Tag: controlli

  • 21 June 2018

    Mozzarella di Bufala Campana DOP: via all’operazione “E…State senza pensieri”

    Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP  ha avviato l’operazione “E…State senza pensieri” con l’obiettivo di aumentare i controlli sulla Mozzarella di Bufala Campana DOP nelle principali località turistiche italiane, in sinergia con tutte le forze dell’ordine preposte. L’incremento dell’attività di vigilanza è partito dal Salento, poi ha coinvolto Ischia e Capri, capitali del turismo internazionale, in collaborazione con il Reparto per la Tutela Agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri di Salerno. Così si intende tutelare i turisti-consumatori dai rischi di frodi e contraffazioni della bufala campana, che aumentano durante il periodo estivo nei luoghi di maggiore afflusso. I primi risultati sono già arrivati. A Ischia, infatti, sono stati verificati numerosi punti vendita a Ischia Porto, Barano e Forio. Sono stati sequestrati e inviati a distruzione oltre 60 chili di prodotti alimentari. Si tratta di false Mozzarelle di Bufala Campana ...
  • 24 May 2018

    INTERVISTA – Opportunità e futuro delle IG europee

    Intervista esclusiva di Consortium al Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Phyl Hogan Phil Hogan, Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, rilascia un’intervista esclusiva a Consortium in occasione dell’edizione 2018 di Origo, il Forum mondiale delle Indicazioni Geografiche, tenutosi a Parma lo scorso 8 maggio. Semplificazione normativa e regole uniformi per i controlli, fondi di promozione e nuovi accordi bilaterali, rafforzamento delle IG online e sviluppo di pratiche sostenibili sono i temi prioritari sul futuro del settore delle DOP, IGP e STG affrontati nell'intervista. Il crescente successo del sistema delle DOP IGP che si registra in molti Paesi europei impone sicuramente una riflessione su come la legislazione possa sostenere in maniera più puntuale e precisa questa crescita. È auspicabile una riforma del regolamento che faciliti l’uniformità delle norme dei tre settori Food, Wine and Spirits delle Indicazioni ...
  • 24 May 2018

    Aceto Balsamico di Modena IGP “autentico all’origine”

    Comunicazione, tutela e miglioramento dei controlli per aumentare la qualità del prodotto L'Aceto Balsamico di Modena IGP è una delle 295 Indicazioni Geografiche italiane riconosciute all’interno del sistema comunitario istituito per garantire e tutelare tanto i produttori quanto i consumatori di tutta Europa. La caratteristica principale dell’Aceto Balsamico di Modena IGP, come di tutte le altre DOP e IGP, è la limitazione geografica dell’area di produzione. Infatti, deve avvenire interamente nel territorio di origine, per mano di soggetti aderenti al sistema e operanti all’interno delle regole previste dal disciplinare produttivo e dal sistema di controllo e certificazione. La gestione dell’intero “sistema” è delegata a un Consorzio di tutela, costituito dai produttori e dagli altri componenti della filiera, che insieme decidono e applicano strategie, azioni di promozione e di tutela, affinché possano giungere al consumatore informazioni certe, chiare e ...
  • 25 April 2018

    Tutela IG: formaggere DOP nei ristoranti

    Un sistema di quote latte interno, che dimostra sul campo di riuscire a patrimonializzare i produttori di latte (e non i caseifici), consentendo al contempo di mantenere un prezzo della materia prima più elevato rispetto a quello di mercato. Un nuovo piano produttivo, approvato nei giorni scorsi dall'assemblea del Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano e ora al vaglio dei singoli produttori, che permette di regolare più agilmente l'offerta, senza rischiare di impattare sulle quotazioni (per altro cresciute del 14% lo scorso anno). Colpendo pesantemente i super splafonatori, che producono più del 20% dello slot assegnato (25 euro al quintale). Un nuovo sistema di comunicazione, capace di federare uffici stampa che operano nei principali mercati di sbocco e non solo. Un meccanismo di contrasto alle contraffazioni su larga scala, che culmina in una proposta al governo che verrà: introdurre, nei ristoranti del Balpaese, formaggere che garantiscano ai clienti che quello ...
  • 20 April 2018

    La Lenticchia di Alatmura IGP sbarca in tutta Italia

    Primi effetti per il rispetto dell'Indicazione Geografica  "Lenticchia di Altamura IGP". I titolari di due aziende agricole di Altamura sono stati denunciati con l'accusa di frode in commercio. Anche se effettivamente coltivano il gustoso e sano legume, non possono utilizzarne il nome poiché questa possibilità spetta ai produttori che rispettano il disciplinare approvato dalla Commissione europea su richiesta del Consorzio di tutela e valorizzazione. I Carabinieri Forestali del Parco nazionale dell'Alta Murgia hanno effettuato dei controlli in materia agroalimentare, proprio sulla corretta tracciabilità ed etichettatura. Le verifiche hanno riguardato varie aziende e realtà produttive. Sotto osservazione sono finite due aziende agricole altamurane che vendevano riportando la dicitura "lenticchia di Altamura". Le confezioni risultano così in contrasto rispetto all'indicazione protetta "Lenticchia di Altamura IGP" che è stata registrata e tutelata dall'Unione europea il ...
  • 20 March 2018

    Cibo sicuro nell’ agroalimentare: sequestrati prodotti evocanti marchi di qualità

    Continuano i controlli a largo raggio, del Comando Carabinieri per la tutela Agroalimentare, finalizzati al contrasto delle illegalità nel comparto agroalimentare a tutela del consumatore e degli operatori di settore. La perseverante attività dei militari dei Reparti Carabinieri per la Tutela Agroalimentare, a seguito del controllo di 30 aziende dislocate sul territorio nazionale, ha portato: • in Piemonte e Val d’Aosta alla contestazione di svariate anomalie amministrative nell’ambito dell’etichettatura e della rintracciabilità; giungendo al sequestro di: • in provincia di Campobasso, 109.000 uova per carenza di elementi utili per risalire alla provenienza del prodotto; • in provincia di Avellino, 3 quintali di latte di bufala privi di rintracciabilità e denunciata 1 persona per irregolare esercizio dell’attività produttiva; • in provincia di Napoli, 95 bottiglie contenenti limoncello poiché mancanti degli elementi essenziali per risalire alla ...
  • 17 March 2018

    Il Parmigiano Reggiano DOP a fianco del movimento dei formaggi naturali

    Non tutti i consumatori sanno quale sia la differenza tra formaggi a latte crudo e formaggi pastorizzati. Di questo si è discusso oggi a FICO in un incontro che ha coinvolto Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità e i presidenti dei Consorzio dei formaggi DOP più importanti d’Italia: Parmigiano Reggiano DOP e Grana Padano DOP. Piero Sardo nel suo libro “Formaggi naturali. Viaggio alla scoperta dei migliori d’Italia” ci racconta che, rincorrendo la massima igienicità richiesta dalle normative igienico-sanitarie, si è azzerata o quasi la flora batterica. La pastorizzazione elimina circa il 99% dei batteri del latte, senza distinzioni tra quelli dannosi per l’uomo e quelli che invece conferiscono un sapore unico a ciascun formaggio. Così il sapore si standardizza, diventa uniforme, identico in ogni stagione. Poche multinazionali producono fermenti per tutto il mondo. Ceppi di batteri estratti da latte munto chissà dove, selezion...
  • 9 March 2018

    Vino in polvere spacciato per Chianti DOP e false etichette: in sei mesi più di 56mila violazioni sul web

    Una frode alimentare di portata mondiale, con un giro d’affari di 200 milioni di euro, con 2mila venditori online che spacciano Chianti DOP contraffatto per autentico. Individuate ben 39 etichette di WineKit, che altro non è che un preparato chimico in polvere per fare il vino in casa. Le etichette sono invitanti, riportano la scritta made in Italy e Chianti, ma non c’è nulla di più lontano dal prodotto originale protetto dalla legislazione comunitaria. Grazie alle tecnologie di Griffeshield, azienda specializzata in nuove tecnologie informatiche a supporto delle medie e grandi aziende internazionali, in sei mesi, fino a metà gennaio di quest’anno, il Consorzio Vino Chianti DOP ha rilevate ben 56.075 violazioni. L’attività di protezione e tutela è stata possibile grazie a un attento monitoraggio web, utilizzando le specifiche tecniche informatiche, che ha rilevato tutti gli utilizzi impropri del marchio Chianti, rimuovendone ben il 78%. Nello specifico, le ...
  • 8 March 2018

    Cibo Sicuro: riscontrate numerose irregolarità

    Da verifiche finalizzate alla sicurezza nel comparto agroalimentare, i militari del Reparto Speciale dell’Arma, dislocati su tutto il territorio nazionale, conseguivano i seguenti risultati: • in provincia di Cuneo, nel settore dei marchi di tutela, all’interno di salumifici e aziende agricole, rilevavano irregolarità amministrative, per 16.000 euro, per assenza di autorizzazioni da parte dei consorzi di tutela; • in provincia di Reggio Emilia e Bologna, sequestravano 571 kg di conserve ortofrutticole per mancanza di elementi riconducibili alla provenienza del prodotto; • in provincia di Caserta, a seguito di mancata rintracciabilità venivano sequestrate 1.800 uova; • in provincia Salerno, 5,2 tonnellate di caffè e 20 quintali fra prodotti ortofrutticoli, conserve di pomodoro e dolciumi venivano sequestrate per mancanza di documentazione comprovante la provenienza degli stessi prodotti. Inoltre, venivano sequestrati anche 20 kg di formaggio falsamente ...
  • 13 February 2018

    Nasce il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare

    In data odierna, per effetto del Decreto Legislativo 12 dicembre 2017 n. 228 e per riconfigurazione del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari, nasce il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare. L’importante comparto di specialità, il cui efficace operare è chiaramente imposto da un articolato sistema normativo, anche di derivazione comunitaria, e da una più consapevole esigenza dei cittadini, più che mai partecipi dell’applicazione delle norme a presidio dei diritti del consumatore, è a pieno titolo inserito tra i Reparti Speciali dell’Arma. Al comando del Colonnello Luigi Cortellessa, composta da militari altamente specializzati nelle plurime e complesse fonti normative a presidio della produzione agricola e alimentare, l’unità è oggi articolata su una struttura centrale, Uffici del Comando e Reparto Operativo, e su una struttura periferica di 5 Reparti Tutela Agroalimentare, con competenza interregionale (Torino, Parma, Roma, Salerno e ...
  • 19 December 2017

    Nac, periodo natalizio: intensificati gli interventi per la sicurezza agroalimentare

    Sono in corso su tutto il territorio nazionale controlli a largo raggio nel settore vitivinicolo, finalizzati al contrasto delle illegalità nel comparto agroalimentare svolti dai Nac il Comando Carabinieri politiche agricole e alimentari  dei Reparti Carabinieri tutela agroalimentare,  a tutela del consumatore e degli operatori di settore. Sono state sottoposte a verifica 33 aziende vinicole su tutto il territorio nazionale. In provincia di Ascoli Piceno, i Nac hanno sequestrato  200 litri di vino da tavola posto in vendita come prodotto DOC  e DOCG (Prosecco, Montepulciano d’Abruzzo, Cerasuolo di Vittoria, ecc.)  con apposizioni di false etichette, nell’occasione è stata  denunciata una persona per frode in commercio e contraffazione dei marchi di tutela. Nelle provincie di  Cuneo, Napoli, Pavia, Reggio Emilia, Salerno, Torino, Verona e Vicenza sono stati  sequestrati 41.048 ettolitri di vino da tavola, che sarebbe stato immesso alla commercializzazione ...
  • 14 December 2017

    NAC, sicurezza agroalimentare: sequestrate oltre 23 tonnellate di prodotti alimentari

     I NAC del  Reparto Carabinieri Tutela Agroalimentare di Salerno, a seguito di verifiche svolte a nella provincia di Napoli, a Casandrino hanno sequestrato  11 tonnellate di riso e 3 quintali di pesce congelato per la mancanza di rintracciabilità sulla provenienza degli alimenti. L’operazione, a presidio di beni essenziali di largo consumo, è stata condotta per garantire che giungano sulle tavole dei cittadini, specie in procinto di un momento di tradizionale convivialità come il Natale, solo cibi sicuri. La costante attività preventiva della specialità dell’Arma, finalizzata ad evitare la circolazione di alimenti potenzialmente dannosi per la salute, in questa settimana ha portato al sequestro, solo in Campania, di oltre 23 tonnellate di prodotti alimentari. Fonte: Comando Carabinieri politiche agricole e alimentari SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO
  • 13 October 2017

    Consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP: controlli aumentati, scoperte irregolarità

    Un formaggio a pasta filata venduto sfuso ed etichettato come Mozzarella di Bufala Campana DOP nel reparto gastronomia di due catene della Grande distribuzione in Germania. L’irregolarità è stata scoperta nel corso di uno dei monitoraggi all’estero effettuati dal Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Immediatamente è scattata la segnalazione da parte del Consorzio all’Ispettorato centrale qualità e repressione frodi del ministero delle Politiche agricole (Icqrf), che ha avviato la procedura “ex officio” prevista dall’Ue, con la responsabilità diretta di ogni Stato membro. Saranno le autorità preposte a definire le ipotesi di illeciti e le conseguenti azioni giudiziarie. “Il mercato tedesco è strategico per l’export della Mozzarella di Bufala Campana DOP, come abbiamo potuto confermare partecipando alla fiera Anuga di Colonia, che si è conclusa proprio ieri con un bilancio molto positivo in termini di promozione della bufala Dop. ...
  • 8 September 2017

    Fermata la vendita di 30 milioni di lattine di Prosecco DOP falso su Alibaba

    L'assalto al Prosecco DOP non sembra aver fine. Prima il dentista inglese che consiglia di non berlo perché farebbe male ai denti. Oggi sul web un produttore austriaco propone la vendita di lotti di lattine di prosecco (120mila l'ordine minimo) sulla piattaforma web di Alibaba, il gruppo cinese, dedicata ai commercianti. Peccato che il prosecco in lattina non esiste. Svanisce, tutto qua. A fermare il commercio (30 milioni di lattine) sono stati gli ispettori dell'Unità di repressione delle frodi, istituito due anni fa dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. Cento ispettori che vigilano il web mattina e sera in cerca di prodotti italiani falsi. "È un'operazione che dà il segno della grandezza del fenomeno delle contraffazioni - ha scritto sul sito web del dicastero il ministro Maurizio Martina - e spiega concretamente come l'Italia sia all'avanguardia nel contrasto. Abbiamo portato avanti più di 2mila interventi di protezione con risultati di ...
  • 11 August 2017

    Prosecco DOP, buono e “green”

    Tre milioni e mezzo di ettolitri, un terzo della produzione regionale, per la zona DOP oltre 23 mila ettari, di cui 3.350 entrati in produzione quest’anno. Questi i numeri del “sistema Prosecco DOP” in Veneto, il vino protagonista di questi anni in cui i prezzi dei bianchi volano, sempre più richiesti in Italia e sopratutto all’estero. Che sia una “bolla” destinata a sgonfiarsi lo si vedrà fra qualche anno, intanto i numeri confermano il trend positivo. Per il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco si profila una produzione in linea con la domanda perché l’introduzione dei nuovi vigneti ha bilanciato il calo produttivo previsto per la vendemmia ormai alle porte. Intanto aumentano del 7 per cento gli imbottigliamenti nel primo semestre del 2017 così come cresce l’export, punto di forza del Prosecco DOP. «Il primo quadrimestre segna un incremento complessivo del 6,9 per cento» spiega Stefano Zanette, presidente del Consorzio di Tutela della DOC Prosecco, ...
  • 17 July 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, la sfida di Raimondo: «Pronti produrla a meno 18 gradi»

    Si ascrive dei meriti: «Quelli di aver fatto cadere alcuni pregiudizi intorno alla nostra filiera - dice -. Anche su come si lavora qui al Sud. Questo ci è valsa una più ampia apertura di credito da parte delle istituzioni». E ancora: «Siamo diventati una casa trasparente, oggi guardano a noi come un modello». Domenico Raimondo, 46 anni, salernitano, ha inaugurato in giugno il suo terzo mandato alla presidenza del Consorzio per la Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Il suo obiettivo e quello del consiglio che lo ha riconfermato alla guida di una filiera che nell'area della DOP conta 15 mila addetti con un fatturato al consumo di 56o milioni di euro, è quello di rafforzare la posizione sul mercato, specie straniero, sdoganando anche il prodotto congelato attraverso una modifica all'attuale disciplinare di produzione («È provato che mantiene caratteristiche inalterate», dice) e di preservare il marchio da aggressioni e campagne spesso denigratorie. Fo...