Argomento: WINE ECONOMY

  • 31 Marzo 2020

    Tra taglio delle rese e promozione la filiera del vino lavora sulle misure per rispondere alla crisi

    Il primo passo, in linea con quanto immaginato da WineNews nei giorni passati, è il ricorso alla distillazione d’emergenza, misura sposata già dall’Alleanza delle Cooperative Alimentari insieme ad Assodistil, che mette sul piatto 22 milioni di litri di vino, e dalla proposta per la filiera del vino presentata alla Ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova da Coldiretti, il “Salva Vigneti”, che metterebbe sul piatto 3 milioni di ettolitri di vino. Ma la risposta che il comparto enoico dovrà dare alla crisi causata dall’emergenza Covid-19, ormai globale, non si esaurisce ...
  • 25 Marzo 2020

    L’impatto del Covid-19 sul vino

    Decisione sofferta, ma l`unica da prendere, quella di posticipare il Vinitaly direttamente al 2021. La filiera del vino è unanime nel commentare la scelta di Veronafiere. Ma adesso è da capire quando l`emergenza finirà, quando sarà possibile ripartire. Perché c`è da pensare alla vendemmia prossima. Come fa notate Riccardo Cotarella presidente di Assoenologi. «Il rischio è di arrivarci con le cantine piene. Sarebbe un grosso problema, sia finanziario, sia materiale e anche morale per non avere posto dove mettere l`uva. Per questo abbiamo allo studio alcune soluzioni, come la distilla...
  • 24 Marzo 2020

    Calano ancora la giacenze in “Cantina Italia”: 56 milioni di ettolitri, il 51,3% è DOP

    Ancora in discesa le giacenze di vino nelle cantine italiane: al 15 marzo 2020, l’ultimo report del Ministero delle politiche agricole “Cantina Italia”, registra la presenza di 56 milioni di ettolitri di vino, 6,1 milioni di ettolitri di mosti e oltre 300.000 ettolitri di vino nuovo ancora in fermentazione. Alla stessa data nel 2019, la quantità di vini presenti in Italia era infatti di 57,5 milioni di ettolitri, i mosti erano 6,9 milioni e 490.000 gli ettolitri di vino nuovo ancora in fermentazione, anche in virtù di una vendemmia, la 2018, superiore del +16% in termini produttivi ...
  • 24 Marzo 2020

    Vinitaly 2020 annullato, Veronafiere e il New Deal per il post emergenza Coronavirus

    Il Gruppo Veronafiere ridefinisce gli assetti per riorganizzare la propria attività e affrontare sia l’attuale emergenza, sia la riprogettazione di tutte le azioni in vista della ripresa. Per la prima volta nella propria storia, anche Vinitaly dovrà posticipare la sua 54ª edizione. Con essa sono rinviate anche le concomitanti Sol&Agrifood ed Enolitech. Le nuove date delle manifestazioni sono perciò riprogrammate al 18-21 aprile 2021, mentre Veronafiere concentrerà la seconda parte dell’anno 2020 al sostegno del business delle aziende italiane sui mercati. «Il perdurare ...
  • 20 Marzo 2020

    Ismea, il 2019 dello spumante italiano: ancora bene l’export, traina il Prosecco

    Non si arresta la crescita dello spumante italiano, che chiude il 2019 con l’ennesimo dato positivo della domanda estera, che per la prima volta ha superato i 4 milioni di ettolitri (+8%), a fronte di un +5% del valore. Bene anche i consumi interni, +6% complessivamente e produzione che cresce proporzionalmente per arrivare a superare i 760 milioni di bottiglie, di cui i due terzi prendono la via dell’estero, per un valore stimato di 3,3 miliardi di euro, come raccontano i dati elaborati da Ismea. Analizzando proprio l’export, pur in un contesto positivo per il 2019, c’è da ...
  • 20 Marzo 2020

    Coronavirus, filiera del vino alla Ministra Bellanova: servono misure UE e nazionali straordinarie

    Con una lettera indirizzata alla Ministra delle politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova, la filiera del vino – che riunisce le principali organizzazioni del settore Confagricoltura, CIA, Copagri, Alleanza delle Cooperative Italiane, Unione italiana Vini, Federvini, Federdoc e Assoenologi – ha messo nero su bianco le difficoltà che il mondo vitivinicolo sta vivendo, in relazione alla grave crisi determinata dalla diffusione della COVID-19 e ha avanzato al Governo alcune proposte per mitigare i danni subiti dal comparto. Il perdurare dell’emergenza COVID-19 in ...
  • 18 Marzo 2020

    Export vino 2019: oltre 6,43 miliardi al +3,1% . E adesso?

    Il 2019 ha visto segnare una nuova crescita per l’export del vino italiano: superati i 6,43 miliardi di euro, +3,1% rispetto al 2018. Le elaborazioni dell’Osservatorio Qualivita Wine su dati Istat rendono chiaro quanto il mercato estero sia strategico per settore vitivinicolo nostrano. Un settore profondamente sconvolto dalla pandemia causata dal Coronavirus, che ha sospeso le più importanti fiere internazionali, fermando di fatto prossime opportunità di business. La mappa delle esportazioni dimostra chiaramente quanto il vino italiano abbia saputo penetrare con maggior forza in ...
  • 18 Marzo 2020

    Salento DOP, fatturato a singhiozzo: avanza il vino, arrancano cibo e olio

    Circa 100 milioni e 600mila euro. E' la cifra dell'impatto economico avuto dalla produzione di vino 2018 in provin- cia di Lecce che guadagna così il secondo posto della classifica regionale. Il podio, con soli 200mila euro di differenza, se lo prende Taranto. Ma Lecce doppia i dati della provincia di Brindisi - che si ferma a poco meno di 56 milioni di euro di produzione - e quintuplica i risultati di Bari che per la stessa annualità ha prodotto vino per 18 milioni di euro. Sono i risultati di Qualivita - Ismea 2019 - sulle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane DOP, IGT e ...
  • 18 Marzo 2020

    Coronavirus: ristorazione USA chiude, preoccupazione per vino Made in Italy

    “Sono già 19 gli Stati americani che come in Italia hanno scelto di difendersi dal Coronavirus chiudendo la ristorazione, in buona parte composta da prodotti e vini Made in Italy. Noi produttori toscani del Brunello di Montalcino siamo vicini agli amici statunitensi e consapevoli che la ripartenza ci vedrà in prima fila accanto a loro”. Così il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci, ha commentato le nuove più rigorose misure del governo Usa contro l’emergenza annunciate oggi dal presidente Trump e la serrata dei ristoranti in 19 Stati. “A...
  • 17 Marzo 2020

    Veneto prima regione per impatto economico DOP IGP

    Sull'agroalimentare di qualità DOP IGP il Veneto si impone come prima regione in Italia per per impatto economico delle filiere certificate, con valore della produzione che sfiora i 3,9 miliardi di euro e una crescita del +8,2% in un anno. La fotografia, dal 17° rapporto Ismea-Qualivita, è ricavata dai dati del 2018, mentre nel 2019 il settore primario, come è risaputo, ha subito una battuta d'arresto a livello nazionale. Soprattutto nel comparto del vino il Veneto si impone, con le sole le etichette certificate che fatturano 3 miliardi e mezzo. Non a caso Treviso è prima provincia in ...
  • 17 Marzo 2020

    La #DopEconomy supera 16,2 miliardi di euro, +6,0% in un anno

    La #DopEconomy italiana si conferma driver fondamentale e indiscusso dei distretti agroalimentari del nostro Paese. Lo certifica il XVII Rapporto Ismea-Qualivita che nella sua analisi sui dati produttivi 2018 registra una ulteriore crescita che si inserisce nel trend degli ultimi diecianni per il settore Food e Wine DOP IGP con un valore alla produzione delle oltre 800 Indicazioni Geografiche che perla prima volta supera i 16,2 miliardi di euro (+6,0% in unanno) e con l'export che scavalca la soglia dei 9 miliardi dieuro (+2,5%), grazie al lavoro di oltre 180.000 operatori el'impegno dei 285 ...
  • 16 Marzo 2020

    Barbera d’Asti DOP e Nizza DOP, la crescita e il rilancio di un territorio

    Per il vino Barbera d'Asti DOP si parla di una sorta di rivoluzione, che da "fratello minore" dei grandi rossi piemontesi lo ha resto un prodotto rispettabile e rispettato, capace di imporsi all'estero (50% del venduto) e di conquistare le carte dei ristoranti più prestigiosi. "Siamo passati da vino popolare, o popolano, a vino pop: stessa identità ma con un'immagine più moderna", afferma Filippo Mobrici, presidente del Consorzio di Tutela. "Il punto di svolta è stato nel 2008 con la DOCG del Barbera d'Asti. Da lì una serie di barberisti convinti ha dato un forte impulso al suo sviluppo ...
  • 13 Marzo 2020

    QUALIVITA-ISTAT – Export vino 2019 da 6,43 miliardi, crescita del+3,1%

    Ancora crescita nel 2019 per l’export vinicolo italiano che supera i 6,43 miliardi di euro e conferma il trend positivo con il +3,1% rispetto al 2018 e il +7,1% sul 2017: oltre il 60% delle esportazioni in valore è destinato in Europa, anche se i tassi di crescita maggiori si sono registrati in America (+4,7%) e in Asia (+7,1%). Secondo le elaborazioni dell'Osservatorio Qualivita Wine su dati Istat, in termini di valore le esportazioni hanno segno positivo per i due principali mercati di destinazione USA (+5,4%) e Germania (+2,5%) – che assorbono rispettivamente 1,54 mld € e 1,06 ...
  • 10 Marzo 2020

    DOP IGP: In Liguria 37 milioni di impatto economico

    Il settore Food IG cresce del +28% in un anno. Fra le province, prima Savona, seguita Imperia e La Spezia. Un valore alla produzione di 37 milioni di euro, tanto vale il patrimonio delle produzioni agroalimentari e vitivinicole DOP IGP della Liguria, che con una crescita del +4,9% su base annua conferma l’importanza delle filiere certificate nel territorio regionale. Questo e molto altro riporta il XVII Rapporto Ismea-Qualivita che analizza i dati produttivi del 2018 del settore delle Indicazioni Geografiche italiane che, per la regione Liguria, conta 17 prodotti DOP IGP per quasi 1.500 ...
  • 5 Marzo 2020

    Bellanova: “Prodotti DOP IGP elemento strategico per la competitività e il posizionamento globale del made in Italy”

    Teresa Bellanova – Ministra politiche agricole, alimentari e forestali. L’Italia conferma la sua leadership europea nei prodotti di qualità certificata. E cresce. È questo il forte valore delle DOP IGP ed è bene che il Rapporto 2019 Ismea-Qualivita lo sottolinei con una messe di dati al tempo stesso significativi e istruttivi. Perché certificano il peso delle DOP nell’economia agricola italiana, il ruolo strategico che assumono nel posizionamento globale e nella competitività del nostro made in Italy. Questi prodotti sono la nostra identità e per questo sono così tanto apprezzati ...
  • 5 Marzo 2020

    Italia leader mondiale di prodotti certificati: la #DopEconomy pesa il 20% del fatturato del settore agroalimentare

    Vola la DOP-economy italiana, e per la prima volta supera i 16,2 miliardi di euro di valore, in crescita del 6%. A certificarlo è il 17esimo rapporto Ismea-Qualivita, che si basa sui dati 2018 - gli ultimi disponibili - e che per i prodotti a indicazione protetta segnala un export italiano superiore ai 9 miliardi di euro. Il contributo maggiore al risultato delle nostre DOP e IGP sui mercati internazionali arriva dal comparto dei vini, con un valore di oltre 5,4 miliardi, mentre il segmento agroalimentare all`estero ha incassato intorno ai 3,6 miliardi di euro. I 285 Consorzi di tutela ...