Argomento: AGROALIMENTARE

  • 15 Aprile 2015

    Qualivita al seminario della Cattolica di Milano sul Made in Italy

    Mercoledì 15 aprile alle 21:00 presso il Collegio Ludovicianum di Milano, Mauro Rosati,  direttore generale di Fondazione Qualivita, interverrà al secondo incontro del Seminario Economico Giuridico organizzato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano sul tema made in Italy agroalimentare. Il tema della serata, moderata da Marco Girardo - caporedattore dell' Avvenire - è "Made in Italy agroalimentare:il mercato e i consorzi di tutela" e, oltre al direttore Qualivita, vedrà la partecipazione del professore Paolo Sckokkai dell'Università cattolica del Sacro Cuore che ...
  • 15 Aprile 2015

    Troppo protagonismo nel cibo italiano

    È in arrivo Expo 2015, che rappresenterà una visione globale del mondo dell'alimentazione, coinvolgendo agricoltura, ambiente, enogastronomia. Un insieme di idee e progetti che servirà a determinare quello che mangeremo nei prossimi decenni. Dentro a questa nuova idea del cibo coabitano diversi soggetti e modalità: si va dai piccoli produttori dei paesi in via di sviluppo alla grande industria alimentare globale, passando per lo street food gourmet e per quello dei paesi più poveri delle periferie del mondo. Quello che mangiamo è una fotografia complessa, un mosaico sempre difficile ...
  • 25 Marzo 2015

    Nasce Foodinitaly, il portale per l’alimentare di qualità

    Italia Oggi. Tutto il made in Italy è a portata di click. Da pochi giorni è online il portale www.foodinitialy.com, oggi un'esaustiva enciclopedia digitale, domani un sito di e-commerce, voluta da Italiaonlinee realizzata con la collaborazione editoriale e scientifica della Fondazione Qualivita. I protagonisti del sito sono oltre 5.700 tesori enogastronomici italiani. Per la precisione: 271 prodotti agroalimentari di qualità certificata (DOP, IGP, STG}, 523 denominazioni di vini del Belpaese suddivisi tra DOP e IGP (DOCG, DOC e IGT) e oltre 4.500 prodotti agroalimentari tradizionali. Di ...
  • 23 Marzo 2015

    Il cibo made in Italy seduce il Canada

    Il Sole 24 Ore. Siamo il terzo fornitore di vino del Canada. Il secondo per i formaggi, per la pasta e per la conserva di pomodoro; addirittura l'Italia è prima per esportazione di olio d'oliva. Di tutto il nostro export agroalimentare nel mondo, il Canada rappresenta già il 16%. Ed è un Paese ricco e in crescita: più 2,4% la crescita del Pil attesa per il 2015, solo del 6,9% il tasso di disoccupazione del 2014. Non solo: non appena entrerà in vigore (presumibilmente fra due anni) il Cera, l'accordo economico-commerciale che Bruxelles e Ottawa hanno concluso lo scorso settembre,tra ...
  • 18 Marzo 2015

    Rai Due 2next – La nuova economia del cibo di strada

    Il servizio di Rai 2 - 2Next Economy sullo street food italiano e la dimensione economica che ha raggiunto. Il Direttore genrale di Fondazione Qualivita, Mauro Rosati, racconta come la gastronomia di strada sia legata alla qualità agroalimentare che contraddistingue le filiere produttive italiane.
  • 5 Marzo 2015

    Festa del tartufo marzuolo 21 e 22 marzo 2015

    Sabato 21 e domenica 22 marzo a San Giovanni d'Asso, in provincia di Siena, si terrà la 13ª edizione della Festa del Tartufo Marzuolo. Un weekend ricco di eventi dedicati a questo prodotto della terra. Il piccolo borgo toscano si trasformerà per due giorni in uno spazio espositivo dove sarà possibile acquistare i tartufi ma anche tanti altri prodotti agroalimentari di filiera corta e beni artigianali di qualità. Tante le possibilità di conoscere meglio il Tartufo Marzuolo delle Crete Senesi, attraverso dimostrazioni della "cerca" del tartufo, degustazioni guidate all'interno del ...
  • 3 Marzo 2015

    We love pasta: 8 Americani su 10 amano la dieta mediterranea

    Non solo hamburger e patatine fritte. Se gli USA cominciano a conoscere e apprezzare la pasta e la dieta mediterranea, è anche merito dei tanti VIP che non esitano a dichiararsi sostenitori...
  • 2 Marzo 2015

    A Milano l’incontro ‘Ecommerce e agroalimentare’

    Il 2 marzo alle 10.30 a Eataly Smeraldo a Milano, si terrà l'incontro, organizzato da eBay, 'Ecommerce e agroalimentare: i trend del mercato Food in Italia in attesa di Expo'.Per approfondire questa importante tematica di settore saranno presenti: Claudio Raimondi, Country Manager di eBay in Italia Andrea Moretti, Head of Legal Affairs di eBay in Italia Stefano Vaccari, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Pier Maria Saccani, Segretario Generale AICIG Maria Letizia Gardoni, Delegato Nazionale Coldiretti Giovani Impresa Modera: Antonio Belloni SCARICA INVITO
  • 2 Marzo 2015

    eCommerce enogastronomico: eBay azzera le commissioni

    Una crescita del 17% nel 2014, un valore medio d’acquisto di 31 euro: i prodotti enogastronomici su eBay.it hanno registrato un aumento significativo e per il 2015 si prospetta un’ulteriore crescita, segnale di come l’ecommerce sia sempre più canali preferenziale per vendere online anche prodotti enogastronomici e del Made in Italy. E a confermare i grandi margini di crescita per il settore alimentare online, nel mercato interno e nell’export, ci sono i dati dell’osservatorio del Politecnico di Milano secondo i quali nel 2014 il comparto grocery ha costituito l’1% del totale ...
  • 26 Febbraio 2015

    Forum Agricoltura – Credito, Dogane e Internazionalizzazione

    Si terrà a Siena il giorno 26 febbraio con inizio ore 15.00, presso la Camera di Commercio di Siena, il "Forum Agricoltura - Credito, Dogane e Internazionalizzazione" organizzato dalla CCIAA di Siena con il supporto operativo di Promosiena e UniCredit per illustrare alle aziende del settore agroalimentare le opportunità che il territorio offre in termini di strumenti bancari e finanziari, di servizi doganali e di possibili strategie per competere con successo nei mercati esteri. Insieme al direttore generale di Fondazione Qualivita, Mauro Rosati, interverranno il responsabile del polo ...
  • 12 Novembre 2014

    Turismo, ambeinte e territori posizionano l’Italia nel gotha mondiale

    Il Sole 24 Ore Solo cinque Paesi al mondo possono vantare un surplus commerciale manifatturiero superiore a cento miliardi di dollari. L'Italia è uno di questi. C'è un paese in Europa che attira, più di altri, turisti cinesi, statunitensi, canadesi, australiani e brasiliani. È l'Italia. C'è un Paese le cui produzioni primeggiano in efficienza ambientale, meno C02 e meno rifiuti a parità di prodotto: è l'Italia. Sono alcuni dei dati del dossier dieci verità sulla competitività italiana con cui Fondazione Symbola, Unioncamere e Fondazione Edison rispondono a tanti luoghi comuni che non rendono giustizia al nostro Paese e rischiano di distogliere l'attenzione dai suoi reali problemi.
  • 29 Ottobre 2014

    Qualivita ai tavoli sull’agroalimentare della Leopolda5

    Nella stazione fiorentina in disuso, trasformata in centro eventi, a ogni tavolo erano presenti un tecnico e un politico a gestire i lavori, oltre a Oscar Farinetti, patron di Eataly molto vicino al presidente del consiglio Renzi. A un primo tavolo sedevano la senatrice Pd in commissione agricoltura, Leana Pignedoli, e il produttore di Parmigiano Reggiano DOP, Nicola Bertinelli
  • 25 Ottobre 2014

    Rai 1 Linea Verde – Eccellenze agroalimentari e presidi territoriali

    Domenica 26 ottobre 2014 - ore 12,20 - Rai Uno A Linea Verde la Fondazione Qualivita sarà presente in un collegamento dal Salone del Gusto di Torino, il salone biennale internazionale interamente dedicato all'agroalimentare, il cui tema dell'edizione 2014 è l'agricoltura familiare.
  • 16 Ottobre 2014

    Il successo del made in Italy agroalimentare dipende anche da chi ne accerta la qualità

    MFSecondo il report sui prodotti alimentari di qualità, presentato dall'Istat lo scorso 18 settembre, l'Italia si conferma il primo Paese per numero di riconoscimenti Dop, Igp e Stg conferiti dall'Unione Europea. I prodotti agroalimentari made in Italy di qualità riconosciuti a fine 2013 sono complessivamente 261 (13 in più rispetto al 2012) e riguardano per lo più prodotti base della tradizione culinaria italiana, quali frutta, verdura, formaggi, olio extravergine di oliva e carni fresche. Sempre secondo l'Istat, che ha comunicato che nel 2013 sono cresciuti di oltre 200 unità gli operatori certificati, e complessivamente sono più di 80.000 le aziende, risulta centrale il ruolo della certificazione. Per le imprese agroalimentari italiane ricevere una certificazione di qualità rappresenta un concreto passaporto per l'export, perché senza questi «bollini» i prodotti alimentari di qualità come i prodotti biologici, rischierebbero di non essere accettati sui mercati internazionali, con un grave danno all'economia del Paese. Parliamo, infatti, di un mercato di assoluto rilievo.
  • 9 Ottobre 2014

    L’etichetta per filo e per segno

    A Torgiano, venerdì 10 ottobre, presso il Relais Le Tre Vaselle a partire dalle ore 9.30 si terrà un seminario per spiegare la nuova normativa sull’etichettatura. In tema di etichettatura dei prodotti alimentari, il prossimo 13 dicembre entreranno in vigore le normative contenute nel Regolamento UE 1169. Tutti conoscono l’oggetto, alcuni conoscono la data, pochi sanno bene di cosa si tratta e non hanno ancora una corretta percezione delle novità.
  • 2 Ottobre 2014

    Controlli, il Mipaaf affila le armi

    Terra e Vita Alimenti scaduti, prodotti che non corrispondono a quanto promesso sulla confezione, uso di ingredienti low cost, falsificazione dei grand i brand. Il settore agroalimentare è sotto perenne attacco, con il web che moltiplica le opportunità di chi specula sulla salute dei cittadini e stille tasche degli onesti. Per questo, alla vigilia dell'Expo 2015, il Mipaaf organizzerà a Milano un grande Forum internazionale sulla sicurezza alimentare, al quale prenderanno parte tutti gli organismi di controllo Ue: non basta nutrire il pianeta, bisogna garantire salute e legalità. Se è vero, come ha ribadito il ministro Maurizio Martina, che «il sistema di controlli italiani rappresenta un'eccellenza nel mondo e opera con standard superiori a quelli previsti dall'Europa»