Argomento: Toscana

  • 18 aprile 2019

    Toscana, la potenza dei Consorzi: chi si unisce vince sui mercati

    Dal vino all'olio, dal pane al prosciutto, dalla finocchiona al pecorino. Sono solo alcuni dei prodotti tipici toscani, che ogni giorno arrivano sulle tavole italiane e di tutto il mondo. Tesori dell'enogastronomia locale, per la cui produzione sono impegnate centinaia di aziende in tutta la Regione. Una rete, quella dei produttori, fatta di piccole imprese a conduzione familiare e realtà più grandi. Unite dal rispetto della tradizione e delle materie prime. Per valorizzare ancora di più le loro eccellenze e farle conoscere oltre i confini regionali queste aziende hanno deciso da tempo di ...
  • 5 marzo 2019

    Il mondo agricolo vuole fare rete con altri settori

    L' esempio virtuoso è sotto gli occhi di tutti: il vino. E questo l'unico prodotto agroalimentare della Toscana che è riuscito a compattare e far crescere l'intera filiera, dai viticoltori ai trasformatori ai distributori, valorizzando la qualità e costruendo un brand d'eccellenza che ha pochi eguali nel mondo (e numeri di tutto rispetto: più di 950 milioni di export nel 2018). Ma - vino a parte - c'è un mondo agricolo toscano fatto di piccoli produttori che soffrono: dai cereali all'olio, dal latte al pomodoro da industria, mancano filiere "forti" in grado di remunerare coltivatori e ...
  • 1 marzo 2019

    I vigneti toscani valgono più dell’oro

    Per quanto ci si possa perdere tra coefficienti di rivalutazione Istat, cambio storico lira-euro, qualità dei terreni e posizione geografica, un dato è fuori discussione: se aveste puntato 10 milioni di lire nel 1970 acquistando un ettaro di terreno a Montalcino, traducibili in 5mila euro attuali, il vostro investimento oggi varrebbe 900mila euro. Numericamente sono 180 volte in più, se applicate i coefficienti di cui sopra il guadagno sarebbe stato del 4500%. Sono le punte massime e minime, anche se, a dir la verità, le ultime stime parlano addirittura di un milione di euro per ettaro, ...
  • 25 febbraio 2019

    Il Brunello torna a brillare alle aste

    Si direbbe che il 2018 sia stata un'annata particolarmente felice per il Brunello di Montalcino, a giudicare dai risultati ottenuti alle aste dalle bottiglie firmate Biondi Santi e Casanova di Neri prese in esame questa settimana. Con nove aumenti di prezzo e solo due diminuzioni, la storica azienda che aveva creato il Brunello nella seconda metà del 1800 ha probabilmente realizzato il record dell'annata: il valore delle sue 11 bottiglie, che nel 2017 era già cospicuo (6.416 curo), è salito addirittura a 11.061 con un balzo clamoroso del 72,39%. Invece le tre bottiglie quotate sia nel 2017 ...
  • 4 febbraio 2019

    Siena: le eccellenze food&wine della Toscana aprono la due giorni senese

    “Ritorniamo a Siena da dove siamo partiti nel 2000” è il commento di Mauro Rosati direttore generale Fondazione Qualivita”  in apertura del pomeriggio di lavori dedicato alla cultura agroalimentare e vitivinicola toscana, un evento in tre momenti: convegno, tavola rotonda ed esposizione delle eccellenze agroalimentari e vitivinicole DOP IGP regionali. “ Siamo  tornati nell'imponente complesso museale Santa Maria della Scala per raccontare una nuova storia – aggiunge Rosati -.  In questi anni il mondo del food ha assunto un ruolo molto diverso, il cibo si è legato sempre più ...
  • 3 dicembre 2018

    Qualivita festeggia 18 anni di attività

    Rosati “Un nuovo spazio dedicato alle eccellenze agroalimentari e vitivinicole della Toscana al Santa Maria della Scala di Siena“ Unire Arte, cultura e cibo per promuovere al meglio il turismo    L’appuntamento conclusivo dell’Anno del Cibo Italiano, organizzato a Siena da Vetrina Toscana,  il programma di Regione e Unioncamere Toscana - che si è svolto nel Pellegrinaio del  Santa Maria della Scala, per parlare di  turismo, cultura, enogastronomia e indicazioni geografiche come motore di attrazione dei territori -  è stato l’occasione per ricordare la presenza a ...
  • 26 novembre 2018

    Il 3 dicembre a Siena “Toscana, l’arte del gusto, il gusto dell’arte”

    Lunedì 3 dicembre, Mauro Rosati, direttore generale della Fondazione Qualivita, parteciperà a Siena, presso la sala convegni del complesso museale  Santa Maria della Scala, all'iniziativa "Toscana, l'arte del gusto il gusto dell'arte", evento conclusivo dell'Anno del Cibo italiano voluto dai  Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dei Beni Culturali e del Turismo. Dal mese di gennaio 2018 si sono susseguite una serie di iniziative dedicate alla celebrazione di uno dei grandi tesori nazionali, la tradizione in cucina e il cibo tipico delle varie zone dell’Italia. ...
  • 13 novembre 2018

    Toscana e Campania DOP e IGP si incontrano alla Reggia di Caserta

    Nasce l’alleanza del gusto tra i prodotti Dop e Igp sull’asse Campania-Toscana. I Consorzi di Tutela del Prosciutto Toscano Dop, del Pecorino Toscano Dop e della Finocchiona Igp incontrano la Mozzarella di Bufala Campana Dop per una full immersion tra i sapori di eccellenza di due territori a forte vocazione agroalimentare. L’evento è in programma il 13 novembre alle ore 11 nella sede del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, all’interno della Reggia di Caserta, con ingresso da via Gasparri 1. L’appuntamento prevede un percorso guidato per conoscere ogni ...
  • 29 agosto 2018

    Chianti DOP, numeri in crescita per un vino a vocazione globale

    Chianti DOP in crescita: +4% delle vendite nel 2017 e i primi cinque mesi del 2018 confermano la tendenza al rialzo, con un aumento stimato del +2%. Il 70% del prodotto viene destinato all'estero, in particolare USA, Germania e Regno Unito. La tenuta dei prezzi poi, con una media di 150 curo per ettolitro, permette di coprire i costi sostenuti in tutta la fase produttiva. È questo il quadro economico che si delinea per la denominazione, come spiega il presidente del Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi. Che cosa si prevede per la fine dell'anno? La tendenza è sempre positiva, con ...
  • 20 dicembre 2017

    Vino: per quantità, 2017 difficile in Toscana. Meno 40%

    Gelata ad aprile, siccità a giugno ed effetto ungulati: ecco i tre fattori che hanno portato in Toscana a una produzione di 145 milioni di bottiglie in meno rispetto allo scorso anno, che in termini economici si traducono in 480 milioni di euro persi. Sono alcuni dei numeri presentati da Confagricoltura Toscana, che fanno del 2017 la peggiore annata di sempre in Toscana. Nel 2016 erano stati prodotti 268.649.321 litri di vino, mentre nel 2017 si è scesi a una produzione di 160.649.514 litri, esattamente il -40,37%. Nonostante i risultati negativi in termini quantitativi, l'annata 2017 ha ...
  • 26 ottobre 2017

    Pecorino Toscano DOP capofila del convegno “Allevamento e qualità del latte ovino”

    “GO Precision Sheep - Agricoltura di precisione e qualità del latte ovino”. È questo il titolo del convegno in programma a Grosseto giovedì 26 ottobre, con inizio alle ore 9.30, nell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Agrario “Leopoldo II di Lorena” in Via de Barberi, alla Cittadella dello studente. L’incontro - che rappresenta la fase finale del lavoro portato avanti dal gruppo operativo nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale PSR FEASR 2014-2020 - unirà riflessioni e contributi degli allevatori e dei ricercatori universitari coinvolti sul miglioramento dell’allevamento ...
  • 24 maggio 2017

    Contraffazione: vini toscani taroccati, denunciato un altro falsario di vino

    Una vera e propria centrale di vini contraffatti, compresi Chianti Riserva DOP, Vernaccia di San Gimignano DOP e Brunello di Montalcino DOP. L'ennesimo giro di vini toscani taroccati è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Siena durante gli accertamenti sul titolare di una azienda agricola di Montepulciano. Secondo gli investigatori - le indagini sono state coordinate dal pubblico ministero Aldo Natalini - l'uomo aveva organizzato una doppia frode: una usando senza titolo uno storico marchio, registrato da una azienda vinicola di San Gimignano, l'altro attraverso "la contraffazione ...
  • 2 maggio 2017

    Il Pecorino Toscano DOP vola in Canada per la Fiera dell’alimentazione internazionale

    Dopo gli Stati Uniti d’America e gli Emirati Arabi, il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP vola in Canada. Da oggi, martedì 2 a giovedì 4 maggio, l’attività di promozione e valorizzazione internazionale del Pecorino Toscano DOP farà tappa a Toronto, in occasione di Sial, il Salone mondiale dell’alimentazione. Insieme a una folta delegazione di prodotti DOP e IGP italiani, il Consorzio del Pecorino Toscano punterà a rafforzare la sua presenza in Canada, cercando di conquistare i palati più raffinati di buyer e distributori con incontri bilaterali e degustazioni guidate per ...
  • 2 marzo 2017

    Toscana, export vini in crescita costante del +2,05% sul 2015

    «II vino è la Toscana», così ha esordito il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, intervenendo alla recente presentazione delle Anteprime 2017, l'evento che parte dalla Fortezza da Basso di Firenze, in contemporanea con il Buy Wine e prosegue nei territori alla scoperta dei 16 Consorzi vitivinicoli toscani. Il settore vitivinicolo non cresce solo in fatturato ma conta 25mila addetti, cresciuti in 10 anni del +5%. Era presente anche l'assessore regionale all'Agricoltura, Marco Remaschi, il quale ha dichiarato che «bisogna investire sulla promozione, come anche nelle cantine e ...
  • 8 febbraio 2017

    Siena e Firenze fra le prime province per ritorno economico Wine DOP IGP

    Presentato il 7 febbraio il XIV Rapporto Ismea-Qualivita, l’indagine economica annuale sul settore food&wine italiano dei prodotti certificati DOP, IGP e STG. Lo studio è realizzato da Ismea e Fondazione Qualivita per conto del Ministero delle politiche agricole, con la collaborazione di AICIG, Federdoc e Consorzi di tutela, e analizza i dati produttivi ed economici delle filiere agroalimentari e vitivinicole a livello nazionale elaborando indicatori del loro impatto economico su regioni e province italiane. La Toscana conta 91 prodotti DOP IGP dei comparti Food e Wine ed è la ...
  • 29 novembre 2016

    Consorzio Orcia DOP, ungulati: a rischio anche l’ambiente e il turismo

    Per il Consorzio del vino Orcia l’emergenza non è solo nelle vigne, ma è a rischio anche il ciclo vitale dei boschi e la prossima stagione turistica nella campagna senese. In merito all’emergenza ungulati, il Consorzio del vino Orcia DOP esprime pieno appoggio  appello a tutte le associazioni agricole, ai Consorzi di Tutela dei vini e ai cacciatori per denunciare gli insufficienti piani di abbattimento che la Regione stabilisce. La presidente del Consorzio vino Orcia, Donatella Cinelli Colombini, già aveva più volte espresso molta preoccupazione a riguardo di questa paradossale ...