Tag: internazionalizzazione

  • 23 March 2017

    Vino: per la campagna 2017/2018 pronti 336 milioni

    Per la campagna 2017/2018 del settore vitivinicolo a disposizione 336.997.000 euro. Così ripartiti: 101.997.000 euro per la promozione sui mercati esteri, 140 milioni di euro per la riconversione dei vigneti, 10 min di euro per la vendemmia verde, 20 min di euro per l'assicurazione sul raccolto, 45 min di euro per investimenti vari e 20 min di euro per la distillazione sottoprodotti. E col decreto del 20 marzo n. 1715 che il ministero delle politiche agricole ha operato la suddivisione delle risorse a sostegno del programma nazionale del settore vitivinicolo. L'Italia è ben posizionata anche in realtà emergenti dal punto di vista delle importazioni di vino. E infatti il primo o il secondo fornitore in quasi tutti i paesi dell'Est Europa, sia comunitario che non. Spingendo l'analisi in paesi più lontani, si evidenzia la terza posizione in Brasile, Messico, India e Corea del Sud, mentre è leader in Thailandia. Fonte: Italia Oggi SCARICA L'ARTICOLO STAMPA COMPLETO
  • 23 March 2017

    Trasferta tedesca per la Finocchiona IGP a Monaco di Baviera

    Trasferta in Germania per la Finocchiona IGP. Da giovedì 23 a sabato 25 marzo lo storico salume toscano sarà protagonista di degustazioni e approfondimenti negli spazi di Eataly a Monaco di Baviera, accanto ad altre eccellenze dell’enogastronomia toscana, fra cui il Prosciutto Toscano DOP e il Chianti Classico. L’iniziativa, promossa dal Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP con la collaborazione di Eataly, aprirà una serie di appuntamenti che accompagneranno, nei prossimi mesi, la Finocchiona IGP nei negozi Eataly di Milano, Roma, Torino e Trieste. “La presenza della Finocchiona IGP negli spazi di Eataly a Monaco di Baviera - afferma Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di tutela della Finocchiona IGP - inaugura una serie di appuntamenti che vedranno il nostro prodotto protagonista in spazi dedicati alle eccellenze dell’enogastronomia italiana, creando nuove occasioni di promozione e conoscenza di questo salume tipicamente toscano. La trasferta in ...
  • 23 March 2017

    Massimo Bottura interpreta i salumi italiani DOP in Giappone

    L’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) è tornato in Giappone a distanza di poche settimane dal precedente appuntamento (13-16 febbraio) nell’ambito dell’iniziativa SalumiAmo DOP. E lo ha fatto, portando con sé l’esperienza e la maestria dello chef numero uno al mondo, vessillo del nostro made in Italy, Massimo Bottura. E’ stata anche l’occasione per l’IVSI di insignire ufficialmente lo chef del titolo di SalumiAmo Ambassador. Massimo Bottura è il primo a ricevere questo riconoscimento. "Lo chef modenese, nei suoi piatti, ha sempre valorizzato i salumi italiani, rispettandone l'essenza ma interpretandoli in modo innovativo” ha affermato Monica Malavasi, Direttore dell’ IVSI, nel consegnarglielo. Il famoso chef è stato quindi protagonista ieri, 21 marzo, di due showcooking, previsti dal progetto internazionale SalumiAmo DOP, presso la sede dell’Hattori Nutrition College, la più prestigiosa e storica scuola di cucina di tutto il Giappone. ...
  • 21 March 2017

    Il Consorzio Chianti DOP a Prowein: Busi “un’altra grande occasione”

    Il Consorzio di tutela Vino Chianti DOP è di nuovo protagonista alla Prowein di Düsseldorf, la più importante fiera tedesca dedicata al settore vinicolo che è iniziata domenica scorsa e terminerà oggi. L'eccellenza toscana ha voluto bissare il successo dell'edizione 2016, portando all'attenzione internazionale 37 aziende locali e circa 100 etichette di degustazione. Prowein International Trade Fair for Wines and Spirits è uno degli eventi più importanti e attesi a livello mondiale del settore: la scorsa edizione ha visto la partecipazione di 6.000 espositori in rappresentanza di sessanta Paesi e oltre 50 mila visitatori. Una manifestazione che ha superato i confini europei ed è approdata nei mesi scorsi in Asia, per un evento collegato che ha già contribuito a rafforzare la presenza delle nostre imprese in quel mercato. "Dopo il successo di Chianti Lovers, la missione in Asia  e in Centro America,  il Consorzio Chianti affronta con ancora più motivazione una ...
  • 21 March 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, nuove iniziative del Consorzio. Focus Cina e USA

    Aumenta la richiesta di Mozzarella di Bufala Campana DOP all’estero, con valori che superano il 30% sul totale della produzione, e il Consorzio di tutela è in prima linea nella promozione di attività finalizzate ad agevolare l’export, necessità sempre più avvertita dalle aziende. Le potenzialità e le problematiche legate all’export della Mozzarella di Bufala Campana DOP negli USA e in Cina sono al centro delle nuove iniziative promosse. Il Consorzio di tutela si è mosso in due direzioni proprio al fine di abbattere quelle che possono essere considerate di fatto delle barriere non tariffarie. In primo luogo l’organismo di tutela è volato in Cina, Paese che rappresenta valori ancora limitati in termini di export ma dalle grandi prospettive, è stato oggetto di numerosi approfondimenti. In particolare, l’analisi degli aspetti della normativa vigente e delle leggi di prossima attuazione è stata il filo conduttore dell’appuntamento organizzato lo scorso 15 ...
  • 20 March 2017

    Sicilia DOP, per Nero d’Avola e e Grillo esordio in denominazione

    Al Vinitaly prima uscita internazionale per i due vitigni ammessi all'obbligo di imbottigliamento ed etichettatura della denominazione Siclia DOP. C'è grande attesa tra produttori e operatori commerciali con il Consorzio di tutela guidato dal direttore Maurizio Lunetta che conferma un ottimo avvio di 2017 sulle vendite con un +6% di cui il 60% all'estero. Il Vinitaly farà anche da battesimo del fuoco al neo riconfermato presidente del Consorzio Doc Sicilia, Antonio Rallo affiancato da Salvatore Li Petri e Filippo Paladino "Ii Vinitaly 2017 - dice Rallo -sarà l'occasione per raccontare a tutto il mondo l'ultima grande operazione di qualità che abbiamo realizzato in Sicilia: il passaggio sotto le insegne della DOP Sicilia, e delle DOP siciliane che lo prevedono, di due grandi vitigni come il Grillo e il Nero d'Avola." Fonte: La Sicilia SCARICA L'ARTICOLO COMPLETO
  • 17 March 2017

    Vinitaly sold out e liste di attesa per i ritardatari

    Tutto esaurito per la 51esima edizione di Vinitaly (a Verona dal 9 al 12 aprile) 4120 espositori, a cui si sommano i 291 di Sol e Agrifood e i 2oo di Enolitech, il salone dei macchinari del vitivinicolo. Vinitaly 2017 come l'eccezionale Salone del vino del 50 anniversario? «Non escludo che si possa fare anche meglio - ha assicurato Gianni Bruno, brand manager di Vinitaly -. Al momento le tre manifestazioni sono sold out e c'è una lista di attesa di piccole imprese ritardatarie: cercheremo di sistemare tutte nel limite del possibile». L'anno scorso Vinitaly raggiunse i 1oomila mq di superficie, con i 13omila operatori dei quali 49mila esteri. Quest'anno sono già registrati 2mila nuovi buyer. La 51esima edizione si presenta con tanti investimenti, maggiore internazionalità e un piano di digital transformation, una app dedicata a 3mila buyer selezionati che permette di capitalizzare al massimo i benefici dalla permanenza a Vinitaly Fonte: Il Sole 24 Ore SCARICA ...
  • 17 March 2017

    Apre Casa Prosecco Amburgo, ufficio di rappresentanza del Consorzio Prosecco DOP

    L’annuncio ufficiale avverrà al Prowein, Fiera Internazionale Vini e Liquori, che prenderà il via a Düsseldorf domenica 19 marzo, dove quest’anno il Consorzio si presenta in un’innovativa “veste green”. Confermata anche quest’anno la presenza del Consorzio di tutela del Prosecco DOC al Prowein di Düsseldorf, una delle principali manifestazioni fieristiche a livello internazionale dedicate al settore vitivinicolo. “Il Prowein 2017 – anticipa il Presidente Stefano Zanette – costituirà l’occasione per presentare CASA PROSECCO DOC - AMBURGO, l’ ufficio di Rappresentanza che sarà inaugurato nei prossimi giorni nella città anseatica, una delle maggiori capitali economiche tedesche. Ha fatto da apripista CASA PROSECCO DOC XI’AN, inaugurata il 18 marzo dello scorso anno nell’antica capitale dell’Impero cinese, nell’ottica di una politica di sviluppo avviata dal Consorzio con presenza diretta sui territori internazionali. L’obiettivo è infatti ...
  • 15 March 2017

    L’industria USA contro DOP e IGP

    L'industria lattiero-casearia americana fa appello al presidente Donald Trump per chiedere il pugno duro contro le politiche europee di promozione dei prodotti a Indicazione Geografica (DOP e IGP) e contro il Canada, reo di averle riconosciute nel trattato commerciale CETA. Le richieste vengono dal «Consorzio denominazioni generiche» (Consortium for Common Food Names, Ccfn), strumento di lobby dell'industria USA attivo ormai da anni, in un'audizione tenuta l'8 marzo al dipartimento americano per il commercio. Oltre a chiedere a Trump di agire «aggressivamente» contro i tentativi dell'Ue di «usurpare» con le DOP nomi «generici» come «parmesan» o «asiago e muenster» (tutte rigorosamente scritte con la lettera iniziale minuscola), il Ccfn ha anche attaccato l'accordo commerciale Ue-Canada (CETA), con cui Ottawa riconosce tutela a una lista di DOP e IGP europee. I «paesi che stanno palesemente ignorando i loro impegni commerciali e sulla proprietà intellettuale per ...
  • 8 March 2017

    Olio Riviera Ligure DOP: l’eccellenza ligure sbarca in Germania e USA

    Due presenze di rilievo per l’olio extravergine di oliva Riviera Ligure DOP. Dal cuore dell’Europa alla East Cost degli Stati Uniti d’America. Grazie all’impegno dell’assessorato regionale al Turismo della Liguria ed all’Agenzia di promozione “In Liguria” l’olio DOP Riviera Ligure è presente al Fuori Salone della Borsa Internazionale del Turismo di Berlino, in programma tra 8 e 12 marzo. La manifestazione collaterale alla BIT è l’International Media Marketplace. La Liguria è attiva già il 7 marzo, entro l’iniziativa “I love Italia”, presente l’assessore regionale al turismo Giovanni Berrino. I love Italia è di fatto il salone delle eccellenze italiane. La presenza dell’olio DOP Riviera Ligure si inserisce nel contesto di una iniziativa concertata da Unioncamere Liguria capace di prevedere una serie di degustazioni mirate. L’iniziativa è collegata ad una innovativa serie di speed date ovvero veloci incontri conoscitivi ed esperienziali che ...
  • 6 March 2017

    Asiago DOP si rafforza in Messico

    Promuovere e valorizzare la conoscenza dell’Asiago DOP in Messico espandendo la sua presenza commerciale sono gli obiettivi della partecipazione del Consorzio Tutela Formaggio Asiago ad Expo Antad Alimentaria Mexico 2017, la principale fiera del settore agroalimentare del paese sudamericano che si svolge dal 7 al 9 marzo nel quartiere fieristico Expo Guadalajara. Il Messico fa parte del gruppo di paesi emergenti con le migliori prospettive di sviluppo economico, identificati con l'acronimo MIST: Messico, Indonesia, Corea del Sud e Turchia. Negli ultimi 5 anni l’import di formaggi nel paese è cresciuto di oltre il 45% e, nel solo 2016, l’Italia ha qui esportato prodotti lattiero-caseari per poco più di 2 milioni di euro. Un mercato dunque in crescita ma ancora dalle potenzialità poco sfruttate, dove il recente interesse e aumento del consumo dei prodotti italiani dovuto al diffondersi della ristorazione del belpaese e il miglioramento generale dell’economia, ...
  • 3 March 2017

    Prosciutto di Modena DOP: produzione stabile e obiettivo oriente

    Il Prosciutto di Modena DOP chiude il 2016 con una produzione stabile rispetto al 2015, con 72.000 cosce avviate alla produzione. Il segmento del preaffettato continua ad essere un canale importante che assorbe all’incirca il 15% della produzione totale, grazie alla sua praticità di utilizzo, ma che nell’anno appena concluso ha fatto registrare una leggera flessione. Infatti, nel 2016 il consumatore è tornato ad orientarsi principalmente verso il banco taglio, soluzione questa che gli ha permesso di contenere i costi. “Il 2016 è stato un anno con luci ed ombre - ha affermato Davide Nini, Presidente del Consorzio di tutela del Prosciutto di Modena, poiché se da un lato il mercato interno ha mostrato di essere ancora in sofferenza, dall’altro è stato un anno di grandi soddisfazioni se guardiamo alle prospettive che si sono aperte sui mercati esteri. Mi riferisco in particolare - continua Nini - al mercato USA, le cui Autorità - lo scorso agosto - hanno riconosc...
  • 27 February 2017

    Agrumi italiani, via libera in Cina

    Il Mipaaf ha ufficializzato il via libera del protocollo fitosanitario, firmato all'inizio del 2016, che consente alle aziende italiane di iniziare l'esportazione nel territorio cinese di tutte le specie di agrumi freschi, dalle arance ai limoni, dalle clementine ai mandarini ai pompelmi. Dopo i kiwi, anche per gli agrumi italiani si sblocca perciò finalmente l'ingresso sul mercato cinese. Il protocollo agrumi freschi, però, per il momento riguarda solo l'esportazione via mare. L'Italia ha chiesto l'estensione alle spedizioni aeree, ma ci vorrà ancora tempo per ottenere la modifica. Dalla raccolta dei frutti in Sicilia alla consegna nei supermercati dell'Estremo Oriente possono passare anche più di 40 giorni, troppi per garantire la totale assenza di problematiche qualitative nelle arance rosse. "La macchina amministrativa ha fatto la sua parte, adesso spetta alle aziende siciliane organizzare i flussi commerciali", il commento di Antonello Cracolici, assessore ...
  • 24 February 2017

    L’export italiano di ortofrutta a quota 5 miliardi di euro

    Oltre che sul mercato tedesco la produzione ortofrutticola tricolore scommette sui nuovi paesi target dell'Est europeo e dell'Asia. "L'Italia ha esportato nel 2016 ben 4,8 miliardi di euro di ortofrutta, il 5% in più rispetto all'anno precedente e quest'anno dovremmo arrivare vicino ai 5 miliardi". Lo ha sottolineato Marco Salvi, presidente di Fruitimprese dallo stand Italy di Fruit Logistica, la kermesse berlinese dedicata all'ortofrutta in tutte le sue sfaccettature. "La Germania è il primo acquirente dell'ortofrutta italiana con 1 milione e 700 mila tonnellate spedite - ha aggiunto Salvi - in aumento del 4,6% per gli ortaggi e del 5,3% per la frutta nei primi 10 mesi del 2016 rispetto agli stessi mesi del 2015. Stiamo crescendo anche se ci sono Paesi più bravi di noi come la Spagna". Per competere sui mercati internazionali occorre tuttavia puntare ancora di più sull'aggregazione delle imprese e sull'innovazione. "Attraverso i contatti che abbiamo sviluppato in ...
  • 21 February 2017

    Nobile di Montepulciano DOP, patrimonio territoriale da 500 milioni di euro e oltre mille occupati

    L'export traina ancora i mercati, ma cresce del +2% anche la vendita diretta in cantina, di pari passo con la crescita dell'enoturismo. Il patrimonio Nobile di Montepulciano DOP vale oltre 500 milioni di euro e dà lavoro a circa mille persone, senza considerare l'indotto che per il 70% dipende dal vino. Quattro stelle (su un massimo di 5) alla vendemmia 2016 del Vino Nobile di Montepulciano DOP. L'assegnazione è stata annunciata dal presidente del Consorzio di tutela Andrea Natalini e dal sindaco Andrea Rossi, durante l'ultima giornata di Anteprima del Vino Nobile, quella dedicata alla stampa del settore. "Un risultato importante dal punto di vista climatico - ha commentato il presidente Natalini - che conferma la crescita qualitativa che ormai da anni rappresenta le nostre imprese e che ha fatto sì che il Vino Nobile sia sempre più riconoscibile nel mondo". I vini 2016 di Montepulciano esprimono - a giudizio degli esperti della commissione che ha espresso il punteggio ...
  • 16 February 2017

    Commercio, UE e Canada avanti senza gli Usa: via libera al CETA

    Sì dell'Europarlamento al CETA, acronimo che sta per "Comprehensive Economic and Trade Agreement", accordo di libero scambio tra UE e Canada. Abolito il 99% dei dazi, il Pil può crescere di 12 miliardi. Per l'Italia occasione export. Il parlamento europeo ha detto sì. Al più tardi dal primo aprile potrà entrare in vigore al 95%. Restano in sospeso le ratifiche nazionali della parte che riguarda la soluzione delle controversie fra imprese e Stati, di stretta competenza nazionale e uno degli elementi al centro della "rivolta" di settori di opinioni pubbliche, associazioni di consumatori e ambientaliste di mezza Europa, partiti euroscettici ed eurofobici di destra come settori della sinistra europea. Non è stata una passeggiata neppure al Parlamento: 408 sì, 254 no, 33 astenuti. Mentre si votava, 700 manifestanti con cartelli e fischietti avevano "assediato" il "Colosseo" UE di Strasburgo. Neppure qualche mese fa, quando la Vallonia aveva bloccato il via libera dei 28 ...