Argomento: FOOD ECONOMY

  • 22 Maggio 2020

    Crisi Covid-19, il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP rischia lo stop produttivo

    Formaggio di Fossa di Sogliano DOP 2020, rischio di tracollo. La pandemia ha fatto chiudere e messo in ginocchio ristoranti, fiere, esportazioni verso l`estero di prodotti alimentari italiani. E a ruota anche un`eccellenza gastronomica la DOP. Una produzione tipica di eccellenza e anche una produzione che coinvolge tutto il capoluogo e ha un`importanza vitale per l`economia soglianese, in quanto ci sono vari produttori che vi avvalgono di manodopera locale. Ma in questi mesi la vendita del Formaggio di Fossa di Sogliano DOP è crollata. Infatti i grandi ristoranti d`elite sono rimasti ...
  • 14 Maggio 2020

    Ortofrutta, l’effetto lockdown su consumi e prezzi al dettaglio

    Gli acquisti cresciuti del +9,1% a marzo sullo stesso mese del 2019, un aumento medio dei prezzi del +9% per la frutta e un calo medio del -5% per gli ortaggi. Lo rileva, sulla base di dati GFK Italia, l’Osservatorio di Mercato di CSO Italy, il Centro Servizi Ortofrutticoli di Ferrara, che da anni analizza con competenza riconosciuta anche a livello internazionale i dati del comparto.  In questo periodo particolare, di cambio di atteggiamento da  parte del consumatore  ma anche di grande attenzione dell’opinione pubblica verso questi temi – sottolinea Elisa Macchi, direttrice di CSO ...
  • 12 Maggio 2020

    Il Covid – 19 ridimensiona l’ottima annata dell’Aceto Balsamico di Modena IGP

    L’anno 2019 è stato un anno positivo per l’Aceto Balsamico di Modena IGP, dopo un 2018 di difficoltà provocati da una campagna viticola molto problematica. Lusinghiere performance ne hanno infatti contraddistinto il 2019 ed il primo trimestre del 2020, permettendo di recuperare il terreno perso e rientrare nel trend consolidato degli ultimi anni. I volumi di produzione e fatturato sono cresciuti considerevolmente in tutti i Paesi del mondo in cui esso è presente. Il livello produttivo nell’anno da poco conclusosi è infatti arrivato a sfiorare quota 96 milioni di litri certif...
  • 5 Maggio 2020

    Il futuro della suinicoltura italiana è DOP

    Prima che il Coronavirus facesse il suo ingresso, la filiera si concentrava su: controlli delle DOP, sinergia tra gli attori della filiera, valorizzazione della carcassa e molto altro. Tutte questioni da non lasciare in standby. Il futuro della suinicoltura italiana è legato alle produzioni a Denominazione di Origine Protetta, elemento distintivo e qualificante di un sistema di produzione tra i più attenti e sicuri al mondo. La produzione dei prosciutti DOP è da sempre intimamente legata alla produzione suinicola italiana, la cui peculiarità la porta a distinguersi dal resto d`Europa e ...
  • 4 Maggio 2020

    Parmigiano Reggiano DOP 2019: un anno record per valore alla produzione e per export

    Il 2019 è stato un anno record per la produzione della DOP Parmigiano Reggiano che cresce complessivamente dell'1,47% rispetto all’anno precedente. I 3,75 milioni di forme (circa 150 mila tonnellate) prodotte nel 2019 rappresentano il livello più elevato nella storia del Parmigiano Reggiano. Un giro d’affari al consumo pari a 2,6 miliardi di euro per la denominazione di origine protetta che si proietta sempre più verso l’estero: una valvola di sfogo per una produzione in continua espansione che ha bisogno di nuovi spazi di mercato. Negli ultimi tre anni, la produzione è infatti ...
  • 28 Aprile 2020

    Dati 2019, Il Melone Mantovano IGP cresce in Gdo

    Anche nel 2019 si è chiusa in modo soddisfacente la stagione del Melone Mantovano IGP. A parlarne è Mauro Aguzzi, Presidente del Consorzio di tutela, che conta 11 soci iscritti per 2.000 ettari coltivati. L’andamento delle vendite, durante l’estate scorsa, è stato altalenante, ma, alla fine, ci possiamo ritenere soddisfatti. A causa delle condizioni climatiche sfavorevoli, durante la prima parte della stagione, abbiamo complessivamente raccolto di meno rispetto al 2018. Il prodotto certificato, nel 2019, è stato pari a 5.400 tonnellate, rispetto alle 6.500 dello scorso anno. ...
  • 28 Aprile 2020

    2019: Export salumi in rallentamento

    Rallenta l’export di salumi nel 2019. Nel complesso dei dodici mesi passati, secondo le elaborazioni ASSICA – Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi aderente a Confindustria - sui primi dati ISTAT, le nostre esportazioni si sono fermate quota 181.142 ton (-0,3%) per un valore di 1.568 milioni di euro (+1,4%). Sulla performance complessiva del settore ha pesato l’importante aumento dei prezzi della materia prima sia estera che nazionale, dovuto alla esplosione della Peste Suina Africana (PSA) in Cina che ha fatto aumentare notevolmente le importazioni di carni suine da ...
  • 22 Aprile 2020

    Strachitunt DOP, a rischio centinaia di forme con lo stop produttivo

    Bloccate in Val Taleggio le produzioni di Strachitunt DOP, la nona DOP casearia orobica, una delle eccellenze agro-alimentari non solo bergamasche ma dell'intera Lombardia. I casari sono impegnati nel ricercare soluzioni per ridurre le perdite economiche, che stanno danneggiando gravemente la filiera, e si stanno attivando per evitare di dover get-tare al macero 300 forme delle 900 conservate nei magazzini di stagionatura. Le chiusure imposte dalla normativa Covid 19 hanno infatti causato il blocco delle vendite di questo prodotto a ristoranti e negozi specializzati. «La situazione è ...
  • 22 Aprile 2020

    Podcast – Informacibo intervista Mauro Rosati su Coronavirus e ripartenza del settore DOP IGP

    Mauro Rosati, Direttore Generale di Fondazione Qualivita, intervistato dalla giornalista di Informacibo, Alessandra Favaro, racconta come i prodotti italiani a indicazione geografica possano essere la base della ripartenza nel dopo Covid-19 e un'opportunità di rilancio, anche per il turismo. Fonte: Informacibo
  • 20 Aprile 2020

    IG europee un patrimonio da 75 miliardi, Italia con 15,8 miliardi pesa il 21%

    Le vendite di prodotti agroalimentari e di bevande tutelati come Indicazione Geografica rappresentano un valore di 74,76 miliardi €, oltre un quinto di tale importo deriva dalle esportazioni al di fuori dell'Unione europea. È quanto emerge da uno studio pubblicato oggi dalla Commissione europea, che evidenzia anche come il valore delle vendite dei prodotti con nome tutelato è in media doppio rispetto a quello di prodotti simili senza certificazione. L'Italia è il secondo Paese per valore economico (dopo la Francia), con 15,8 miliardi € contribuisce per il 21% del valore complessivo. ...
  • 20 Aprile 2020

    Suinicoltura in crisi, dal Mipaaf subito 5 milioni di euro

    I provvedimenti finalizzati a contrastare la crisi del settore suinicolo, a causa dell'emergenza Covid-19, sono sulla linea di partenza. Lo hanno assicurato i tecnici del Mipaaf nella recente riunione del tavolo tecnico tenutasi a Roma. Intanto si parla di 5 milioni di euro che sono prossimi alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale: il fondo suinicolonazionale. Le risorse saranno ripartite in un'azione promozionale del prosciutto DOP che avrà una dotazione di 1,5 milioni; altri 3 milioni andranno per il sostegno all'acquisto di speciali macchinari -denominati Autofom - per la valutazione ...
  • 20 Aprile 2020

    Pecorino Romano DOP, fra ottobre 2019 e marzo 2020 volano produzione, export e vendite nei discount

    Crescono nettamente produzione ed export negli USA, vola la vendita nei discount, cala leggermente quella nei supermercati e ipermercati, con qualche variabile. La fotografia immortala la situazione fra ottobre 2019 e marzo 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. PRODUZIONE, OLTRE IL 30% IN PIU’ – L’incremento registrato fra ottobre 2019 e marzo 2020 rispetto agli stessi mesi della precedente campagna casearia è precisamente del +30,11%. “Secondo le nostre analisi, l’attuale trend produttivo deriva principalmente da due fattori”, spiega il presidente del ...
  • 16 Aprile 2020

    Emergenza Coronavirus, l’85% di Robiola di Roccaverano DOP rimane invenduta

    Anche il settore agroalimentare comincia a risentire dello stato di crisi generalizzato conseguenza dell'emergenza sanitaria specialmente quando si tratti di piccole unità produttive; per le "piccole filiere" rischia di essere messa indiscussione la stessa sopravvivenza. Così avviene anche con la Robiola di Roccaverano DOP, d'eccellenza apprezzata in tutto il mondo. In merito la Confederazione italiana agricoltori di Asti, facendosi portavoce di tutti gli operatori del settore, ha lavorando alacremente per definire una strategia di intervento che è stata sottoposta all'attenzione della ...
  • 16 Aprile 2020

    Radicchio di Chioggia IGP, il prezzo crolla di due terzi

    Il coronavirus sta ammazzando il Radicchio di Chioggia IGP. Dal prezzo di produzione di circa 70 centesimi al chilogrammo, in questi primi giorni di raccolta al produttore ne vengano riconosciuti soli 25. Se poi si aggiungono la fase di lavorazione e trasporto, alla distribuzione costa in tutto 60 centesimi al chilogrammo. E il consumatore finale lo trova in supermercato intorno ai 2 euro al chilo. Con i canali Horeca bloccati al pari delle esportazioni, i consumisono dimezzati, ma non la produzione. Le richieste sono di circa 600 quintali al giorno a differenza dello scorso anno, e delle ...
  • 16 Aprile 2020

    Prosciutto di Modena DOP, stabile il trend della produzione nel 2019

    Il Consorzio del Prosciutto di Modena è riuscito nel 2019 a difendere e a tenere ben stretta la sua quota di mercato, con circa 70.000 cosce avviate alla produzione tutelata, dato tutto sommato stabile rispetto al 2018 che aveva visto un incremento a due cifre (16.3%) rispetto all’anno precedente, per un valore al consumo di circa 12.000.000 di euro.  ‘Nel 2019 siamo riusciti a mantenere stabile la produzione del Prosciutto di Modena DOP, commenta il Presidente del Consorzio Giorgia Vitali, e questo è comunque positivo considerando che l’anno precedente c’era stato un forte ...
  • 10 Aprile 2020

    Veneto, gli Asparagi IGP restano nel campo: urgenza manodopera

    Allarme manodopera per la raccolta dell'Asparago di Badoere IGP e dell'Asparago Bianco di Bassano IGP. Mancano addetti, dopo che molti stranieri sono tornati a casa, disposti a farsi 14 giorni di quarantena pur di evitare di lavorare al centro dell`epidemia. A ciò si aggiunge il fatto che alcune produzioni artigianali si basavano sull`opera di persone della fascia più a rischio per il coronavirus, e hanno dunque preferito saltare un raccolto pur di non mettere la propria salute in pericolo. Sta succedendo in queste settimane con la raccolta dell'asparago, una delle perle dell`agricoltura ...