HOME

  • 28 September 2018

    “Turismo DOP”: i Consorzi italiani e la promozione dei servizi turistici

    Venerdì 28 settembre alle ore 16,30 si svolgerà a Motta di Cavezzo, in provincia di Modena, la Tavola la rotonda “Turismo DOP” dedicata alle esperienze dei Consorzi di tutela italiani per lo sviluppo e la promozione del territorio, organizzata dalla Fondazione Qualivita in collaborazione con il Consorzio Aceto Balsamico di Modena IGP e il Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP in occasione di Acetaie Aperte, che si svolgerà il 30 settembre. La tavola rotonda sarà l’occasione per riflettere sul turismo e sui beni culturali in relazione alle produzioni d’eccellenza DOP e IGP e sui progetti e le esperienze innovative dei Consorzi di Tutela italiani nell’ambito della promozione dei servizi turistici. All’iniziativa saranno presenti esperti e rappresentanti delle istituzioni, dei Consorzi e del mondo delle imprese. L’incontro 'Turismo DOP' si terrà nel suggestivo Teatro del Balsamico di Casa Mazzetti con le sue 5.600 botti di Aceto Balsamico Tradiz...
  • 18 September 2018

    Bene l’export vino italiano, +4,1% nel primo semestre 2018

    Superano i 2,92 miliardi di euro le esportazioni di vino italiano nel primo semestre del 2018 per una crescita in valore del +4,1% rispetto allo stesso periodo del 2017 (a fronte di un calo di oltre il -10% in quantità). Secondo le elaborazioni dell'Osservatorio Qualivita Wine su dati Istat, in termini di valore le esportazioni hanno segno positivo soprattutto nel mercato europeo (che assorbe il 60% del vino italiano esportato) con un +4,4%, ma sono buone le performance anche in quello americano (cui è destinato il 31% dell'export in valore) con un +3,1% e in quello asiatico (quota del 7%) con un +3,9%. Risultati positivi in termini di valore, rispetto al primo semestre del 2017, per quasi tutte le regioni italiane. Il Veneto (che assorbe il 35% delle esportazioni in valore) segna il +3,6%, il Piemonte e la Toscana (che rappresentano entrambe una quota del 16% dell'export in valore) registrano rispettivamente il +6,4% e il +1,9%. Crescite percentuali in doppia cifra per ...
  • 17 September 2018
  • 17 September 2018

    Esce il nuovo numero di Consortium dedicato al “Turismo DOP”

     Primo piano sui Consorzi Asiago DOP e Abruzzo DOP e focus sulle iniziative del Consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP e del Distretto Agrumi di Sicilia Importanti numeri di diffusione per il numero 0 del trimestrale Consortium, edito dalla Libreria dello Stato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e realizzato dalla Fondazione Qualivita, in uscita nel mese di giugno 2018: raggiunti oltre 15mila lettori, attraverso la distribuzione di 5mila copie cartacee e 10 mila copie digitali. Forte di questi risultati arriva la seconda uscita concepita ancora una volta per raccontare da vicino le diverse esperienze del mondo agroalimentare e vitivinicolo dei prodotti a IG. In questo numero si parla di “Turismo DOP” per riflettere sul turismo e sui beni culturali, in relazione alle eccellenze DOP e IGP e sui progetti e le esperienze innovative dei Consorzi di Tutela italiani, nell’ambito della promozione e dell’accoglienza attraverso un focus sulle attività del ...
  • 14 September 2018

    Marrone di Serino IGP – Italia

    ITALIA - Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 231 del 14/09/2018 è stata registrata la denominazione Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP che, nel comparto Food, è la numero 128 delle IGP dell’Italia e la numero 297 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane. Italia - Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati Reg. (UE) n. 2018/1234 del 12/09/2018 – GUUE L 231 del 14/09/2018 Descrizione del Prodotto: Il Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP designa i frutti allo stato fresco, pelati, essiccati in guscio ed essiccati sgusciati interi, provenienti dalla specie «Castanea Sativa Miller» o «Castagna europea», varietà «Montemarano» detta anche «Santimango» o «Santomango» o «Marrone di Avellino» o «Marrone avellinese» e varietà «Verdola» o «Verdole». Aspetto e Sapore: Il Marrone di Serino IGP / Castagna di Serino IGP generalmente hanno ...
  • 14 September 2018

    Agkinara Irion IGP – Grecia

    GRECIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 231 del 14/09/2018 è stata registrata la denominazione «Αγκινάρα Ιρίων» Agkinara Irion IGP, che, nel comparto Food, è la numero 31 delle IGP della Grecia e la numero 107 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari greche Grecia - Agkinara Irion IGP - (Αγκινάρα Ιρίων) Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali freschi o trasformati Reg. (UE) n. 2018/1235 del 12/09/2018 – GUUE L 231 del 14/09/2018 Descrizione del Prodotto: Con l’indicazione geografica protetta «Αγκινάρα Ιρίων» (Agkinara Irion) si intendono i capolini di carciofo della varietà locale nota come Prasini tou Argous o Argitiki appartenente alla specie Cynara scolymus L. della famiglia delle asteraceae. Aspetto e Sapore: All’aspetto l’Agkinara Irion IGP si presenta con i capolini compatti di forma cilindrica con una caratteristica apertura sulla parte superiore; di altezza minima 10 cm e ...
  • 5 September 2018

    Rucavas Baltais Sviests IGP – Lettonia

    LETTONIA – Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 224 del 05/09/2018 è stata registrata la denominazione Rucavas Baltais Sviests IGP, che, nel comparto Food, è la numero 2 delle IGP della Lettonia e la numero 6 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari lettoni. Rucavas Baltais Sviests IGP – Lettonia Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio ecc.) Reg. (UE) n. 2018/1213 del 28/08/2018 – GUUE L 224 del 05/09/2018 Descrizione del Prodotto: Il Rucavas Baltais Sviests IGP è un burro «metà» dalla consistenza omogenea, morbida e plastica.. Aspetto e Sapore: Al sapore il Rucavas Baltais Sviests IGP è moderatamente acidulo, leggero, con gusto e aromi di burro appena zangolato, ha un aroma puro, caratteristico delle materie grasse del latte, senza sapori o aromi estranei. Il colore varia da bianco a giallo, notevolmente disomogeneo, ha una consistenza molle, spumosa. Ha una durata di conservazione di tre giorni dalla preparazione. ...
  • 29 August 2018

    FAO – Rafforzare la sostenibilità dei sistemi agroalimentari attraverso le IG

    Questo studio - realizzato dalla Nutrition and Food Systems Division (ESN) e della Investment Centre Division (TCI) della FAO - mette in luce come le Indicazioni Geografiche rappresentino un importante strumento per sviluppo di sistemi agroalimentari sostenibili in tutte le aree geografiche del mondo, contribuendo altresì alla realizzazione dei Sustainable Development Goals (SDGs). Si tratta di una ricerca empirica  che analizza in particolare l'impatto economico positivo derivante dal continuo sviluppo del legame tra produttori locali, territorio di appartenenza e produzioni agricole attraverso le Indicazioni Geografiche. SCARICA IL REPORT COMPLETO IN LINGUA INGLESE
  • 29 August 2018

    EUIPO – Protezione e controllo delle IG del settore agroalimentare in Europa

    Questo Report è il risultato di uno studio sulla protezione e sul controllo delle Indicazioni Geografiche agricole e agroalimentari, per il quale la Direzione Generale Agricoltura e Sviluppo rurale della Commissione europea si è avvalsa della collaborazione dell'EUIPO, l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale. Lo scopo principale della ricerca è quello di fornire una migliore conoscenza dei sistemi di controllo e protezione delle Indicazioni Geografiche nei 28 Stati membri dell'Unione europea attraverso la mappatura di tutte le autorità competenti e delle procedure in vigore, inclusi i provvedimenti contro le violazioni. SCARICA IL REPORT COMPLETO IN LINGUA INGLESE
  • 6 August 2018

    Qualivita incontra il Pomodoro di Pachino IGP per nuove strategie di valorizzazione

    Il Direttore Generale di Fondazione Qualivita Mauro Rosati ha incontrato oggi, lunedì 6 agosto, a Portopalo, il Consorzio di tutela del Pomodoro di Pachino IGP rappresentato nell'occasione da tutto il Consiglio di amministrazione, con il Presidente Salvatore Lentinello e il direttore Salvatore Chiaramida. Temi  principali dell'incontro, svolto a margine della 10° edizione della “Festa del Pomodoro di Pachino IGP”, sono stati il rilancio Pomodoro di Pachino IGP sui mercati e le nuove strategie di valorizzazione del prodotto certificato. Fonte: Fondazione Qualivita
  • 6 August 2018

    Conferenza di presentazione della “Festa del Pomodoro di Pachino IGP”

    Lunedì 6 agosto, il direttore generale della Fondazione  Qualivita Mauro Rosati, interverrà alla Conferenza stampa di presentazione della 10° edizione della "Festa del Pomodoro di Pachino IGP", che si svolgerà al Castello di Tafuri di Portopalo, con un'analisi del mondo delle DOP IGP italiane. Dopo l'intervento  verrà esposto il programma completo della Festa, con tutti  i dettagli e i nomi degli ospiti, che saranno di caratura nazionale. Per festeggiare  il decimo  compleanno della Festa del Pomodoro di pachino IGP è stata scelta una nuova location,  la Terrazza dei Due Mari di Portopalo. Di fronte al punto in cui lo Ionio e il Mediterraneo si incontrano,  dall’11 al 13 agosto si terrà la X edizione dell’evento interamente dedicato al comporto agricolo a all’oro rosso, organizzato dal Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino IGP. “Mare, Sole, terra e il Pomodoro IGP. Per celebrare il 10° compleanno della Festa del Pomodoro – ha dichiarato Maria ...
  • 6 July 2018

    SYMBOLA – Atlante dell’Appennino

    L’Atlante dell’Appennino, propone per la prima volta una lettura unitaria e complessiva dell’Appennino che ne fa emergere l’importanza, la rilevanza e la centralità nelle geografie fisiche, storiche, economiche e culturali del Paese. Racconta le fragilità ma anche le straordinarie potenzialità del più importante sistema montuoso Mediterraneo, vero palinsesto di tutte le fasi della civilizzazione occidentale. Promosso dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e dal Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, l'Atlante dell'Appennino è realizzato da Symbola col sostegno del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Il volume contiene, all'interno della sezione "Agricoltura, cibo e boschi", un capitolo interamente dedicato ai prodotti DOP IGP e al loro impatto sul Sistema appenninico (pag. 173) realizzato dalla Fondazione Qualivita. Fonte: Fondazione Symbola SCARICA L'ATLANTE COMPLETO  
  • 5 July 2018

    Contributo di Qualivita su DOP IGP per l’Atlante dell’Appennino di Symbola

    Giovedì  5 luglio a Treia, in provincia di Macerata, la Fondazione Qualivita parteciperà alla presentazione dell'Atlante dell'Appennino, ricerca a cura della Fondazione Symbola,  in collaborazione con i Parchi nazionali dell'Appennino Tosco Emiliano e delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna,  che colma un vuoto informativo sull’Appennino, e fornirà un valido contributo alla sua conoscenza nei suoi valori d’insieme. Alla presentazione , che si terrà al teatro Comunale in piazza Arcangeli, parteciperà anche Mauro Rosati, direttore generale di Qualivita,  che ha fornito un contributo alla pubbicazione, approfondendo le caratteristiche delle produzioni DOP IGP appenniniche. L’appuntamento si svolgerà nell’ambito del Festival della Soft Economy di Treia. Durante la presentazione verrà proiettato il video "Atlante dell'Appennino". Nella sessione dedicata ai contributi verranno raccontati i dietro le quinte di questa opera collettiva. Fonte: Fondazi...
  • 4 July 2018

    FAO-EBRD- Rafforzare la sostenibilità dei sistemi alimentari attraverso le IG

    I prodotti alimentari collegati al loro luogo di origine sono economicamente e socialmente vantaggiosi per le aree rurali da cui provengono e promuovono lo sviluppo sostenibile. I prodotti alimentari registrati con un'etichetta d'Indicazione Geografica vantano a livello mondiale un valore commerciale annuale di oltre 50 miliardi di dollari. Tali prodotti hanno caratteristiche, qualità e reputazioni specifiche derivanti dalla loro origine geografica. Lo studio Rafforzamento dei sistemi alimentari sostenibili attraverso le indicazioni geografiche condotto dalla FAO e dalla Banca europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD), analizza l'impatto economico della registrazione dell'Indicazione Geografica in nove studi di casi: il caffè colombiano, il tè Darjeeling (India), il cavolo Futog (Serbia), il caffè Kona (Stati Uniti), il formaggio Manchego (Spagna), il pepe Penja (Camerun), lo zafferano Taliouine (Marocco), il formaggio Tête de Moine (Svizzera) e il vino Vale dos ...
  • 2 July 2018

    Salgono a 296 le DOP IGP Food italiane. Registrata la Pitina IGP.

    Si aggiunge una nuova IG Food italiana nel registro europeo: uscito nella Gazzetta ufficiale Europea il prodotto Pitina IGP appartenente alla Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.).   EUROPA Con la registrazione del nuovo prodotto, l’Europa raggiunge quota 1.403 IG Food – di cui 625 DOP, 720 IGP e 58 STG – ai quali si aggiungono i 26 prodotti nei paesi Extra-UE, per un totale di 1.429 denominazioni. Il comparto Food rappresenta una fetta pari al 42,1% delle IG complessive in EU (STATISTICHE UE>>). ITALIA L’Italia ha in totale 822 denominazioni Food&Wine di cui 575 DOP, 245 IGP, 2 STG e 38 IG Spirits per un totale di 860 Indicazioni Geografiche. Comparto Food: conta 296 denominazioni di cui 167 DOP, 127 IGP e 2 STG. Il prodotto registrato appartiene alla Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.) che raggiunge quota 42 denominazioni (STATISTICHE ITALIA>>). FRIULI ...
  • 2 July 2018

    Pitina IGP – Italia

    ITALIA - Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 165 del 02/07/2018 è stata registrata la denominazione Lenticchia di Altamura IGP, che, nel comparto Food, è la numero 127 delle IGP dell’Italia e la numero 296 nel totale delle denominazioni d’origine agroalimentari italiane. Italia - Pitina IGP Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.) Reg. 2018/930 del 19/06/2018 – GUUE L 165 del 02/07/2018 Descrizione del Prodotto: La Pitina IGP è un prodotto a base di carni ovicaprine o di selvaggina ungulata, conservata grazie a un processo di affumicatura e a uno strato protettivo di farina di mais, è ottenuta da un impasto costituito da: — una frazione prevalentemente magra di carne di una delle seguenti specie animali: ovino, caprino, capriolo, daino, cervo, camoscio; — una frazione prevalentemente grassa di pancetta o spallotto di suino. La Pitina IGP può essere messa in commercio non prima che siano trascorsi 30 giorni ...