Argomento: RICERCA

  • 8 marzo 2019

    Online WEB DOP, la prima ricerca su diffusione e reputazione digitale delle DOP IGP

    Oltre 6.500 contenuti al giorno veicolati su blog, forum, siti di notizie, social network in tutto il mondo, con oltre la metà delle conversazioni all’estero (55%), soprattutto negli USA (26%), e con più di 100.000 utenti ingaggiati quotidianamente. Questi i principali numeri della presenza delle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane certificate DOP IGP. A livello di reputazione le conversazioni digitali con sentiment positivo sono quindici volte più alte di quelle a sentiment negativo (46% contro il 3% sul totale delle menzioni) con Instagram che si afferma come il canale ...
  • 8 marzo 2019

    QUALIVITA – WEB DOP, i Big Data digitali sulle DOP IGP italiane

    WEB DOP è la prima ricerca sulla presenza online e l’attività digitale delle DOP IGP italiane realizzata dalla Fondazione Qualivita. Lo studio è frutto di un progetto durato nove mesi, durante i quali la sono stati indagati sia la capacità dei prodotti DOP IGP italiani di generare conversazioni online, sia l’insieme delle azioni web e di digital marketing attuate dai Consorzi di tutela. Obiettivo a lungo termine del report, supportare le azioni del sistema a produzione certificata con dati e informazioni in grado di favorire strategie di promozione e tutela nel mondo web. Oltre ...
  • 25 febbraio 2019

    Consorzio Franciacorta DOP: il neo eletto presidente Brescianini annuncia nuove linee guida

    Silvano Brescianini - vice presidente esecutivo di Barone Pizzini e già vicepresidente del Consorzio dal 2009 - è dallo scorso dicembre il nuovo presidente del Consorzio Franciacorta, raccogliendo il testimone da Vittorio Moretti. Nato a Erbusco, nel cuore della Franciacorta, e cresciuto in cantina, Bresciani ha assunto l'incarico delineando sin da subito il programma della sua presidenza. "Le linee guida dei mio mandato - ha dichiarato Brescianini -  saranno ispirate dal lavoro condotto dai soci insieme al professore Domenico De Masi. Dalla ricerca sono emerse importanti indicazioni ...
  • 11 febbraio 2019

    “CSQA Choral Trust”: la soluzione blockchain CSQA per la tracciabilità nel settore food

    Al centro del progetto la gestione dei dati e la comunicazione diretta con il consumatore Presentata “CSQA Choral Trust”, la soluzione blockchain realizzata da CSQA come supporto per tutte le aziende del settore agroalimentare per migliorare la gestione dei dati delle filiere e garantire al consumatore sicurezza e qualità dei prodotti agroalimentari assicurando informazioni dirette e trasparenti. CSQA Choral Trust, specificamente progettata per il settore agroalimentare, garantisce infatti un vantaggio competitivo, migliora la trasparenza della supply chain dal campo alla tavola...
  • 22 gennaio 2019

    Rapporto 2018 Ismea – Qualivita

    È stato presentato a Roma, il 13 dicembre 2018 il XVI Rapporto Qualivita-Ismea, l’indagine annuale che contiene l’analisi e l’interpretazione dei più significativi fenomeni socio-economici del comparto Food&Wine italiano dei prodotti di qualità certificata DOP IGP STG. Nato dall’integrazione delle competenze sviluppate dall’Osservatorio Qualivita e dall’Osservatorio Ismea e dalla collaborazione con AICIG e Federdoc, la novità dell’edizione numero sedici del Rapporto è la presenza di un innovativo monitoraggio delle conversazioni digitali mondiali relative alle Indicaz...
  • 22 gennaio 2019

    Tracciabilità e gestione del valore: sfida per il sistema IG

    Nell’analisi della Fondazione Qualivita il punto di vista dei Consorzi sul tema giunto oggi ad un punto di svolta per il settore La difesa e la diffusione della cultura rurale sono tematiche che vedono da sempre impegnata la Fondazione Qualivita, con l’obiettivo primario di monitorare, analizzare, diffondere e promuovere gli aspetti più innovativi utili alla valorizzazione del settore agroalimentare e vitivinicolo DOP IGP italiano. Una tematica che oggi si impone all’attenzione del sistema come uno dei driver principali per salvaguardare e migliorare la “gestione del valore” ...
  • 16 gennaio 2019

    Valutazione dell’impatto delle indicazioni geografiche

    Documenti relativi alla  presentazioni e discussione della Guida FAO - UNIFI  "Evaluating Geographical Indications initiatives  realizzato da A.Marescotti e E.Belletti  che sintetizzano  due aspetti principali seguiti per la realizzazione dello studio : 1 - L’approccio seguito e i principi per la valutazione 2- Il processo di valutazione ex‐ante ed expost SCARICA ALLEGATO 1 SCARICA ALLEGATO 2
  • 11 dicembre 2018

    “Cibi, Produzioni, Territori” il nuovo Osservatorio Eurispes

    Nel pomeriggio di martedì 11 dicembre, Mauro Rosati, direttore generale della Fondazione Qualivita, parteciperà a Roma al  Convegno per la presentazione dell'Osservatorio Eurispes "Cibi, Produzioni, Territori" di cui fa parte come come componente della commissione scientifica. Lo studio dell’alimentazione, la sua analisi economica, ma anche storico-economica e storico-culturale, rappresentano un punto di osservazione privilegiato per aiutare a comprendere parte degli assetti politici e istituzionali, economici e sociali, dell’Italia di oggi, inserita in un àmbito europeo e ...
  • 26 novembre 2018

    Diritto Alimentare: attivato il master interuniversitario avanzato

    L’Università degli Studi Roma 3, l’Università degli Studi della Tuscia, e l’Università Campus Bio-Medico di Roma, hanno attivato per l’a.a. 2018-2019 il Master Interuniversitario di II livello in Diritto Alimentare – V ed., in collaborazione con l’ AIDA - Associazione Italiana di Diritto Alimentare, ed in cooperazione con l’ ICQRF del Mipaaft– Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari Forestali e del Turismo. Il Master, avviato nell’anno 2014-2015, sviluppa l’analisi e lo studio del Diritto Alimentare nella sua dimensione multilivello, comprensiva della normativa ...
  • 23 ottobre 2018

    Invecchiamento della popolazione, uguaglianza di genere e urbanizzazione pesano sui consumi enoici

    Cambia il mondo, alle prese con dinamiche epocali, ma cambiano anche gli stili di vita e, di conseguenza, cambia anche il panorama dei consumi e del commercio enoico. Un parallelismo quasi scontato, indagato bene però da Wine Intelligence, attraverso una serie di approfondimenti sui singoli mercati riuniti nel report “Driving Future Value in Wine”, che si può riassumere in tre tendenze demografiche fondamentali: invecchiamento della popolazione, uguaglianza di genere e riduzione degli spazi. Partendo dalla prima, l’invecchiamento della popolazione, le Nazioni Unite hanno pronosti...
  • 10 ottobre 2018

    Castagna del Monte Amiata IGP, giù i prezzi, ma nuove opportunità

    L’annata delle castagne sul Monte Amiata non sembra positiva, sia nel versante senese, sia in quello grossetano. Per un chilo di castagne, nel 2017, al produttore andavano dai 2,80 ai 3 euro, oggi per la stessa quantità a chi le raccoglie vanno al massimo 1,50 euro. Anche la quantità è in calo rispetto al passato: fra il 20 ed il 24 per cento. A sottolinearlo è Lorenzo Fazzi, presidente dell’Associazione per la valorizzazione della Castagna del Monte Amiata IGP, che raccoglie 350 soci: «E’ una annata senz’altro non positiva – sottolinea Fazzi – a causa del clima che ha ...
  • 10 ottobre 2018

    La Chianina perfetta dai risultati di uno studio su 301 allevamenti

    Un vitello di razza Chianina che sta bene ed è sano, cresce meglio, produce di più ed è più redditizio. E’ quanto emerge dai risultati del progetto ‘Meat & Value’ realizzato nell’ambito del Progetto integrato di filiera della Regione Toscana e presentato a Sinalunga (SI). Secondo quanto rilevato su un campione di 301 allevamenti di carne Chianina (Vitellone Bianco dell’Appenino Centrale IGP), il progetto ha elaborato un vademecum per gli allevatori, con alcuni consigli per migliorare l’attività di allevamento. L’obiettivo, creare e mantenere le condizioni in cui gli ...
  • 6 ottobre 2018

    Vitellone Bianco dell’Appenino Centrale IGP: pubblicati i risultati del progetto integrato di filiera Chianina ‘perfetta’,

    IGP lo di razza Chianina che sta bene ed è sano, cresce meglio, produce di più ed è più redditizio. E’ quanto emerge dai risultati del progetto ‘Meat & Value’ realizzato nell’ambito del Progetto integrato di filiera della Regione Toscana e presentato quest’oggi a Sinalunga (Si). Secondo quanto rilevato su un campione di 301 allevamenti di carne Vitellone Bianco dell’Appenino Centrale Chianina IGP , il progetto ha elaborato un vademecum per gli allevatori, con alcuni consigli per migliorare l’attività di allevamento. L’obiettivo, creare e mantenere le condizioni in cui ...
  • 2 ottobre 2018

    REGIONE TOSCANA – Nuove esperienze turistiche nel settore DOP IGP

    Questa nota descrive il valore di DOP IGP - vino escluso - per le visite turistiche nelle fattorie che producono questi prodotti. L'obiettivo è quello di evidenziare il potenziale di attrazione turistica che le denominazioni di origine e indicazioni geografiche riconosciute dall'UE del regolamento / 1151/2012 può esprimere per la Toscana. Aprire al turismo e alla promozione gli incontri con gli agricoltori può valorizzare la conoscenza delle caratteristiche dei prodotti, del territorio, dei metodi di produzione, delle pratiche di trasformazione e del forte legame che le produzioni DOP ...
  • 12 settembre 2018

    Ricerca – Le peculiarità del latte hanno un effetto salubre sulle persone

    Le principali caratteristiche nutrizionali del Pecorino Toscano DOP sono legate in buona parte alle peculiarità della materia prima e, in particolare, alla composizione della frazione lipidica, della frazione proteica e ad alcune componenti minerali del latte. Per quanto riguarda la componente lipidica dei formaggi, un ruolo fondamentale è svolto dal sistema di allevamento, prevalentemente di tipo semi-estensivo, basato su prati-pascoli per lo più coltivati con essenze ben adattate agli areali di allevamento. La presenza di foraggio verde nell’alimentazione del gregge, per almeno metà ...