Notizie

  • 24 gennaio 2017

    Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari: sequestrate 3 tonnellate di pesce senza etichettatura

    I Carabinieri del Comando Politiche Agricole e Alimentari (organo ausiliario del Mipaaf dal 2009), con l’ausilio dell’Arma territoriale, hanno controllato circa 100 operatori del commercio all'ingrosso delle province di Milano, Torino, Firenze e Napoli. I militari hanno individuato e sequestrato circa 3 tonnellate di pesce, mancante dell’etichettatura e della documentazione di “filiera”, in violazione delle leggi comunitarie e nazionali che stabiliscono i principi ed i requisiti generali per la sicurezza alimentare. L’azione del Reparto specializzato dell’Arma, a presidio di beni essenziali di largo consumo, ha scongiurato che finissero sulle tavole dei cittadini diverse specie  ittiche, fresche e congelate, di cui non si conosce luogo e data di cattura nonché le modalità di trasformazione. Al termine delle verifiche sono state elevate sanzioni amministrative a carico di diversi operatori del settore, per complessivi euro 29mila, nonché una segnalazione all’a...
  • 19 gennaio 2017

    Il Pecorino Toscano DOP fra i protagonisti del Winter Fancy Food Show a San Francisco

    Il Pecorino Toscano DOP vola ancora una volta a San Francisco, per essere fra i protagonisti dell’edizione 2017 del Winter Fancy Food Show. La kermesse dedicata all'enogastronomia mondiale, fra le più importanti nel panorama internazionale, è in programma da domenica 22 a martedì 24 gennaio e coinvolgerà oltre 80 mila produttori, 19 mila buyers e 1.400 espositori. Il Consorzio di tutela del Pecorino Toscano DOP parteciperà alla manifestazione statunitense insieme ad altre eccellenze enogastronomiche italiane e sotto l’egida dell’Italian Trade Commission (ICE), l’agenzia per la promozione all'estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che curerà anche l’incoming di operatori americani. “Il mercato statunitense - afferma Andrea Righini, direttore del Consorzio di tutela del Pecorino Toscano DOP - è uno dei più importanti per il nostro formaggio, in costante crescita dopo quello europeo e primo importatore per i prodotti di qualità delle nostre ...
  • 19 gennaio 2017

    Produzione Gorgonzola DOP 2016: trend di crescita quadriennale

    Nel 2016 la produzione di formaggio Gorgonzola DOP cresce dell’1,78 % rispetto all'anno scorso confermando un trend in salita dal 2013. Nell’anno che si è appena concluso i 37 caseifici, collocati tra Piemonte e Lombardia, che rappresentano la totalità della produzione globale di Gorgonzola, hanno prodotto 4.581.155 forme, 79.918 in più rispetto al 2015, circa 138mila più del 2014 (+3,10 %) e con un aumento ancora più consistente, di oltre 400mila forme (+10% circa), rispetto al 2013. La tipologia “Piccante” continua a rappresentare una nicchia con 516.363 forme prodotte nel 2016 (11,27% sul totale), ma anch’essa è in costante crescita. Dal 2013, infatti, quando ha raggiunto il 9% del totale, la produzione di Gorgonzola Piccante è cresciuta all’incirca di un punto percentuale ogni anno. Il Presidente del Consorzio per la tutela del formaggio Gorgonzola Renato Invernizzi commenta con entusiasmo i dati sulla produzione: "Siamo in presenza di una tendenza positiva ...
  • 19 gennaio 2017

    Prosecco DOP e Mozzarella di Bufala Campana DOP: un accordo per tutelare il consumatore

    Salvaguardare il consumatore finale, garantendo l’autenticità dei prodotti a Dop e consentendone la corretta identificazione: questo l’obiettivo dell’incontro “L’evoluzione dell’attività di vigilanza tra nuove tecnologie e sinergie tra consorzi” organizzato per oggi 18 gennaio 2017 presso il Ministero delle Politiche Agricole in Via XX Settembre a Roma da Consorzio Prosecco DOC e Consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP. Il focus è su “Prosecco DOP e Mozzarella di Bufala Campana DOP: accordo Nord-Sud per vigilare sul mercato” e lo scopo primario di questa collaborazione che vede coinvolti due prodotti fortemente rappresentativi del settore enogastronomico italiano è di migliorare, attraverso l’accordo raggiunto, la diffusione e la capillarità dei controlli sul territorio nazionale. Questi i dati sui quali si baserà l’attività: 7 regioni interessate equivalenti al 35% del territorio nazionale (Campania, Sicilia, Puglia, Calabria, Veneto, Trentino Alto ...
  • 17 gennaio 2017

    Consorzio Primitivo di Manduria DOP: on line il video “Rosso Mediterraneo”

    "Rosso Mediterraneo", in un calice di Primitivo di Manduria DOP la semplicità della bellezza made in Puglia. Questo è il concept della nuova campagna del Consorzio di tutela del Primitivo di Manduria DOP ispirato al legame tra il grande vino pugliese e il suo territorio, le sue origini, la qualità, ma anche la sua gente e i suoi valori. Un viaggio che racconta la poesia di un uomo mentre attraversa con emozione il fascino dei luoghi e incontra maestranze, panorami mozzafiato, vecchi vigneti, prodotti tipici e saperi  per poi ritrovarsi, appagato e arricchito, a brindare con una bottiglia di buon Primitivo di Manduria DOP insieme alla sua famiglia. Un video che rappresenta in maniera chiara il terroir da cui ha origine il Primitivo di Manduria DOP, terroir così suggestivo e ricco di cultura. Il filmato nasce dall'intenzione di celebrare la magia del vigneto Puglia e di tutto ciò che esso contiene a partire dalle monumentali masserie, imbiancate a latte di calce, i muretti a ...
  • 13 gennaio 2017

    Con “Reggia express” alla scoperta della Mozzarella di Bufala Campana DOP

    Domenica partirà il primo “Reggia express”, il treno storico che condurrà per la prima volta i turisti da Napoli alla scoperta della Reggia di Caserta. Il Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP è partner dell’evento che punta a valorizzare le eccellenze del territorio e a promuovere un turismo slow. I visitatori, oltre al tour di Palazzo Reale, saranno protagonisti di un vero e proprio viaggio tra i sapori. Saranno accolti nella sala Romanelli del sito Unesco e guidati dai vertici del Consorzio in una degustazione di bocconcini, trecce e affumicate, un affascinante percorso nella storia del principale prodotto a marchio DOP del centro sud Italia. Sarà allestito anche un corner per conoscere da vicino anche la Ricotta di Bufala Campana DOP, altra eccellenza del settore dalle grandi potenzialità. Per l’occasione lo chef Giuseppe Daddio, della scuola di cucina “Dolce & Salato” di Maddaloni preparerà una serie di piatti, rielaborando con la ...
  • 23 dicembre 2016

    Mozzarella di Bufala Campana DOP: a Natale: 24milioni di mozzarelle sulle tavole di tutto il mondo

    Anche a Natale la Mozzarella di Bufala Campana DOP si conferma regina della tavola. Con una produzione aumentata del 7% nel 2016 rispetto al 2015 e con un picco per queste festività natalizie si vedranno, sulle tavole di tutto il mondo, circa 24 milioni di mozzarelle. Un dato fondamentale a dimostrazione dei mille usi che se ne possono fare del prodotto in cucina. Una delle tante ricette innovative quest’anno è arrivata dall’Austria, la “Sacher caprese con Mozzarella di Bufala Campana DOP”, durante la "settimana della cucina italiana nel mondo". Una caprese ideale per portare in tavola gusto ed eleganza in queste festività rivisitata in chiave moderna da un gruppo di studenti dell’istituto alberghiero GAFA Schule di Vienna; parte di quella rete di diecimila futuri operatori che saranno intenditori della Mozzarella di Bufala Campana DOP grazie al progetto di collaborazione iniziato dal Consorzio di Tutela lo scorso luglio. L’anno d’oro della Mozzarella di Bufala ...
  • 23 dicembre 2016

    Vino adulterato: Consorzio Chianti DOP “Contrastare con ogni mezzo chi danneggia un mercato da tutelare”

    “Vogliamo ringraziare il Nas e la Direzione distrettuale Antimafia di Firenze per aver impedito l'ennesimo tentativo di danneggiare il nostro mercato falsificando e alterando i nostri prodotti.” E' quanto dichiarato da Giovanni Busi, presidente del Consorzio Vino Chianti in merito all'operazione, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Firenze, che ha consentito di smantellare un'associazione per delinquere finalizzata alla produzione ed alla immissione nel circuito commerciale di vino adulterato e contraffatto che ha portato a tre arresti e altri sette indagati. “Un plauso in particolare anche al ristoratore che ha fatto la segnalazione da cui è stato possibile avviare le indagini. Un segnale importante che indica come la ristorazione abbia tutto l'interesse nel proporre vini veri e buoni che rendono il nostro territorio un luogo di eccellenza che tutti abbiamo il dovere di tutelare. Come dobbiamo tutelare - conclude Busi - le migliaia di aziende che su questo ...
  • 23 dicembre 2016

    Solidarietà e territorio: la Finocchiona IGP c’è

    Un pranzo di Natale all’insegna della solidarietà, ma anche delle eccellenze enogastronomiche. E’ quello organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio di Firenze domenica 25 dicembre presso la Chiesa di San Lorenzo. Il Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP metterà a disposizione lo storico salume toscano e sarà protagonista del menù insieme ad altri prodotti tipici della tradizione toscana. Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 le porte della Chiesa saranno aperte per coloro che vorranno trascorrere intorno a una tavola qualche momento conviviale e di amicizia. “Partecipiamo sempre con molto piacere a iniziative di questo tipo - afferma Fabio Viani, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP - Crediamo che un gesto concreto, anche se piccolo, possa dare un segnale per crescere nella solidarietà e nell’aiuto ai più bisognosi. Il pranzo della Comunità di Sant’Egidio è una ricorrenza molto sentita a Firenze e il Consorzio aderirà con la speranza di ...
  • 22 dicembre 2016

    Zampone e Cotechino Modena IGP: ottimismo sui consumi natalizi

    Ci si aspetta un Natale positivo per i salumi tipici della tradizione, lo Zampone e il Cotechino Modena IGP. A dirlo è Paolo Ferrari, Presidente del Consorzio di tutela dei due prodotti . “Abbiamo la sensazione di un Natale positivo anche se la conferma la avremo dopo le Festività, in quanto il picco delle vendite è tra il 15 dicembre e il 10 gennaio. Per quanto riguarda la produzione, si stima che complessivamente saranno prodotti 3 milioni di chili: circa 1 milione di kg di Zampone Modena IGP e oltre 2 milioni di Cotechino Modena IGP. La produzione dell’IGP copre attualmente il 70% dell’intero mercato”. Per essere sicuri di acquistare un prodotto tutelato dal Consorzio, occorre fare attenzione all’etichetta. I prodotti certificati dal Consorzio hanno  il tassello con il logo del Consorzio e quello del bollino europeo dell’IGP, prestigioso riconoscimento che dà l’Unione Europea solo ai prodotti tradizionali e di qualità e rappresenta sicuramente per il ...
  • 22 dicembre 2016

    Barbera d’Asti DOP, il bilancio 2016 è pieno di soddisfazioni

    Settanta anni e non sentirli. È questo lo slogan che racchiude il 2016 della Barbera d’Asti DOP, trasferitasi nelle prestigiose sale del Castello di Costigliole d’Asti per tornare al centro della filiera, da sostenere con una crescente attività di promozione e tutela. Un nuovo ciclo dimostrato innanzitutto dall’aumento delle aziende associate, oggi 235, grazie ai 28 produttori che hanno deciso di dare fiducia alla struttura. È nei confronti di queste, tra cui ci sono anche importanti Cantine Sociali che ampliano la base produttiva, che il Consorzio di tutela indirizza il suo sforzo. Innanzitutto tramite le attività di ricerca e studio, necessarie a una crescita qualitativa finalizzata all’affermazione della Barbera d’Asti DOP. Interflavi, Curve di maturazione, WildWine, sono solo alcuni dei progetti in essere, che dimostrano l’attenzione del Consorzio verso le necessità dei produttori. Il tutto in attesa della Zonazione della Barbera d’Asti DOP, essenziale per ...
  • 22 dicembre 2016

    Report Prosecco DOP, missione USA: dicembre cruciale per le bollicine

    La maratona di New York questa volta se l’aggiudica il Prosecco DOP, non con le scarpe da running ma con un ricco programma di attività destinate a meglio far conoscere la denominazione Prosecco DOP negli USA, proprio a partire da New York - e proprio nel mese di dicembre, cruciale per le bollicine - quando la città si veste di luci e diventa richiamo irresistibile per tutti gli amanti dello shopping pre-natalizio. Ma è solo l’inizio di una missione promozionale che dopo la tappa a NY prevede fermate anche a Chicago e Boston. “Gli USA sono il nostro secondo mercato in termini di export – spiega Stefano Zanette, presidente del consorzio Prosecco DOC - e gli americani confermano una profonda passione per le nostre bollicine. Nell’ultimo anno le esportazioni verso gli Usa sono cresciute di un ulteriore 22% mentre il valore medio per ogni bottiglia ha registrato un significativo +8,76 %. Riteniamo di fondamentale importanza garantire tutte le informazioni necessarie al ...
  • 21 dicembre 2016

    Grana Padano, il prodotto DOP più consumato al mondo con oltre 4.800.000 forme

    “Grana Padano DOP si conferma il prodotto a denominazione più consumato del mondo, con una produzione annua di oltre 4 milioni e 800mila forme, e fa segnare nuovi primati nelle esportazioni che, nel periodo gennaio-ottobre 2016, sono aumentate del +7,55% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”. Lo ha detto Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano DOP, intervenendo all’assemblea Generale del Consorzio di tutela tenutasi ieri a Sirmione alla presenza dei rappresentanti dei caseifici che fanno parte del Consorzio. Un incontro, quello bresciano, che si è aperto con un momento di raccoglimento in ricordo delle vittime della strage di Berlino. “Una crescita importante - ha proseguito il presidente Baldrighi - che nel solo mese di settembre ha addirittura raggiunto un +14% e compensa il lieve calo del -2% registratosi sul mercato nazionale. Grana Padano DOP a livello internazionale continua a crescere perché il nostro formaggio viene identifi...
  • 19 dicembre 2016

    Formaggi e salumi, DOP e IGP italiane e francesi insieme per tutela e valorizzazione

    Potenziare e rendere più efficaci, anche come strumento di regolazione del mercato, i piani produttivi attraverso una serie di proposte che saranno presto sul tavolo della Commissione Europea. E’ il patto che i Consorzi di tutela delle DOP e IGP italiane e francesi nel settore salumi e formaggi hanno stretto grazie all’incontro tenutosi di recente a Reggio Emilia. Al tavolo del confronto i Consorzi italiani, formaggi Asiago DOP, Grana Padano DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Pecorino Romano DOP, Prosciutto di Parma  DOP e Prosciutto di San Daniele  DOP e quelli francesi dei formaggi DOP della Savoia e del Comte'. “Analizzare l'esperienza nell'applicazione di questo recente strumento di regolazione dell'offerta introdotto dalle norme comunitarie ci mette in grado di fornire delle indicazioni al legislatore in modo da rendere i piani produttivi sempre più adatti alle necessità di valorizzazione e tutela delle denominazioni”, spiega soddisfatto Giuseppe Liberatore presidente ...
  • 19 dicembre 2016

    Pomodoro di Pachino IGP: conoscere le sfide del mercato per affrontarle

    Un momento di dibattito ampio e articolato il convegno svoltosi giovedì pomeriggio presso il Castello Tafuri Charming Suites organizzato dal Consorzio del Pomodoro di Pachino IGP in occasione dell’ “Igp Day”: le nuove sfide del mercato, ma anche le opportunità che i cambiamenti di scenario che si aprono a chi sa approfittarne. Attorno al tavolo, oltre che i vertici del Consorzio, esperti del settore che hanno dibattuto su “Le prospettive del Pomodoro di Pachino IGP in un mercato sempre più complesso” .A stimolare il dibattito, inoltre, la novità dell’introduzione delle tipologie plum e miniplum (oblungo e datterino) nel marchio IGP. “Quest’ulteriore riconoscimento - ha detto il Presidente del Consorzio Sebastiano Fortunato- rappresenta per noi un’opportunità molto importante, che va colta incentivando la collaborazione e costruendo una rete più forte”. Nella stessa direzione l’intervento di Luciano Trentini, consulente esperto del settore ortofruttico...
  • 19 dicembre 2016

    Consorzio Prosecco DOP: “tolleranza zero per i falsi”

    “È finito il tempo della comprensione, inizia la tolleranza zero. Tutti gli operatori dei diversi punti vendita, grazie anche alla collaborazione avviata con le associazioni di categoria, sono informati: l’unico Prosecco che possa essere servito è quello in bottiglia. Naturalmente parliamo di bottiglia dotata di contrassegno di Stato, ovvero la fascetta stampata dalla Zecca, unico strumento capace di garantire il Prosecco originale”. Stefano Zanette, dal 2012 presidente del Consorzio di tutela della Doc Prosecco, ha le idee molto chiare in merito alla protezione della denominazione più grande d’Italia che ha saputo governare in una fase a dir poco impetuosa, caratterizzata da una crescita senza uguali nel resto del mondo.Troppo spesso capita, anche in bar e ristoranti del Veneto, persino nel Trevigiano, di ordinare un Prosecco e vedersi servire un falso. Il consumatore che ordina Prosecco deve essere garantito che non gli verrà servito uno spumante generico ma il ...
'