dell'olio Toscano IGP. Più del 90 per cento della produzione certificata nazionale è così riunita sotto un'unica egida.
  • 27 Settembre 2013

    Consorzi toscani, la sfida di qualità, i fantastici quattro cercano l’America

    QN Firenze la prova del nove ci sarà a fine ottobre. Tramite l'intermediazione dell'Ice a New York i «fantastici quattro» della Toscana cercheranno di sfondare nel mercato americano, convincendo giornalisti di carta stampata e tv di oltre oceano. Sarà un primo test del progetto promozionale negli Stati Uniti che è partito in questi giorni: le DOP e le IGP saranno fatte conoscere ai consumatori americani attraverso degustazioni mirate, con eventi particolari nei negozi e i ristoranti di alto livello. Sono i supereroi della Toscana di qualità, i quattro consorzi più importanti del nostro territorio: Prosciutto Toscano DOP, Pecorino Toscano DOP, Tutela del Miele della Lunigiana DOP e dell'Olio Extravergine di oliva IGP.
  • 1 Agosto 2013

    Prevenzione e salute con l’extravergine Toscano

    Il Sole 24 Ore Nascerà ad Alberese, all'interno dell'azienda agricola regionale nel cuore della Maremma, e sarà un "Polo per l'industria e la trasformazione agroalimentare toscana". Il progetto relativo, elaborato da un gruppo di lavoro ad hoc costituito da Regione Toscana e Provincia di Grosseto, è stato portato nelle scorse settimane all'attenzione della giunta regionale, che l'ha approvato all'unanimità. Il futuro "Polo", che sarà localizzato a Rispescia, nelle strutture dell'attuale centro tecnico aziendale, sarà protagonista nella politica di difesa e valorizzazione del "made in Tuscany" agroalimentare e in particolare della filiera corta, sia a livello di produzione primaria, sia per i prodotti trasformati.
  • 31 Luglio 2013

    Prodotto DOP col contagocce

    Il Centro Potrebbe essere una delle risorse dell'Abruzzo, l'olio dop, sempre più richiesto dai mercati esteri, prima fra tutti quello tedesco, e qualitativamente tra i migliori d'Italia. E invece l'olio extravergine di oliva abruzzese, con circa 4lmila ettari coltivati a uliveti, è ancora una realtà di nicchia nel panorama degli oli italiani. A farla da padrone tra gli oli Dop (denominazione di origine protetta) è l'Igp (indicazione geografica protetta) toscano seguito subito dopo da quello umbro. L'olio Dop abruzzese, nonostante la crescita degli ultimi anni, resta trai fanalini di coda nella classifica del mercato italiano. La percentuale di olio extravergine abruzzese non incide nemmeno nel panorama strettamente locale e regionale:
  • 28 Giugno 2013

    Nuova alleanza tra quattro consorzi di tutela toscani

    Un'alleanza storica nel suo genere, tra quattro Consorzi di tutela toscani, per meglio promuovere i loro diversi prodotti tipici Dop ed Igp:  del Prosciutto Toscano Dop, dell'olio extravergine di oliva toscano Igp, Consorzio del Pecorino Toscano Dop, e del Miele della Lunigiana Dop.
  • 5 Giugno 2013

    Storica alleanza tra quattro consorzi toscani

    Corriere Nazionale Firenze Pecorino Toscano DOP, Prosciutto Toscano DOP, olio Toscano IGP e Miele della Lunigiana DOP insieme con un'unica parola d'ordine: toscani. Un'alleanza che supera i campanili quella per la valorizzazione e promozione dei prodotti tipici Dop e Igp diversi ma toscani. E' l'iniziativa presentata ieri a Firenze che vede insieme per la prima volta i consorzi del pecorino toscano Dop, del prosciutto toscano Dop, dell'olio extravergine toscano Igp, e del miele della Lunigiana Dop. A illustrare le potenzialità della sinergia tra le varie realtà sono stati i presidenti dei consorzi Gianfranco Gambineri (pecorino), Fabrizio Filippi (extravergine), Cristiano Ludovici (prosciutto) e Giuseppe Lucano (responsabile marketing per il consorzio del miele lunigiano) insieme all'assessore
  • 24 Aprile 2013

    Gli oli maremmani conquistano anche New York

    New York intende diventare la capitale del grande extra vergine d'oliva degli Stati Uniti.
  • 5 Aprile 2013

    Etichette taroccate, maxi-sequestro

    La Nazione Arezzo Il sistema di tracciabilità del Consorzio dell'olio extravergine  Toscano IGP funziona come un moderno database ed è per questo che chi sbaglia nella catena di produzione del cosiddetto «oro verde» può essere chiamato a rispondere dei propri errori. Lo sa bene la ditta che si è occupata del confezionamento e dell'etichettatura di 2000 bottiglie d'olio che mentivano riguardo l'età del prodotto. I consumatori leggevano che la merce proveniva dal raccolto del 2011 invece, dopo i controlli messi in campo dal Corpo Forestale dello Stato, è risultato che le olive erano state colte l'anno precedente. L'olio? La qualità e la sicurezza alimentare del prodotto non sono in discussione, qui si tratta del diritto ad una corretta informazione del consumatore.La scoperta è stata fatta dopo i controlli a campione eseguiti la scorsa settimana dai forestali della stazione di Monte San Savino
  • 25 Marzo 2013

    La DOP sbanca a Olearie: Nonno Adamo in testa

    Nazione di GrossetoSono 55, gli olii extravergini di oliva toscani che hanno superato l'edizione 2013 della selezione regionale organizzata dalla regione Toscana e da Unionecamere Toscana attraverso Toscana Promozione.Un risultato eccellente, che vede premiato oltre il 45%  degli oli partecipanti (112) e permetterà di individuare i prodotti che rappresenteranno la Toscana alla prossima edizione del concorso nazionale "Ercole olivario". Riservata agli olii extra-vergini di oliva DOP e IGP, laselezione ha come scopo, infatti, quello di evidenziare la migliore produzione olearia toscana, ...
  • 15 Marzo 2013

    L’Olio Toscano IGP è in buone mani

    Corriere Fiorentino Sono passati ormai 16 anni dalla nascita del Consorzio, correva l'anno 1997, e da allora di strada ne è stata fatta.Un unico principio è stato alla base fin dalla sua costituzione, la tutela di un nome e di un prodotto che ha da sempre distinto la Toscana quale Regione elegibile per bellezza e ricchezza di eccellenze agroalimentari: l'olio extravergine di oliva toscano. É da qui che inizia la storia del vero olio Toscano, quello IGP, quello garantito dal marchio del Consorzio, che rispetta severe regole di produzione e dove tutto è sotto controllo. L'olio extravergine prima di diventare toscano percorre una gara ad ostacoli fatta da esami e controlli, come la tracciabilità per garantire l'origine tutta toscana delle olive, la loro frangitura e il confezionamento dell'olio prodotto. Tutto realizzato in Toscana. Ma andando oltre, l'olio viene sottoposto ad esami chimici