OQ-SISTEMA IG

Osservatorio Qualivita Sistema IG

  • 21 luglio 2017

    Chianti Classico DOP, Zingarelli: “Dagli investimenti in vigna, uve eccellenti”

    Sergio Zingarelli, dopo una ventennale esperienza nel Cda, da 5 anni è presidente del Consorzio Vino Chianti Classico, che rappresenta circa il 96% dei produttori della DOP e si conferma uno dei principali referenti delle istituzioni nazionali e comunitarie per il settore vitivinicolo, custode di una delle tradizioni più belle della Toscana. Durante la sua presidenza,  sono stati introdotti due importanti cambiamenti  e  si sono svolti i grandi festeggiamenti per i 300 anni di storia, dal 1716, quando il Granduca Cosimo III de' Medici decise di delimitare con un bando, alcuni territori particolarmente vocati per la produzione di vini di alta qualità.  Durante la sua presidenza c’è stato un forte rinnovamento di immagine, a cominciare dal logo del Chianti Classico. “Ci lavoravamo già da prima della mia presidenza, nella consapevolezza di quanto sia  determinante avere un’identità molto forte, riuscire a  differenziare il simbolo legato a una delle denominazio...
  • 10 luglio 2017

    CETA, AICIG E Federdoc confermano l’appoggio all’accordo con il Canada

    AICIG conferma il proprio appoggio all’accordo commerciale ed economico globale CETA, fermo restando tuttavia che esso non debba in alcun modo rappresentare un punto di riferimento per gli accordi di libero scambio tra l’UE ed i Paesi Terzi. A farsi portavoce di siffatto messaggio è il Presidente di AICIG Cesare Baldrighi, il quale ci tiene a precisare che “l’Associazione rappresentativa di oltre il 90% delle produzioni italiane tutelate, esprime una valutazione tutto sommato positiva sull'accordo CETA raggiunto con il Canada che, essendo un paese di diritto anglosassone basato quindi sul sistema del marchio d’impresa, non riconosceva in precedenza nessuna tutela ai prodotti a denominazioni di origine. Il fatto che un paese nord americano riconosca il principio delle Indicazioni Geografiche e del loro valore pubblico, apre un varco al duro fronte USA che si oppone a tale principio e che é organizzato attraverso il Consortium For Common Food Names. espressione dell'US ...
  • 7 luglio 2017

    Consorzio Salumi DOP Piacentini: serie di eventi per raccontare il valore delle DOP e IGP

    L’Italia è il paese, all’interno della Comunità Europea, con il maggior numero di prodotti tutelati (DOP e IGP), l’Emilia Romagna è la regione che ne ha il maggior numero, ben 44, nonostante ciò ancora pochi conoscono il valore e cosa significano i loghi DOP e IGP e che differenza sostanziale esiste tra le due categorie di prodotti tutelati. Per questo il Consorzio di tutela Salumi DOP Piacentini, invitato dall'Associazione “Le Nostre Radici” con sede presso la località Pescarola – Quarto (PC), ha organizzato una serie di incontri per arricchire le conoscenze sui nostri salumi DOP. Roberto Belli, direttore della struttura consortile, ha spiegato quali sono i compiti istituzionali che è tenuto a svolgere, su incarico del Ministero delle Politiche Agricole, un Consorzio di tutela e cosa sta alle spalle di un prodotto tutelato in termini di controlli aggiuntivi a cui si devono attenere i produttori e quali maggiori garanzie sono offerte ai consumatori. Alessandra ...
  • 7 luglio 2017

    Consorzio Grana Padano DOP: “CETA favorisce l’aumento dell’export”

    “Valutiamo positivamente un accordo che, sia nel metodo, sia nell'effetto finale, dovrebbe offrire importanti possibilità di sviluppo per realtà produttive come le nostre”. Parte da questa considerazione, Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano, il prodotto DOP più consumato del mondo con oltre 4 milioni e 800 mila forme annue, per commentare l'accordo commerciale Ue-Canada (Ceta). 'L'accordo, seppur frutto di evidenti compromessi, potrebbe aprire interessanti prospettive di aumento del nostro export - prosegue il presidente Baldrighi - e sancire un principio per noi fondamentale, ovvero il riconoscimento delle Indicazioni Geografiche e delle relative denominazioni, anche per quanto riguarda direttamente il settore lattiero-caseario. Con l'accordo l'incremento delle importazioni canadesi di formaggi di alta qualità dall'Unione Europea a dazio zero passeranno da 12.000 a 29.000 tonnellate". "Le aspettative per le esportazioni di Grana Padano ...
  • 6 luglio 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, il CdA conferma Raimondo: “Più forti per le sfide future”

    Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP riconferma come presidente Domenico Raimondo. Ieri pomeriggio, nella seduta d’insediamento del nuovo Consiglio di amministrazione eletto il 21 giugno scorso, è stata rinnovata la fiducia al presidente uscente, con una sola astensione. Quarantasei anni, salernitano, una passione per la politica e l’equitazione, quarta generazione di “mastro casaro”, Raimondo è al suo terzo mandato da presidente e resterà in carica per il prossimo triennio. Confermati anche i due vicepresidenti previsti dallo Statuto: Letizia Gallipoli per la componente degli allevatori e Vito Rubino per i trasformatori. Una scelta all’insegna della continuità, che ha l’obiettivo di rafforzare la squadra di governo dell’organismo di tutela e consolidare il lavoro già avviato. Sono state distribuite anche le deleghe ai consiglieri: i rapporti istituzionali sono affidati a Marco Nobis e Vito Rubino; l’amministrazione ad Antonio Sorren...
  • 6 luglio 2017

    Consorzio Prosciutto San Daniele DOP: “CETA accordo positivo”

    "Il Consorzio del prosciutto di San Daniele esprime una valutazione positiva relativamente ai risultati ottenuti con il CETA, accordo economico e commerciale globale tra Unione Europea e Canada approvato dal Parlamento Europeo, con l’obiettivo di proteggere i prodotti agricoli e gli standard sociali, aumentare il commercio in beni e servizi, incrementare gli investimenti, tra i due paesi". Il Ceta, infatti, riconosce il diritto di commercializzare sul mercato canadese i prodotti agroalimentari europei oggetto dell’accordo, utilizzando i rispettivi nomi in quanto contenenti le indicazioni geografiche di origine e provenienza. Grazie a tale accordo, dopo oltre 30 anni, sarà finalmente possibile commercializzare sul mercato canadese il prosciutto friulano utilizzando il proprio nome e il proprio marchio. In Canada, come in molti altri paesi del mondo, non esisteva un sistema di riconoscimento e protezione di prodotti agroalimentari con denominazione d’origine territoriale. ...
  • 5 luglio 2017

    CETA, Radicchio Rosso di Treviso IGP: il Consorzio felice a metà: Rosso ok, timori sul variegato

    «C'è l'orgoglio per il riconoscimento del Radicchio Rosso di Treviso IGP tra i prodotti tutelati, ma anche preoccupazione perla possibilità di maldestre imitazioni». Così Paolo Manzan, presidente del Consorzio di Tutela del Radicchio Rosso di Treviso IGP e Variegato di Castelfranco IGP nel dibattito sul trattato Ceta. «Che il Rosso sia uno dei 41 prodotti Made in Italy tutelati dal Ceta, su 291 DOP e IGP, ci dà soddisfazione, è il riconoscimento di 20 anni di lavoro, tanti sono gli anni di impegno del Consorzio nella tutela e promozione internazionale di questo prodotto», precisa, «ma siamo in allerta per il mercato nordamericano, tra i più insidiosi per cicorie generiche vendute con il nome "Treviso", con enormi volumi di affari ai danni dei nostri piccoli produttori». E c'è paura per il comparto dei radicchi veneti: «Sono stati esclusi il Radicchio Variegato di Castelfranco IGP, il Radicchio di Chioggia IGP e il Radicchio di Verona IGP, e continueremo a fare ...
  • 30 giugno 2017

    Prosecco DOP, dimissioni nel CdA del Consorzio trevigiano

    “In questi dieci anni ho vissuto intensamente un percorso che ha letteralmente stravolto l’immaginario enologico di quest’area, e non solo, dimostrando che, volendo, si può pensare, realizzare e governare un settore economico a condizione che ve ne sia la volontà. Unico rammarico, la mancata costituzione di un consorzio unico che operasse fin dall'inizio a favore delle tre distinte denominazioni, il Prosecco DOP e il Conegliano-Valdobbiadene DOP e Asolo Montello DOP.” È l’incipit estratto dalla lettera di dimissioni presentata in questi giorni dal Vicepresidente Fulvio Brunetta al CdA del Consorzio di tutela del Prosecco DOP, ente nato su impulso della filiera vitivinicola trevigiana e dello stesso Brunetta che ne divenne il primo Presidente. Una lettera che ripercorre la storia in un uomo, del suo impegno, del suo coraggio. Una lettera che traccia il percorso di una realtà oggi guardata e riconosciuta dal mondo intero come straordinaria, a partire dal momento ...
  • 30 giugno 2017

    Agroalimentare: AICIG plaude all’accordo tra Mipaaf, Federdistribuzione e Anc-Conad

    Plauso da parte dell’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche AICIG nei confronti dell’accordo firmato dal Mipaaf con Federdistribuzione e Anc-Conad, volto a favorire pratiche commerciali leali e contrastare il caporalato, promuovendo di fatto un Codice Etico applicabile all'intera filiera agroalimentare. Sulla base di siffatto accordo, le organizzazioni della GDO si impegnano a non fare più ricorso alle aste elettroniche inverse al doppio ribasso per l’acquisto di prodotti agricoli ed agroalimentari. “AICIG sposa pienamente l’iniziativa portata avanti da Mipaaf, Federdistribuzione e Anc–Conad - commenta il Presidente Cesare Baldrighi– soprattutto per la parte che concerne le aste on line: con questo sistema le DOP e le IGP vengono fortemente penalizzate e i Consorzi tutti da tempo si oppongono a questa pratica, affermando con ragione che le aste on line non sono appropriate per le caratteristiche dei prodotti a Indicazione Geografica”. Obiettivo ...
  • 28 giugno 2017

    Tre eccellenze DOP e IGP entrano a far parte di Isit

    Cresce ulteriormente la rappresentanza dell’associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT) grazie all'ingresso dei tre Consorzi dei prodotti Coppa di Parma IGP, Prosciutto di Carpegna DOP e Salame Felino IGP. L’ammissione dei nuovi Consorzi è avvenuta ufficialmente nel corso dell’ultima Assemblea di ISIT, svoltasi a Parma pochi giorni fa. Costituitosi nel giugno 1999, ISIT svolge azioni di coordinamento strategico e operativo tra i Consorzi di tutela della salumeria italiana che vi aderiscono e si fa portavoce di un comparto sempre più fiore all’occhiello per il settore agroalimentare del nostro Paese. “E’ sempre una grande soddisfazione, come Presidente di ISIT - ha affermato Lorenzo Beretta - accogliere nuovi Consorzi nel nostro Istituto. Ciò permette di essere sempre più rappresentativi nel comparto della salumeria DOP e IGP, creare importanti sinergie ed operare per il raggiungimento di obiettivi comuni anche nei confronti delle Istituzioni. ...
  • 28 giugno 2017

    Limone di Siracusa IGP, Moschella: “siamo in espansione, ma per competere servono infrastrutture e trasporti”

    Nel territorio di Siracusa ci sono 5.300 ettari di limoneto che rendono 150.000 tonnellate l’anno e rappresentano il 34% di tutti i limoni italiani. Qui i limoni sono coltivati da più di 1000 anni, ci sono aziende storiche a conduzione familiare che hanno instaurato un profondo legame tra il Limone di Siracusa e il territorio in cui cresce. Fabio Moschella guida il Consorzio di tutela Limone di Siracusa IGP  dal 2005, sei anni prima della Registrazione IGP, conquistata dopo un percorso  lento, complicato e difficile. Il Consorzio è stato riconosciuto nel 2014. Cosa è cambiato dopo il riconoscimento del Consorzio? “C’è stato un notevole aumento di produzione certificata, l’ultimo dato che abbiamo è del 2016, quando sono stati prodotti 3 milioni e mezzo di chili di limoni certificati IGP. Negli ultimi 4 anni il consumo di limoni è molto aumentato nel mondo e anche noi come Limone di Siracusa IGP abbiamo risentito di questa tendenza”. C’è un motivo che può ...
  • 27 giugno 2017

    Turismo enogastronomico: l’agroalimentare è la prima voce del budget delle vacanze

    Gli ultimi due ponti (25 aprile e 2 giugno) hanno dato sprint alla presenza dei turisti, molti dei quali hanno privilegiata la scelta degli agriturismi . Una ricerca realizzata, dalla Coldiretti ha ricordato che sono presenti in Italia oltre 22mila agriturismi. Lo studio evidenzia anche che circa un terzo della spesa di italiani e stranieri in vacanza in Italia è destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche, con una decisa svolta verso prodotti ad alto valore salutistico. «L'Italia - ha evidenziato il report - è leader mondiale nel turismo enogastronomico, ma anche ha conquistato nel 2017 il primo posto come Paese più sano al mondo secondo la classifica Bloomberg Global Health Index che analizza le condizioni di salute di 163 Nazioni». L'agroalimentare è la principale voce del budget delle vacanze che ha superato persino quella dell'alloggio e complessivamente si ...
  • 26 giugno 2017

    Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP: eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione

    L’assemblea dei soci del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, che resterà in carica per i prossimi tre anni. Nel CdA sono rappresentati sia gli allevatori sia i trasformatori. Molto alta l’affluenza alle urne, allestite nella sede del Consorzio all’interno delle Cavallerizze della Reggia di Caserta. Al voto si sono recati l’87 per cento dei soci trasformatori e il 48 per cento degli allevatori. L’assemblea ha approvato all’unanimità anche la relazione e il bilancio consuntivo 2016. Poi al termine dello scrutinio sono stati scelti gli 11 membri del CdA, che sono: Roberto Auriemma, Raffaele Barlotti, Tommaso Bisogno, Giancarlo Francia, Letizia Gallipoli, Silvia Mandara, Marco Nobis, Angelo Piccirillo, Domenico Raimondo, Vito Rubino e Antonio Sorrentino. Sarà il Consiglio di Amministrazione ad eleggere al proprio interno, nelle prossime settimane, il nuovo presidente e i due vicepresidenti del ...
  • 23 giugno 2017

    L’Erbaluce di Caluso DOP festeggia i 50 anni con una presidenza in rosa

    L'Erbaluce di Caluso DOP festeggia l'anniversario della denominazione e guarda avanti con ottimismo: cinquant'anni e una nuova giovinezza. L'unica DOCG (dal 2010) del capoluogo piemontese ha aperto le celebrazioni del cinquantennio con l'anteprima a cura di Confagricoltura Torino in cui sono stati forniti i dati di produzione e analizzate le prerogative dell'ultima annata. L'appuntamento vero e proprio con i festeggiamenti sarà a ottobre insieme al Consorzio di tutela Caluso Carema Canavese. Le novità iniziano proprio da qui, con un futuro dalle sfumature rosa per la presidenza affidata a una donna: Caterina Andorno, sommelier, espressione della Cantina della Serra di Piverone, titolare di un'azienda agricola e agrituristica ad Albiano d'Ivrea e con un'ampia esperienza nel mondo della comunicazione del vino. Andorno succede a Gian Lugi Orsolani, titolare dell'omonima maison appartenente al Comitato Grandi Cru d'Italia. Completano lo staff di presidenza i vice Alessandro ...
  • 22 giugno 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, nasce la prima scuola lattiero casearia al Sud

    Presentata a Caserta, in occasione dell'assemblea annuale del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, il progetto di formazione professionale nel settore lattiero caseario per gli imprenditori e casari del futuro. "In quattro mesi siamo riusciti a dar vita alla prima scuola di formazione del centro sud Italia nel settore lattiero caseario. L’accreditamento del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP nel sistema regionale colma un gap del Mezzogiorno e apre le porte a una formazione DOP di alta qualità, per insegnare sul campo ai nostri giovani un mestiere antico ma straordinariamente affascinante come quello del casaro”. L’assessore regionale alla Formazione, Chiara Marciani, ha presentato così la nascita della prima Scuola di formazione in Italia realizzata e gestita da un Consorzio di Tutela. L’obiettivo è da un lato creare i casari del futuro, trasmettendo così alle nuove generazioni una tradizione che risale al XII secolo, ...
  • 22 giugno 2017

    Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP, Mengoli: “certificazione vincente per consumatori, produttori e biodiversità”

    Nel 1998 le pregiate carni delle razze bovine Chianina, Marchigiana e Romagnola, sono state valorizzate con l’iscrizione nel registro UE delle IGP con il nome di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP; il Consorzio di Tutela è stato riconosciuto ufficialmente nel 2004 e Stefano Mengoli lo guida come presidente fin dalla sua costituzione. Quante cose sono cambiate in quasi 15 anni? “Tutto, eccetto che il presidente - dice sorridendo Stefano Mengoli. A parte gli scherzi, in questi anni sono cambiate tante cose, perché è stato un periodo impegnativo per il settore delle carni bovine. Dal 1995 al 2008 sono stati anni terribili, a causa della BSE, l'encefalopatia spongiforme bovina (Bovine Spongiform Encephalopathy), una malattia neurologica cronica, degenerativa e irreversibile che colpisce i bovini ma che si trasmette all’uomo, che tutti ricordano con il nome di “mucca pazza”. La BSE ha condizionato pesantemente il settore delle carni bovine “Le ...