Argomento: TUTELA

  • 30 Luglio 2019

    Accordo UE-Nuova Zelanda, Qualivita a confronto con uno dei maggiori esperti neozelandesi di politiche agricole

    Proprio quando entra nel vivo il negoziato per l’accordo commerciale UE- Nuova Zelanda con le DOP IGP in primo piano (vedi articolo), Fondazione Qualivita promuove un’azione di formazione e conoscenza per sostenere il riconoscimento reciproco delle eccellenze a Indicazione Geografica e favorire la creazione di un sistema nazionale di tutela e promozione dei prodotti di qualità neozelandesi. Mauro Rosati, Direttore della Fondazione Qualivita, ha infatti incontrato a Siena, nella giornata di ieri, Richard Rennie, uno dei principali giornalisti e opinion leader neozelandesi di agroalim...
  • 29 Luglio 2019

    Patata di Bologna: la prima patata italiana DOP

    E' la prima patata italiana insignita della Denominazione d'origine protetta, e ha ottenuto il riconoscimento definitivo europeo nel 2012, a tutela di quello che è considerato un prodotto d'eccellenza e di altissima qualità: è la Patata di Bologna DOP. La Denominazione d'origine protetta (DOP) è uno dei più prestigiosi riconoscimenti della Comunità Europea. Contrassegna un prodotto coltivato e confezionato nella provincia di Bologna, le cui peculiarità derivano esclusivamente dall'ambiente geografico dove germoglia e cresce: un territorio dalla nota tradizione agricola e innovazi...
  • 26 Luglio 2019

    Grana Padano DOP “grattugiato”, i controlli aiutano qualità e quantità

    Anche nel 2018 è continuata l'attività di vigilanza e tutela svolta dal Consorzio di tutela del Grana Padano DOP  di concerto con l'Ispettorato Repressione Frodi di Milano. Il "Programma annuale di vigilanza" ha raggiunto gli obiettivi stabiliti contro le imitazioni e le contraffazioni o anche solo gli illeciti amministrativi e le situazioni sospette. Per quanto riguarda il confezionamento di formaggio Grana Padano DOP  "grattugiato" il progetto che prevede la presenza costante di personale ispettivo (circa 55 ispettori) del CSQA Certificazioni negli impianti confezionamento e grattu...
  • 25 Luglio 2019

    Prosciutto di San Daniele DOP: nuovo disciplinare in arrivo

    Importanti novità per il Prosciutto di San Daniele DOP: è in arrivo un nuovo disciplinare dopo ben 25 anni. Le autorità nazionali stanno esaminando le nuove regole di produzione, e poi sarà la volta delle autorità europee, verso settembre. Il Consorzio prevede di adottare il nuovo disciplinare all’inizio del 2020. Ogni anno le 31 aziende autorizzate stagionano 2,7 milioni di cosce, per un giro d’affari di 300 milioni di euro. Nella filiera sono coinvolti anche 4mila allevatori e 100 macelli delle regioni del Nord Italia. L’export vale circa Il 17%. “La novità più evidente è ...
  • 25 Luglio 2019

    Decreto crescita, tutela marchi: contro l’italian sounding 30mila euro ad azienda

    Se si tiene conto della portata globale del fenomeno, le nuove misure (in gran parte soggette a decreti attuativi) non appaiono idonee allo scopo per l`esiguità delle somme stanziate (complessivamente 1,5 milioni di euro annui). Infatti l`articolo 32 prevede la concessione di un`agevolazione a favore dei consorzi italiani e delle organizzazioni collettive delle imprese che operano in quelli esteri pari al 50% delle spese sostenute per la tutela legale dei propri prodotti colpiti dal fenomeno dell`italian sounding, nonché per la realizzazione di campagne informative e di comunicazione ...
  • 24 Luglio 2019

    Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi presidente per la quarta volta

    Giovanni Busi è stato rieletto, per la quarta volta consecutiva, presidente del Consorzio Vino Chianti, una delle maggiori realtà vitivinicole della Toscana che raccoglie 3mila produttori, più di 15.500 ettari di vigneto per 800mila ettolitri di Chianti delle varie zone e tipologie. Presidente Busi, i soci del consorzio continuano ad accordarle grande fiducia e sostegno... "E una riconferma che mi rende orgoglioso. In questi anni abbiamo iniziato un percorso di crescita e di progettualità condivisa, necessario ad affrontare le continue sfide che il mercato ci lancia, sia dal lato ...
  • 23 Luglio 2019

    Prosciutto di Parma DOP, nel 2018 un giro d’affari da 1,7 miliardi

    Sono 8,5 milioni i prosciutti di Parma DOP marchiati nel 2018. Il giro d'affari complessivo è di 1,7 miliardi di euro. Il trend economico è rilasciato dal Consorzio di tutela del prodotto a denominazione in vista della presentazione a Milano del 25 luglio del festival dedicato alla tipicità e in programma a Langhirano a partire dal 6 settembre per proseguire nei weekend del 14-15, 21-22 e 28-29 settembre con «Finestre aperte», evento del festival che prevede, per foodie e turisti, visite nei prosciuttifici. Dal report economico, comunicato nell'ambito di un piano strategico dell'org...
  • 23 Luglio 2019

    La Pac come sostegno alle IG italiane

    «L'analisi della programmazione passata (2007 -2013) e di quella attuale (2014-2020) evidenzia che, pur essendo un tema molto trattato, la Pac non ha supportato in modo sostanziale la crescita del settore delle IG spiega Fabio Del Bravo, responsabile della Direzione servizi per lo sviluppo rurale di Ismea che ha redatto, in collaborazione alla Fondazione Qualivita, il rapporto annuale sui valori economici e produttivi del comparto delle indicazioni geografiche agroalimentari e vitivinicole Dop, Igp, Stg . Il contributo economico dello sviluppo rurale ai regimi di qualità riconosciuti ...
  • 22 Luglio 2019

    Il primo Grana Padano DOP certificato per il benessere animale

    Il Consorzio cooperativo produttori latte Torre Pallavicina (di Torre Pallavicina, Bg) è il primo produttore di Grana Padano DOP a tagliare il traguardo della certificazione per il benessere animale in allevamento per tutte le sue stalle. Il riconoscimento è arrivato il 7 maggio scorso con il documento rilasciato dall'ente certificatore Csqa che ne attesta la conformità allo standard Dtp 122. «Significa - spiega Robert Roncali, direttore del Consorzio cooperativo produttori latte Torre Pallavicina - che tutti i nostri allevamenti sono stati valutati per il benessere animale». Questo ...
  • 22 Luglio 2019

    Pesche e Nettarine di Romagna IGP, disciplinare da rifare

    Disciplinare pesche e nettarine di Romagna lgp: si cambia. Il regolamento che indica le linee guida per il prodotto romagnolo di qualità ha 20 anni. E in due decenni è cambiato il mondo, anche quello ortofrutticolo. Da più parti i coltivatori fanno notare che alami aspetti non sono più adeguati e perciò è ora di fare modifiche. Su questo fronte, il Consorzio non sta con le mani in mano. «Da un paio di anni abbiamo dato il via alla revisione del disciplinare, specie per cambiare le varietà: l'auspicio è di arrivare a un risultato entro qualche mese, però i tempi non li dettiamo ...
  • 22 Luglio 2019

    Consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP, missione americana contro i dazi

    Dazi e tutela dell’eccellenza made in Italy, missione americana per la mozzarella di bufala campana Dop. Il Consorzio di Tutela lancia il pressing istituzionale contro i dazi aggiuntivi ventilati da Trump sui formaggi made in italy, che penalizzerebbero fortemente l’export della bufala campana. Per questo il direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani, è volato a Washington per una serie di incontri bilaterali e un obiettivo chiaro: far capire quanto sia dannosa la scelta di ulteriori gabelle su un’eccellenza che piace molto ai consumatori Usa. Proprio gli Stati Uniti rappresen...
  • 19 Luglio 2019

    Opposizione della Nuova Zelanda alla tutela giuridica delle IG, la risposta dei Consorzi italiani

    Entra nel vivo il negoziato per l'accordo commerciale UE- Nuova Zelanda con le Indicazioni Geografiche in primo piano. Il sistema produttivo neozelandese ha infatti inviato alla Commissione Europea un documento contenente tutti i casi riguardanti le DOP IGP per le quali lamenta elementi di opposizione alla tutela giuridica. Il sistema dei Consorzi italiani si organizza per dare risposta alle istanze sollevate, attraverso la regia di Origin Italia che coordina la raccolta dei contributi e della documentazione idonea a fare fronte alle opposizioni. Ecco la lista delle Indicazioni Geogra...
  • 19 Luglio 2019

    Il Consorzio del Prosciutto Toscano DOP contro le frodi alimentari

    Dal 2008, grazie al CPT, è attivo un servizio di vigilanza sul territorio nazionale e nei principali mercati internazionali di export a tutela del Prosciutto Toscano DOP. Il marchio italiano è copiato in tutto il mondo anche nel settore agroalimentare e negli ultimi anni sono aumentati i controlli grazie alla sinergia tra produttori, forze dell’ordine e organi istituzionali. I Consorzi di tutela rappresentano a questo proposito un autocontrollo, un passo importante non solo per diffondere la conoscenza della propria produzione, ma anche per creare un disciplinare che garantisca la ...
  • 18 Luglio 2019

    Bergamotto di Reggio Calabria – Olio essenziale DOP, un nuovo polo produttivo

    Tutto è iniziato ancora prima che sostenibilità, lotta biologica, biodiversità diventassero parole d'uso corrente. Oggi tutto è rimasto praticamente come ieri, seguendo i cicli delle stagioni e della natura, secondo gli antichi riti che scandiscono la coltivazione del Bergamotto Dop di Calabria. Certo ora a supporto dell`attività di Gianfranco Capua, presidente della Capua 188o, quinta generazione dell'azienda di famiglia e neo cavaliere del lavoro, ci sono le moderne tecnologie, una automazione soft, le certificazioni. «È una storia antica quella del bergamotto di Calabria - ...
  • 17 Luglio 2019

    Valpolicella e Delle Venezie DOP, stop a nuovi vigneti

    Stop ai nuovi vigneti in due grandi denominazioni, Valpolicella DOP e Delle Venezie DOP. Per entrambe l`intento è il solito: tenere sotto controllo la produzione per non abbassare i prezzi. In Valpolicella si prevede il blocco totale dei vigneti per tre anni. La richiesta del Consorzio Tutela Vini Valpolicella vuole riequilibrare il mercato attraverso una gestione controllata della superficie vitata e della relativa capacità produttiva. a. «Negli ultimi 10 anni la superficie vitata è cresciuta di circa il 30%, con un incremento produttivo che sfiora il 40%, con un +50% di uve messe a ...
  • 12 Luglio 2019

    Vino fantasma spacciato per DOP e Biologico, 11 arresti

    C'era chi trasformava l`acqua in vino senza compiere miracoli, ma semplicemente aggiungendovi coloranti, sostanze chimiche ed additivi vietati perché pericolosi per la salute dell`uomo. E chi, invece, addirittura, riusciva a decuplicare la produzione della sua azienda vinicola miscelando al mosto, saccarosio di barbabietola o di canna disciolto in acqua. Così, dicono i tecnici, si attiva la fermentazione alcolica pur in assenza degli zuccheri dell`uva, aumentandone i volumi e, di conseguenza, il prodotto finale. Milioni di litri di vino «fantasma», realizzato a basso costo, che veniva ...