News

  • 13 settembre 2018

    Ricerca fra 1820 turisti sui prodotti agroalimentari italiani più graditi

    Sono oltre 5.000 i prodotti agroalimentari tradizionali censiti dal Ministero dell’Agricoltura e da Coldiretti. Un incredibile tesoro alimentare ma anche culturale che ogni anno milioni di turisti scoprono e apprezzano e che permette all’Italia di detenere l’invidiabile record mondiale per varietà e ampiezza del patrimonio agroalimentare. Lo studio svolto dall’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co. realizzato su 1.820 turisti in occasione del lancio del documentario sul salone “Cibus” (online al link ) ha focalizzato i dieci prodotti più amati dai turisti stranieri venuti quest’anno nel Belpaese. Al primo posto si piazzano a pari merito la 'nduja' e il pesto genovese (19%), due prodotti per i quali vanno pazzi soprattutto tedeschi, francesi e spagnoli, che non resistono ai gusti unici di queste specialità con cui si possono condire a piacimento diversi cibi, in particolare la pasta. Seconda la Piadina Romagnola IGP (16,5%), molto apprezzata dai ...
  • 13 settembre 2018

    Quote produttive alla stalla. Consorzio Grana Padano DOP replica a Confagricoltura Piacenza

    “Sono molto curioso di valutare tecnicamente un percorso di trasferimento della quota formaggio dai caseifici alle stalle, che ritengo sia impercorribile perché discriminante tra le stalle della vasta zona della DOP Grana Padano, quindi impraticabile”. Con queste parole Nicola Cesare Baldrighi, presidente Consorzio Tutela Grana Padano, risponde a Filippo Gasparini, presidente Confagricoltura Piacenza, intervenuto oggi durante l’Assemblea Territoriale organizzata dal Consorzio a Piacenza. “Continuo a trovare strumentale e del tutto inappropriato – precisa Baldrighi – il confronto con il Parmigiano Reggiano DOP, che opera in una realtà totalmente diversa dalla nostra dove la sovrapposizione fra la disponibilità di latte e la produzione di formaggio è totale. Diversamente nella zona di produzione del Grana Padano DOP neppure il 50% del latte viene destinato per il nostro formaggio. Di fronte a tanta ostinazione chiedo al Presidente Gasparini di proporci un criterio ...
  • 13 settembre 2018

    Pane e salame per un rientro a scuola tutto sprint!

    Per molti bambini e ragazzi l'inizio di un nuovo anno scolastico è pieno di eccitazione, di curiosità e anche di gioia di rivedere i compagni dopo la lunga pausa estiva. Per altri però, lo stesso evento può innescare riluttanza, afasia, totale mancanza di energia. Cosa fare dunque per invogliarli a rientrare nelle “amate” aule scolastiche? Una merenda proteica è sicuramente un aiuto. Se questa poi è anche la preferita dei bambini, allora può diventare un perfetto alleato per un rientro più felice. Ma qual è la merenda preferita dai bambini? Secondo i dati di una ricerca diffusa due anni fa, dall'Istituto di ricerca EuromediaResearch, il 79,2% delle famiglie ancora oggi preferisce dare per merenda ai propri figli un panino con il salame. E visto che in questo campo i bambini influenzano molto le scelte dei genitori, possiamo suppore che anche i bambini apprezzino molto questa scelta. Pane e salame è quindi un classico che non tramonta mai, che piace tanto ai piccoli ma ...
  • 11 settembre 2018

    Festa del Salame a Cremona il 26-27 e 28 ottobre

    Dopo il successo dello scorso anno, la Festa del Salame ritorna nel centro storico di Cremona dal 26 al 28 ottobre 2018.  Un grande evento gastronomico-culturale che alla prima edizione ha attratto 30.000 persone tra gli stand dei 40 espositori –tra i migliori produttori di salame e prodotti affini da tutta Italia– che hanno presentato le proprie prelibatezze, andate letteralmente sold out. In parallelo si svolgerà un denso programma di iniziative che comprende spettacoli, degustazioni e convegni ispirati all’arte salumiera e alle tradizioni legate all’allevamento dei suini. Per tre giornate, dunque, la città delle tre T diventa la capitale dell’insaccato più famoso e amato al mondo. Il salame, inoltre, è fra tutti i salumi quello che caratterizza maggiormente la cultura gastronomica delle singole regioni italiane: ingredienti, processi produttivi e tecniche di stagionatura sono, infatti, profondamente diversificati. La manifestazione è promossa per il secondo ...
  • 10 settembre 2018

    Accordo CSQA Poligrafico: nuove soluzioni per la Tracciabilità dei prodotti agroalimentari italiani

    Siglata una collaborazione tra Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano e CSQA Certificazioni per realizzare un progetto che rafforzi la tracciabilità dei prodotti DOP e IGP italiani e offra una efficace comunicazione ai consumatori.
  • 10 settembre 2018

    Il Patto di Filiera dell’olio Riviera Ligure DOP 2018/2019

    Prosegue il sostegno alla filiera olivicola – olearia ligure da parte del Consorzio di tutela dell’olio extravergine di oliva Riviera Ligure DOP. Il Consiglio di Amministrazione ha infatti deliberato il patto di filiera dell'olio DOP Riviera Ligure per l’imminente campagna olivicola. L’accordo prevede i medesimi contenuti del Patto precedente, benché ci si trovi al cospetto di un’annata che si annuncia particolarmente importante. “Stiamo proseguendo nel percorso di costante crescita dei prezzi minimi del Patto in questi anni - afferma il Presidente del Consorzio, Carlo Siffredi -.  È decisivo un paragone con l’ultima annata di assoluto rilievo, quella della stagione 2015/2016, che prevedeva il prezzo minimo di acquisto delle olive di € 18,00 alla quarta e di € 8,80 a kg per l’olio sfuso in attesa di certificazione e € 9,00 a kg per l’olio sfuso certificato. Rispetto a quell’annata memorabile, di fronte a quella entrante, si sono alzati i livelli ...
  • 10 settembre 2018

    L’Agnello di Sardegna IGP finisce sott’olio

    L'Agnello di Sardegna IGP termizzato e in vasetti sott'olio. E' la nuova scommessa dell'azienda "La Genuina" di Ploaghe, in provincia di Sassari e in collaborazione con il Consorzio di tutela Agnello di Sardegna IGP (Contas), ha lanciato la linea di questo prodotto. Che, oltre ad essere termizzato, cioè precotto, è immesso sul mercato in vasetti. In questo modo l'Agnello di Sardegna IGP potrà essere tranquillamente consumato al mare, ma anche in ufficio. E si tratta di un modo originale di valorizzare ulteriormente l'Agnello made in Sardegna IGP, un prodotto di qualità che si sta guadagnando una nuova fetta di mercato al di fuori dei tradizionali periodi pasquali e natalizi. Recentemente i vertici di Contas hanno raggiunto accordi per esportare l'Agnello precotto in Arabia Saudita, dove troverebbe una buona fetta di mercato. "L'iniziativa de La Genuina - commenta il presidente di Contas Battista Cualbo- è innovativa in quanto consente agli utenti che ancora non conoscono ...
  • 8 settembre 2018

    La Pesca di Leonforte IGP si racconta presso la sede AICIG di Roma

    La Pesca di Leonforte IGP  si presenta e si racconta attraverso la sua particolare tecnica di coltivazione, l'8 settembre a Roma, presso la sede di AICIG, con il Presidente del Consorzio Pesca di Leonforte IGP Carmelo Salamone e il responsabile del Consorzio Domenico Di Stefano. La tecnica di incartare le pesche con un sacchetto di pergamena quando sono ancora sull'albero,  che all’inizio fu adottata come sistema per proteggere il frutto da un inconveniente fitosanitario, oggi è divenuto il tratto distintivo di una produzione unica nel suo genere. Un’eccellenza nella tutela della biodiversità e dell'identità territoriale, ma anche della sostenibilità ambientale: tre elementi che rendono la Pesca di Leonforte IGP un prodotto unico. Anche perché, la scelta di coltivare questo frutto avvolgendolo in un sacchetto di carta pergamena, è il risultato di una sperimentazione che dall’iniziale intento di proteggerlo dagli insetti in breve tempo si è trasformata in una soluzi...
  • 5 settembre 2018

    Export e marketing, il Verdicchio dei Castelli di Jesi DOP vuol volare più in alto

    "In dieci anni è stata contingentata la produzione di Verdicchio dei Castelli di Jesi DOP , triplicata la superficie media di ettari vitati per azienda, rinnovato oltre un quarto del vigneto e l'imbottigliamento fuori zona è calato del 75%. Oltre a ciò, nel periodo le aziende aderenti ai nostri progetti di promozione sono aumentate del 165% e l'export è cresciuto del 50%. Queste scelte stanno pagando sulla qualità del prodotto. Ora serve lavorare di più sul valore e sul marketing". Lo ha detto a Collisioni Jesi, nel corso del convegno "Bianco come il vino" in occasione dei 50 anni del Verdicchio dei Castelli di Jesi DOP, il direttore dell'Istituto marchigiano di tutela vini, Alberto Mazzoni. "Da quattro anni - ha ricordato il direttore del consorzio, che riunisce 472 soci per 15 denominazioni - abbiamo il bianco fermo più premiato dalle guide e non riusciamo ad affermare fino in fondo il nostro valore reale. In 10 anni, la base produttiva si è rafforzata nelle superfici ...
  • 5 settembre 2018

    Cioccolato di Modica IGP: un codice di riconoscimento per ogni barretta

    Ormai il countdown è iniziato e si aspetta con apprensione e vivo entusiasmo la produzione delle barrette di Cioccolato di Modica IGP, con il nuovo marchio e secondo i rigidi dettami del disciplinare, che potrebbe iniziare in autunno. La festa di ChocoModica che si svolgerà dal 26 al 28 ottobre potrebbe combaciare con l'avvio ufficiale, se la burocrazia lo permetterà. Il nuovo marchio IGP sarà un ologramma forgiato dalla Zecca di Stato con ulteriore prestigio per la nota barretta del cioccolato di Modica, veicolo in tutto il mondo della storia e della cultura millenaria del territorio modicano. Presentati  modalità e tempistiche che interesseranno la produzione delle nuove barrette secondo il disciplinare già pubblicato a maggio del 2017 sulla gazzetta ufficiale e secondo il quale i produttori devono già produrre barrette ed incartamenti. Alla presenza del sindaco Ignazio Abbate, del direttore del Consorzio per la tutela del cioccolato di Modica, Nino Scivoletto e del ...
  • 4 settembre 2018

    Sana 2018: prodotti Veg, una rivoluzione di valore

    Il fenomeno dei prodotti vegetariani e vegani è in crescita a livello globale e fa segnalare tendenze significative nei mercati e in ambito sociale e culturale. Uno dei cambiamenti più rilevanti è l’avvicinamento continuo ai prodotti veg anche da parte dei consumatori che non hanno scelto uno stile di vita vegetariano o vegano, un pubblico ampio che riconosce ormai a queste produzioni un valore sotto aspetti diversi negli ambiti salutistico, etico e qualitativo. Una recente ricerca Mintel sui mercati internazionali rileva che nell'ultimo anno (luglio 2017 - giugno 2018) l’11% di tutti i prodotti alimentari e bevande lanciati sui mercati erano vegetariani e il 5% vegani, quest’ultimi quasi triplicati negli ultimi cinque anni con una crescita del +175%. “Da quasi 70 anni, l'Associazione Vegetariana Italiana, insieme ad altre associazioni, svolge un lavoro culturale profondo - ha dichiarato la Presidente dell’AVI Carmen Nicchi - che finalmente è riuscito a portare a ...
  • 4 settembre 2018

    Limone di Siracusa IGP, crescono ancora i numeri

    Il  Consorzio di tutela del Limone di Siracusa IGP, che lo scorso 13 luglio ha tagliato il traguardo dei 18 anni di attività, ha aggregato quasi 7.000 tonnellate il prodotto fresco certificato nel 2017, mentre i dati per l'anno corrente, aggiornati a maggio 2018, contano già 5.900 tonnellate. Numeri in crescita costante dal 2011, e impennati in particolar modo negli ultimi due anni per via del sensibile aumento della domanda di prodotto certificato da parte della grande distribuzione italiana. Secondo Gianluca Agati, direttore del Consorzio, "il margine di crescita è ancora immenso: certifichiamo ancora circa il 7% di tutti i limoni prodotti nell'areale, parliamo di una superficie che esprime oltre un terzo di tutta la produzione italiana. Sulle principali piazze europee il claim vincente è ancora “biologico”, non “IGP”, ma è proprio nell'IGP che risiede il grande valore aggiunto del limone di Siracusa: il nostro limone col bollino è sempre interamente commestibi...
  • 4 settembre 2018

    Un IGP di successo: aumenta il valore della Cipolla Rossa di Tropea IGP

    Di un rosso intenso, dolce e croccante, la Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP si colloca al quinto posto, in termini di volumi, tra i prodotti ortofrutticoli italiani che si fregiano del bollino Ue. Il Rapporto Ismea-Qualivita 2017 mostra nel 2016 un rimbalzo a due cifre, +19% in volume e +34% in valore (poco meno di 9 milioni di euro alla produzione) rispetto all'anno precedente a conferma che 1"Igp continua ad avanzare. "Oggi anche a scapito degli agrumeti soppiantati dalla concorrenza del prodotto spagnolo -fa notare il presidente del Consorzio di tutela, Giuseppe Laria-. Partendo dai 35mila quintali dei 2008. anno del riconoscimento dell'IGP, siamo amvati alle 2.700 tonnellate di Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP nel 2017. In quest'ultimo anno abbiamo certificato 200 tonnellate in più sul 2016. Per dare una giusta collocazione economica al prodotto occorre tuttavia confrontare i volumi dell'Igp con la produzione di cipolle che a livello mondiale raggiunge i 90 milioni di ...
  • 4 settembre 2018

    DOP e IGP fuori da intese Brexit pronte azioni legali a Londra

    DOP e IGP fuori dagli accordi Brexit, tremano i produttori apulo-lucani. Nel negoziato sulla Brexit, un mancato accordo o un accordo senza garanzie per DOP e IGP UE nel Regno Unito «sarebbe negativo per le imprese e i consumatori» e «potrebbe innescare azioni legali nei tribunali britannici da parte dei consorzi per cercare compensi per i danni che subirebbero». E quanto dichiara Claude Vermot-Desroches di oriGIn Eu, la sezione di Bruxelles di oriGIn, alleanza dei produttori a indicazione geografica di tutto il mondo. Il futuro sisteIT nomia di Puglia e Basilicata. Le due regioni, rispettivamente, contano su 19 e 9 tra DOP e IGP. La Puglia, stando al sito www.dop-igp.eu del ministero delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, può e deve difendere i prodotti denominati: Arancia del Gargano IGP, Burrata di Andria IGP, Caciocavallo Silano DOP, Canestrato Pugliese IGP, Carciofo Brindisino IGP, Cipolla bianca di Margherita IGP, Clementine del Golfo di Taranto ...
  • 3 settembre 2018

    Standard Iso 27001: la certificazione di qualità si fa strada tra gli studi legali

    Sono sempre più numerosi gli  studi legali che avviano le complesse procedure per poter ottenere le certificazioni necessarie allo svolgimento del proprio lavoro secondo i massimi standard di sicurezza e qualità utili anche a tutelare a livello globale le produzioni agroalimentari made in Italy di Qualità e in particolare le Indicazioni Geografiche. Un requisito, peraltro, che è sempre più spesso inserito nei bandi e nella gare che imprese italiane ed estere promuovono per l'assegnazione di incarichi, anche professionali. È quanto emerge da una ricognizione condotta da Affari Legali presso i principali studi legali che operano in Italia. Lo Standard Iso 27001 è una normativa internazionale che certifica le organizzazioni in grado di assicurare la protezione di dati e informazioni da minacce di ogni tipo, e in particolare dagli attacchi informatici. Iso 27001, è ad oggi lo standard internazionale più rigoroso per la gestione della sicurezza delle informazioni. E ...
  • 3 settembre 2018

    Wardagarda: torna il festival dell’Olio Garda DOP – Olio Evo nel suo entroterra

    Un fitto calendario di appuntamenti quello di WardaGarda, il Festival dell’Olio Garda DOP nel suo entroterra: un evento per tutti coloro che vogliono scoprire l'olio e i suoi abbinamenti. La terza edizione si terrà sabato 8 e domenica 9 settembre nell’antica Corte Torcolo, sede del Consorzio di Tutela Olio Garda DOP a Cavaion Veronese (Verona). Tra gli appuntamenti dei due giorni di Wardagarda sono in programma un mercatino con prodotti con i prodotti DOP e IGP della regione, degustazioni di olio e dei vini dei consorzi Chiaretto di Bardolino DOC e Garda DOC, cene e ancora showcooking, dal dolce al salato. Una novità di questa edizione è lo stand gastronomico serale – dalle 19 - a cura della Pro Loco con la pizza cotta nel forno a legna abbinata all’olio Garda DOP, ai prodotti DOP e IGP e a vini DOC e birre artigianali. Quest’anno l’evento ideato per far conoscere al grande pubblico il valore e le caratteristiche dell’olio Garda DOP chiama a raccolta i prodotti ...