News

  • 26 maggio 2017

    Mipaaf Social: attivo il servizio di risposta in tempo reale per i cittadini

    Il Ministero delle politiche agricole ha lanciato il nuovo servizio chatbot attivo su Facebook Messenger per rispondere in tempo reale, 24 ore su 24, alle domande degli utenti su notizie e indicazioni pratiche. "Le risposte in un click": cliccando, infatti, "Invia un messaggio" sulla pagina Facebook del Mipaaf, sarà possibile attivare la chatbot, selezionare l'argomento desiderato e ricevere immediatamente le informazioni necessarie. Dagli ultimi comunicati stampa alle misure adottate in favore dei giovani, dai fondi e strategie della Politica agricola comune al settore della pesca, alle norme e ai decreti in vigore. Chi non troverà immediatamente la risposta potrà inviare comunque un messaggio diretto a cui risponderà l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Ministero. Un filo diretto per semplificare ulteriormente l'accesso alle informazioni e accorciare ancora di più le distanze tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione. "L'importanza di una comunicazione immediata e ...
  • 26 maggio 2017

    Newsletter Qualivita 26/05/2017

    Temi principali: Aceto Balsamico di Modena IGP, Spirits IG, AICIG, AFidop, Formazione&Consorzi di Tutela, ISMEA, Mipaaf Social, AssoDistil, Studi e Ricerche
  • 26 maggio 2017

    Le IG italiane come modello di sviluppo consolidato

    La Fondazione Qualivita pubblica una ricerca sul mondo delle DOP IGP Focus sull’Aceto Balsamico di Modena IGP per evidenziare le ricadute economiche, culturali e sociali delle Indicazioni Geografiche Pubblicato un nuovo studio di approfondimento sul settore delle DOP IGP a firma Qualivita, la Fondazione italiana che da 15 anni si occupa della protezione e della valorizzazione dei prodotti agroalimentari di qualità, riconosciuta dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali come soggetto di elevata capacità tecnico scientifica. La ricerca “Il sistema europeo, il modello italiano e il caso dell’Aceto Balsamico di Modena IGP”, pubblicata anche in lingua inglese, offre una panoramica sintetica sul sistema delle Indicazioni Geografiche, evidenziandone il valore sia in termini economici, sia come modello di business capace di tutelare produttori, consumatori e territori di origine, all’interno di un contesto normativo che fornisce efficaci strumenti di ...
  • 26 maggio 2017

    Formazione e tutoraggio ai Consorzi di tutela DOP IGP: il programma Ismea

    Secondo gli ultimi dati Ismea-Qualivita, in Italia il valore dei prodotti a Indicazione Geografica raggiunge i 13,8 miliardi di euro, con un peso del 10% sul fatturato totale dell’industria agroalimentare nazionale. L’Italia, con 816 prodotti certificati, è in vetta alla classifica europea, seguita dalla Francia. Il contesto competitivo in evoluzione e le opportunità che questi prodotti hanno a livello nazionale e internazionale richiedono un continuo adeguamento e rafforzamento degli operatori e delle loro strutture di coordinamento. A questo scopo l’Ismea - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare – nell’ambito di un progetto approvato dal Mipaaf, avvia una selezione per un programma di formazione e tutoraggio destinato a Consorzi di tutela, Associazioni di produttori di prodotti DOP e IGP - e alle imprese loro associate - sulle tematiche di maggiore interesse ai fini dello sviluppo delle produzioni a Indicazione Geografica. Il percorso prevede un ...
  • 26 maggio 2017

    AICIG e Afidop: servono tempi più brevi per modificare i disciplinari

    Dall'incontro "I Consorzi di tutela e l’evoluzione della normativa: disciplinari e statuti" organizzato da AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) e Afidop è emerso che “I tempi eccessivamente lunghi e tortuosi per la registrazione delle modifiche ai disciplinari dei consorzi di tutela, creano difficoltà e oggettive perdite di opportunità ai vari comparti produttivi”. Lo ha denunciato il presidente dell'Associazione Formaggi Italiani DOP IGP Nicola Baldrighi. “Le modifiche ai disciplinari si rendono molto spesso necessarie al fine di adeguare la realtà produttiva all’evoluzione della filiera e alle esigenze del mercato. L'attuale sistema– prosegue Baldrighi - prevede che, dopo la procedura nazionale per l’approvazione delle modifiche, ci sia una seconda lettura da parte della Commissione Europea, la quale talvolta richiede ulteriori informazioni con conseguente allungamento dei tempi ben oltre quelli previsti dal Regolamento n.1151/12. Data ...
  • 26 maggio 2017

    Paesi Terzi: vino export primo trimestre 2017 a +6,3%

    L’export di vino italiano cresce del 6,3% sui mercati extra UE e, nel primo trimestre del 2017, tiene il passo della media mondiale degli scambi (+6,1%), e vince il confronto con tutti i principali competitor, ad eccezione del Cile (+17,8%), ora davanti alla Spagna per valore, mentre la Francia chiude a +3,9%. Secondo l’analisi dell’Osservatorio Paesi Terzi di Business Strategies nei top 12 mercati, che rappresentano una quota pressoché totale (96%) delle importazioni extra UE di vino, l’inizio del 2017 si è rivelato in generale favorevole per gli scambi enologici, con la Francia sempre top player con un valore di 1,27 miliardi di euro, seguita dall’Italia a 710 milioni di euro. “Tra le note positive - commenta la Ceo di Business Strategies, Silvana Ballotta - c’è sicuramente la performance in Cina, dove a fronte di una fase di riflessione della domanda (+1,3%), l’Italia, con un incremento del +15,9%, fa meglio di gran parte dei suoi competitor. È presto - ...
  • 26 maggio 2017

    Bevande spiritose IG, AssoDistil: alla 71esima assemblea il punto sulla situazione italiana

    Venerdì 26 maggio, alle ore 10.30, presso il Palazzo delle Confcooperative in via Torino 146 a Roma, AssoDistil - Associazione Nazionale Industriali Distillatori di Alcoli e Acquaviti - organizza la 71esima assemblea generale per celebrare insieme i risultati dell'Associazione e dell'attività imprenditoriale italiana. AssoDistil, fondata nel 1946, rappresenta attualmente 60 distillerie industriali, che coprono circa il 95% della produzione nazionale di bevande spiritose IG, acquaviti e di alcole etilico da materie prime agricole. I numeri del 2015 emersi dall'ultima assemblea generale presentano l’Italia come un player orientato alla qualità di prodotto e lontana dal forte aumento di produzione, che l’industria della distillazione ha registrato negli ultimi anni a livello mondiale. Nell’Unione europea si è passati da 21 milioni di ettanidri nel 2005 a 73 milioni nel 2015. In tutto il mondo, la produzione nello stesso decennio è passata da 457 milioni di ettanidri a 1 ...
  • 25 maggio 2017

    Newsletter Qualivita 25/05/2017

    Temi principali: Grana Padano DOP, Arancia di Ribera DOP, Sardegna DOP - Olio EVO, Vino Nobile di Motepulciano DOP, Prosciutto di San Daniele DOP, Chasselas de Moissac DOP, Consorzi di tutela, Consumi, Volumi Produttivi, Clima, Contraffazione vini, Tutela, Export agroalimentare USA, Mense scolastiche biologiche, Mipaaf, Educazione alimentare, Legislazione
  • 25 maggio 2017

    Newsletter Qualivita 25/05/2017

    Temi principali: Grana Padano DOP, Arancia di Ribera DOP, Sardegna DOP - Olio EVO, Vino Nobile di Motepulciano DOP, Prosciutto di San Daniele DOP, Chasselas de Moissac DOP, Consorzi di tutela, Consumi, Volumi Produttivi, Clima, Contraffazione vini, Tutela, Export agroalimentare USA, Mense scolastiche biologiche, Mipaaf, Educazione alimentare, Legislazione
  • 25 maggio 2017

    Olio Sardegna DOP, scadenza adesioni al sistema di certificazione 30 giugno 2017

    L'agenzia Agris Sardegna, autorità pubblica di controllo per l'olio extravergine di oliva Sardegna DOP ha diramato un comunicato agli operatori per informare che il 30 giugno 2017 scadono i termini per la presentazione delle domande di nuova adesione o rinuncia al sistema di certificazione per la campagna produttiva 2017/2018. Sono interessati a presentare domanda di nuova adesione o rinuncia tutti gli operatori: olivicoltori, frantoiani, confezionatori e intermediari. Le istanze devono essere inoltrate all'agenzia, entro e non oltre il 30 giugno 2017, secondo le seguenti modalità: a mano o a mezzo servizi postali, via fax o via posta elettronica certificata. Fonte: agronotizie.it
  • 25 maggio 2017

    Grana Padano DOP scelto da oltre 23 milioni di famiglie italiane

    «Sono 24.598.000 le famiglie che in Italia, nei dodici mesi compresi tra marzo 2016 e marzo 2017, hanno acquistato formaggi duri vaccini; di queste il 94% (23.553.000) ha scelto, almeno una volta il Grana Padano DOP». Lo afferma Stefano Berni, direttore generale del Consorzio di tutela Grana Padano DOP, il prodotto a denominazione più consumato del mondo con oltre 4.860.000 forme annue, commentando una rielaborazione interna al Consorzio dei dati resi noti dall’IRI, istituto indipendente e leader mondiale nella gestione di informazioni di mercato. «Grana Padano DOP - prosegue Berni - rispetto all'ultima rilevazione cresce del +1%. Un segnale importante in un momento di crisi generalizzata che va ad aggiungersi all'eccezionale +7% fatto registrare nel 2016 nel settore delle esportazioni internazionali. Ogni famiglia ha acquistato mediamente 5 kg di Grana Padano DOP su 9,4 Kg (di cui gli altri 2,9 kg di Parmigiano Reggiano DOP e i restanti 1,5 kg di formaggi similari) e ...
  • 25 maggio 2017

    Arancia di Ribera DOP a rischio per la mancata irrigazione

    Circa 3.000 ettari di agrumeti e frutteti ad oggi aspettano ancora di essere irrigati dal sistema di distribuzione della diga Castello. E già sono evidenti i danni per la mancata irrigazione. Dopo l’allegagione, in fase di ingrossamento del frutto, gli agrumeti sono entrati in stress idrico, con gli evidenti sintomi dell’accartocciamento delle foglie, cascola dei frutticini, dovute alla mancata irrigazione. Agrumeti e frutteti delle vallate del Magazzolo e del Platani aspettano ancora di essere irrigati dai primi di maggio e, ancora non vi sono dati certi dell’inizio della stagione irrigua, per le continue perdite, nonostante le riparazioni, della rete adduttrice principale dalla diga Castello. Contrariamente a quello che accade nel bacino del Verdura, l’altra importante area dell’arancia di Ribera, dove è iniziata la seconda irrigazione. E’ da anni che assistiamo ai continui ritardi e inefficienze nel sistema irriguo, alle perdite dell’adduttore principale ...
  • 25 maggio 2017

    Consorzio Vino Nobile di Montepulciano DOP: “Difenderemo il nostro vino”

    Dopo la notizia delle false etichettature di vini pregiati, da parte del titolare di un'azienda vinicola di Montepulciano, nel capoluogo poliziano non si parla d'altro. Si fanno congetture su chi potrebbe essere la persona che, pur non coinvolgendo il Vino Nobile di Montepulciano DOP e altri vini pregiati del comune, ha imbottigliato,etichettato e distribuito migliaia di bottiglie di vino comune dandogli nomi di grande pregio come Brunello, Chianti e Vernaccia. Sulla questione è immediatamente intervenuto il presidente del Consorzio del Vino Nobile Andrea Natalini, il quale ha precisato, che al momento non si conosce il nome dell'azienda e del suo titolare ma che con grande probabilità il nome Montepulciano è saltato fuori dall'indagine "E' importante - ha sostenuto il presidente dell'ente di tutela del Nobile - che nessun vino del territorio di Montepulciano sia risultato falsificato, il nostro compito è quello di valorizzare questo prodotto, controllandone l'intera filiera ...
  • 25 maggio 2017

    Scuola italiana verso le mense biologiche certificate

    È stato presentato dal Governo l'emendamento alla manovra economica che istituisce mense scolastiche biologiche certificate per favorire la diffusione e l'utilizzo di prodotti biologici. L'emendamento, promosso dal Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina e condiviso con i ministri dell'Istruzione e della Salute Fedeli e Lorenzin e con il Sottosegretario Boschi, istituisce un fondo da 44 milioni di euro che sarà gestito dal Ministero delle politiche agricole, per ridurre i costi a carico degli studenti e realizzare iniziative di informazione e promozione nelle scuole. La norma prevede che le scuole che vorranno attivare il servizio di mensa biologica dovranno inserire le percentuali minime di utilizzo di prodotti biologici, dei requisiti e delle specifiche tecniche fissate dal Ministero delle politiche agricole insieme al Ministero dell'Istruzione. "Per la prima volta - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - avremo mense scolastiche biologiche certificate. Un ...
  • 24 maggio 2017

    Contraffazione: vini toscani taroccati, denunciato un altro falsario di vino

    Una vera e propria centrale di vini contraffatti, compresi Chianti Riserva DOP, Vernaccia di San Gimignano DOP e Brunello di Montalcino DOP. L'ennesimo giro di vini toscani taroccati è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Siena durante gli accertamenti sul titolare di una azienda agricola di Montepulciano. Secondo gli investigatori - le indagini sono state coordinate dal pubblico ministero Aldo Natalini - l'uomo aveva organizzato una doppia frode: una usando senza titolo uno storico marchio, registrato da una azienda vinicola di San Gimignano, l'altro attraverso "la contraffazione delle certificazioni di origine qualitativa". Alla fine, sulla base del materiale raccolto, per lui è scattata una denuncia con l'accusa di contraffazione, alterazione o uso di marchi e contraffazione di indicazioni geografiche e denominazioni di origine di prodotti alimentari. Le indagini dei finanzieri sono partite durante una semplice visita fiscale, durante la quale sono saltate fuori diverse ...
  • 24 maggio 2017

    Il Chianti DOP torna dall’Asia “Il futuro del vino è qui”

    Il Consorzio del Vino Chianti DOP fa ritorno in Toscana dopo aver concluso il tour che lo ha visto protagonista per due settimane nel continente asiatico. Oltre 40 aziende hanno partecipato al primo Prowine di Hong Kong, con uno stand di 192 metri quadri a disposizione, è stata poi la volta di Singapore e infine, una primissima esperienza a Seoul. “Abbiamo riscontrato un grande interesse – ha spiegato Marco Alessandro Bani, direttore del Consorzio – e abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con un pubblico più maturo e consapevole rispetto al passato per quanto riguarda il nostro prodotto. Ad Hong Kong, in particolare, l'organizzazione è stata ottimale e nel complesso le nostre aziende hanno incontro oltre 150 buyers arrivati da tutti i territori limitrofi. E' indubbio che torneremo in Asia già nel 2018 in quanto il mercato lo impone dati i numeri che il consumo interno di questo paese sta registrando. Ogni seminario che abbiamo organizzato ha riscosso enorme ...