• 23 maggio 2017

    Registrata una IGP in Indonesia: la numero 24 fra le IG Food extra UE

    Arrivano a 24 le IG Food extra UE grazie alla registrazione del nuovo prodotto indonesiano: il Kopi Arabika Gayo IGP. Si tratta del primo prodotto registrato dall'Indonesia e appartiene alla Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.). (STATISTICHE UE e EXTRA-UE >>). Kopi Arabika Gayo IGP - Indonesia Classe 1.8. Altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie, ecc.) Reg. Ue 2017/870 del 15.05.2017 - GUUE L 134 del 23.05.2017 Descrizione del prodotto: Il Kopi Arabika Gayo IGP designa il caffè trasformato mediante il tipico metodo «semi lavato Sumatra» noto anche come metodo di «decorticatura per via umida» (in appresso «metodo di decorticatura per via umida») e che presenta le seguenti caratteristiche: gusto uniforme, acidità netta (nessun indicatore, soltanto un effetto sensoriale/organolettico durante la degustazione del caffè), poco amaro, aroma intenso. Nelle montagne di Gayo si coltivano soltanto le varietà Arabica, ...
  • 23 maggio 2017

    Tutto pronto per Cantine Aperte 2017

    In tutta Italia, in oltre 800 cantine, e all’insegna della passione per il vino ma anche della cultura dei territori, e della solidarietà, tra la ricerca sul cancro da finanziare (con Airc) ed i territori terremotati da sostenere per aiutarli a ripartire (dalle Marche ad Amatrice e non solo): si avvicina l’edizione n. 25 di Cantine Aperte, di scena il 27 e 28 maggio, nell’evento più importante firmato dal Movimento per il Turismo del Vino, con tante attività tra sport, musica e natura, legate al nettare di Bacco. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell'affinamento. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune. ...
  • 23 maggio 2017

    Kopi Arabika Gayo IGP, iscrizione denominazione – GUUE L 134

    INDONESIA - Iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette Kopi Arabika Gayo IGP - Classe 1.8. Altri prodotti dell’Allegato I del trattato (spezie ecc.) Fonte: GUUE L 134 del 23/05/2017
  • 23 maggio 2017

    Nocellara del Belice DOP, riconoscimento del Consorzio – GURI n. 118

    ITALIA - Riconoscimento del Consorzio di tutela e valorizzazione dell'oliva da tavola Nocellara del Belice DOP e attribuzione dell'incarico di svolgere le funzioni di cui all'articolo 53 della legge 24 aprile 1998, n. 128, come modificato dall'articolo 14, comma 15, della legge 21 dicembre 1999, n. 526, per la Nocellara del Belice DOP. Fonte: GURI n. 118 del 23/05/2017
  • 22 maggio 2017

    Newsletter Qualivita 22/05/2017

    Temi principali: Prosecco DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP, Monferrato DOP, Garda DOP, Delle Venezie DOP,Pizza Napoletana STG, Economia Agricola, Indagine Istat, Produzione Vitivinicola, Consumi
  • 22 maggio 2017

    Desita Award- Pizza experience: via al contest internazionale

    Desita Award - Pizza experience, un design contest internazionale che intende portare innovazione e attualità nel mondo della pizza attraverso il coinvolgimento di designer e creativi under 35. L'iniziativa, ideata e promossa da Desita (realtà internazionale Concorso di design specializzata nella realizzazione di brand, concept e format in tutto il mondo) in collaborazione con un Tuttofood e alla Fondazione Qualivita, si pone l'obiettivo di valorizzare, intende portare innovazione e attraverso l'approccio innovativo e attualità nel mondo della pizza creativo dei designers under35. Un innovativo concorso  per valorizzare l’esperienza a 360 gradi attorno alla pizza, un vero simbolo del made in Italy che a livello di ristorazione internazionale ha bisogno di ritrovare il legame con i suoi prodotti autentici DOP e IGP. INFO E ISCRIZIONI SU WWW.DESITAAWARD.COM Il concorso si concluderà il 30 settembre 2017. Al vincitore un premio in denaro e l’opportunità di presentare ...
  • 22 maggio 2017

    ISTAT – Economia agricola 2016: occupati, investimenti, prezzi

    L'Italia con 30 miliardi nel 2016 è al primo posto nella UE per livello di valore aggiunto agricolo e tra i primi tre per le performance di ortofrutta, vino e olio. Le attività connesse si confermano il motore dell'agricoltura italiana che dà sprint anche all'occupazione, ma il settore continua a essere zavorrato dal trend ribassista dei prezzi dei prodotti. Il report Istat sull'andamento dell'economia agricola 2016 è un quadro in chiaroscuro. Un anno non brillante sul fronte produttivo, soprattutto per il difficile andamento climatico, che ha portato a un calo del -5,4% del valore aggiunto. Molte però le luci che confermano la vitalità del settore, dalla crescita dell'occupazione (+2,3% i dipendenti e +0,3% gli autonomi) e delle retribuzioni, all'incremento degli investimenti del +3,1% in valori correnti e del +3,5% in volume. Nel periodo 2000-2016 i prezzi alla produzione sono cresciuti meno della metà di quelli degli input acquistati, che dal 2008 sono stati gonfiati ...
  • 22 maggio 2017

    Parmigiano Reggiano DOP, ripartono i listini

    Lievi passi avanti anche per i listini del Parmigiano Reggiano DOP in concomitanza con il lancio del nuovo piano promozionale 2017 da parte del Consorzio di tutela  (per  il quale sono stati stanziati circa 12 milioni). Ieri alle borse merci del comprensorio produttivo sono state le categorie di maggiore pregio a rompere una stabilità dei listini che durava da circa un mese. A cominciare dalla tipologia "premium" che è quella delle forme con almeno 30 mesi di stagionatura, quotate in media 11,775 al chilo e che con un progresso dello o,42 % rispetto alla scorsa settimana hanno compiuto un deciso passo in avanti nella marcia di avvicinamento a quota 12 euro.  Importante anche il progresso messo a segno dalle forme conalmeno 24mesi di stagionatura che con una quotazione media di 11,025 euro (+o45%) hanno superato la soglia deglic11 euro. Invariate invece le forme con almeno 18 mesi (a quota 1o,4 euro) e quelle base con almeno 12 mesi ferme a quota 9,7 euro. Fonte: Sole 24 ...
  • 22 maggio 2017

    Corsa continua ai nuovi vigneti: presentate domande per 164mila ettari

    Continua la corsa ai vigneti. Dopo il boom già registrato nel 2016 in Italia le nuove domande di autorizzazione all'impianto (le licenze che bisogna detenere insieme alla titolarità del vigneto per produrre vino) nel 2017  hanno fatto registrare un nuovo record. A fronte di una disponibilità di 6.458 ettari l'anno (un budget pari all'1% del vigneto Italia) sono state presentate richieste di nuove autorizzazioni per 164mila ettari: 25 volte di più. Significativi anche i dati regionali. Secondo le cifre rese note dall'Unione italiana vini le prime regioni per numero di richieste sono ancora una volta quelle del Nord Est. Sulla scorta dei due fenomeni enologici di questi anni, Prosecco DOP e Pinot Grigio DOP, Veneto e Friuli Venezia Giulia hanno presentato domande per piantare rispettivamente 9omila e 29mila nuovi ettari di vigneto (a fronte di una disponibilità di 866 ettari il Veneto e 249 il Friuli). E considerato che in Veneto ci sono 86mila ettari di superfici vitate e in ...
  • 22 maggio 2017

    Ecco le novità del Monferrato Nebbiolo DOP

    Si punta decisi sull'alta qualità con rese in vigna molto contenute con la modifica al disciplinare Monferrato Nebbiolo DOP, approvata all'unanimità dal Comitato Vitivinicolo regionale mercoledì scorso, anche l'enologia dell'Astigiano, e più in generale tutto il Monferrato, potrà fregiarsi di due tipologie di nebbiolo, vitigno da sempre presente in questo areale: "Monferrato Nebbiolo" e "Monferrato Nebbiolo Superiore". "Di fatto - rileva il presidente di Coldiretti Asti, Roberto Cabiale - viene regolarizzata una situazione da sempre presente nel Monferrato. Il Nebbiolo è sempre stato coltivato, anche perché era già un vitigno raccomandato dalla Regione Piemonte, ed è anche da sempre vinificato da numerosissimi vignaioli. Pur avendo quindi tutte le caratteristi per potersi fregiare di una DOP, finora non era possibile farlo. E' così che l'inserimento del nebbiolo nella DOP Monferrato, ora colmerà questa lacuna. Per i viticoltori è sicuramente un'opportunità in più per ...
  • 22 maggio 2017

    Il Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP rinnova il CdA

    Innocente Nardi è stato confermato presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP. Sarà affiancato in questo mandato dai vicepresidenti Valerio Fuson, direttore tecnico di Villa Sandi, e Giuseppe Collatuzzo, rappresentante della Cantina Sociale di Conegliano e Vittorio Veneto. «In questi sei anni il lavoro di squadra del consiglio di amministrazione e dei soci del Consorzio ha permesso di raggiungere obiettivi importanti per la denominazione, creando valore per il territorio e per la comunità del Conegliano Valdobbiadene. La stessa candidatura Unesco - afferma Nardi rappresenta un passo importante nella valorizzazione e tutela del territorio. Ma non solo: abbiamo perfezionato il nostro protocollo viticolo che si conferma uno strumento molto avanzato sulla strada della sostenibilità ambientale». «La riconferma di Innocente Nardi è garanzia di scommessa vincente per i viticoltori delle colline di Conegliano e Valdobbiadene - dichiara il presid...
  • 22 maggio 2017

    Stelvio DOP, conferma incarico al Consorzio – GURI n. 117

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio Formaggio Stelvio - Konsortium Stilfser Käse a svolgere le funzioni di cui all'articolo 14, comma 15, della legge 21 dicembre 1999, n. 526, per la DOP/IGP «Stelvio» o «Stilfser». Fonte: GURI n. 117 del 22/05/2017
  • 19 maggio 2017

    Newsletter Qualivita 19/05/2017

    Temi principali: Asiago DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Mortadella Bologna IGP, Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale IGP, Pasta di Gragnano IGP, Mozzarella di Bufala Campana DOP, Pomodoro di Pachino IGP, Prosecco DOP, Coppa Piacentina DOP, Pancetta Piacentina DOP, Salame Piacentino DOP, Bürgstadter Berg DOP, Darnibole DOP, Terrasses du Larzac DOP, Hi-tech vino, Accordo bilaterale Cina, Agrumi, Export, Promozione, Formazione, Ristorazione, Legislazione
  • 19 maggio 2017

    Consorzi del Prosecco DOP, al via vigneti hi-tech per salvaguardare il territorio

    Il futuro delle viti in collina? In mano a bracci meccanici dotati di sensori ottici. Ma anche a strumenti in grado di nebulizzare fitofarmarci senza disperderli. Non c'è altra via per rendere la miniera d'oro dei filari del Prosecco sempre più sostenibile e meno schiava di pesticidi e diserbanti. Almeno secondo i Consorzi di Tutela Prosecco DOC, Asolo Montello Prosecco DOP e Conegliano Valdobbiadene DOP, nonché Condifesa Treviso, l'associazione che si occupa di proteggere le attività agricole del territorio. Eppure c'è chi vede nella meccanizzazione spinta un pericolo. L'affondo viene dal consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni, dopo l'ok della Terza Commissione alla delibera di Palazzo Balbi che stanzia 16,2 milioni di euro (fondi in gran parte comunitari) per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti. «Così il territorio diventa una monocultura ad altissimo impatto, vista la pioggia di contributi per far fuori i vecchi vigneti e favorire la meccanizzazione - ...
  • 19 maggio 2017

    DOP IGP: gioco di squadra tra i marchi Ue campani

    Gioco di squadra per le DOP campane: Mozzarella di Bufala Campana DOP, Melannurca Campana IGP e San Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino DOP, ma il brand chiave è la Pasta di Gragnano IGP. Gioco di squadra tra prodotti diversi in particolare sui mercati esteri e sinergie reali tra brand territoriali e brand aziendali. Sono questi i due principali obiettivi per i prodotti alimentari campani DOP e IGP così come emerso nei giorni scorsi all'incontro "La Pasta di Gragnano IGP incontra i prodotti DOP e IGP della Campania" che si è tenuto nell'ambito della manifestazione "Ligami di pasta" alla Città della Scienza a Napoli. A livello nazionale la Campania con 25 marchi DOP e IGP (ai quali vanno aggiunte 29 etichette di vini a denominazione d'origine) tra le regioni è preceduta solo da Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Toscana e Sicilia e viene prima del Piemonte che ne ha 23. Di grande rilievo anche il numero di operatori: tra produttori agricoli, allevatori e trasformatori ...
  • 19 maggio 2017

    Asiago DOP record di esportazioni e crescita nei consumi

    Per l'Asiago DOP nel 2016 cresciuti consumi interni ed export.  E'un bilancio positivo quello tracciato nei giorni scorsi dall'assemblea del Consorzio di tutela Asiago DOP. Nel 2016 infatti grazie al piano di programmazione dell'offerta la produzione è calata del -3,35% mentre i consumi sono cresciuti del +2,1% in volume e del +1,3% in valore.  Un risultato, quest'ultimo, in netta controtendenza con la flessione fatta registrare dal comparto dei formaggi semiduri (secondo Gfk-Esirisko il calo 2016 è stato del -1,7% in valore e del -1,3% in volume). In particolare i consumi di Asiago DOP sono cresciuti del +2,1% presso le famiglie e del +2,3% presso la GDO. I positivi effetti del piano di programmazione della produzione si sono fatti sentire anche sul fronte degli stock che a fine 2016 hanno fatto registrare un arretramento rispetto al 2015. “Aspetto quest'ultimo - confermano al Consorzio - che ci ha consentito di avviare il 2017 con premesse migliori rispetto a quelle dello ...