Argomento: legislazione italiana

  • 9 Giugno 2016

    Assodistil, Grappa IG: finalmente definito quadro normativo

    L'acquavite italiana per eccellenza ora può contare sul decreto 747 che, dal prossimo agosto, farà scattare un meccanismo di maggiore tutela dell'Indicazione Geografica contro i tentativi di frode e adulterazione. A far sperare i distillatori è soprattutto l'export, cresciuto del 12%. Grappa sempre più forte, grazie alla tutela garantita dal decreto 747, e alla crescita dell'export. Il prestigio dell'acquavite "Made in Italy" è uno dei dati positivi emersi all'Assemblea di AssoDistil, l'associazione italiana dei distillatori, che oggi ha celebrato a Roma i 70 anni di attività dell'org...
  • 23 Maggio 2016

    Giovani agricoltori, aiuti legati all’età

    Il requisito anagrafico dei 40 anni di età deve essere posseduto dall'agricoltore nel primo anno di presentazione della domanda unica di pagamento. Conseguentemente, negli anni successivi, ricorrendone tutti gli altri requisiti, l'agricoltore ha diritto a percepire per un massimo di 5 anni il pagamento in questione, anche se ha superato i 40 anni d'età. Queste le precisazioni contenute nella circolare Agea del 16 maggio 2016 n. 2506 sull'accesso al regime unico di pagamento da parte dei giovani agricoltori. Ai fini del pagamento i giovani agricoltori devono essersi insediati al momento ...
  • 21 Aprile 2016

    Marchio ingannevole Piadina Romagnola IGP: Tribunale dà ragione al Consorzio

    La certificazione IGP della Piadina Romagnola a tutela del prodotto e della Romagna. È di questi giorni la prima pronuncia giurisprudenziale favorevole al Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola IGP ottenuta dalle Sezioni Specializzate in materia di Impresa grazie all’intervento di un proprio consorziato Riccione Srl, assistito dall’avvocato Filippo Casanti. Come è noto, la denominazione Piadina Romagnola è tutelata come IGP (Indicazione Geografica Protetta) il cui utilizzo è riservato esclusivamente agli operatori romagnoli, purché seguano attentamente il discipli...
  • 20 Aprile 2016

    Registro Vitivincolo: il vino cambia epoca con un clic

    L’Italia è il primo paese al mondo ad avere online giacenza e movimentazione del vino prodotto. L'obiettivo dichiarato è facilitare la vita all'azienda, ma lo scopo più importante del nuovo registro vitivinicolo dematerializzato è in realtà un altro: sgominare la contraffazione, salvaguardando la stragrande maggioranza di aziende italiane oneste, che operano nel vitivinicolo made in Italy. Già, perché il nuovo sistema serve a tracciare in tempo reale tutte le movimentazioni e a far si che non si verifichino turbative di prezzo. Il registro, infatti, sempre consultabile, sarà un ...
  • 15 Aprile 2016

    Asti DOP, la Cassazione boccia l’estensione della zona di produzione

    La Corte di Cassazione chiude la guerra per la DOP Asti tra produttori del Moscato e Zonin archiviando l'estensione geografica del Moscato d'Asti DOP, disposta dal decreto ministeriale 16 maggio 2012. Sono infatti state confermate le sentenze emesse dal Tar e dal Consiglio di Stato che negli ultimi quattro anni, avevano dichiarato l'illegittimità del decreto ministeriale con cui era stata ampliata l'estensione territoriale della DOP ad alcune aree del comune di Asti, incluse Castel del Poggio, di proprietà del gruppo Zonin, per mancanza dei presupposti sostanziali e proced...
  • 25 Marzo 2016

    Salvaguardia DOP e IGP: istanze dal 16 Aprile

    Dal 16 aprile 2016 è possibile presentare le domande da parte delle imprese agricole per l'accesso ai 732.889 euro per le azioni di salvaguardia, formazione e divulgazione di prodotti DOP e IGP. Gli organismi associativi operanti nei settori DOP e IGP non possono presentare l'istanza di contributo singolarmente ma esclusivamente in aggregazione. Lo prevede il decreto del 1 marzo 2016, n. 15487 del Ministero delle Politiche Agricole. I soggetti proponenti che si costituiscono in un 'associazione temporanea d'impresa possono presentare un'unica istanza allegando un protocollo ...
  • 15 Marzo 2016

    Gli sprechi alimentari costano 12,5 miliardi. La legge arriva alla camera

    Ogni italiano butta 76 chili di prodotti alimentari l'anno. Gli sprechi alimentari costano all'Italia 12,5 miliardi che sono persi per il 54 % al consumo, per il 21% nella ristorazione, per il 15 % nella distribuzione commerciale, per l'8 % nell'agricoltura e per il 2 nella trasformazione. È quanto afferma la Coldiretti mentre la nuova legge sugli sprechi alimentari è approdata alla Camera. Gli sprechi alimentari ammontano in Italia a un milione di tonnellate. Secondo un'analisi della Coldiretti, il 53% degli italiani ritiene infatti che il contenimento degli sprechi alimentari dipenda ...
  • 14 Gennaio 2016

    Arriva il Ministero dell’Agroalimentare

    Nuova vita per il Ministero delle Politiche agricole guidato dal Ministro Martina, che a breve diverrà ministero dell'Agroalimentare, secondo l'annuncio del premier Renzi, per riconoscere ancora di più che resta «un ministero centrale nello sviluppo e nell'identità del sistema Paese». Per il dicastero si sta dunque per aprire un nuovo capitolo di una storia ultracentenaria intercalata da continui cambi di nome e dall'onta dell'abrogazione per referendum nel 1993. A seguito di quel voto, il ministero fu sostanzialmente svuotato delle competenze più importanti. Da allora, il ministro ...
  • 13 Gennaio 2016

    Dalle unioni di comuni zero rischi per DOP e IGP

    Nessun pericolo dalle unioni dei comuni per i nomi delle denominazioni, siano DOP o IGP. La fusione tra entità amministrative non comporterà ripercussioni per i prodotti a Indicazione Geografica (IG). La prima rassicurazione arriva da Paolo De Castro membro della commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo. «Le fusioni tra comuni non avranno effetti sulle tutele che l'Europa garantisce ai prodotti certificati come il Culatello di Zibello. La protezione all'interno dei confini dell'Unione di questi prodotti, espressione di particolari territori, rimane immutata e solida ...
  • 28 Dicembre 2015

    Caporalato, la guerra che l’Italia non può permettersi di perdere

    Le morti dell'estate hanno riacceso i riflettori su una piaga antica, legata anche ai flussi migratori. Dalla risoluzione approvata in Parlamento all'impegno dei titolari di Agricoltura, Giustizia e Lavoro. Le tragiche morti dell’ultima estate hanno portato alla ribalta delle cronache l’effettiva consistenza della piaga che colpisce l’agricoltura in alcuni distretti produttivi: il caporalato, il sistema di reclutamento della manodopera agricola basato sullo sfruttamento del lavoro. Una situazione che ha fatto luce sulla realtà feroce del caporalato e ha dato il via a verifiche a ...
  • 23 Dicembre 2015

    Olio nel mirino 1 bottiglia su 3 senza tappo antirabbocco

    Una raffica di multe e di diffide. E quasi una bottiglia su tre "irregolare". È pesante il bilancio del Corpo forestale della Toscana, dopo mesi di controlli a tappeto sul rispetto della legge (approvata circa un anno fa) che impone ai ristoratori l'uso dei tappi anti rabbocco per l'olio extra vergine di oliva. Una legge pensata a tutela del consumatore, per garantire la tracciabilità del prodotto, ma che da subito ha scatenato polemiche da parte dei commercianti per il conseguente aumento dei costi. Gli accertamenti hanno riguardato tutte le province, per un totale di 234 locali visitati ...
  • 30 Novembre 2015

    Agropirateria, Caselli presenta al ministro della Giustizia la proposta di riforma

    Presentata al Ministero della giustizia una proposta di disegno di legge sulla tutela dei prodotti alimentari, un testo che si propone di riformare l’attuale normativa introducendo nuovi reati in campo agroalimentare, per la maggiore tutela del consumatore. La proposta - frutto di mesi di lavoro della commissione ministeriale presieduta dall’ex procuratore Gian Carlo Caselli - conta ben 49 articoli:  è punita la vendita di prodotti alimentari accompagnati da falsi segni distintivi o marchi di qualità DOP e IGP contraffatti prevedendo delle aggravanti in caso di falsi documenti ...
  • 30 Novembre 2015

    La biodiversità è vita. C’è una legge per proteggerla

    Mutamenti climatici e globalizzazione mettono a rischio l'eccellenza agricola e alimentare italiana. Il Parlamento ha approvato un testo che tutela la nostra biodiversità: ora tocca alle Regioni e a noi cittadini. In quanto italiani siamo talmente abituati a godere dell’eccellenza agricola e alimentare dei nostri territori che spesso rischiamo di dare per scontati i presupposti grazie ai quali questo patrimonio esiste. Considerando che il nostro Paese non rappresenta neppure l’1% della superficie mondiale e che la percentuale di terra coltivata non raggiunge il 2%, dovremmo domanda...
  • 9 Novembre 2015

    Martina: “una legge di stabilità che investe sull’agricoltura”

    Il ministro: meno tasse e più semplificazione per favorire il rilancio del settore e sostenere il reddito degli agricoltori. Destinati alle imprese 800 milioni. E un fondo straordinario per la sicurezza delle macchine. I sei mesi dell’esposizione universale hanno avuto il grande merito di rappresentare quali sono le sfide che dobbiamo affrontare in agricoltura nei prossimi anni, adesso, volendo mantenere le promesse, è arrivato il momento di dare seguito a questa fase di “semina”, raccogliendo appunto queste sfide con risposte concrete ai problemi reali degli oltre trecentomila ...
  • 11 Settembre 2015

    Etichetta, Mipaaf: governo dà via libera a norma per reintroduzione obbligo indicazione dello stabilimento

    Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di disegno di legge di delegazione europea che all’art.4 contiene la delega per la reintroduzione nel nostro ordinamento dell’indicazione obbligatoria della sede dello stabilimento di produzione o confezionamento per i prodotti alimentari e per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento n. 1169/2011 in materia di etichettatura. L’obbligo di indicazione della sede dello stabilimento riguarderà gli alimenti prodotti in Italia e ...
  • 4 Settembre 2014

    Aiuti al vino, cambiano le spese ammissibili

    L'Informatore AgrarioNelle ultime settimane sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale nazionale alcuni provvedimenti relativi alla politica di sostegno a favore del vino che vanno a incidere sulle azioni e sulle decisioni delle imprese vitivinicole per avere accesso agli aiuti europei e nazionali. I primi due decreti sono stati pubblicati nel mese di maggio e di giugno e riguardano le decisioni nazionali in materia di ripartizione della dotazione finanziaria disponibile a livello italiano tra le diverse misure che compongono il piano di sostegno al settore. Il provvedimento pubblicato in ...