Argomento: Commissione europea

  • 25 gennaio 2013

    Agricoltura, premiata la montagna

    Trentino Per la prima volta dopo quasi cinquant'anni di politica agricola comune (PAC), che trattava peggio le aziende di montagna di quelle di pianura di fatto danneggiando enormemente le prime, il paziente lavoro di lobby portato avanti per diversi anni con molta determinazione e capacità di gioco di squadra, dall'assessore all'agricoltura Tiziano Mellarini con i suoi colleghi dell'Arco Alpino Hans Berger in testa, sta dando i suoi frutti.Ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento europeo presieduta da Paolo De Castro, ha approvato in toto il pacchetto di interventi a favore dell'agr...
  • 16 gennaio 2013

    Lotta al Parlamento europeo per salvare il “Made in”

    La Stampa L'Europarlamento rivuole il regolamento sul «made in». Salvo colpi di scena poco probabili, domani l'assemblea voterà una risoluzione per chiedere il ripristino della norma che mirava ad imporre l'indicazione geografica su alcuni prodotti importati dai paesi extracomunitari. E' una decisione non vincolante che, comunque, rappresenta uno schiaffo alla Commissione Ue che l'ha eliminata dal suo programma di azione per il 2013. «C'è ampio consenso fra le forze politiche dice Giancarlo Susta (lista Monti), uno dei promotori dell'iniziativa -. Mi aspetto avanzi senza difficoltà». La Commissione Ue ha messo la pietra tombale sulla proposta di regolamento n. 611 del 2005 in ottobre, vanificando sette anni spesi dai paesi Ue, Italia in testa - per tutelare la produzione europea da una concorrenza anche sleale,
  • 15 gennaio 2013

    Crisi, l’agricoltura come occasione di sviluppo

    Il Messaggero E un momento cruciale per il potenziale produttivo e la competitività delle nostre imprese agricole. Il 23 e 24 gennaio la Commissione agricoltura del Parlamento europeo approverà incisive modifiche alla proposta di riforma della Pac (la politica agricola comune) della Commissione Ue, che prevede misure "verdi" obbligatorie dagli incerti benefici sull'ambiente ma dall'impatto certo in termini di competitività delle imprese. Si tratta di una riforma che si prefigge l'obiettivo di rendere la Pac meno burocratizzata, più flessibile, più vicina alle esigenze degli agricoltori europei. Nonostante i pesanti tagli al budget 2014-2020 prospettati dal Consiglio Ue, è importante garantire sostenibilità ambientale e sostenibilità economica e sociale. Di recente la Fao è tornata a parlare degli investimenti in agricoltura come un'area
  • 21 dicembre 2012

    Passi in avanti nel 2012 per le politiche agroalimentare

    Per il settore agroalimentare, il 2012 è stato un anno caratterizzato da un forte dinamismo, concretizzatosi soprattutto sul piano politico-legislativo europeo.
  • 21 dicembre 2012

    Passi in avanti nel 2012 per le politiche agroalimentare

    L'Unità Per il settore agroalimentare, il 2012 è stato un anno caratterizzato da un forte dinamismo, concretizzatosi soprattutto sul piano politico-legislativo europeo. Se da una parte il comparto è stato investito a pieno dalla crisi economica, come si è già avuto modo di approfondire, dall’altra questo è stato interessato da una serie di novità che hanno visto il loro compimento proprio nell’arco dell’anno che sta per concludersi. Ultima in ordine di tempo, ma di primaria importanza, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del regolamento che da esecuzione al cosiddetto “pacchetto qualità”, l’insieme di norme che, sostituendosi ai precedenti regolamenti europei 509 e 510 del 2006, va a disciplinare l’intero sistema delle produzioni agroalimentari di qualità. Con esso viene istituita una nuova politica
  • 11 dicembre 2012

    Fondi all’agricoltura, la battaglia in Europa

    La Repubblica (Bari) I leader dei ventisette Stati membri dell'Unione europea riuniti a Bruxelles hanno preferito rinviare all'inizio del 2013 l'accordo sul bilancio pluriennale 2014-2020. Un esito prevedibile per una partita complicata. Si è parlato di un decremento delle risorse destinate alla politica agricola comune (Pac). Il Parlamento europeo ha una posizione netta: non un euro di meno per l'agricoltura. Il confronto tra le istituzioni europee sul budget 2014-2020 è cominciato nell'estate del 2011, quando la Commissione UE ha presentato una proposta di prospettive finanziarie che congelava il bilancio agricolo a prezzi correnti. Si trattava di un taglio mascherato. Diversamente dal passato, oggi lo ammette anche il commissario all'agricoltura Dacian Ciolos. Anche perché sono arrivate le proposte di tagli «veri» e non frutto di meccanismi di ingegneria budgetaria.
  • 5 dicembre 2012

    Patto Ue-Cina sui prodotti Ig

    ItaliaOggi Completato il riconoscimento delle prime dieci indicazioni geografiche tutelate Completato il primo progetto di mutuo riconoscimento di prodotti a indicazione geografica (Ig) con la Cina, l'Ue rilancia per un accordo bilaterale sulle Dop con la Repubblica popolare. Con l'iscrizione dell'asparago Dongshan Bai Lu Sun nel registro delle indicazioni geografiche europee si è concluso il progetto «10+10» per lo scambio di prodotti di qualità tra l'Ue e la Cina. Dopo un lavoro durato anni, 10 Ig europee (formaggi, oli, carni trasformate) sono entrati a pieno titolo nel registro indicazioni geografiche cinesi dell'Aqsiq. E altri 10 alimenti tipici di Pechino (frutta, tè e vermicelli) hanno avuto accesso al Door, il sistema delle Ig europeo. Sullo slancio del progetto, la commissione Ue vuole chiudere con la Cina un più ampio accordo bilaterale sulle Ig «nel corso del 2013»,
  • 23 novembre 2012

    Da Berlino l’allarme sullo scempio del suolo: è una risorsa limitata

    Lo sfruttamento dei terreni al centro del primo Forum globale. C'è un piano per difenderli
  • 22 novembre 2012

    Bergamotto “bandito” dalla Ue audizione a Palazzo Campanella

    Il Quotidiano della CalabriaLa seconda Commissione consiliare Bilancio ed Attività Produttive già programmata per questa mattina dal presidente Candeloro Imbalzano nell'Aula Commissioni di Palazzo Campanella, si aprirà con le audizioni del presidente del Consorzio del Bergamotto, avvocato Ezio Pizzi, del presidente dell'Accademia del Bergamotto, Vittorio Caminiti e di rappresentanti di Confagricoltura, Coldiretti e Cia. La seduta, relativamente a queste audizioni, sarà eccezionalmente aperta agli organi di informazioni. Come è noto, l'Unione Europea ha recentemente proposto di limitare fortemente l'utilizzo di ingredienti essenziali, quale l'olio di bergamotto, nella distillazione della maggior parte dei profumi. Le motivazioni sarebbero legate al rischio di eventuali allergie prodotte da queste essenze.
  • 12 novembre 2012

    La UE mette al bando i vini in polvere

    Il Sole 24 ore Bruxelles mette al bando il "vino in polvere". Lo ha annunciato ieri il Commissario Ue all`Agricoltura, Dacian Ciolos, rispondendo a un`interrogazione del deputato italiano, Mara Bizzotto (Lega Nord). «La Commissione - ha detto Ciolos - ha contattato le autorità italiane e britanniche chiedendo che venga subito vietata la commercializzazione dei "wine kit" e impedito qualunque uso illecito delle denominazioni Dop e Igp». Nel mirino sono finiti i cosiddetti "vini in polvere", kit a base di mosto d`uva liofilizzato, che con l`aggiunta d`acqua possono trasformarsi in 3o bottiglie di vino fatto "in casa". Realizzati in Svezia e in Canada e commercializzati soprattutto nel Regno Unito si richiamano a famose Doc italiane (Chianti, Frascati, Valpolicella, Barbaresco)
  • 18 settembre 2012

    L’etichettatura del pescato in scatola

    El PaisIl Parlamento Europeo rifiuta l'obbligatorietà di indicare l'origine dei frutti di mare in scatola: questa la normativa che si integrerà nella Politica Comune della Pesca (PCP). I produttori non hanno accolto bene la notizia, sottolineando che, ai fini del mercato e non solo, l'indicazione dell'origine del prodotto rappresenta un vaolre aggiunto a cui è difficile rinunciare. Inizialmente il decreto proposto dalla Commissione per la Pesca conteneva l'obbligo di indicare l'origine della materia prima nell'etichetta, poi eliminato a seguito della proposta dell'eurodeputata Carmen ...
  • 12 settembre 2012

    Carni bovine, etichettatura a rischio

    Il MattinoLa plenaria del Parlamento europeo approvato, con appena otto voti di scarto, due emendamenti che cancellano il sistema attuale di etichettatura definendolo troppo costoso e burocratico. Secondo le associazioni di settore, viene messa in pericolo la qualità delle carni: la Confederazione italiana agricoltori parla di «grave passo Gli eurodeputati italiani hanno contestato con forza la decisione del Parlamento di Strasburgo indietro», mentre per Coldiretti «viene di fatto impedito di indicare la dicitura "no ogm" a causa degli elevati costi che saranno ora a carico del singolo ...
  • 28 giugno 2012

    Annabelle Menéndez Vallina Commisione Europea

    Lettera di ringraziamento per L'Atlante Qualivita FOOD&WINE. 20120629_Annabelle Menéndez Vallina.jpg
  • 25 novembre 2010

    L’indifferenza uccide l’ambiente

    IN QUESTI GIORNI siamo stati inondati e allarmati, in tutti sensi, dall'acqua e dalle parole; Saviano ci ha raccontato che le imprese agricole meridionali affittano i campi alla malavita organizzata per sotterrare i veleni industriali; la Commissione europea ci ha informato sul pessimo stato dell'acqua dei nostri rubinetti; i Tg ci hanno riproposto ogni giorno le immagini inqualificabili della spazzatura di Napoli e infine il disastro ambientale dell'alluvione in Veneto.
  • 4 marzo 2010

    Se modificare la genetica porta più danni che vantaggi

    La decisione del via libera della Commissione europea sulla coltivazione in Europa della patata Amflor e tre tipi di mais ogm è stata come buttare una bomba atomica su una città: se ne capiranno gli effetti solo a cose fatte e nel tempo.
  • 5 febbraio 2007

    Daniele Bianchi Commissione Europea

    Lettera di ringraziamento per L'Atlante Qualivita 2007 20070206_Daniele Bianchi.jpg