Argomento: MARKETING DIGITALE

  • 18 Marzo 2013

    Pagamenti con lo smartphone: in Italia forte crescita

    Affari e Finanza Il mobile payment cresce sia nei valori "in atto" relativi alle soluzioni più consolidate, sia in quelli  "in potenza" che misurano le opportunità relatove alle soluzioni più innovative. Infatti secondo l'Osservatorio NFC & Mobile  Payment - al quarto anno di attività - il mercato in Italia è in forte crescita, proseguendo il trend molto positivo già delineato nel 2011. La ricerca ha preso in considerazione sia i servizi di mobile payment - dove il solo pagamento è attivato attraverso un cellulare - sia quelli di mobile commerce - in cui più fasi del processo commerciale avvengono appoggiandosi a questo dispositivo ( l'acquisto di un  titolo di viaggio, la froizione di coupon e così via). Inoltre, è stato distinto il contesto di utilizzo tra remote e proximity, alla base di due grandi tipologie di servizi: Il Mobile Remote Payment & Commerce -
  • 8 Marzo 2013

    L’oliva tenera da Harrods

    Corriere Adriatico Le eccellenze gastronomiche del Piceno in vendita nei prestigiosi magazzini londinesi Harrods. Questa la prospettiva che si apre, per i principali prodotti tipici del territorio ascolano grazie all'evoluzione dell'iniziativa "Dreaming - Terre del Piceno" avviata lo scorso anno dal Bim Tronto. Da quell'esperienza molto positiva, che era riuscita ad unire le prelibatezze del territorio attraverso la promozione via web con blog specifici, foto e video, si apre ora un nuovo scenario che potrebbe portare proprio alla commercializzazione dei prodotti piceni a Londra, nella più importante delle catene commerciali inglesi. Una prospettiva che fa seguito alla realizzazione di un film, di produzione anglosassone, girato tra Ripaberarda e altre zone dell'entroterra e della vallata picena. Nello specifico, per quel che riguarda le eccellenze che dovrebbero finire
  • 6 Marzo 2013

    Brindisi con 190 milioni di cinesi: la sfida sul web del vino veneto

    «Aggredire e presidiare i mercati di Cina, Russia, Stati Uniti e India».
  • 4 Marzo 2013

    La Strada dell’olio DOP Umbria protagonista della Bit

    Corriere dell'Umbria Nell'ambito della Borsa internazionale del turismo sono state presentate e fatte degustare le produzioni d'eccellenza della regione. Anche quest'anno la Strada dell'Olio DOP Umbria è stata protagonista alla Bit di Milano. All'interno del padiglione Umbria sono andate in scena delle degustazioni innovative, dove accanto a olio e vino c'è stata la possibilità di conoscere il Cuore verde d'Italia attraverso moderne applicazioni per smartphone e tablet. La partecipazione alle principali fiere di settore - spiega il presidente della Strada dell'Olio Paolo Morbidoni - è una ...
  • 26 Febbraio 2013

    Parmigiano, il Consorzio punta a web e social media

    Gazzetta di Modena Tre iniziative collegate fra loro con un corso di formazione on line che consente di apprendere le caratteristiche sensoriali del prodotto a differenti livelli. Ora si può diventare esperti di Parmigiano Reggiano anche stando a casa, semplicemente connettendosi a Internet. E il Consorzio dà il via a una serie di iniziative coinvolgendo web e social media, tra cuil anche il primo corso di formazione on-line per apprendere le caratteristiche sensoriali di questo prodotto, uno dei più rappresentativi, anche in termini economici, della produzione agricola modenese: vengono prodotte oltre 600mila forme di Parmigiano Reggiano ogni anno. Nel 2013 il Consorzio di tutela ha previsto tre distinte iniziative, collegate fra loro. La prima, nel periodo febbraio-marzo, prende il nome di "Parmigiano Reggiano Academy" (Il gusto di conoscere):
  • 21 Febbraio 2013

    Alla corte del re Brunello

    La Repubblica Domani il Brunello si presenta all'Italia e soprattutto al mondo. Dicono che l' annata 2008 sia abbastanza buona ma solo l'invecchiamento rivelerà tutto delle sue potenzialità. Il vino "inventato" alla fine dell'Ottocento da Ferruccio Biondi Santi è un marchio italiano diventato ormai globale. Delle circa 9 milioni e 200mila bottiglie prodotte ogni anno il 65% vengono spedite all'estero. Senza il Brunello, Montalcino non sarebbe famosa dall'Australia agli Usa al Giappone, mail paese toscano è una meta affascinante anche per chi cerca l'arte, la storia, la bellezza della natura e la gastronomia. Prima di tutto, però, i visitatori cercano la declinazione più nobile del vitigno Sangiovese. Il Consorzio, che da domani presenta agli operatori l'ultima annata con la manifestazione "Benvenuto Brunello", ha predisposto una app gratuita