Argomento: LEGISLAZIONE

  • 22 Settembre 2015

    Siglato accordo per la tutela delle IG fra UE e Islanda

    Due importanti accordi per la liberalizzazione del commercio e l'integrazione del mercato agroalimentare sono stati siglati fra Unione europea e Islanda lo scorso 17 settembre. In particolare, uno dei due accordi è specificamente dedicato alla tutela e valorizzazione delle Indicazioni geografiche. L'accordo stabilisce infatti il pieno riconoscimento dei prodotti DOP e IGP iscritti a registro dall'Unione europea, che potranno così godere dello stesso sistema di protezione che ne garantisce la tutela nei mercati comunitari. Come dichiarato dal Commissario UE all'agricoltura Phil Hogan, ...
  • 21 Settembre 2015

    Le Bahamas rafforzano la tutela delle IG grazie all’approvazione della nuova legislazione

    Il Senato delle Bahamas ha approvato il compendio della legislazione sulla Proprietà Intellettuale, passaggio necessario per procedere alla sottoscrizione dell'EPA - Economic Partnership Agreement con l'Unione europea e Cariforum. L'approvazione della normativa rappresenta inoltre un passo ulteriore nel processo di adesione delle Bahamas al WTO, che dalle dichiarazioni del Governo è intesa come occasione di sviluppo e di rafforzamento della competitività del Paese. Il pacchetto legislativo presentato include una normativa specifica dedicata alla Indicazioni Geografiche (IG), il Geogra...
  • 18 Settembre 2015

    Tutela, dalla Germania una sentenza storica per l’Aceto Balsamico di Modena IGP

    Dalla Germania giungono importanti novità per la tutela dell’ Aceto Balsamico di Modena IGP: una sentenza storica ha oggi ufficialmente decretato nel contenzioso civile tra il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena IGP e una società tedesca, il divieto per quest'ultima di utilizzare liberamente il termine “balsamico” nella denominazione dei propri prodotti. Oggetto del procedimento, la possibilità o meno di utilizzare il termine “balsamico” per prodotti diversi dai rinomati aceti balsamici di Modena DOP e IGP. La pubblicazione delle motivazioni della sentenza è ...
  • 16 Settembre 2015

    Virginie Rozière: le indicazioni geografiche UE sui prodotti tradizionali offrirebbero garanzie ai consumatori

    Oltre 3.000 indicazioni geografiche - come vini, liquori, cibo... - sono stati registrati in Unione europea, permettendo ai produttori regionali di valorizzare i loro prodotti agricoli e offrire ai consumatori maggiore trasparenza sull'origine e la qualità. Martedì 15 settembre, la commissione agli Affari giuridici voterà un rapporto per estendere questa garanzia ai prodotti non agricoli. Abbiamo inoltrato la relatrice francese Virginie Rozière (S&D). Quali prodotti potrebbero rientrare in questa nuova misura? Virginie Rozière - I prodotti basati sulla produzione tradizionale e ...
  • 15 Settembre 2015

    Tutela: importante sentenza per l’Aceto Balsamico di Modena IGP

    Martedì 15 settembre in prima mattinata il tribunale di Mannheim in Germania, ha dato lettura di un’importante sentenza che ha visto coinvolti il Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP e la ditta tedesca Balema GmbH. L’oggetto del contendere era la legittimità  dell’uso del termine “balsamico” per prodotti diversi dall’ Aceto Balsamico di Modena IGP, ed in particolare per due prodotti denominati “Deutscher balsamico – traditionell” (balsamico tedesco – tradizionale) e “1886 balsamico”. Dalla lettura del dispositivo della sentenza si evince che ...
  • 11 Settembre 2015

    Etichetta, Mipaaf: governo dà via libera a norma per reintroduzione obbligo indicazione dello stabilimento

    Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di disegno di legge di delegazione europea che all’art.4 contiene la delega per la reintroduzione nel nostro ordinamento dell’indicazione obbligatoria della sede dello stabilimento di produzione o confezionamento per i prodotti alimentari e per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento n. 1169/2011 in materia di etichettatura. L’obbligo di indicazione della sede dello stabilimento riguarderà gli alimenti prodotti in Italia e ...
  • 8 Settembre 2015

    Formaggio grattugiato: una legge per dichiarare le DOP

    L'obiettivo è salvaguardare le produzioni dalle contraffazioni. Fare in modo che i ristoranti forniscano le indicazioni precise sul formaggio grattugiato servito in tavola quando questo rientra tra i prodotti DOP. E' questo il senso della nuova iniziativa legislativa promossa in questi giorni. L'idea è nata da questo territorio e da un prezioso suggerimento di un produttore e da una specifica richiesta del Consorzio del Parmigiano Reggiano DOP attivo da tempo su questo tema.  Con la proposta di legge si intende migliorare l'informazione al consumatore nel contesto della ristorazione ...
  • 4 Settembre 2015

    Ricci Curbastro, Federdoc: “De.Co. Nel Vino? No, Grazie!”

    E’ di questi giorni la notizia secondo la quale, a partire da giovedì 1 ottobre, verrà presentata la De.Co. “Verdicchio di Cupramontana”. In sostanza il vino prodotto presso il comune marchigiano potrà fregiarsi appunto della Denominazione Comunale. Ferma e decisa la presa di posizione di Federdoc, la Confederazione Nazionale dei Consorzi Volontari per la Tutela delle Denominazioni dei Vini Italiani, che ha già provveduto a inviare un atto di significazione e diffida indirizzato al Comune di Cupramontana nella figura del Sindaco, all’ICQRF (Ispettorato Centrale della Tutela della ...
  • 31 Agosto 2015

    Convegno su “Geographical Indications in the EU: policy aspects and future regulation”

    Mercoledì 11 settembre 2015 a Bournemouth, Inghilterra, si terrà il Convegno su "Geographical Indications in the EU: policy aspects and future regulation", con l'obiettivo di comprendere le implicazioni teoriche e pratiche dell’evoluzione legislativa UE dele settore delle DOP IGP STG. L’evento, organizzato dall’Università di Bournemouth, grazie al 'Lecturer in Law' Nicola Coppola, è sponsorizzato dal Consorzio Grana Padano e dal BU Fusion Investment Fund, riunira’ accademici, produttori, istituzioni britanniche, europee e statunitensi al fine di discutere i punti caldi riguardanti ...
  • 31 Agosto 2015

    Prosecco DOP, al via gli incontri informativi sul nuovo Disciplinare

    “Nell’ottica di favorire la comprensione degli adempimenti conseguenti le modifiche del disciplinare di produzione del Prosecco DOP, così come approvato dal Consorzio, vi invitiamo a partecipare agli incontri informativi programmati”. Queste le prime parole della lettera inviata oggi dal Consorzio a tutte le aziende iscritte alla Denominazione Prosecco per segnalare i due incontri, uno nel Veneto uno nel Friuli Venezia Giulia, volti ad assicurare ai produttori tutte le informazioni necessarie per ottemperare le nuove regole per la vinificazione del Prosecco DOP alla luce delle ...
  • 28 Agosto 2015

    Caporalato, in arrivo il giro di vite

    Con i caporali come con i mafiosi. Stesso trattamento: confiscargli i beni e chiamare in solido chi sfrutta il lavoro nero per stroncare alla radice il fenomeno. E chi trova il coraggio e la forza di denunciare potrà contare su un sostegno economico. Sono queste le misure a cui sta lavorando il governo che intende usare la mano pesante contro chi usa uomini e donne come fossero animali, sottopagandoli e al di fuori di qualunque normativavigente. Il piano di intervento dovrebbe essere pronto entro due settimane, i ministri di Agricoltura, Lavoro, Giustizia, insieme a sindacati, Inps e ...
  • 31 Luglio 2015

    In tribunale la guerra dell’Amarone

    Si riaccendono le polemiche sull’Amarone. Sale di tono infatti la contrapposizione che ormai va avanti dal 2009 tra il Consorzio di tutela della Valpolicella e l’associazione delle Famiglie dell’ Amarone d’Arte. Un “tavolo ristretto” costituito da 12 produttori, e nato nel 2009, proprio in contrapposizione e in polemica con il Consorzio di tutela che non garantirebbe – a detta delle Famiglie – elevati standard qualitativi richiesti da una vera e propria griffe enologica come l’Amarone. Dal canto suo lo stesso consorzio di tutela non ha potuto far finte di nulla e di fronte ...
  • 28 Luglio 2015

    Stretta sui reati agroalimentari

    Salute e sicurezza dei consumatori e tutela del sistema imprenditoriale italiano. Sono questi i due cardini attorno a cui ha lavorato la Commissione di studio presieduta dall'ex procuratore Giancarlo Caselli nell'elaborare le linee guida per la riforma dei reati agroalimentari, presentate ieri mattina all'Expo di Milano alla presenza del ministro della Giustizia Andrea Orlando e al ministro per le Politiche Agricole Maurizio Martina. Le linee guida introducono importanti novità di sistema, come il reato di agropirateria e quello di disastro sanitario. Prevedono inoltre un inasprimento e ...
  • 28 Luglio 2015

    Per una bottiglia di vino servono settanta pratiche

    Settanta pratiche burocratiche, 20 diversi soggetti cui presentarle, 100 giorni di lavoro persi mediamente ogni anno. Sono i numeri della burocrazia che "ubriaca" il settore vitivinicolo italiano, gettandolo in una situazione «insostenibile». -a denuncia arriva dalla Coldiretti, che ha anche spiegato che chi produce vino deve fronteggiare una mole enorme di norme: oltre mille, contenute in più di 4mila pagine di testi tra leggi, decreti, direttive, regolamenti, circolari, delibere nazionali e regionali. Un coacervo di codici e codicilli, insomma, che finisce per essere una zavorra pesant...
  • 13 Luglio 2015

    Il vero made in Italy non usa latte in polvere

    Che l’Europa sia una barca con una rotta incerta si era visto da tempo; la gestione della crisi greca o dell’emergenza immigrazione ne sono prova certa. Ma anche su temi, per così dire, più marginali come quelli legati all’alimentazione o all’agricoltura, il modus operandi di Bruxelles lascia molto a desiderare o comunque appare, ad una prima lettura, contraddittorio. L’ultimo esempio è la questione dell’utilizzo del latte in polvere per la produzione di formaggi. Ha fatto molto discutere infatti la lettera che la Commissione Europea ha inviato all'Italia nei giorni ...
  • 10 Luglio 2015

    Al via le azioni per sostenere le filiere del latte e dell’olio

    Hanno tagliato il traguardo le misure per ridare ossigeno a due settori agricoli fortemente penalizzati: il latte e l'olio. E' stato convertito in legge dal Senato il DL 51 che contiene uno stanziamento di 32 milioni per il piano olivicolo nazionale e indennizzi per i produttori colpiti dal batterio killer della Xylella fastidiosa. Via anche ad interventi per sostenere gli allevatori nella difficile fase del dopo quote e in una situazione di volatilità dei prezzi con quotazioni a 35 centesimi al litro. Con la nuova legge scatta poi la rateizzazione in 3 anni e senza interessi per le multe ...