Argomento: Maremma Toscana DOP

  • 23 novembre 2018

    Consorzio Tutela Vini della Maremma, obiettivo 60 milioni

    Le denominazioni dei vini della Maremma generano oggi un fatturato intorno ai 100 milioni e di questi i vini del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana rappresentano circa 30 milioni, una produzione annua intorno ai 6 milioni di bottiglie. «L'obiettivo è arrivare nel medio periodo ai 10 milioni di bottiglie, possibilmente aumentando anche la marginalità», spiega Francesco Mazzei, da poco nominato presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana. L'obiettivo di Mazzei, tradotto in numeri, implica quindi quasi un raddoppio del fatturato in un arco temporale di 3-5 anni. «Le potenzialità ci sono», spiega ancora il presidente. «L' obiettivo a lungo termine è quello di portare il vino a essere uno dei principali motori dell'economia del territorio». Quanto alla crescita «la chiave è partire dal far crescere la presenza del Consorzio a livello locale», spiega Mazzei, «per poi passare a un presidio nazionale. Mentre per quanto riguarda l'estero, il ...
  • 3 aprile 2018

    Maremma Toscana DOP, conferma incarico al Consorzio – GURI n. 77

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio tutela vini della Maremma Toscana, a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi, di cui all'articolo 41, comma 1 e 4, della legge 12 dicembre 2016, n. 238, per il Maremma Toscana DOP Fonte: GURI n. 77 del 03/04/2018
  • 18 maggio 2017

    Maremma Toscana DOP, il Consorzio promuove vino e territorio

    Compie tre anni il Consorzio Tutela Vini Maremma Toscana che, nel 2014 dopo il conferimento della DOP, si è posto l'obiettivo di promuovere la qualità dei vini della zona e garantire il rispetto delle norme di produzione previste dal disciplinare, dedicandosi alla tutela e alla vigilanza della Maremma Toscana DOP e all'assistenza ai soci sulle normative che regolano il settore. Un bel percorso quello intrapreso dal Consorzio finalizzato a rafforzare in Italia e all'estero la conoscenza da un lato di questa DOP, dall'altro del territorio da cui proviene, ovvero la Maremma, un'arca geografica posta a sud della Toscana caratterizzata da condizioni pedoclimatiche molto diversificate che incidono notevolmente sulle caratteristiche dei vini proposti. Di finalità, progetti, azioni strategiche ed iniziative ne parla Edoardo Donato, che del Consorzio è il presidente: «Il Consorzio è oggi una realtà in continua evoluzione che raggruppa 258 aziende associate, di cui 186 ...
  • 20 settembre 2016

    Maremma Toscana DOP, novità in vista per produttori e consumatori

    L'assemblea dei soci del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana ha approvato la modifica del disciplinare di produzione. Con questa decisione, del 14 luglio scorso, parte ufficialmente l'iter per la modifica dei disciplinare di produzione della DOP Maremma Toscana. A cinque anni dal riconoscimento della DOP Maremma Toscana (2011), i produttori hanno avvertito l'esigenza di rivedere le norme che regolano e disciplinano la produzione dei vini di questa Dernominazione, ottenuta nell'intero territorio della provincia di Grosseto, adeguandole alle richieste del mercato e colmando alcune lacune esistenti. "Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana - dichiara Edoardo Donato, Presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana - è nato due anni fa con l'obiettivo tra gli altri, di tutelare e salavguardare la DOP Maremma Toscana, intervenendo, se necessario, anche sulle regole che ne disciplinano la produzione. Siamo soddisfatti di aver concluso positivamente in ...
  • 13 marzo 2015

    Decreto 18 febbraio 2015 – GURI n. 60 del 13.03.2015

    ITALIA - Riconoscimento del Consorzio tutela vini della Maremma Toscana e attribuzione dell'incarico a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all'articolo 17, comma 1 e 4, del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 per la denominazione Maremma Toscana DOP Fonte: GURI n. 60 del 13.03.2015