Argomento: Prosciutto di Parma DOP

  • 30 novembre 2018

    Il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP al Parlamento Europeo per fare il punto sulla PAC

    Al Parlamento Europeo per parlare del futuro della Politica Agricola Comune dell’Unione Europea: lo scorso 27 novembre Federico Desimoni, direttore generale del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP è intervenuto alla high level conference “Organic & Origin”, organizzata dall’On. Jakovčić, con una relazione relativa alla visione e alla strategia comunitaria all’interno della nuova PAC. L’intervento ha evidenziato come la riforma in corso della politica agricola comune sia l’occasione per riflettere, non solo su aspetti tecnici, ma soprattutto per ridefinire le strategie a partire dal modello di agricoltura su cui l’Europa pensa di poter progettare il futuro. In tale contesto, è emerso che i concetti di Biologico e di prodotti a Indicazione Geografica possono costituire degli strumenti e dei valori di fondamentale importanza per la costruzione di una visione in cui l’aspetto qualitativo assuma un ruolo guida rispetto a quello quanti...
  • 28 novembre 2018

    Sicurezza Agroalimentare: sequestrate circa 11 tonnellate di prodotti agroalimentari

    L’attività di tutela dei prodotti ad indicazione geografica ha consentito ai Reparti Carabinieri per la Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Torino, Parma e Salerno di accertare, in provincia di Bergamo, Lecco e Torino, numerose irregolarità amministrative riconducibili all’utilizzo di denominazioni d’origine senza la debita autorizzazione dei consorzi di tutela. Si è altresì proceduto al sequestro: - in provincia di Cremona, di 76 pezzi di Coppe e Pancette di Zibello, per complessivi 342 kg. e di 2.556 etichette evocanti il “Culatello di Zibello DOP”; - in provincia di Parma, di 177 pezzi di Coppe e Fiocchi di Zibello, per complessivi 310 kg., nonché di 490 confezioni e di 143.100 etichette indebitamente riferite a “Culatello di Zibello DOP, “Prosciutto di Parma” ed a “Coppa di Parma IGP”; - in provincia di Napoli, di 4.869 kg. di “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” confezionati abusivamente e di 9.139 kg. di pomodorini gialli detenuti in ...
  • 16 novembre 2018

    Grana Padano DOP missione CINA

    Il Grana Padano, che con circa 5 milioni di forme prodotte è il formaggio DOP più consumato nel mondo, affascina i cultori del gusto e dell’alta cucina a Shangai, in una delle tappe più importanti tra le iniziative organizzate nell’ambito di EUPERTE, il progetto di promozione curato con il Consorzio del Prosciutto di Parma DOP e finanziato dall’Unione Europea per promuovere all’estero le eccellenze del Made in Italy alimentare. Dopo il successo raccolto nei tre giorni di FHC SALON, manifestazione tra le più importanti nel settore che ha richiamato nella metropoli cinese operatori da molti paesi asiatici e dove il Grana Padano DOP si è proposto in vari appuntamenti e cooking show tra informazione e degustazione,  il 16 novembre, il Grana Padano DOP con il Prosciutto di Parma DOP sarà il protagonista di una giornata dedicata agli specialisti del settore, che avrà come protagonista Raul Liu, nella sua qualità di Brand Ambassador in Cina dei due prodotti. Con le ...
  • 14 novembre 2018

    Il Prosciutto di Parma DOP a Shanghai per Food Hotel China

    Il Prosciutto di Parma DOP sarà presente alla fiera alimentare Food Hotel China in programma a Shanghai dal 13 al 15 novembre. L’area espositiva all’interno della fiera servirà per accogliere le aziende consorziate e favorire l’incontro con gli operatori locali, ma allo stesso tempo permetterà di far conoscere il Prosciutto di Parma e le sue caratteristiche di qualità. La partecipazione alla fiera rientra nell’ambito del progetto EUPERTE iniziato lo scorso anno insieme al Grana Padano DOP e cofinanziato dall’Unione Europea. EUPERTE, della durata di tre anni, si rivolge al mercato asiatico – Giappone, Cina e Hong Kong – e ha l’obiettivo di divulgare la conoscenza dei prodotti a denominazione d’origine protetta, di aumentarne la competitività e il consumo permettendo ai consumatori di compiere scelte di acquisto più consapevoli. EUPERTE si sviluppa attraverso un ampio ventaglio di iniziative che comprende, oltre alle fiere, manifestazioni ...
  • 31 agosto 2018

    Festival del Prosciutto di Parma DOP a settembre, a Parma e Langhirano

    La XXI edizione del Festival del Prosciutto di Parma DOP,  sarà inaugurata venerdì 31 agosto a Langhirano insieme allo chef Andrea Berton, un’occasione per parlare di Prosciutto di Parma, territorio e prodotti di eccellenza ambasciatori in Italia e nel mondo della qualità, della tradizione e del saper fare italiano. Anche quest'anno a condurre il Festival del Prosciutto di Parma ci sarà il volto televisivo di Francesca Romana Barberini. Il Festival del Prosciutto di Parma torna a settembre dall’1 al 9 e coinvolgerà Parma e Langhirano, ma si protrarrà anche nel corso del fine settimana successivo, 15 e 16 settembre, con Finestre Aperte, l’iniziativa che permette di assistere al ciclo di lavorazione e degustare il Prosciutto di Parma direttamente all'interno dei Prosciuttifici. Protagonista indiscusso della kermesse resta quindi il Prosciutto di Parma DOP che avrà molti momenti dedicati. A Langhirano sarà infatti allestita la Cittadella del ...
  • 25 luglio 2018

    Prosciutto e melone? L’abbinamento perfetto fin dai tempi di Ippocrate

    I salumi sono un alimento consumato tutto l’anno, ma sicuramente per le sue caratteristiche di praticità e di freschezza sono molto adatti anche al consumo in estate.  L’abbinamento estivo per eccellenza, il più conosciuto in assoluto è prosciutto crudo e melone, che, non appena sopraggiunge il caldo, fa capolino sulle tavole come antipasto e in molti casi come piatto unico, fornendo vitamine, sali minerali, proteine, acqua e poche calorie, oltre che ad un sapore piacevole ed inconfondibile. Un abbinamento, la cui regola compositiva parte da molto lontano, addirittura da Ippocrate come racconta all’IVSI, Istituto Valorizzazione Salumi Italiani, Luca Govoni, Docente di Storia e cultura della cucina all’ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana. “Questa preparazione iconica, e graditissima, è l’esempio concreto della combinazione equilibrata tra gusto inteso come sapere e il gusto inteso come sapore. Secondo l’antica medicina ippocratica, ogni ...
  • 19 luglio 2018

    La disfida del Parmigiano Reggiano DOP

    Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP e olio extravergine d'oliva nocivi come il fumo. Il paradosso di un mondo in cui la targhetta su formaggi, salumi e altri prodotti riportino alert sui possibili danni alla salute si materializza mentre monta la polemica sull'ipotesi che l'Onu voglia tassare un segmento importante dell'agroalimentare italiano: eccellenze sinonimo di dieta mediterranea che, se da un lato viene considerata patrimonio dell'umanità, dall'altro rischia di essere messa all'indice. A scatenare la crociata anti Nazioni Unite è un documento, il «Time to deliver» redatto dall'Organizzazione mondiale della sanità, che potrebbe introdurre sistemi di etichetta a semaforo, simili a quelli utilizzati in Francia e Gran Bretagna, sugli alimenti che contengono zuccheri, sale e grassi saturi. Della serie: messaggi e immagini choc analoghi a quelli che campeggiano sui pacchetti di sigarette. Mentre l'hashtag #parmigiano su twitter scala la classifica dei ...
  • 18 luglio 2018

    CETA: per i salumi italiani una grande opportunità

    Sono ben 11 i salumi italiani tutelati di cui il CETA garantisce la protezione: Bresaola della Valtellina IGP, Cotechino Modena IGP, Culatello di Zibello DOP, Lardo di Colonnata IGP, Mortadella Bologna IGP, Prosciutto di Modena DOP, Prosciutto di Parma DOP, il Prosciutto di S. Daniele DOP, Prosciutto Toscano DOP, Speck Alto Adige IGP, Zampone Modena IGP.  Una lista che il Trattato prevede possa essere implementata in futuro con l’inserimento di ulteriori prodotti. “Non ratificare il CETA sarebbe un grave errore” afferma Nicola Levoni, Presidente di ASSICA (Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi). “I negoziatori comunitari hanno raggiunto un ottimo accordo, senz’altro perfettibile come ogni compromesso, ma senza il quale i nostri salumi DOP e IGP oggi non avrebbero alcuna protezione. La “coesistenza” tra Indicazioni Geografiche e trade marks non è la soluzione definitiva, ma rappresenta certamente un passo avanti fondamentale. E’ proprio la ...
  • 16 luglio 2018

    Produttori DOP a favore del CETA: Grana Padano DOP e Parmigiano Reggiano DOP vendono di più

    Quello che per Luigi Di Maio è un «trattato scellerato», per Cesare Baldrighi  è «una grande opportunità» per il Made in Italy. L'oggetto della opposta valutazione è il Ceta, l'accordo di libero scambio tra l'Unione europea e il Canada in vigore dal 21 settembre 2017. Se per il vicepremier «11 trattato, quando arriverà in Aula per la ratifica, sarà bocciato da questa maggioranza», per il presidente del Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano DOP (la Dop più esportata al mondo), nonché dell'Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche (che include tutte le Dop e Igp italiane), va approvato per evitare che si torni a una situazione in cui «tutti fanno quello che vogliono». L'annuncio di venerdì scorso del vicepremier all'assemblea di Coldiretti ha riscosso l'applauso dell'organizzazione, da sempre contraria al Ceta perché l'effetto sarebbe quello di far diminuire le esportazioni dei prodotti italiani e favorire le vendite del cosiddetto ...
  • 11 luglio 2018

    Sicurezza alimentare. 6887 prodotti alimentari sequestrati per le false indicazioni in etichetta

    I Carabinieri dei Re.T.A., proseguendo l’azione di monitoraggio e controllo nella filiera agroalimentare hanno sequestrato: - in provincia di Bolzano, 1.751 prodotti che evocavano in etichetta e nella presentazione le denominazioni protette “Prosciutto di Parma “ e “Coppa di Parma” e 11.434 etichette adesive “Salami di Parma”. I militari accertavano la commercializzazione di “Prosciutto al Prosecco”, senza la preventiva autorizzazione del Consorzio di Tutela del Prosecco. Per questo sono state sequestrate 4.854 etichette adesive riportanti la dicitura “Prosciutto al Prosecco”; al titolare sono state contestati illeciti amministrativi per € 9.000. - in provincia di Salerno, 5.136 barattoli di pomodori pelati che riportavano in etichetta mendaci indicazioni riguardo l’origine, deferendo il titolare dell’azienda all’Autorità Giudiziaria; - nelle provincie di Messina e Catania i militari hanno eseguito controlli riscontrando difformità e violazi...
  • 22 giugno 2018

    Seminario formativo di Aicig a Pachino: vigilanza e tutela internazionale

    Secondo appuntamento in due giorni in Sicilia con i seminari formativi di AICIG. Dopo la tappa di ieri a Ispica per parlare di comunicazione e valorizzazione dei prodotti a IG, oggi il gruppo di lavoro si è spostato a Pachino, presso la sede del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino IGP. Ad aprire l’incontro, la responsabile tecnica di AICIG Rita Serafini che ha introdotto le attività dell’Associazione, a cui hanno fatto seguito i saluti iniziali e la presentazione dei dati del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino IGP relativi a vigilanza e tutela a cura del Presidente Salvatore Lentinello, il quale ha altresì posto l’attenzione sull’interesse e l’impegno profuso per incrementare la base sociale. Tra gli interventi anche quello del Direttore del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP Federico Desimoni, che ha approfondito la differenza tra attività di monitoraggio/vigilanza e tutela, illustrando alcune fattispecie principali di azione ...
  • 21 giugno 2018

    Parole-truffa anti Made in Italy

    L'ultima stima di Coldiretti fa salire a oltre 100 miliardi di euro il valore del falso Made in Italy agroalimentare nel mondo, con un aumento record del 7o% nel corso dell'ultimo decennio. I Paesi che falsificano di più i nostri prodotti alimentari non sono quelli poveri ma quelli più sviluppati. In testa ci sono gli Stati Uniti, ma anche all'interno della UE troviamo copie malfatte di Made in Italy. Lo stratagemma più diffuso è usare nella confezione del prodotto «truffa» parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che richiamano l'Italia: è il fenomeno dell'"Italian sounding" difficile da combattere a livello internazionale. E gli accordi bilaterali che l'UE stringe con i Paesi terzi si prestano a una doppia lettura: introducono riconoscimenti prima inesistenti ma non sempre sufficienti. Il Parmigiano La contraffazione del parmesan I prodotti più colpiti da contraffazione sono i formaggi con in testa il Parmigiano Reggiano DOP e il Grana ...
  • 6 giugno 2018

    Prosciutto di Parma DOP: Vittorio Capanna confermato alla presidenza del Consorzio

    Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio del Prosciutto di Parma DOP , riunitosi ieri nella sede di Largo Calamandrei, ha confermato Vittorio Capanna alla presidenza dell’organismo di tutela che raggruppa oggi 145 aziende produttrici di Prosciutto di Parma. Capanna ha una lunga esperienza nel settore e sarà affiancato in questo mandato da due Vice Presidenti, Federico Galloni e Romeo Gualerzi. L’Assemblea ordinaria dei consorziati, tenutasi lo scorso 21 aprile, ha eletto anche gli altri componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione – Adorni Roberto, Baratta Luca, Boschi Lorenzo, Canetti Gianluca, Dalla Bona Elena, Ferrari Marco, Fontana Leonarda, Grassi Paolo, Martelli Marco, Sassi Paolo, Tanara Gianluca, Tanara Giorgio, Trobbiani Simone, Vescovi Paolo – nonché in rappresentanza della filiera sono stati nominati i signori Aschieri Fabrizio, Sassi Ugo e Ronconi Thomas. L’assemblea ha inoltre provveduto a nominare il dott. Ugolotti Paolo preside...
  • 25 maggio 2018

    Presentazione del magazine Consortium all’assemblea annuale Aicig

    Venerdì 25 maggio a Reggio Emilia, presso la sede del Consorzio Parmigiano Reggiano DOP, Mauro Rosati, direttore generale della Fondazione Qualivita, parteciperà all’Assemblea annuale di  AICIG, con un intervento su "L’importanza della comunicazione di sistema per le DOP e IGP italiane". Nell'occasione sarà presentata al settore la la nuova rivista Consortioum, il un nuovo magazine trimestrale concepito ed ideato per raccontare da vicino le diverse esperienze del mondo agroalimentare e vitivinicolo dei prodotti ad Indicazione Geografica (IG). Dopo i saluti istituzionali di Nicola Cesare Baldrighi, presidente Aicig e di Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano DOP, si svolgerà la tavola rotonda  "L’evoluzione dell’attività di vigilanza nel corso degli ultimi 20 anni: esperienze e proposte di evoluzione normativa” alla quale parteciperanno Mario Emilio Cichetti, direttore del Consorzio tutela Prosciutto di San Daniele DOP; Stefano ...
  • 11 aprile 2018

    Cibo motore industriale. Le indicazioni geografiche fanno da traino

    Vino, olio, salumi, Mozzarella di Bufala  Campana DOP e tante altre indicazioni geografiche nella top 20 dei distretti industriali. Con il 3° posto del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene, il 4° dei salumi di Parma e il 6° per i vini del Veronese, a cui si aggiungono il 16° dei vini delle Langhe, il 19° di olio e pasta del barese fino al 20° della mozzarella di bufala campana; i distretti agroalimentari si confermano un punto di forza dell'economia italiana. È quanto emerge dal rapporto annuale di Intesa Sanpaolo su economia e finanza dei distretti industriali, da cui emerge la dinamicità dei distretti agroalimentari col +29,2% di crescita del fatturato tra il 2008 e il 2017. Distretti che sfruttano know-how e forza commerciale delle produzioni DOP e  IGP italiane dal momento; all'interno dei distretti il 72% delle aziende appartiene a un'area a indicazione geografica. A commentare il rapporto Intesa Sanpaolo è il direttore del consorzio della Mozzarella di ...
  • 28 marzo 2018

    Allevamenti maiali, Consorzio Prosciutto Parma: “Solita campagna denigratoria”

    "Da alcuni anni è in atto una campagna denigratoria e diffamatoria contro il Prosciutto di Parma posta in essere da alcune associazioni animaliste che sistematicamente e a intervalli regolari diffondono immagini scioccanti invitando il consumatore a non acquistare più il nostro prodotto. Lo scopo reale di tale campagna non sembra essere quello di tutelare gli animali, bensì attaccare il buon nome del Prosciutto di Parma". Questa la posizione del Consorzio del Prosciutto di Parma dopo le denunce di associazioni animaliste Ue su maltrattamenti in alcuni allevamenti di maiali per la produzione del tipico salume DOP. "Il Consorzio - si legge nella nota diffusa - ribadisce che nessuno dei suoi 145 produttori associati è mai stato denunciato o condannato per maltrattamento di animali e invitiamo caldamente gli autori delle riprese a rendere noti i nomi e a denunciare immediatamente gli allevamenti coinvolti nella loro indagine in modo da permettere alle Autorità competenti di ...