News

  • 9 May 2017

    Torna il concorso Tuttofood-Qualivita per valorizzare la qualità certificata

    Con il concorso nazionale dedicato alla qualità agroalimentare certificata #atuttaqualità, si rinnova anche quest’anno la collaborazione della Fondazione Qualivita con Tuttofood, fiera internazionale del B2B, dedicata al food & beverage, organizzata da Fiera Milano dall’ 8 al 11 maggio. Per il 2017 Tuttofood prevede l’organizzazione di sei concorsi all’interno di #atuttobrand 2017, il premio dedicato alle eccellenze alimentari e coordinato dai magazine Gdoweek e Markup. Fondazione Qualivita avrà il compito di giudicare i 106 prodotti iscritti al concorso #atuttaqualità premiando il corretto utilizzo delle certificazioni di prodotto e di processo nelle attività di comunicazione al consumatore e nelle azioni di marketing. A questa edizione del concorso - lanciato nel 2013 - sono ammesse molte categorie di prodotto fra freschi e secchi, condimenti, conserve, carni, salumi, lattiero caseario, dolciario e surgelati. Si tratta prevalentemente di prodotti a Indicazione ...
  • 27 April 2017

    Gorgonzola DOP: “360° experience” per la stampa con lo chef Cannavacciuolo

    Il Consorzio per la Tutela del formaggio Gorgonzola DOP organizza  a Milano, giovedi’ 27 aprile 2017, dalle 18.00 alle19.30, presso  The Westin Palace Hotel in  Piazza della Repubblica, 20 - un incontro riservato alla stampa con lo chef pluristellato, Antonino Cannavacciuolo. L’appuntamento “Gorgonzola DOP: un’esperienza a 360°”, ideato per promuovere l’utilizzo in cucina del formaggio erborinato considerato  uno  dei simboli del Made in Italy,  sarà presentato dal conduttore radiofonico Nicola Savino, alla presenza della stampa accreditata che verrà ricevuta da Renato Invernizzi,  Presidente del Consorzio Gorgonzola DOP, Erasmo Neviani - Consulente Scientifico e  Samantha Biale – nutrizionista e giornalista. Fonte: Consorzio per la Tutela del formaggio Gorgonzola DOP  
  • 24 April 2017

    Export, comunicazione e lotta ai falsi: il piano Bertinelli per il Parmigiano Reggiano DOP

    Bertinelli, 44 anni, ai vertici dell'azienda agricola di famiglia a Medesano (PR), è il nuovo presidente del Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano, eletto all'unanimità l'8 aprile. Due lauree (Scienze agrarie ed Economia e commercio), un master in Canada , ha preso le redini dell'azienda di famiglia rinnovando il modello di business all'insegna di filiera integrata (dai foraggi alla stagionatura e distribuzione delle forme) e distintività. Ha rinnovato l'offerta del prodotto con prodotti innovativi come il Parmigiano Reggiano DOP Millesimato, il Parmigiano DOP Kosher per gli ebrei osservanti e il formaggio prodotto con la certificazione Halal (dall'arabo «lecito»). Produce linee gourmet come il Parmigiano di Vacche Rosse e di Vacche Brune. Bertinelli, allora è rivoluzione ai vertici dello storico Consorzio del Parmigiano Reggiano DOP? Un privato dove avevano sempre comandato cooperazione e organizzazioni agricole? «Chiariamo: sono un privato agricoltore che produce ...
  • 24 April 2017

    Trento DOP, nel 2016 vendute 8 milioni di bottoglie

    «Il Trentino deve rivendicare un ruolo di eccellenza nella produzione delle bollicine, bollicine di montagna: è una terra particolarmente vocata, tra i 200 e gli 800 metri d'altezza, con escursioni termiche tra giorno e notte, forte differenza di temperatura tra estate e inverno permettono all'uva di poter acquisire le caratteristiche ideali per una base spumante di qualità»: Enrico Zanoni, presidente dell'Istituto Trento DOC, rivendica al territorio e alla capacità dei viticoltori il trend in costante salita della spumantistica trentina, arrivata a vendere nel 2016 8 milioni di bottiglie per un valore di circa 88 milioni di euro, con un incremento del +10% in quantità, ma ben del +14% in valore. Segno che il mercato apprezza in particolar modo le etichette migliori. «E' vero - racconta Zanoni - la conferma viene anche dal fatto che la crescita maggiore si è registrata tra millesimi e riserve con un incremento dei volumi del +16,6%». La Trento DOP è stata, nel 1993, ...
  • 24 April 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP continua il trend positivo

    La filiera della Mozzarella di Bufala Campana DOP è sempre più giovane. Cresce del 4% la presenza dei giovani nei caseifici produttori di Mozzarella di Bufala Campana DOP che si attesta al 35% del totale degli occupati (oltre 5.000). Proprio per questo motivo il Consorzio continuerà ad investire nella formazione attraverso la creazione di una scuola di formazione. Anche le quote rosa sono ben rappresentate nella filiera e ne costituiscono il 30%. Una produzione complessiva che prosegue nel trend positivo registrando un aumento delle vendite di oltre il 7%. Chef, alberghi e ristoranti sono il settore che ha registrato il maggior incremento delle vendite di Mozzarella di Bufala Campana DOP nel 2016. Il canale ho.re.ca. ha fatto registrare una delle migliori performance dello scorso anno, con un aumento del 7,3%. Inoltre la Mozzarella di Bufala Campana DOP aumenta il suo gradimento sui mercati di nuova conquista, come Cina, Hong Kong ed Emirati Arabi, dove l’export raddoppia. ...
  • 24 April 2017

    Grana Padano DOP, l’export sale del 7%

    Sarà che il marketing è ormai imprescindibile, ma il Consorzio del Grana Padano DOP anche quest'anno ha deciso di investire in pubblicità per promuovere il proprio formaggio DOP di grande qualità. Un'opera di sensibilizzazione che costa 27 milioni di euro: a tanto ammonta la cifra approvata ieri dall'Assemblea del Consorzio che si è riunita sul Garda. Dei 27 milioni, più di un terzo sono destinati alle attività all'estero (11,5 milioni), mentre l'Italia, che rimane il primo mercato di riferimento, ha raccolto gli altri 15,5 milioni di impieghi pubblicitari. Ma se gli investimenti crescono, non sono da meno i numeri delle vendite: l'export ha fatto segnare nel 2016 un +7% che dimostra il grande interesse del formaggio DOP fuori dai confini italiani. Insieme, Germania, Stati Uniti, Canda, Svizzera, Francia, Regno Unito, ma anche Cina e Giappone assorbono il 38% delle forme prodotte. Con il vantaggio che all'estero i margini di guadagno sono più in alti che in Italia. «Il ...
  • 24 April 2017

    Indicazioni Geografiche: cooperazione internazionale per tutelare DOP e IGP

    Se non puoi sconfiggere il tuo nemico, fattelo amico. Le parole di Giulio Cesare guidano la geopolitica agroalimentare europea. Nel mondo c'è chi alza muri e minaccia dazi e chi dice «costruiamo ponti», come il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini nel suo intervento a Origo Global Forum, il primo incontro internazionale dedicato alle Indicazioni Geografiche tenutosi a Parma prima di Pasqua. Evento, organizzato dal Mipaaf, Regione Emilia-Romagna, Unione Parmense degli industriali e Fiere di Parma, dove si sono gettate le basi di una rete mondiale per valorizzare i prodotti con denominazione d'origine. Paolo De Castro, vicepresidente della commissione Agricoltura europea, sposa questa forma di soft power perché «se le regole vengono applicate anche fuori dall'Unione Europa si è più forti nella tutela delle nostre eccellenze». Bersagliate dalle falsificazioni. Chi non conosce la brutta copia del Parmigiano Reggiano DOP, il Parmesan? Imitazioni dannose ...
  • 24 April 2017

    Agroalimentare italiano in crescita grazie alla qualità

    Il trend dell'agroalimentare italiano è positivo, come segnala una nota tecnica dell'Ismea su dati Istat 2016, con la crescita annua di un punto percentuale per un valore di 7,27 miliardi di euro (+74 milioni di euro sul periodo corrispondente). I fattori propulsivi sono diversi, alcuni diretti, altri indiretti: incide la crescita del Pil nazionale e soprattutto della domanda estera (nel terzo trimestre del 2016 l'export collegato al "business food" è cresciuto del +2,5%), mentre sul mercato interno, per la prima volta dopo molto tempo, si è assistito a un fenomeno virtuoso in quanto all'aumento della domanda ( +1% dei consumi) si è accostata una fase di investimenti che da sola ha realizzato un +2,3%, periodo su periodo. A trainare la crescita dell'agroalimentare non vi è la produzione massiva, ma quella di qualità e certificata. In Italia si sta innovando molto, soprattutto perché il tessuto imprenditoriale nazionale costituito di piccole imprese, non potendo compet...
  • 21 April 2017

    Grana Padano DOP: assemblea generale approva la relazione del Piano produttivo 2016

    “Il rispetto del piano produttivo ha portato esiti positivi, mantenendo equilibrio tra produzione e richiesta del Grana Padano DOP da parte del mercato, calata leggermente in Italia (-1,3%) ma aumentata in modo significativo all’estero (+7%). L’Assemblea ha ben recepito sia i risultati del governo strategico della produzione messo in campo dal Consorzio in questi anni, sia la proposta di modificare il disciplinare per essere ancora più attenti al benessere animale e al rispetto verso l’ambiente”. Con queste parole Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano, è intervenuto all’Assemblea Generale del Consorzio tenutasi oggi a Sirmione alla presenza dei rappresentanti dei caseifici che fanno parte del Consorzio. Numerose le tematiche trattate e grande il consenso raccolto per i dati presentati, che confermano anche nel 2016 Grana Padano prodotto a denominazione più consumato del mondo, con una produzione annua di oltre 4 milioni e 800 mila forme, e ...
  • 21 April 2017

    Vino e sostenibilità: i grandi Consorzi scelgono la certificazione Equalitas

    Riccardo Ricci Curbastro tira le linee del bilancio di Equalitas - la società per la sostenibilità di cui è presidente - a un anno dalla sua nascita: «Equalitas ha già raccolto adesioni da diverse aziende che hanno avviato il percorso di adeguamento al modulo "azienda sostenibile" ma anche al modulo "prodotto sostenibile" con l'intenzione di ottenere la certificazione e poter quindi utilizzare il marchio entro il 2017. Si tratta indubbiamente di un percorso impegnativo su un tema particolarmente delicato quale quello della sostenibilità che non può essere improvvisato o sottovalutato: richiede attenzione, dedizione e tempo per essere applicato in modo concreto, oggettivo e credibile». Equalitas, la cui direzione tecnica è affidata a Maria Chiara Ferrarese, è una certificazione volontaria per i produttori, nata dalla rete fra Federdoc, Unione Italiana Vini, Csqa, Valoritalia, 3A Vino e Gambero Rosso. I pilastri per ottenere lo standard sono tre (sociale, ambientale ed ...
  • 21 April 2017

    Osservatorio nutrizionale Grana Padano DOP: 60 grammi di cioccolato fanno bene al cuore

    Un nuovo studio dell’Osservatorio nutrizionale Grana Padano DOP ha evidenziato che chi consuma 60 grammi di cioccolato fondente al 70% a settimana riscontra una minore incidenza di ipertensione, ipercolesterolemia e rischi cardiovascolari rispetto alla media degli italiani. Lo studio dell’Osservatorio Grana Padano (OGP) ha analizzato le abitudini nutrizionali di 4.186 soggetti adulti italiani (età maggiore di diciotto anni, 56% femmine, 46% maschi), il loro consumo giornaliero di cioccolato e le patologie che determinano fattori di rischio (vedi nota a fondo pagina su come Ogp realizza i suoi studi). I 4.186 italiani del campione consumano mediamente 60 grammi di cioccolato fondente a settimana, sia in forma classica sia in dolci a cucchiaio sia in barrette. Lo studio ha messo in evidenza la prevalenza di patologie che determinano il fattore di rischio e ha rilevato che il 12% del campione è in terapia farmacologica per l’ipertensione e solo il 4% riferisce di avere ...
  • 21 April 2017

    Parmigiano Reggiano DOP, torna l’edizione primaverile di “Caseifici aperti”

    Sono oltre quaranta i caseifici del Parmigiano Reggiano DOP che nel week end del 22 e 23 aprile apriranno le porte ai visitatori (ben 40.000 nei due analoghi appuntamenti del 2016) che vogliono conoscere in modo diretto dove e come nasce la DOP italiana più nota nel mondo e indicata come la più affidabile dai consumatori italiani, che nell'ultima Indagine Ipsos l'hanno collocata al nono posto tra i marchi mondiali più apprezzati. Nel prossimo fine settimana, infatti, tornerà in scena l'edizione primaverile di “Caseifici aperti”, l'iniziativa promossa dal Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano DOP per offrire ai consumatori la possibilità di conoscere più da vicino e in modo coinvolgente le strutture artigianali in cui nasce il prodotto, il territorio di origine, il lavoro dei maestri casari e dei 3.000 allevatori distribuiti nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Mantova (destra Po) e Bologna (sinistra Reno). Il 22 e 23 aprile, “Caseifici aperti” ...
  • 21 April 2017

    L’olio EVO delle Marche è IGP: arriva l’atteso sì della UE

    Finalmente è arrivato. Anche per l'olio, come già per il vino, le Marche fanno un bel salto in avanti. L'olio extravergine d'oliva Marche ha infatti ufficialmente guadagnato il logo di indicazione geografica protetta (IGP) dell'UE e andrà ad aggiungersi alle oltre 290 specialità italiane incluse nel Door, il registro dei prodotti di qualità certificata e tutelata dalle norme UE. La comunicazione ufficiale direttamente dalla Commissione europea, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale UE di ieri del regolamento di esecuzione 2017/702 che ufficializza l'iscrizione della IGP Marche al registro UE. Così dopo l'unica DOP regionale, quella dell'olio di Cartoceto, ecco il marchio IGP. «Un risultato storico che premia l'olivicoltura marchigiana, le istituzioni e i produttori che hanno sempre creduto nella possibilità di raggiungere questo traguardo». Così Anna Casini, Assessore regionale all'Agricoltura, ha commentato il riconoscimento dell'Indicazione geografica ...
  • 21 April 2017

    Consorzio Parmigiano Reggiano DOP: il nuovo presidente Bertinelli si insedia

    Nicola Bertinelli è il nuovo presidente del Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano DOP: 44 anni, amministratore dell'azienda agricola di famiglia di Medesano (Parma), due lauree e un master in Business administration conseguito in Canada, Bertinelli è stato eletto all'unanimità dal rinnovato Consiglio di amministrazione dell'ente dopo l'assemblea generale dei consorziati. Sarà affiancato alla vicepresidenza da Guglielmo Garagnani (Modena), Sergio Frignani (Mantova) e Ugo Scalabrini (Reggio Emilia). Del nuovo comitato esecutivo fanno parte, insieme al presidente e ai vicepresidenti, Andrea Bonati, Emilio Braghin, Mario Gualazzi, Lorenzo Pinetti, Angelo Romagnoli e Alberto Viappiani. «II primo obiettivo - ha sottolineato in neopresidente - è quello di rafforzare l'azione comune di tutti i soggetti che legano i loro redditi alla filiera del Parmigiano-Reggiano, a partire da quei caseifici e da quegli allevatori che continuano rischiare e a investire per mantenere alto il ...
  • 21 April 2017

    Consumi, positive le dinamiche nel settore vino

    Diversamente da quanto afferma il luogo comune, in Italia le scelte nei consumi alimentari delle famiglie divergono sempre più.  Da una parte c'è attenzione agli acquisti e si fatica ad arrivare a fine mese, dall'altra il potere di spesa aumenta. Le vendite alimentari 2016 sono scese dei -0,5% sull'anno precedente. È un tasso analogo a quello registrato dai consumi complessivi del Paese. Questo affiancamento può essere interpretato come un primo segnale (faticosamente) positivo, dopo che, per anni, le dinamiche delle vendite alimentari si sono comportate peggio di quelle totali. Il fenomeno potrebbe costituire quindi la premessa di un assestamento del trend declinante, in vista di un simbolico recupero nel 2017. Altro sintomo, in questo senso, è il forte restringimento della forbice tra andamento delle vendite nella GDO e nei piccoli esercizi, quando, negli anni passati, il gap fra i due trend oscillava fra i 3 e i 4 punti. In un contesto difficile, caratterizzato da ...
  • 21 April 2017

    La Comunità Europea riprende la Moldavia: stop al falso Prosecco DOP

    La Ue insorge contro la Moldavia affinché tuteli il Prosecco DOP come prevedono gli accordi internazionali. La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco DOP - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery azienda alla quale il tribunale locale aveva dato un preoccupante parere favorevole. La notizia, lanciata dalla sede di Bruxelles dell’ANSA viene commentata da Stefano Zanette, presidente del Consorzio di tutela Prosecco DOP in virtù del quale siede al vertice di Sistema Prosecco scarl, società che accorpa le tre denominazioni Conegliano Valdobbiadene DOP, Asolo Prosecco DOPe Prosecco DOP sul fronte della tutela: “E’ una presa di posizione importante che conferma quanto sia indispensabile fare squadra per fronteggiare gli innumerevoli casi di contraffazione che minano ogni giorno la serietà dei nostri produttori impegnati nel rispetto delle tante regole imposte dai propri disciplinari di produzione oltre che dalle norme ...