Argomento: TUTELA

  • 11 Luglio 2019

    Online il nuovo bollettino di Origin Italia

    Pubblicato Il nuovo bollettino di Origin Italia lo strumento di sintesi sulle principali notizie del mese scorso relative prodotti a Denominazione d'Origine. SCARICA BOLLETTINO ORIGIN ITALIA GIUGNO   Uno strumento che in linea con tutte le attività di Origin Italia - che rappresenta 65 Consorzi di Tutela rappresentative di circa il 93% delle produzioni - si configura come elemento strategico per tutelare, valorizzare e promuovere all’unisono le Indicazioni Geografiche, espressioni del patrimonio agroalimentare del nostro Paese che rivelano le identità storico-culturali dei ...
  • 10 Luglio 2019

    Prosciutto di Parma DOP, al via i piano di rinnovamento

    Dopo lo scandalo «Prosciuttopoli», culminato nelle dimissioni di 4 ispettori del Comitato certificazione (Cote) dell`Istituto Parma Qualità (Ipq) e nel conseguente blocco, dal 13 giugno, di certificazioni e marchiature, il Prosciutto di Parma si dà un nuovo piano, basato su quattro pilastri: terzietà dei controlli, task force di esperti dedicata alla certificazione, modifica e rafforzamento del sistema dei controlli, revisione del disciplinare di produzione. Quattro scelte strategiche deliberate dal cda del Consorzio per migliorare identità e qualità del prodotto. Ad effettuare i ...
  • 8 Luglio 2019

    Giovanni Busi riconfermato presidente del Consorzio Vino Chianti

    Giovanni Busi è presidente del Consorzio Vino Chianti, per il quarto mandato consecutivo. Una riconferma eccezionale, resa possibile dall'approvazione all'unanimità della deroga al limite  di tre mandati  previsto dallo statuto. Il Consiglio d'Amministrazione ha così dato mandato a Busi e nominato i due vicepresidenti: Ritano Baragli e Alessandro Zanette. Nominate anche le commissioni tecniche e marketing e i comitati di gestione tecnica, fondamentali per il funzionamento del Consorzio.    Questi i consiglieri eletti nell'assemblea generale del 28 giugno scorso: Tommaso ...
  • 5 Luglio 2019

    Aceto Balsamico Di Modena IGP: 10 anni di tutela per tre secoli di storia

    Primo anniversario importante per l’Aceto Balsamico di Modena IGP che ieri, 3 luglio, ha festeggiato i primi dieci anni dalla sua registrazione come Indicazione Geografica Protetta a livello comunitario avvenuta, appunto, il 3 luglio 2009. L’evento celebrativo si è tenuto a Palazzo Molza presso la Camera di Commercio di Modena dove Mariangela Grosoli, Presidente del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP ha avviato la serata insieme ai numerosi ospiti istituzionali tra cui il Presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei, L’assessore alla città smart, politiche ...
  • 2 Luglio 2019

    Finto Asiago DOP degli USA in tribunale

    Il Consorzio tutela formaggio Asiago contro Citterio per tutelare il marchio dop che la società alimentare lombarda sta commercializzando negli Stati Uniti senza il logo rosso e giallo che identifica il prodotto originale. Il Consorzio tutela formaggio Asiago, ha subito cercato di trovare un accordo con la Citterio ma senza alcun risultato. Il colosso alimentare lombardo, che ha anche uno stabilimento negli Stati Uniti e registra un fatturato annuo di circa 250 milioni di euro, ha spiegato che non poteva obbligare l’azienda a stelle e strisce a cui ha concesso l’uso del marchio di ...
  • 1 Luglio 2019

    Queso Manchego DOP, sentenza tutela denominazione – GUUE C 220

    SPAGNA - Sentenza della Corte (Quarta Sezione) del 2 maggio 2019 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Tribunal Supremo — Spagna) — Fundación Consejo Regulador de la Denominación de Origen Protegida Queso Manchego DOP / Industrial Quesera Cuquerella SL, Juan Ramón Cuquerella Montagud. Rinvio pregiudiziale — Agricoltura — Regolamento (CE) n. 510/2006 — Articolo 13, paragrafo 1, lettera b) — Protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni d’origine dei prodotti agricoli ed alimentari — Formaggio manchego («queso manchego») — Utilizzazione di ...
  • 26 Giugno 2019

    Proseguono i controlli dei RAC a tutela dei prodotti a indicazione geografica

    I Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Parma, Roma e Salerno, a tutela dei consumatori e degli operatori del comparto, all’esito di controlli nel settore dei prodotti a denominazione e indicazione di origine protetta, presso alcune ditte di produzione e vendita hanno sequestrato: in provincia di Parma, 455 kg di prodotti carnei (Prosciutti, Lardo e Spalle di suino stagionate), per carenza di rintracciabilità, e 22 Prosciutti di Parma DOP con indicazioni non conformi a quanto previsto dal disciplinare di produzione; in provincia di Trento, 422 kg di prodotti ...
  • 21 Giugno 2019

    Il termine “balsamico” tutelato contro le evocazioni

    Dopo anni di azioni di vigilanza, tutela e battaglie legali, è arrivata nei giorni scorsi un’autorevole conferma giudiziale dell’operato dei due Consorzi di tutela: l’uso del termine “balsamico” costituisce un’evocazione delle denominazioni tutelate. Ripercorriamo brevemente la storia del provvedimento. Negli ultimi due anni il Tribunale di Bologna ha affrontato due processi relativi alla questione dell’uso del termine “balsamico” per condimenti alimentari. Entrambi i casi trovavano la loro genesi da procedimenti amministrativi gestiti dall’Ispettorato Controllo ...
  • 20 Giugno 2019

    Salumi Piacentini DOP, il 27 giugno l’assemblea del Consorzio

    Si terrà giovedì 27 gugno, alle ore 16, presso la Cappella Ducale di Palazzo Farnese a Piacenza l'Assemblea del Consorzio Salumi DOP Piacentini. Un evento molto importante, durante il quale saranno fornite informazioni sull’attività del Consorzio. Programma Apertura dei lavori   Antonio Grossetti Presidente Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini Saluto delle Autorità presenti Analisi di mercato e attività svolta dal Consorzio nel corso del 2018 Programmazione attività triennale 2019 – 2020 – 2021 Roberto Belli Direttore del Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini I...
  • 19 Giugno 2019

    Intesa Stato-Regioni salvi i vigneti storici ed eroici

    La conferenza Stato-Regioni ha raggiunto l'intesa sul decreto per la salvaguardia dei vigneti 'eroici' e `storici'. I vigneti eroici sono quelli ubicati su terreni che abbiano una pendenza superiore al 30%, quindi in aree dove le condizioni orografiche creano impedimeriti alla meccanizzazione, in territori con un'altitudine superiore ai 500 metri, caratterizzati da impianti su terrazze o gradoni o situati in piccole isole. Quelli storici debbono avere una produzione anteriore al 1960, conforme di cura tradizionale, oppure con sistemazioni idrauliche-agrarie storiche odi particolare pregio ...
  • 17 Giugno 2019

    Prosecco DOP, riclassificata la riserva vendemmiale con un occhio di riguardo al bio

    Il periodo dell’anno in cui di solito si generano le condizioni climatiche che possono compromettere pesantemente la produzione si spera superato, le giacenze messe da parte come riserva vendemmiale si ritengono superflue e diventa opportuno riclassificarle in modo tale che il vino da esse ottenuto non sia più atto a produrre Prosecco.E’ la decisione assunta dall’assemblea dei soci del Consorzio di tutela del Prosecco DOC del 14 giugno, dopo quanto rilevato dal Consiglio di amministrazione pochi giorni prima esaminando l’andamento dei mercati, l’entità delle giacenze e lo stato di ...
  • 12 Giugno 2019

    CSQA alla Camera dei Deputati – Legalità e sostenibilità del Made in Italy

    Maria Chiara Ferrarese, vicedirettore CSQA, interviene al Convegno "Legalità e sostenibilità del Made in Italy" alla Camera dei deputati sulla necessità di uno standard di unico per la certificazione di sostenibilità dei prodotti, delle  imprese e dei territori italiani come fattore di competitività globale delle aziende made in Italy. Organizzato dal Presidente della Commissione Agricultura Filippo Gallinella l’incontro ha permesso anche il racconto della Best Practices dello standard di Zucchi 1810 “Olio extra vergine di oliva 100% Italiano Sostenibile”. Fonte: CSQA ...
  • 11 Giugno 2019

    La Piadina Romagnola IGP vittoriosa in Canada

    Il Consorzio di promozione della Piadina Romagnola IGP ha vinto la sua battaglia legale in Canada: nessuno potrà registrare il marchio "La Piadina", altrimenti verrà considerato contraffazione. Soprattutto, quello del consorzio romagnolo è un precedente legale importante per tutto il mondo delle DOP e delle IGP italiane, la cui tutela legale è garantita soltanto all'interno dei confini dell'Unione europea: a meno che i trattati di libero scambio stabiliscano diversamente, infatti, fuori dalla Ue le Indicazioni geografiche sono solo un brand commerciale, non un marchio registrato. Con ...
  • 10 Giugno 2019

    Lenticchia di Altamura IGP, dai semi antichi verso il brevetto per una nuova varietà

    Oggi, alle ore 12.00 presso l’Azienda Agricola F.lli Quarto -  Tenute Zagarella, sita in Matera via Gravina Contrada Due, sarà stipulato l’accordo tra il Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Lenticchia di Altamura IGP e ISEA. Dal primo giorno dalla sua costituzione il Consorzio ha raccolto ecotipi antichi di Lenticchia di Altamura chiedendo e trovando collaborazione in diversi istituti di ricerca. Dall’IBBR – CNR di Bari ha ottenuto semi appartenenti agli ecotipi n. 5 - 6 e 10 conservati sin dagli anni ‘60 e ‘70. Lo scorso anno il Consorzio è riuscito ad ottenere dallo ...
  • 10 Giugno 2019

    RAC, continuano i controlli sul territorio nazionale a tutela della sicurezza alimentare

    Nel corso delle ultime settimane, i Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (RAC) hanno svolto ispezioni finalizzate alla verifica del rispetto delle norme di settore nella filiera agroalimentare, riscontrando violazioni di carattere penale e amministrativo a carico di 13 aziende. In particolare: in provincia di Vercelli e Milano, rispettivamente: presso un’azienda agricola, si è proceduto al sequestro amministrativo di 145 litri di vari prodotti fitosanitari, per violazioni in materia di conservazione ed etichettatura; il titolare di una rivendita di prodotti tipici è ...
  • 10 Giugno 2019

    Grana Padano DOP, sperimentazione sulla blockchain

    "Abbiamo deciso di sperimentate la blockchain per la filiera del Grana Padano DOP perché vogliamo garantire ai consumatori, con lo strumento più evoluto, la massima qualità che i "copioni" di ogni genere non possono offrire e condividere queste tutele con tutti i soggetti della filiera in ogni passaggio. La produzione 4.0 è un'asticella ancora più alta nel livello dei controlli che il sistema del Grana Padano è assolutamente in grado di superare confermandosi il prodotto Dop più consumato nel mondo". Così il direttore generale del Consorzio tutela Grana Padano, Stefano Berni, ha ...