Argomento: Pecorino Romano DOP

  • 9 Ottobre 2013

    Asiago DOP, Parmigiano Reggiano DOP e Pecorino Romano DOP

    Un nuovo tentativo di contraffazione è stato sventato dai Consorzi di Tutela del Formaggio Asiago DOP, Parmigiano Reggiano DOP e Pecorino Romano DOP ad Anuga, la fiera internazionale del food in corso di svolgimento a Colonia, in Germania, dove le DOP italiane hanno congiuntamente richiesto alle autorità tedesche il sequestro immediato di falsi Asiago DOP, Parmigiano Reggiano DOP (con denominazione “parmesan”) e Pecorino Romano DOP (anche con denominazione "romano") prodotti da una ditta statunitense.
  • 20 Settembre 2013

    Il Pecorino Romano batte la crisi

    Nuova Sardegna Il Pecorino Romano DOP supera di slancio la crisi e si impone con sempre maggiore autorità sul mercato, non solo italiano ma addirittura internazionale. A parlare sono i numeri. Che danno una grande spinta a un settore che negli anni ha dovuto affrontare momenti molto difficili, ma che ora sta cominciando a rialzare la testa. Nel 2012, il fatturato della produzione di pecorino romano è cresciuto del 16,6%, passando dai 120 milioni del 2011 a 140 e la previsione per l'anno in corso è quello di raggiungere la quota di 160 milioni di euro. A trainare l'ascesa del "romano" è ...
  • 18 Luglio 2013

    Non solo pecorino

    Viaggi di Gusto Una delle immagini che inevitabilmente si imprimono nella memoria di chi scelga di lasciare le coste per attraversare l'entroterra sardo, è quella dei greggi al pascolo. Le pecore sono pressoché ovunque. Del restono stiamo parlando di oltre 3 milioni di capi, ovvero più del 40% del patrimonio ovino italiano. Inevitabile dunque che il prodotto caseario principe della regione sia il famoso pecorino, apprezzato e celebrato in tutto il mondo. Tra i più noti le DOP Fiore Sardo, Pecorino Sardo e Pecorino Romano, che rappresentano anche le più importanti produzioni alimentari dell'isola. Saporiti, piccanti, più o meno stagionati, mangiati a fette, scaglie o grattugiati, i pecorini sardi sono una tentazione continua.
  • 6 Maggio 2013

    Meno pecorino ma pagato meglio

    L'Unione Sarda l prezzo del latte spicca il volo: alcuni allevatori hanno spuntato anche 80 centesimi al litro. A registrarlo è Copagri Sardegna che spiega come la causa dell'incremento sia dovuto al mercato, in ripresa, del pecorino romano. IL PREZZO. «I dati sono confortanti per il settore, perché mediamente si collocano nella forbice 70-77 centesimi a litro, con l'eccezione dovuta a particolari condizioni di gestione e resa del caseificio di Ittiri», commenta Cirronis, «il quale potrebbe superare abbondantemente gli 80 centesimi. Ciò a fronte di un prezzo, pagato a suo tempo dagli industriali, di 67, massimo 70 centesimi al litro». IL PECORINO. Questo risultato è dovuto non a particolari politiche aziendali, ma al mercato del pecorino romano che, a fronte di un contenimento della produzione, ha visto salire le quotazioni sino a 6,35 euro al chilo.
  • 2 Maggio 2013

    Da tavola e da grattugia

    Cucina Moderna Stagionati e saporiti continuano a essere prodotti "come una volta" anche quando a realizzarli sono imprese industriali. Sanno coniugare qualità e quantità e per questo i formaggi italiani conquistano i consumatori di tutto il mondo. Un universo fatto di centinaia di varianti diverse: si calcola che in Italia vengano prodotti quasi 400 formaggi. Tra i più famosi ed apprezzati sulle nostre tavole, ci sono il Pecorino Romano DOP, il Montasio DOP, il Grana Padano DOP, ma anche la Fontina DOP e il Taleggio DOP. Non c'è pastasciutta, pasta ripiena, riso o minestra senza una ...
  • 12 Aprile 2013

    Nella food valley parmense

    Giornale Gusto Parma, da sempre sinonimo della buona tavola, con la sua vocazione gastronomica e alimentare sì è guadagnata l'appellativo di Food Valley. Terra dei sapori per eccellenza, il parmense vanta tradizioni secolari. Nel corso degli anni queste tradizioni sono state affiancate dalla moderna industria agroalimentare, in un sapiente equilibrio teso a cogliere le diverse opportunità del mercato e a tutelare la qualità e le proprietà alimentari dei prodotti.E' proprio con questo spirito che, nel mezzo della Food Valley, è nata Sarca. «La nostra realtà - spiegano i soci-amministratori Cristina Caleffi e Achille Savi - è frutto della scommessa di alcuni soci che hanno creduto nel confezionamento del formaggio sottovuoto quando questo ancora non era concepito». L'attività della Sarca da quel momento si è concentrata sul confezionamento di tutti i formaggi duri e semi-duri
  • 4 Marzo 2013

    Dietrofront della Turchia sull’import di formaggi

    Giornale di Brescia «Abbiamo dovuto muovere mari e monti, chiedere l'intervento del Governo, della Commissione e del Parlamento europeo, ma alla fine siamo riusciti ad ottenere lo sblocco delle esportazioni dei nostri formaggi verso la Turchia». Così Giuseppe Ambrosi, presidente di Assolatte, ha commentato la decisione del Governo turco di rimandare a fine anno le nuove norme per l'import di formaggi. Sulla base di una decisione dello scorso anno, infatti, dal primo febbraio potevano accedere al mercato della vicina Turchia solo i formaggi ottenuti da latte pastorizzato. Grana Padano DOP, ...
  • 15 Gennaio 2013

    Pecorini DOP – Occhio alla Spesa RAI 1

    È disponibile il video della puntata di Venerdì 11 gennaio andrà in onda su RAI 1 nella quale si è parlato dei pecorini DOP.
  • 15 Gennaio 2013

    Pecorini DOP – Occhio alla Spesa RAI 1

    È disponibile il video della puntata di Venerdì 11 gennaio andrà in onda su RAI 1 nella quale si è parlato dei pecorini DOP.
  • 11 Gennaio 2013

    Pecorini DOP – Occhio alla Spesa RAI 1

    Venerdì 11 gennaio andrà in onda su RAI 1 la puntata di Occhio alla Spesa nella quale si tratterà dei pecorini DOP.
  • 31 Ottobre 2012

    Asiago taroccato negli Usa, scatta nuova azione di tutela

    Il Gazzettino - Bassano VicenzaAsiago made in Usa! Come già avvenuto lo scorso anno ad Anuga, in Germania, il Consorzio di tutela, alla fiera dell'agroalimentare Sial, a Parigi, ha riscontrato un caso di formaggio Asiago contraffatto prodotto da un'azienda statunitense e ne ha chiesto il sequestro. L'immediata richiesta di intervento ha coinvolto anche i Consorzi del Parmigiano Reggiano e del Pecorino Romano, anch'essi oggetto dì violazioni nello stesso stand. I legali dell'Associazione Aicig (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) hanno dunque sporto denuncia alla Direzione generale della Concorrenza, Consumo e Repressione frodi, autorità francese competente per la protezione delle Dop e ottenuto il ritiro del prodotto dall'esposizione.
  • 31 Ottobre 2012

    E anche il pecorino romano diventa patacca

    Italia Oggi Ancora una contraffazione per il pecorino romano Dop. Ad architettare la contraffazione è stato stavolta il marchio statunitense, BelGioioso, che alla fiera di Parigi ha propinato il «Romano cheese», senza conformità al disciplinare di produzione. A denunciare il fatto sono stati gli avvocati del Consorzio di tutela del pecorino romano Dop, che ha sede a Macorner, in provincia di Nuoro. Un fatto molto grave in quanto l'ennesimo falso per un prodotto del made in Italy arriva proprio dalla Francia, dove l'export del «romano» Dop ha raggiunto il fatturato di 6.640.000 euro nel ...
  • 11 Ottobre 2012

    Il pecorino di Thiesi perde gusto con la Ue

    Il Sole 24 OreL'Italia è spesso sfacciata e sempre uguale a se stessa, ma è anche una terra silenziosa e piena di misteri. In questa storia ci sono gli uomini dignitosi e duri della Sardegna interna e l'odore forte dei loro formaggi, la suggestione muta e arcaica dei nuraghi e la meccanica poco celeste dei mercati globali, soprattutto quando alterati nella loro fisiologia dal protezionismo. A Thiesi, nella parte del Sassarese chiamata Meìlogu (il luogo di mezzo)', si trova l'epicentro di un sistema produttivo locale agroindustriale fondato sul Pecorino Romano DOP, il formaggio che gli imprenditori laziali insegnarono a fare ai pastori sardi a inizio Novecento, quando l'agro pontino non dava abbastanza erba per saziare la fame delle centinaia di migliaia di pecore che cingevano d'assedio Roma.