Argomento: UNIONE EUROPEA

  • 3 Aprile 2019

    Europa, Rosati: “Nuovo database IG un primo passo, ma sempre ampio il gap digitale della UE su DOP IGP”

    A margine dell'esposizione “GIs – Italian cultural heritage” curata da Qualivita e tenutasi oggi a Bruxelles, gli stakeholder del settore DOP IGP italiano hanno avuto l'occasione di valutare "eAmbrosia – i registri delle indicazioni geografiche dell’UE", la nuova banca dati pubblica lanciata il 1 Aprile 2019 dalla Commissione europea per facilitare l’accesso alle informazioni sulle Indicazioni Geografiche comunitarie (visita eAmbrosia). Inizialmente, la banca dati comprenderà esclusivamente vini IG dell’UE. Entro l’estate 2019 includerà bevande spiritose IG dell’UE. ...
  • 2 Aprile 2019

    La Commissione UE lancia la nuova banca dati delle Indicazioni Geografiche

    La Commissione europea ha annunciato il lancio di una nuova banca dati pubblica per facilitare l'accesso alle informazioni sulle indicazioni geografiche dell'UE, compreso il loro stato, le loro specifiche di prodotto e un collegamento diretto alla base giuridica quando sono ufficialmente protetti. Il database si chiama"eAmbrosia - i registri delle indicazioni geografiche dell'UE". Per tutto il 2019, il lancio avverrà in tre fasi. Inizialmente, la banca dati comprenderà esclusivamente vini IG dell'UE. Entro l'estate 2019 includerà bevande spiritose IG dell'UE. Infine, entro la fine del ...
  • 25 Marzo 2019

    L’incertezza dell’Europa sui Prodotti agroalimentari tradizionali

    All'inizio del mese di marzo il Ministero delle Politiche Agricole ha pubblicato l'elenco aggiornato dei Prodotti agroalimentari tradizionali. I PAT. L'ennesima sigla del Made in Italy a tavola che si aggiunge a quelle ben più blasonate delle Denominazioni d'origine protette (DOP) e delle Indicazioni geografiche protette (IGP). I PAT sono i parenti "poveri" della filiera alimentare tricolore. Istituiti per decreto nel 1998, dovevano rappresentare l'ossatura degli alimenti unici e distintivi nella Penisola, al di fuori delle indicazioni geografiche. A distanza di vent'anni restano in un ...
  • 21 Marzo 2019

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, il Consorzio vola in Olanda per un confronto sulle frodi alimentari

    Oggi e domani il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP è a L’Aja, in Olanda. In occasione del seminario di formazione promosso dall’Europol (l’Agenzia per la lotta al crimine nell’Unione europea) il direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani, sarà a confronto con gli 007 europei sulle frodi alimentari e nella sua relazione illustrerà l’esperienza dell’organismo di tutela sui principali casi segnalati in Europa, dal Belgio alla Germania fino in Spagna, ai danni della Mozzarella di Bufala Campana DOP. L’evento europeo di quest’anno è incentrato su latte e ...
  • 18 Marzo 2019

    L’Europa vieta le pratiche sleali, vittoria della direttiva De Castro

    Parla di vittoria, Paolo De Castro. «Per l'Europa e per l'Italia» l'istantanea del primo vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo. Il riferimento è al voto finale con cui Strasburgo ha approvato - con una maggioranza di quasi il 90% - la direttiva contro le pratiche commerciali sleali nella catena agroalimentare. «Un passaggio che segna un ruolo fondamentale dell'UE nel riequilibrio dei rapporti di forza» spiega l'europarlamentare PD, relatore del dossier. L'obiettivo di fondo è la «tutela di agricoltori e consumatori, superando distorsioni all'interno ...
  • 15 Marzo 2019

    Brexit, agricoltura italiana in allerta: «Così rischia il nostro export»

    Una cosa è certa. L'onda lunga del "caos Brexit" non potrà non abbattersi anche sull'Italia. E sarà destinata a fare - comunque sarà il modo per "risolverla' - danni. Un "terremoto" non da poco, se solo si tiene presente che il Regno Unito rappresenta il quarto mercato di sbocco per le esportazioni agroalimentari tricolori e il terzo all'interno dei confini comunitari. L'allarme è trasversale. E coinvolge l'intero mondo agricolo del Bel Paese. «Si va creando una situazione di grande incertezza per imprese e cittadini, che può assumere una dimensione ancora più allarmante in una fase ...
  • 14 Marzo 2019

    Commissione UE: positivo l’accordo sulla maggior tutela delle Indicazioni Geografiche

    Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione hanno raggiunto un accordo politico sulle norme che stabiliscono in che modo l'UE opererà come membro dell'Atto di Ginevra, il trattato multilaterale per la protezione delle Indicazioni Geografiche gestito dalla WIPO (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale). Phil Hogan, Commissario per l'Agricoltura e lo Sviluppo rurale, ha dichiarato: "Con questo accordo politico, le Indicazioni Geografiche dell'Ue possono avere una tutela migliore a livello multilaterale che andra’ ad integrare la protezione garantita attraverso ...
  • 14 Marzo 2019

    Pratiche sleali. De Castro: grande vittoria europea e italiana

    “È una grande vittoria per l'Europa e per l'Italia il voto finale, con una maggioranza di quasi il 90%, che mette fine dopo 10 anni di attesa alle pratiche commerciali sleali nella catena agroalimentare. Per l'Italia, la battaglia che siamo riusciti a vincere risulterebbe vana se non venisse rapidamente recepita nella legislazione nazionale, estendendo la protezione a tutti i produttori e integrando la lista di pratiche proibite con le vendite sotto costo e le aste a doppio ribasso”. È il commento a caldo del relatore del dossier Paolo De Castro, primo vicepresidente della Commissione ...
  • 7 Marzo 2019

    Tutela Asiago DOP: in Giappone ritirato prodotto contraffatto al Foodex

    Prima attuazione dell’accordo Ue-Giappone che riconosce e tutela la DOP veneto-trentina. Nel corso di Foodex Japan, la principale fiera dell’agroalimentare in Giappone, il Consorzio Tutela Formaggio Asiago ha ottenuto dalle autorità l’immediato ritiro di un prodotto che evocava impropriamente la denominazione Asiago. E’ questa, in assoluto, la prima volta che si procede al ritiro, in una fiera giapponese, di un prodotto che viola il diritto alla tutela garantito dall’entrata in vigore, lo scorso primo febbraio, dell’accordo di partenariato economico tra il Giappone e l’Unione ...
  • 7 Marzo 2019

    Pericolo hard Brexit per l’export agricolo

    Se l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue sarà una "hard Brexit", cioè senza accordo, allora l'export agroalimentare italiano correrà più di un pericolo. A lanciare l'allarme è Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura. Ed è un allarme su più fronti: «Il primo, quello più immediato - dice - sarà l'entrata in vigore di tutta una serie di barriere, tariffarie e non tariffarie, che renderanno materialmente complicato il nostro export. E questo a partire dal 1°di aprile, una data ravvicinata per la quale il governo italiano non si è attrezzato con nessun piano di emerge...
  • 28 Febbraio 2019

    Marchi DOP, Promozione UE per l’Alto Adige

    Presentato ieri a Milano, presso il Sonia Peronaci factory, il piano di promozione (valore circa 4 milioni) dei prodotti DOP dell'Alto Adige cofinanziato dalla Ee: per tre anni numerosi gli eventi in Germania, Olanda e Svezia oltre all'Italia. Quattro i prodotti: vino (5.400 ettari); formaggio Stelvio (oltre 6oo imprese coinvolte); mele (7mila realtà agricole, e 750 milioni di fatturato); speck (29 produttori). Fonte: Il Sole 24 ore SCARICA ARTICOLO IN PDF
  • 22 Febbraio 2019

    Perché l’agricoltura francese si sta riprendendo

    L'apertura del Salone dell'Agricoltura questo sabato, indica l'ora dei bilanci per il settore. Se si ignora lo zucchero, nel bel mezzo di una crisi, il recupero della maggior parte delle produzioni è indiscutibile. La Francia conferma la sua leadership europea con una posizione di primo produttore. Ma il rapporto debito / PIL delle aziende agricole nazionali è il secondo più alto in Europa al 42% e si distingue come un indicatore di fragilità. Il mondo agricolo deve impegnarsi in un profondo cambiamento al servizio di un consumatore sempre più esigente e in un'Europa che fatica a ...
  • 20 Febbraio 2019

    Il Nizza è Docg: l’Associazione produttori annuncia il riconoscimento dell’Ue

    «Questo è l'ultimo atto di un lungo iter che ha visto come protagonisti tutti i produttori dei Nizza Docg, uniti nella consapevolezza di avere un grande vino, che aveva diritto ad avere una propria denominazione di origine controllata e garantita». Queste le parole con le quali il presidente dell'Associazione produttori dei Nizza, Gianni Bertolino, ha commentato l'appena avvenuta pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea dei riconoscimento comunitario del Nizza docg. «E' stato un percorso lunghissimo - ricorda Bertolino - e forse nessun'altra denominazione italiana ha ...
  • 14 Febbraio 2019

    Via libera all’accordo commerciale UE-Singapore: coinvolte 190 Indicazioni Geografiche UE

    Via libera dal Parlamento europeo agli accordi di libero scambio e di protezione degli investimenti tra l'Ue e Singapore. L'intesa, che può rappresentare il modello per un ulteriore cooperazione con il Sud-Est asiatico, è stata approvata dalla plenaria dell'Eurocamera a Strasburgo con 425 sì, 186 no e 41 astensioni. L'accordo eliminerà virtualmente tutte le tariffe doganali tra le due parti entro cinque anni, consentendo il libero scambio di servizi, inclusi i servizi bancari al dettaglio, proteggendo i prodotti europei unici e aprendo il mercato degli appalti di Singapore alle ...
  • 14 Febbraio 2019

    Vino, in arrivo una nuova DOP per il Monferrato: la UE pubblica in Gazzetta la denominazione Nizza

    Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della UE si avvia a conclusione il percorso di riconoscimento comunitario del Nizza DOP, che va ad aggiungersi alle Denominazioni di Origine tutelate dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato. Un risultato che giunge al termine di un percorso burocratico iniziato nel 2014, quando il Consorzio decise di richiedere il riconoscimento a Denominazione di quella che dal 2008 era una sottozona della Barbera d’Asti DOP. Ed è grazie al suo costante impegno nel promuovere le proprie istanze presso tutte le sedi deputate, che oggi si ...
  • 13 Febbraio 2019

    Il Commissario Hogan in Australia promuove il sistema europeo delle IG

    Il Commissario europeo per l' agricoltura e lo sviluppo rurale Phil Hogan, ha parlato all'apertura del semestre accademico alla prestigiosa "Bond University" australiana , proponendo una panoramica dell'esperienza europea in materia di regolamentazione e promozione dei prodotti a Indicazione Geografica, promuovendo questo approccio pienamente applicabile anche all'Australia. In particolare,  Hogan ha posto l'accento su che cosa significa adottare un sistema IG: l'impegno a fornire ai consumatori informazioni chiare e trasparenti sulle caratteristiche del prodotto che acquistano e ...