Researches & studies

banner-researches-studiesresearchesstudies1-N
In questa sezione, Fondazione Qualivita mette a disposizione dei partecipanti al progetto di formazione collegato al programma FRAM i principali studi e ricerche provenienti da fonti ufficiali, utili a acomprendere analizzare il sistema europeo delle denominazioni di origine e delle indicazioni e geografiche.

  • 21 luglio 2016

    EUROPEAN COMMISSION – Report annuale commercio agri-food

    "Annual Agri-food trade report 2015" - L'Unione Europea conferma la sua posizione numero 1° come esportatore agroalimentare nel mondo: nel 2015 l'export agroalimentare ha raggiunto 129 miliardi di euro (+5,7% di incremento annuo), oltre il 7% di tutte le merci esportate dalla UE, assicurando un surplus commerciale netto di 16 miliardi di euro. L'intera produzione del settore agricolo dell'Unione Europea è stato valutata 410 miliardi di euro nel 2015: l'agricoltura e l'industria alimentare e delle bevande insieme impiegano milioni di persone, pari al 7,5% dell'occupazione e il 3,7% del valore aggiunto totale nella UE. Anche se alcuni Stati membri e settori hanno risentito dell'embargo russo e dei prezzi mediamente bassi del mercato mondiale, la performance del commercio agricolo globale dell'UE è stata positiva nel 2015. Phil Hogan, commissario europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale ha commentato:"La nostra performance commerciale continua ad essere una vera e ...
  • 13 maggio 2016

    EUIPO – Contraffazione IG nell’Unione Europea

    EUIPO (Eropean Union Intellectual Proprerty Office). Violazione delle Indicazioni Geografiche protette per vino, liquori, prodotti agricoli e prodotti alimentari nell’Unione Europea Il giro d’affari della contraffazione su cibi e bevande certificati DOP e IGP vale almeno 4,3 miliardi di euro, circa il 9%della produzione legale. Mentre il danno ai consumatori – che credono, in buona fede, di comprare prodotti originali e invece acquistano quelli che non lo sono – ammonterebbe a circa 2,3 miliardi di euro (pari al 4,8% del totale acquisti). E’ il quadro tracciato da un’analisi pubblicata ad aprile dell’Euipo, l’Agenzia UE per la tutela della proprietà intellettuale, attraverso stime basate sui dati forniti da 17 Paesi UE (per i quali è accertato che la contraffazione di DOP e IGP raggiunge un giro d’affari di oltre 3,5 miliardi di euro mentre relativamente ai controlli di 17 Stati Membri che rappresentano l’82% del mercato dei prodotti IG: circa 23.000 ...
  • 24 febbraio 2016

    EUROPEAN COMMISSION – Controlli su DOP, IGP, STG: Overview report 2012-2014

    Il Reg. UE 1151/2012 (Pacchetto Qualità) attribuisce ai Paesi membri la responsabilità primaria in ordine ai controlli pubblici ufficiali per i prodotti agroalimentari DOP, IGP e STG nell'intero corso delle filiere (“from the farm to the fork”). Le amministrazioni nazionali dovrebbero pianificare l'audit, in ottica di prevenzione delle frodi, al pari di quanto avviene per la sicurezza alimentare. Ma si riscontrano carenze, le più gravi proprio nella distribuzione finale ai consumatori: la maggior parte dei Paesi membri effettua i controlli prima che i prodotti siano immessi in commercio, senza indagare su porzionatura, riconfezionamento ed etichettatura. Questo il punto principale che emerge dal report della Commissione europea relativamente ai controlli eseguiti sui prodotti DOP, IGP e STG, nel periodo 2012-2014, in otto Paesi aderenti (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Italia, Olanda, Slovenia, Repubblica Slovacca, Regno Unito). Emerge che si perdono di spesso ...
  • 10 novembre 2015

    COMMISSIONE UE – IG e TRIPs: 10 anni dopo

    La Guida "Geographical indications and TRIPs: 10 Years Later… A roadmap for EU GI holders to get protection in other WTO Members”, commissionata e finanziata dalla Commissione europea e realizzata dalla O'Connor and Company European Lawyers, ha l'obiettivo di descrivere lo stato della protezione legale internazionale delle Indicazioni geografiche a dieci anni dall'approvazione del TRIPs, l'accordo siglato nell'ambito del WTO sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale. Lo studio è suddiviso in due parti: nella prima parte, costituita dai primi tre capitoli, viene presentato un excursus dei principali trattati internazionali in materia di IG, compreso il TRIPs e gli accordi bilaterali dell'UE, vengono poi esposte le difficoltà incontrate dai produttori europei nella protezione delle DOP/IGP al di fuori dei confini dell'Unione e fornite raccomandazioni e suggerimenti per rafforzarne la tutela. La seconda parte contiene una rassegna dei requisiti previsti in circa 160 ...
  • 15 aprile 2014

    Studio sulla valutazione del valore aggiunto dei prodotti DOP/IGP

    Un estratto dello studio Areté in lingua inglese finalizzato a valutare dal punto di vista economico il valore aggiunto di produzione di un prodotto IG. La valutazione ha esaminato l'intera filiera - ma con una particolare attenzione per i produttori (in particolare gli agricoltori) - attraverso un confronto con i corrispondenti prodotti "standard".
  • 5 marzo 2013

    Le IG europee valgono 54 mld – Commissione Europea

    Lo studio della Commissione Europea - DG AGRI analizza nel dettaglio i valore totale dei prodotti a Indicazione Geografica in tutti i Paesi dell'unione. Sono stati presi in considerazione i prodotti delle categorie WINES, SPIRITS, FOOD e AROMATIZED WINE. I dati si riferiscono alla produzione 2010. Il valore stimato delle IG si attesta a circa 54 miliardi.
  • 26 settembre 2012

    Study inventory of certification schemes for agricultural products and foodstuffs

    Lo studio, condotto nel 2010 dalla società di consulenza Areté per conto della Commissione Europea, contiene la catalogazione degli schemi di certificazione utilizzati per i prodotti agricoli e alimentari nei 27 Paesi membri UE. inventory-data-aggregations_en.pdf global-view-policy-area_en.pdf global-view-production-process_en.pdf global-view-sectors_en.pdf
  • 31 dicembre 2010

    Quality linked to geographical origin and geographical indications

    Lo studio è curato dal programma del FAO "Quality&Origin", dedicato ai prodotti ad Indicazione Geografica. Oggetto della ricerca è l'analisi di sei case studies di prodotti IG asiatici: Kintamani Bali Arabica coffee (Indonesia); Kampong Speu palm sugar (Cambogia); Jinhua ham (Cina); Uvs sea buckthorn fruit (Mongolia); Darjeeling tea (India); Nakornchaisri pummelos (Tailandia). FAO_quality_linked_to_GI_case_studies_Asia.pdf FAO_quality_linked_to_GI_case_studies_Asia_PART_II.pdf FAO_quality_linked_to_GI_case_studies_Asia_PART_III.pdf FAO_quality_linked_to_GI_case_studies_Asia_PART_VI.pdf