Argomento: Amarone della Valpolicella DOP

  • 10 Febbraio 2020

    Consorzio Valpolicella: qualità, prezzo e sostenibilità per i millennials

    «I millennials saranno il nostro punto di riferimento nei prossimi anni, la sfida è trovare il modo di raggiungerli». Andrea Sartori, presidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella, chiede un salto di qualità alle aziende produttrici che portano in giro per il mondo la denominazione di alcuni dei vini più famosi d'Italia tra cui l'Amarone della Valpolicella DOP, la punta di diamante, il Valpolicella Ripasso DOP, il Valpolicella DOP e il Recioto della Valpolicella DOP. L'80% dei produttori fanno parte del Consorzio e sono perlopiù realtà imprenditoriali di piccole e medie dimensioni. ...
  • 3 Febbraio 2020

    Ancora più qualità per l’Amarone della Valpolicella DOP: così cambia il disciplinare

    Una strategia della qualità per l'Amarone della Valpolicella DOP. Può sembrare una tautologia considerato che l'Amarone della Valpolicella DOP è uno dei simboli del vino italiano di qualità, ma è proprio ciò che si accinge a mettere in piedi il Consorzio di tutela vini della Valpolicella (8.30o ettari, 2.300 produttori e un giro d'affari di 600 milioni di euro). Una strategia per alzare ancora di più l'asticella della qualità ma anche per gestire l'offerta futura. Un lavoro ambizioso e che passa da una serie di modifiche tecniche al disciplinare di produzione. «La qualità non è ...
  • 27 Gennaio 2020

    Amarone della Valpolicella: una DOP dal valore di 355 milioni

    Prima DOP rossa nel Veneto, l'Amarone della Valpolicella DOP nel 2019 ha totalizzato 15,1 milioni di bottiglie e una produzione lorda vendibile di 23mila euro per ettaro, seconda in Veneto dopo quella del Prosecco. Il terreno vitato è raddoppiato nell'ultimo ventennio sino a raggiungere 8.296 ettari nel 2019; circa metà delle aziende socie del Consorzio ha meno di 2 ettari, solo il 7,5% ne conta più di 10. Parallelamente sono cresciuti notorietà ed export per la denominazione, passato dal 2005 al 2019 dal 54% al 75% a partire da Germania (16%), Usa (15%) e Svizzera (12%). In particol...
  • 21 Gennaio 2020

    Tutto pronto per “Anteprima Amarone”: l’evento del Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella

    Verona: dal 1 al 2 febbraio a battesimo l’annata 2016 ad Anteprima Amarone, ma si inizia dal 27 gennaio con una settimana di eventi e focus economici. Attesa anche la Ministra Politiche Agricole Bellanova. Degustazioni, convegni internazionali, approfondimenti di mercato e non solo. Torna a Verona Anteprima Amarone, la manifestazione organizzata dal Consorzio tutela vini Valpolicella e dedicata al Grande Rosso veronese. Al centro l’annata 2016, un millesimo che già si preannuncia di eccellenza celebrato attraverso una settimana di appuntamenti per stampa e operatori di settore ...
  • 20 Gennaio 2020

    Aggiornate le quotazioni medie all’origine delle principali DOP italiane del vino

    In vetta sempre il Brunello di Montalcino DOP, seguito dall’Amarone della Valpolicella DOP. Perde terreno il Barolo DOP, tiene il Barbaresco DOP. Tra i bianchi sul podio i piemontesi Gavi DOP e Cortese di Gavi DOP seguiti dal Pinot nero base spumante e dal Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP. È lo spaccato delle quotazioni medie all'origine delle principali denominazioni italiane del vino aggiornate a dicembre 2019 elaborate da Ismea. In prima posizione per le quotazioni più elevate d’Italia il Brunello di Montalcino DOP con 1.085 euro a ettolitro, un valore stabile rispetto a ...
  • 16 Gennaio 2020

    Cala produzione uva da vino. I listini non registrano tensioni al rialzo

    La tendenza alla diminuzione della vendemmia rispetto al 2018 non ha fatto registrare particolari tensioni sul fronte dei prezzi nel mercato delle uve da vino. In alcuni casi, anzi, si sono osservati dei ribassi, come per alcune uve venete (Amarone, Prosecco) e piemontesi (Dolcetto, Nebbiolo). Pur registrando una riduzione del 6,5% su base annua, la produzione italiana di uve di vino si è mantenuta infatti su un livello elevato, toccando i 70 milioni di quintali, valore superato nell'ultimo decennio solo dalla produzione record del 2016 e, soprattutto, del 2018. Lo rilevano Unioncamere e ...
  • 2 Settembre 2019

    Consorzio Tutela Primitivo di Manduria: non corretta la comunicazione Terregiunte sul blend tra due denominazioni

    Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria d.o.c. e del Primitivo di Manduria dolce naturale d.o.c.g. riserva massima attenzione all’iniziativa pubblicizzata a mezzo stampa e mediante il sito www.terregiunte.it da parte delle aziende Masi Agricola e Futura 14, al fine di vigilare sul rispetto della normativa di settore che disciplina le denominazioni tipiche per le produzioni vitivinicole, e – se del caso – assumere ogni più opportuna iniziativa. Nello svolgimento della funzione di tutela dei produttori e di informazione e tutela del consumatore che il legislatore riconosce ai ...
  • 14 Agosto 2019

    Amarone della Valpolicella DOP, modifiche disciplinare – GURI n. 190

    ITALIA - Modifiche ordinarie al disciplinare di produzione della denominazione di origine controllata e garantita dei vini Amarone della Valpolicella DOP Fonte: GURI n. 190 del 14/08/2019
  • 27 Maggio 2019

    Amarone della Valpolicella DOP, proposta modifica disciplinare – GURI n. 122

    ITALIA - Proposta di modifica del disciplinare di produzione della denominazione di origine controllata e garantita dei vini Amarone della Valpolicella DOP. Fonte: GURI n. 122 del 27/05/2019
  • 11 Maggio 2019

    Vini Valpolicella, conferma incarico al Consorzio – GURI n. 109

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio per la tutela dei vini Valpolicella a svolgere le funzioni di promozione, valorizzazione, vigilanza, tutela, informazione del consumatore e cura generale degli interessi, di cui all'art. 41, comma 1 e 4, della legge 12 dicembre 2016, n. 238, sulle DOCG Amarone della Valpolicella e Recioto della Valpolicella e sulle DOC Valpolicella e Valpolicella Ripasso Fonte: GURI n. 109 dell'11/05/2019
  • 24 Aprile 2019

    Il vino rilancia finanziando anche l’incoming

    Dalle azioni svolte per la promozione all'estero del vino made in Italy con fondi Ue potrebbero presto arrivare anche importanti ricadute positive sull'enoturismo in Italia. La misura di promozione con risorse dell'Ocm vino (Organizzazione comune di mercato) è in vigore dal 2009 e stanzia circa 102 milioni di euro l'anno per cofinanziare (al 50%) progetti sui mercati esteri. All'interno di questa misura c'è in particolare un'azione prevista tra quelle finanziabili che potrebbe presto garantire importanti ritorni sull'enoturismo: si tratta dell'azione di "incoming", ovvero la possibilità di ...
  • 6 Febbraio 2019

    Amarone della Valpolicella DOP futuro nei mercati asiatici

    «DRY, red and cordial» (secco, rosso e cordiale) lo definiva Ernest Hemingway in un romanzo del 1950. Parlava del Valpolicella, vino di cui il grande scrittore-giornalista americano era un estimatore. Quasi 70 anni dopo la Valpolicella (ventaglio di vallate a nord di Verona, tra il lago di Garda e i monti Lessini) è uno dei grandi territori del vino italiano; le sue uve autoctone (principalmente Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara), opportunamente appassite, creano un triangolo di eccellenza dove al vertice sta l'Amarone, ai due angoli in basso il Ripasso e il dolce Recioto. L'Amar...
  • 20 Dicembre 2018

    Vino 2018, Franciacorta DOP, Amarone della Valpolicella DOP e Prosecco DOP le denominazioni più vendute

    È il Franciacorta DOP a conquistare il gradino più alto del podio come denominazione più venduta nel 2018 (10%). A rilevare la leadership è l'Osservatorio Signorvino-Nomisma attraverso un monitoraggio di 15 punti vendita sul territorio. La classifica elaborata vede al secondo posto l'Amarone della Valpolicella DOP (9% con il prezzo medio maggiore di 45,5 euro) l'insieme tra Prosecco DOP e Conegliano Valdobbiadene-Prosecco DOP (9%) e il Brunello di Montalcino (4%). Tra i prodotti enologici invece che hanno registrato una crescita maggiore ci sono Lugana, Rosso di Montalcino e Pinot Nero, ...
  • 29 Ottobre 2018

    Veneto, una vigna d’oro che piace all’estero

    Tra i filari del Veronese e sulle colline del Trevigiano nasce l'oro enologico del Veneto: i vini veronesi e il Conegliano Valdobbiadene - Prosecco rappresentano la punta avanzata del Nordest e uno dei comparti produttivi più in salute dell'intero made in Italy. Nello specifico, a crescere a doppia cifra è il Conegliano Valdobbiadene- l Prosecco di (+23,8 milioni di euro pari a +14,3%), primo e unico distretto dei vini triveneti che compare nella parte alta della classifica delle migliori crescite distrettuali nazionali. Una conferma inequivocabile dell'incredibile scia di crescita che ...
  • 26 Settembre 2018

    Marchi italiani sconosciuti in Cina

    Le Ferrari, il Barolo, Gucci, la pasta. E poi? La verità è che in Cina il grosso dei simboli del made in Italy è ancora sconosciuto a sette consumatori di classe medio-alta su dieci. Per i marchi dello stile italiano è una brutta notizia, quella che esce dall'indagine dell'Osservatorio Paesi terzi di Business Strategies sul posizionamento del made in Italy in Cina condotta lo scorso giugno da Nomisma Wine Monitor. Tra Pechino, Shanghai, Canton e Hong Kong, c'è ancora molto lavoro da fare. Tra i brand più noti, al primo posto ci sono le rosse di Maranello, riconosciute dal 18% dei ...
  • 29 Agosto 2018

    Vini su internet, è il Prosecco DOP il re dei social media

    Anche il vino è sempre più "instagrammabile", lo dimostra il Prosecco DOP. Come emerge da un'analisi condotta da WineNews sul social network di riferimento di chi ha tra i 18 e i 30 anni, e che conta ormai più di un miliardo di utenti in tutto il mondo, decine di miliardi di post, accompagnati dagli immancabili hashtag. Nell'analisi sui tag più utilizzati e le produzioni più popolari al mondo, tra i vini italiani stravince il Prosecco DOP (#prosecco), a cui sono dedicati ben 2.677.441 post (a cui vanno aggiunti i 117.514 post messi insieme dal popolare hashtag #proseccotime), seguito dal ...