Argomento: produzione alimentare

  • 15 Aprile 2019

    Made in Italy, Grana Padano DOP, con un boom di esportazioni (+5,4%) si conferma prodotto DOP più consumato del mondo

    Nuova e significativa crescita nei mercati internazionali e segnali positivi anche da quelli del nostro Paese. Così, in estrema sintesi, può essere sintetizzato l’andamento del Grana Padano DOP nel 2018. I dati sulle performances di quello che si conferma il prodotto DOP più consumato al mondo con un totale di 4.932.996 forme sono stati illustrati dal presidente del Consorzio, Nicola Cesare Baldrighi, durante l’Assemblea generale tenutasi a Desenzano del Garda, con la partecipazione dell’europarlamentare Paolo De Castro, di Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura e Sistemi Verdi di ...
  • 7 Marzo 2019

    Prosciutto di Modena DOP. Nel 2018 incremento della produzione del 16.3%

    Buone notizie dal Consorzio del Prosciutto di Modena che ha chiuso il 2018 con un bel segno più sulla produzione. Infatti, sono stati circa 71.600 i prosciutti avviati alla produzione, segnando un incremento del 16.3% rispetto al 2017, per un valore al consumo di circa 12.500.000 euro. Anche il segmento del preaffettato ha registrato un aumento di circa il 17%, rispetto al 2017, confermandosi così un canale importante che assorbe all’incirca il 15% della produzione totale. “È indubbio che questi dati, in controtendenza rispetto ad un mercato in contrazione, commenta il Presidente ...
  • 26 Febbraio 2019

    Vento e freddo siberiano, produzione del Pomodoro di Pachino IGP in ginocchio

    Non resta che fare la conta dei danni causati dal forte vento e dal gelo che nel week-end appena trascorso ha letteralmente raso al suolo interi ettari di raccolto e distrutto serre e tunnel. La situazione, dai primi controlli effettuati, risulta essere veramente drammatica per l’intero settore agricolo che mostrava timidi segnali di ripresa dopo l’inaspettata nevicata che l’1 gennaio 2015 si era abbattuta su tutta la Sicilia sud-orientale. “I danni – ha dichiarato il presidente del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino Igp, Salvatore Lentinello - purtroppo sono molto ...
  • 20 Febbraio 2019

    Il Montasio DOP conquista nuove vette: produzione in crescita dell’11 per cento

    Produzione in netto aumento per il Montasio DOP, il tipico formaggio a pasta dura prodotto in Friuli Venezia Giulia e parte del Veneto che rappresenta una delle eccellenze della gastronomia italiana. A fronte di una richiesta anch’essa in aumento infatti, la produzione del Montasio DOP è passata dalle 794.576 forme del 2017 alle 882.589 prodotte del 2018, segnando un incremento dell’11%. “Un dato in controtendenza rispetto a un mercato in contrazione – commenta il presidente del Consorzio Maurizio Masotti –. L’obiettivo delle 850mila forme che ci eravamo dati lo scorso anno non ...
  • 23 Novembre 2018

    Marchi privati del food e il pericolo delle delocalizzazioni in Italia

    Editoriale di Mauro Rosati. In Italia il caso della chiusura della Pernigotti ha riaperto il dibattito su quali strumenti giuridici si possono attivare per trattenere le aziende a produrre nei territori di origine. Forse in questo caso se ci fosse stata la registrazione IGP del Gianduiotto Piemontese si sarebbe evitata la delocalizzazione. Il fatto che il gianduiotto sia incluso tra i prodotti agroalimentari tradizionali (P.A.T.) non è sufficiente a garantire il mantenimento della produzione sul territorio, come invece sarebbe stato con le registrazioni DOP e IGP, che vincolano rigida...
  • 5 Settembre 2018

    Produzione biologica e etichettatura prodotti biologici – GURI n. 206

    ITALIA - Disposizioni per l'attuazione dei regolamenti (CE) n. 834/2007 e n. 889/2008 e loro successive modifiche e integrazioni, relativi alla produzione biologica e all'etichettatura dei prodotti biologici. Abrogazione e sostituzione del decreto n. 18354 del 27 novembre 2009. (Decreto n. 6793). Fonte: GURI n. 206 del 05/09/2018
  • 26 Luglio 2018

    Indagine Ismea: agroalimentare da record, nel 2017 export a 41 miliardi

    E' un settore davvero miliardario quello dell'agroalimentare nazionale. E che vale, oltre ai soldi, milioni di posti di lavoro. Per questo va difeso (soprattutto dalla concorrenza sleale) e valorizzato meglio e con più forza di quanto fino ad oggi è stato fatto. È il messaggio che arriva dal "Rapporto sulla competitività dell'agroalimentare italiano" presentato ieri da Ismea che ha snocciolato una serie di numeri che fanno capire tutto: 61 miliardi di euro di valore aggiunto, 1.4 milioni di occupati, oltre 1 milione di imprese e 41 miliardi di euro di esportazioni. Numeri di fronte ai ...
  • 24 Aprile 2018

    Parmigiano Reggiano DOP: record per produzione e export

    Si è tenuta oggi a Milano -  presso la Borsa - la presentazione dei dati economici del comparto Parmigiano Reggiano. Hanno partecipato il Presidente del Consorzio Nicola Bertinelli, il vice Presidente Guglielmo Garagnani e il vice Ministro alle politiche agricole alimentari e forestali Andrea Olivero. Il 2017 è stato un anno record per la produzione della DOP che cresce complessivamente del 5,2% rispetto all’anno precedente. Le oltre 3,65 milioni di forme (circa 147 mila tonnellate) prodotte nel 2017 rappresentano il livello più elevato nella storia millenaria del Parmigiano Reggia...
  • 18 Ottobre 2017

    Assolatte ospite del Consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP

    L’Associazione Italiana Lattiero Casearia ospite del Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP per  il primo Consiglio Direttivo fuori sede. Alle Cavallerizze della Reggia vanvitelliana i lavori dei vertici di Assolatte, incentrati sull’analisi dei mercati, in particolare sull’andamento dell’export. “Siamo venuti a Caserta anche per approfondire la conoscenza di un territorio molto importante per la tradizione lattiero-casearia italiana, un modello che si sta facendo spazio in tutto il mondo, come testimoniano i più recenti dati sull’esportazione”, dichiara ...
  • 23 Giugno 2017

    Ortofrutta fresca e trasformata primo comparto dell’export agroalimentare

    "L'ortofrutta fresca italiana mostra performance positive, con un valore alla produzione di 12,3 miliardi di euro, pari al 25% della produzione agricola, una dinamica positiva dell'export che prosegue anche nel 2017, con un + 6% su base annua nel primo trimestre, e un saldo del commercio estero che, nel 2016, segna un +40% rispetto all'anno precedente, grazie soprattutto alla riduzione della spesa per le importazioni. Considerando cumulativamente l'export di ortofrutta fresca e trasformata, il settore risulta essere il primo dell'export agroalimentare per un valore di 8,3 miliardi di euro" - ...
  • 9 Giugno 2017

    UNISG – Food Industry Monitor Italia 2016

    La crescita dei ricavi del Food italiano nel 2016 è stata pari al +2,5%, nettamente superiore a quella del Pil (+0,9%): da cinque anni il settore registra performance sensibilmente superiori a quelle dell’economia nazionale. E' quanto emerge dal Food Industry Monitor, l’osservatorio sulle performance aziendali del settore agroalimentare dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (in collaborazione con Efg). A partire dal 2012 il valore aggiunto prodotto dalle aziende del settore è cresciuto a tassi sempre più elevati e nel 2016 l’incremento del valore aggiunto è ...
  • 28 Aprile 2017

    Olio, consumi internazionali: trainano i mercati extra-UE

    Di offerta non ce n'è molta. Tanto che il Consiglio oleico internazionale - Coi, ha già stimato per fine campagna una forbice tra produzione e consumi mondiale di oli di oliva di circa 200mila tonnellate, l'equivalente di un 50% del potenziale produttivo italiano. Che la domanda continui a tirare lo dimostrano anche le dinamiche più recenti sulle importazioni, stimate per fine stagione (al netto dei flussi di scambio intra-UE) attorno a 800mila tonnellate circa un terzo della produzione globale. Sono soprattutto i Paesi non europei alcuni dei quali anche produttori ma solo per modesti ...
  • 30 Marzo 2017

    Olio Veneto DOP: cresce la produzione in controtendenza rispetto la media nazionale

    Con un raccolto di quasi 21.000 quintali, in Veneto l'Olio si conferma prodotto d'eccellenza, con un incremento regionale medio che per il 2016 ha raggiunto un +10%, con picchi del +30%. Un ottimo risultato, in positiva controtendenza rispetto alla media nazionale che ha invece registrato un crollo del -30-40% nella produzione, per quanto riguarda i dati sull'annata appena conclusa. L'Olio Veneto DOP (la denominazione per esteso è Veneto Valpolicella, Veneto Euganeo e Berici, Veneto del Grappa DOP - Olio Evo) raccoglie infatti le aree di produzione del Garda, delle colline veronesi della ...
  • 28 Marzo 2017

    Ciliegie di Marostica IGP: si intensifica la difesa integrata dalla Drosophila Suzukii

    Sulle colline vicentine delle Ciliegie di Marostica IGP ci si sta preparando per una lotta integrata più efficace e mirata contro la Drosophila Suzukii, il terribile moscerino che nelle passate stagioni ha compromesso parte della produzione. Su iniziativa del Consorzio di tutela della Ciliegia di Marostica IGP, presieduto da Mariangela Crestani, e di Opo Veneto, presieduto da Adriano Daminato, martedì 28 marzo alle 20, è in programma un convegno a Pianezze (VI) che riguarderà specificatamente la difesa integrata dalla Drosophila Suzukii. I lavori inizieranno alle 20 a Pianezze (VI). ...
  • 28 Marzo 2017

    Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, un 2016 da 40 milioni di euro

    I Salamini Italiani alla Cacciatora DOP mantengono anche nel 2016 la leadership nel settore dei salami tutelati, e si confermano i più diffusi e commercializzati sul mercato, italiano e estero. Il dato di produzione 2016, seppure con una lieve flessione rispetto all'anno precedente, si attesta sui 3.500.000 chili e un fatturato alla produzione di circa 40 milioni di euro. “I dati dell'intero comparto hanno registrato una flessione generale degli acquisti domestici di salumi che ha penalizzato anche il mercato del Salame Cacciatore. Il nostro prodotto ha tenuto maggiormente rispetto ad ...
  • 20 Marzo 2017

    Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP, ultima chiamata per la semina

    Gianni Coccia, il portavoce degli agricoltori di Castelluccio di Norcia, ha i toni bellicosi di chi sa di rappresentare una categoria che da oggi al 25 marzo si gioca tutto. «O riusciamo a seminare la Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP, oppure vorrà dire che salteremo una stagione, con tutte le conseguenze e il significato simbolico che questa scelta forzata assumerà. E cioè che Castelluccio, a quasi sei mesi dal sisma, è un paese morto». Il pomo della discordia tra i 6o produttori che ogni anno arano e seminano i 6oo ettari di terreno ai piedi del Monte Vettore e la Regione ...