Argomento: Prosciutto di Parma DOP

  • 27 giugno 2013

    Incontri. II gelato nel piatto con prosciutto e parmigiano

    Quando la contaminazione creativa arriva ai fornelli, ecco che germogliano le grandi idee. Ieri alla Camera di Commercio di Parma è stata presentata la quarta edizione di "Il gelato nel Piatto" con due protagonisti d'eccezione: il Prosciutto di Parma DOP e il Parmigiano Reggiano DOP
  • 24 giugno 2013

    Le DOP puntano sulla short list

    Il Sole 24 Ore Per la tutela internazionale dei prodotti alimentari Dop e Igp si punta su una "lista ristretta" di marchi Ue. Con l'avvio di una nuova tornata di negoziati bilaterali sul commercio internazionale (prima fra tutti latrattativa fra Ue e Stati Uniti) la Commissione europea rispolvera un'idea che era spuntata qualche anno fa. Il problema è che appare velleitario (se non impossibile) garantire su tutti i mercati una protezione perle oltre 3.200 (fra vini e altri prodotti alimentari) denominazioni d'origine e indicazioni geografiche europee. Meglio dunque concentrarsi su un elenco di prodotti selezionati fra quelli che vantano numeri rilevanti in termini di fatturato e che sono più esposti al fenomeno delle contraffazioni. Secondo le stime di Qualivita i primi io marchi italiani realizzano l'84% del giro d'affari delle 253 Dop e Igp made in Italy che complessivamente valgono alla produzione 6,5 miliardi e oltre 10 al consumo.
  • 20 giugno 2013

    Prosciutto, uno spot da gustare

    La Nazione Il Consorzio del Prosciutto di Parma DOP fa... un dono alla città. Un paio di settimane fa aveva offerto una degustazione gratuita del prodotto, uno dei principi della gastronomia italiana, in piena piazza Anfiteatro. Subito erano scaturite le polemiche e gli alzabandiera delle associazioni di categoria che avevano criticato l'iniziativa, rea di danneggiare le attività economiche con una sorta di concorrenza che avrebbe scoraggiato i clienti a pagare per consumare, quando potevano fare uno spuntino gratuito a base di prosciutto crudo dolce. La città, come siamo abituati a Lucca, si era divisa in pro e contro. Adesso però ad una quindicina di giorni di distanza, il Prosciutto di Parma Dop omaggia la città con uno spot gratuito: un filmato di 2 minuti, girato per le strade del centro storico,
  • 17 giugno 2013

    Prosciutto di Parma e Parmigiano protagonisti alla «Notte rosa»

    Gazzetta di Parma Il Prosciutto di Parma DOP e il Parmigiano Reggiano DOP protagonisti con «11 Gelato nel Piatto» nei ristoranti di tutto il mondo e in prima fila anche durante La Notte Rosa della Riviera Romagnola. Basta con l'abitudine di relegarlo a fine pasto. Il gelato è elemento gastronomico a ogni effetto. Lo dimostra il successo de «Il Gelato nel Piatto», la manifestazione che coinvolge gli chef dei ristoranti italiani sparsi in tutto il mondo che ogni anno mettono in menu un piatto di portata in cui il gelato sia co-protagonista con Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP e altri prodotti Dop. Quest'anno la quarta edizione de «Gelato nel Piatto con Prosciutto di Parma e Parmigiano-Reggiano e prodotti Dop» avrà una vetrina particolare, oltre che nei migliori ristoranti di tutto il mondo,
  • 11 giugno 2013

    Il Parmigiano Reggiano DOP punta al 50% di export

    Una regione tutta Dop. Che il settore alimentare dell'Emilia-Roma3gna rappresenti un'eccellenza del made in Italy è testimoniato non solo dalla presenza di marchi di primissimo piano dell'industria alimentare nazionale ma anche dal peso delle produzioni Dop e Igp.
  • 11 giugno 2013

    Il parmigiano reggiano punta al 50% di export

    Il Sole 24 Ore Una regione tutta Dop. Che il settore alimentare dell'Emilia-Romagna rappresenti un'eccellenza del made in Italy è testimoniato non solo dalla presenza di marchi di primissimo primo piano dell'industria alimentare nazionale ma anche dal peso delle produzioni Dop e Igp. L'Emilia-Romagna è infatti laregione italiana con il maggior numero di riconoscimenti Ue (secondo i dati di Coldiretti sono infatti 35 contro i 32 del Veneto e i 26 di Toscana e Sicilia) ma non solo. Al di là della leadership nel numero di marchi ciò che spinge a parlare dell'Emilia-Romagna come di una regione Dop sono i dati sul fatturato. Tra Parmigiano reggiano, Grana padano, Prosciutto di Parma, Aceto Balsamico di Modena, Mortadella Igp Bologna e altri «i prodotti Dop e Igp dell'Emilia-Romagna vantano
  • 6 giugno 2013

    I NAC individuano frodi a danno dell’Ue sulla tracciabilità

    I Nac hanno messo in atto su tutto il territorio nazionale controlli straordinari sulla corretta destinazione di finanziamenti UE e sulla tracciabilità e etichettatura dei prodotti alimentari.
  • 4 giugno 2013

    Prodotti modenesi a rischio per i’import di low cost stranieri

    Gazzetta di Modena Le importazioni di prodotti low cost mettono a rischio molte eccellenze agro-alimentari dell'Emilia Romagna, in particolare il Parmigiano Reggiano DOP, i prosciutti di Parma DOP e Modena DOP, e tanti altri nostri prodotti regionali e modenesi in particolari. Solo per fare un esempio, l'Emilia-Romagna vanta attualmente il primato tra le regioni italiane per numero di prodotti riconosciuti con la qualifica di DOP e IGP. In totale sono 33 i prodotti dell'Emilia-Romagna già in possesso della certificazione europea, 18 DOP e 15 IGP. A questi si aggiungono altri 2 prodotti a protezione transitoria che stanno per raggiungere l'ambito riconoscimento. L'allarme arriva da Coldiretti, sulla base del primo dossier sui "Rischi dei cibi low cost" presentato da Coldiretti a Bruxelles.
  • 30 maggio 2013

    Esportazione di prosciutto tutto difficile in Canada e Russia

    Quotidiano del Friuli Degustare per capire, degustare per denunciare. I consorzi del prosciutto Dop italiano hanno organizzato ieri a Roma una cena per spigare le difficoltà e i limiti delle importazione in Canada. Nella nazione che gli americani definiscono la brutta copia degli Stati Uniti i marchi Prosciutto di San Daniele DOP e Prosciutto di Parma DOP appartengono già a una società locale che produce salumi. La corte di Ottawa in passato aveva dato torto alle case italiane impedendo, nei fatti, l'importazione con le denominazioni originali. Il Consorzio del prosciutto di San Daniele sta facendo di tutto per muovere anche l'Unione Europea al fine di tutelare una delle eccellenze del nostro paese. Un'altra questione è legata invece alle importazioni in Russia, in questo caso non si tratta di nessun "furto" di marchio ma più semplicemente
  • 29 maggio 2013

    Per il Prosciutto di Parma DOP vendite trainate dalle vaschette

    Agrisole Il Prosciutto di Parma DOP apre il 2013 con un prezzo all'acquisto che si mantiene stabile, una flessione dei consumi interni (-4%) e un preaffettato che nel primo trimestre registra un lieve aumento (2%) con circa 320mila prosciutti affettati in tutto il mondo. Per il 2014, il Parma si prepara a diminuire l'offerta sul mercato, con un prodotto sigillato che in questi primi tre mesi è in flessione dell'8%. Sul versante estero, punta ad aprire nuovi mercati e a rafforzarsi su quelli già consolidati. «Con una preghiera alla Ue - dice il presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma, Paolo Tanara- aiutateci a penetrare quei mercati dove il nostro prodotto è richiesto, ma dove esistono ancora barriere alla libera circolazione». Tanara inoltre auspica «un più profondo confronto all'intero della filiera,
  • 28 marzo 2013

    Geneticamente friulano. Così si rilancia il suino

    Messaggero Veneto Il baratro in cui il suino friulano era stato gettato nel 2008, tagliato fuori dal circuito del prosciutto di Parma, è soltanto un brutto ricordo. Da quella batosta che rischiava d'essere fatale per l'intero comparto, la siunicultura regionale si è rialzata. Più forte che mai. Merito dell'intraprendenza degli allevatori che persa una partita ne hanno ingaggiata subito un'altra. Perso il Parma, hanno guardato al San Daniele, al crudo di casa nostra, che cinque anni fa assorbiva una quota a dir poco risibile dei suini allevati in regione. A distanza di un quinquennio, la situazione è profondamente cambiata: se nel 2008 le cosce prodotte in Friuli Venezia Guilia e destinate al distretto del San Daniele garantivano solo il 4% della produzione complessiva di prosciutto "nostrano", oggi quella percentuale potenziale è del 18 vale a dire a circa,
  • 21 marzo 2013

    Il prosciutto di Parma: buono, sano e genuino

    Gazzetta di ParmaIl Prosciutto di Parma DOP è un prodotto buono, sano e genuino. Gli unici ingredienti sono la carne di suino italiano e un pizzico di sale. Da sempre non si utilizzano né conservanti, né additivi e il risultato è un prodotto gustoso e completamente naturale. A questi due soli ingredienti sono da aggiungere l'abilità dei maestri salatori e l'aria asciutta e delicata delle profumate colline parmensi della zona tipica di produzione. L'unicità di questo territorio, un'area estremamente limitata, è proprio quella di avere delle condizioni climatiche ideali per la stagionatura naturale che darà quell'inconfondibile dolcezza e gusto al Prosciutto di Parma, un prodotto DOP estremamente controllato e legato a un lungo e rigido iter produttivo che si conclude
  • 15 marzo 2013

    «Gelato nel piatto», golosa anteprima

    Corriere del Mezzogiorno Caserta Prende il via, con una golosa anteprima, la quarta edizione de «Il gelato nel piatto con Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP e prodotti Dop», una kermesse internazionale promossa dal magazine parmense Informacibo (www.informacibo.it), in collaborazione con il Consorzio del Prosciutto di Parma, Consorzio Parmigiano Reggiano, ParmaAlimentare, Cibus, Alma, Fabbri 1905 e che gode del patrocinio della Provincia di Parma, Comune di Parma, Camera di Commercio, Apt Emilia Romagna, Ascom e Fipe di Rimini che avrà il suo clou dal 23 al 29 luglio. L'anteprima però si svolgerà domenica prossima, a Venezia in concomitanza di «Gusto in scena»,congresso di chef stellati. In tale occasione in molti ristoranti della laguna gli chef più prestigiosi si cimenteranno con accostamenti in equilibrio tra dolce&salato a base di
  • 13 marzo 2013

    Viaggio nella terra dei gourmet

    Bell'ItaliaDiverse ma complementari: Emilia e Romagna, due terre generose, sorridenti e ricche di storia, capolavori d'arte e di sapori. Una tappa irrinunciabile nel giro d'orizzonte del gusto italiano. Tanti dei prodotti che hanno reso famosa la nostra gastronomia nel mondo provengono da qui, da una regione definita "food valley" con i suoi 36 marchi di qualità europea. Garanzia di talento nei modi di lavorazione di alto livello, anche dopo le disavvneture create da un terremoto che non ha fatto perdere d'animo questa gente capace e volenterosa. Prodotti del maiale, formaggi, ortofrutta, l'Aceto Balsamico di Modena IGP, i vini e il nocino sono i più noti richiami golosi ma non certo i soli. Ottimo anche il Salame di Felino IGP, di grana media e con aggiunta di aglio e vino bianco. Un vero miracolo di bontà e raffinatezza è il Prosciutto di Parma DOP, da secoli assurto alla fama mondiale, lavorato con pazienza
  • 5 marzo 2013

    Il Prosciutto di Parma contro i falsari

    Gazzetta di Parma Una sentenza esemplare, emessa da tribunale di Avellino. è stata ottenuta dal Consorzio del Prosciutto di Parma contro due commercianti di prodotti alimentari della città campana che apponevano marchi falsi su prosciutti non genuini: una condanna a 2 anni e 6 mesi di reclusione, una multa di 6.000 euro e altri 6.000 per le spese processuali sostenute dal Consorzio che riceverà inoltre un risarcimento per i danni provocati all'immagine della Dop stabilito dal giudice civile in via provisionale di 15.000 euro. «Il Consorzio e in particolare i nostri ispettori svolgono costantemente azioni di contrasto per combattere l'agropirateria investendo molte risorse dice Federico Desimoni, vice direttore e responsabile dell'Ufficio Affari legali e vigilanza del Consorzio -. Questa sentenza è un risultato importante che riconosce il nostro operato
  • 28 febbraio 2013

    Marca e DOP, sinergia possibile

    Food In un mercato polarizzato in cui le promozioni influenzano fortemente le scelte d'acquisto anche se soprattutto nella categoria del preconfezionato, rilanciare i valori di qualità territorio e DOP si rivela sempre più strategico per sostenere i consumi. "La ripresa del mercato è strettamente legata alla politica che adotteranno i consorzi e in particolare Parma e San Daniele- osserva Imma Campana di Nielsen - nonchè alle strategie commerciali delle singole aziende per valorizzare i prodotti DOP verso quelli unbranded e a basso prezzo. Sicuramente non è un'attività facile da ...