Nuove registrazioni IG

  • 20 gennaio 2017

    Miel Villuercas-Ibores DOP – Spagna

    SPAGNA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 16/1 del 20/01/2017  è stata registrata la denominazione Miel Villuercas-Ibores DOP, che, nel comparto Food, è la numero 38 delle IGP del Regno Unito e la numero 62 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari inglesi. Spagna – Miel Villuercas-Ibores DOP Classe 1.4 Altri prodotti di origine animale (uova, miele, prodotti lattiero-caseari ad eccezione del burro, ecc.) Reg. UE 2017/93 del 10/01/2017 – GUUE L 16/1 del 20/01/2017 Descrizione dl Prodotto: Il Miel Villuercas-Ibores DOP è un miele ottenuto dalla flora autoctona elaborata dalle api Apis mellifera. In funzione dei differenti tipi di vegetazione si definiscono i seguenti tipi di miele: Miele monoflora di retama, Miele monoflora di castagno, Miele millefiori e Miele di melata. Metodo di produzione: Il Miel Villuercas-Ibores DOP è ricavato esclusivamente da arnie ubicate nella zona di produzione, la transumanza al di fuori di questa zona ...
  • 20 gennaio 2017

    Brillat-Savarin IGP – Francia

    FRANCIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 15/36 del 19/01/2017  è stata registrata la denominazione Brillat-Savarin IGP, che, nel comparto Food, è la numero 216 delle IGP della Francia e la numero 240 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari francesi. Francia – Brillat-Savarin IGP Classe 1.3 Formaggi Reg. UE 2017/91 del 10/01/2017 – GUUE L 15/36 del 19/01/2017 Descrizione dl Prodotto: Il Brillat-Savarin IGP designa un formaggio a pasta molle ottenuto da una cagliata lattica, fabbricato con latte vaccino e crema di latte vaccino, per il quale la prima immissione sul mercato ha luogo al più presto tre giorni dopo la cagliatura. Può essere venduto nelle tipologie fresco e stagionato. Metodo di produzione: Il latte destinato alla fabbricazione del Brillat-Savarin IGP è un tipo di latte vaccino intero, raccolto entro un massimo di due giorni a decorrere dal giorno della prima mungitura. La crema lavorata proviene unicamente dalla ...
  • 22 dicembre 2016

    Olio di Calabria IGP – Italia

    ITALIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 345 del 20/12/2016 è stata registrata la denominazione Olio di Calabria IGP - EVO, che, nel comparto Food, è la numero 123 delle IGP italiane e la numero 291 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari nazionali. Olio di Calabria IGP Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio, ecc.) Reg. Ue 2016/2301 dell0 08/12/2016 GUUE L 345 del 20/12/2016   Descrizione del Prodotto: l'Olio di Calabria IGP è un olio extravergine ottenuto dai frutti provienienti dalle seguenti cultivar autoctone: Carolea, Dolce di Rossano , Sinopolese, Grossa di Gerace , Tondina, Ottobratica , Grossa di Cassano, Tonda di Strongoli, presenti da sole o congiuntamente, in misura non inferiore al 90 %. Il restante 10 % può provenire da cultivar di olive autoctone di minore diffusione. Aspetto e Sapore: l’Olio di Calabria IGP come descrittori (considerando il CVR% minore o uguale a 20) presenta la mediana del ...
  • 15 dicembre 2016

    Oliva di Gaeta DOP – Italia

    ITALIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 340 del 15/12/2016 è stata registrata la denominazione Oliva di Gaeta DOP, che, nel comparto Food, è la numero 571 delle DOP italiane e la numero 290 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari nazionali.     Oliva di Gaeta DOP – Italia Reg. Ue 2016/2252 dello 01/12/2016 GUUE L 340 del 15/12/2016 Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati Descrizione del prodotto: l'Oliva di Gaeta DOP è riservata all'oliva della varietà «Itrana», detta anche Gaetana. Non è ammessa l’utilizzazione di piante di «Itrana» geneticamente modificate. È vietato destinare alla produzione dell’ «Oliva di Gaeta» partite di olive che presentino drupe immature, molli, con epicarpo di colore rosso e/o assenza di «insanguamento» della polpa. Metodo di produzione: l'Oliva di Gaeta DOP «Itrana» è una varietà a duplice attitudine caratterizzata da una maturazione tardiva. Le ...
  • 3 dicembre 2016

    Burrata di Andria IGP – ITALIA

    ITALIA– Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 327 del 02/12/2016 è stata registrata la denominazione Burrata di Andria IGP, che, nel comparto Food, è la numero 122 delle IGP italiane e la numero 289 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane Italia – Burrata di Andria IGP Classe 1.3. Formaggi Reg. UE 2016/2103 del 21/11/2016 – GUUE L 327 del 02/12/2016 Descrizione dl Prodotto: La Burrata di Andria IGP è un formaggio prodotto con latte vaccino e ottenuto dall’unione di panna e formaggio a pasta filata. L’involucro è costituito esclusivamente da pasta filata che racchiude, al suo interno, una miscela di panna e pasta filata sfilacciata. Aspetto e Sapore: La Burrata di Andria IGP ha l’aspetto di un piccolo sacchetto di pasta filata, bianco e lucido. Il ripieno è di stracciatella, ottenuto con pasta filata stracciata rigorosamente a mano e immersa in panna ripieno, ha una consistenza spugnosa immersa nella panna ha una forma ...
  • 3 dicembre 2016

    Vale of Evesham Asparagus IGP – Regno Unito

    REGNO UNITO– Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 327 del 02/12/2016 è stata registrata la denominazione Vale of Evesham Asparagus IGP, che, nel comparto Food, è la numero 35 delle IGP del Regno Unito e la numero 61 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari del Regno Unito Regno Unito – Vale of Evesham Asparagus IGP Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali freschi o trasformati Reg. UE 2016/2104 del 21/11/2016 – GUUE L 327 del 02/12/2016 Descrizione dl Prodotto: Il Vale of Evesham Asparagus IGP designa asparagi verdi coltivati fra aprile e luglio. Aspetto e Sapore: Il colore del Vale of Evesham Asparagus IGP può variare dal verde chiaro al verde scuro, con punte color porpora, a seconda della velocità di crescita e delle temperature notturne. La forma dipende dalle varietà e può presentare sottili differenze. Tipicamente, i turioni sono di forma lunga e sottile, il diametro oscilla fra 8 mm (intermedio) e 24 mm. La lunghezza massima per ...
  • 9 novembre 2016

    Anguria Reggiana IGP – Italia

    ITALIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 301 del 09/11/2016 è stata registrata la denominazione Anguria Reggiana IGP, che, nel comparto Food, è la numero 121 delle IGP italiane e la numero 288 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari nazionali.     Anguria Reggiana IGP – Italia Reg. Ue 2016/1959 del 07/11/2016 GUUE L 301 del 09/11/2016 Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati Descrizione del prodotto: l’Anguria Reggiana IGP designa tutti i frutti della specie botanica Citrullus Ianatus suddivisi nelle varietà Ashai Mijako, Crimson e Sentinel, rispettivamente con forma tonda, ovale e allungata. Metodo di produzione: l'Anguria Reggiana IGP può essere coltivata in pieno campo e/o ambiente protetto (tunnel piccolo, serra fredda o tunnel piccolo) con copertura in materiale protettivo completamente rimovibile. La semina per la produzione delle piantine da trapianto avviene tra il 10 gennaio e il 31 ...
  • 4 novembre 2016

    Hannlamb DOP – Svezia

    SVEZIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 297 del 04/11/2016 è stata registrata la denominazione Hånnlamb DOP, che, nel comparto Food, è la numero 3 delle DOP svedesi e la numero 8 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari svedesi. Hånnlamb DOP Classe 1.1. Carni fresche Reg. Ue 2016/1920 del 19/10/2016 GUUE L 297 del 04/11/2016 Descrizione dl Prodotto: l'Hånnlamb DOP designa le carcasse o i tagli di agnelli e pecore della razza «gutefår» che sono nati, allevati e macellati nella zona geografica delimitata di Gotland. Nel dialetto di Gotland, «hånnlamb» significa «pecora con le corna». Aspetto e Sapore: l'Hånnlamb DOP presenta una grande varietà in aspetto e sapore. Gli ovini adulti «gutefår» variano in peso, anche all’interno della stessa fascia d’età. Il peso vivo medio delle pecore è 50 kg, ma può variare tra 40 kg e 70 kg, con una corrispondente variazione per i montoni di 60-80 kg. Il clima secco di ...
  • 4 novembre 2016

    Poularde du Périgord IGP – Francia

    FRANCIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 297 del 04/11/2016 è stata registrata la denominazione Poularde du Périgord IGP, che, nel comparto Food, è la numero 139 delle IGP francesi e la numero 238 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari francesi.   Poularde du Périgord IGP Classe 1.1. Carni fresche Reg. Ue 2016/1922 del 20/10/2016 GUUE L 297 del 04/11/2016 Descrizione dl Prodotto: la Poularde du Périgord IGP è un volatile da cortile a carne gialla proveniente da tipi genetici a crescita lenta di tipo a collo nudo. Aspetto e Sapore: la Poularde du Périgord IGP allevata per un periodo minimo di 120 giorni è una gallina giovane ingrassata. Si tratta di un volatile da cortile che si consuma in occasione delle festività e caratterizzato da carni sode e una massa muscolare molto sviluppata su uno scheletro sottile. La pelle, molto sottile, di colore giallo intenso ed uniforme, lascia trasparire uno stato di ingrassamento ...
  • 21 ottobre 2016

    Šoltansko Maslinovo Ulje DOP – Croazia

    CROAZIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 286 del 21/10/2016 è stata registrata la denominazione Šoltansko Maslinovo Ulje DOP, che, nel comparto Food, è la numero 8 delle DOP croate e la numero 14 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari croate.   Šoltansko maslinovo ulje DOP Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio ecc.) Reg. UE 2016/1865 del 10/10/2016 – GUUE L 286 del 21/10/2016 DESCRIZIONE: Lo Šoltansko Maslinovo Ulje DOP è prodotto dal frutto delle varietà autoctone di ulivo conosciute come Levantinka sinonimo: Šoltanka) e Oblica. La varietà Levantinka deve rappresentare almeno il 50 %, mentre la percentuale delle varietà Levantinka (sinonimo: Šoltanka) e Oblica combinate deve essere almeno del 95 %. Il restante 5 % o meno può provenire da altre varietà coltivate negli uliveti di Solta e, data la percentuale ridotta, non avrà alcun effetto sulle proprietà definitive del prodotto. L’olio extra ...
  • 21 ottobre 2016

    Chapon du Périgord IGP – Francia

    FRANCIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 286 del 21/10/2016 è stata registrata la denominazione Chapon du Périgord IGP, che, nel comparto Food, è la numero 138 delle IGP francesi e la numero 237 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari francesi. Chapon du Périgord IGP Classe 1.1. Carni fresche Reg. Ue 2016/1864 del 10/10/2016 GUUE L 286 del 21/10/2016 DESCRIZIONE: Il Chapon du Périgord IGP è un volatile da cortile proveniente da tipi genetici a lento crescimento di tipo collo nudo (cappone a carne gialla) e/o di tipo non collo nudo (cappone a carne bianca). Allevato per un periodo minimo di 150 giorni, il Chapon du Périgord IGP è un pollo maschio, castrato chirurgicamente prima che abbia raggiunto la maturità sessuale. Si tratta di un volatile da cortile che si consuma in occasione delle festività caratterizzato da carni sode, una massa muscolare molto sviluppata e uno scheletro esile. ASPETTO E SAPORE: Il Chapon du Périg...
  • 13 ottobre 2016

    Carmarthen Ham IGP – Regno Unito

    REGNO UNITO – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 276 del 13/10/2016 è stata registrata la denominazione Carmarthen Ham IGP, che, nel comparto Food, è la numero 34 delle IGP del Regno Unito e la numero 60 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari.   Carmarthen Ham IGP Classe 1.2. Prodotti a base di carne Reg. Ue 2016/1805 del 29/09/2016 GUUE L L 276 del 13/10/2016 Descrizione dl Prodotto: il Carmarthen Ham IGP designa un prosciutto essiccato all’aria e salato, ottenuto dalle cosce del maiale. Aspetto e Sapore: il Carmarthen Ham IGP presenta una forma esterna arrotondata alla base e affusolata alla punta. Quando intero esternamente presenta un colore beige scuro con una cotenna molto dura. Al taglio, Carmarthen Ham IGP ha un colore uniforme che va dal rosa intenso al rosso scuro, con infiltrazioni di grasso ben distribuite, di color crema. Il sapore è di carne suina dolce, leggermente salata e consistenza soffice ed elastica. ...
  • 13 ottobre 2016

    Poulet du Périgord IGP – Francia

    FRANCIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 276 del 13/10/2016 è stata registrata la denominazione Poulet du Périgord IGP, che, nel comparto Food, è la numero 137 delle IGP francesi e la numero 236 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari francesi.   Poulet du Périgord IGP Classe 1.1. Carni fresche Reg. Ue 2016/1807 del 30/09/2016 GUUE L L 276 del 13/10/2016 Descrizione dl Prodotto: il Poulet du Périgord IGP è un pollo ottenuto da ceppi a crescita lenta del tipo a collo nudo (pollo giallo) e/o di tipo non a collo nudo (pollo bianco). Aspetto e Sapore: il Poulet du Périgord IGP, allevato per almeno 81 giorni, è un pollo carnoso con masse muscolari ben sviluppate e sode, ripartite su un’ossatura fine. La pelle sottile di colore uniforme, (gialla o bianca) ricopre un grasso sottocutaneo sufficiente ma non eccessivo. Lo stato d’ingrassamento è caratterizzato da un’uniforme distribuzione sottopelle, senza deposito nella ...
  • 12 ottobre 2016

    Khao Sangyod Muang Phatthalung IGP – Thailandia

    Thailandia – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 275 del 12/10/2016 è stata registrata la denominazione Khao Sangyod Muang Phatthalung IGP che, nel comparto food, è la numero 4 delle IGP e la numero 4 del totale food nazionale.   Khao Sangyod Muang Phatthalung IGP - Thailandia Classe 1.6. Frutta, ortaggi e cereali allo stato fresco o trasformati Reg. UE 2016/1798 del 30/09/2016 GUUE L 275 del 12/10/2016 Descrizione del prodotto: Il Khao Sangyod Muang Phatthalung IGP appartiene alla varietà Sangyod Phatthalung ed è un riso autoctono della provincia di Phatthalung, nel sud della Tailandia, dove viene seminato, coltivato, raccolto, trasformato, confezionato ed etichettato. Il riso Khao Sangyod Muang Phatthalung IGP non è glutinoso, è leggero, piccolo, chicchi sottili e con una fragranza delicata. Può essere risone (riso paddy), riso decorticato (riso bruno) o riso semilavorato. Per ottenere una consistenza molto soffice, il Khao Sangyod Muang ...
  • 5 ottobre 2016

    Korculansko maslinovo ulje DOP – Croazia

    Croazia – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 270 del 05/10/2016 è stata registrata la denominazione Korčulansko maslinovo ulje DOP che, nel comparto food, è la numero 6 delle DOP e la numero 12 del totale food nazionale.   Korčulansko maslinovo ulje DOP – Croazia Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio ecc.) Reg. UE 2016/1766 del 26/09/2016 GUUE L 270 del 05/10/2016 Descrizione del prodotto: Il Korčulansko maslinovo ulje DOP («Olio di oliva di Korčula») è un olio extravergine d’oliva ottenuto direttamente dal frutto dell’ulivo, e solo con processi meccanici. La specificità del Korčulansko maslinovo ulje DOP è data dall’assemblaggio delle olive delle varietà autoctone Lastovka e Drobnica, che rappresentano l’80 % delle olive dell’isola di Korčula. Aspetto e Sapore: Il Korčulansko maslinovo ulje DOP ha un colore dal giallo oro al verde, presenta un aroma pronunciato di frutto verde e foglia d’ulivo (mediana del ...
  • 5 ottobre 2016

    Paška janjetina DOP, iscrizione denominazione – GUUE L 270

    CROAZIA– Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 270 del 05/10/2016 è stata registrata la denominazione Paška janjetina DOP che, nel comparto food, è la numero 7 delle DOP e la numero 13 del totale food nazionale.   Paška janjetina DOP - Croazia Classe 1.1. Carne (e frattaglie) fresche Reg. UE 2016/1767 del 27/09/2016 GUUE L 270 del 05/10/2016 Descrizione del prodotto: La Paška janjetina DOP è un tipo di carne fresca ottenuta dopo aver macellato gli agnellini di latte maschi e femmine. Per la produzione della Paška janjetina DOP sono allevati agnelli molto giovani e leggeri che non devono avere più di 45 giorni di età che pascolano insieme alle pecore nei prati fino a quando vengono macellati e sono nutriti esclusivamente con latte di pecora. La carcassa degli agnelli destinati alla produzione del Paška janjetina DOP rientra nella categoria dei 13 kg e meno. Essi non devono misurare più di 62 cm di lunghezza ed il loro peso deve essere compreso ...
'